La California brucia, Malibù circondata dalle fiamme

Le autorità hanno ordinato l'evacuazione per l'intera città di Malibù. L'incendio, battezzato Woolsey Fire, è scoppiato giovedì

Ordine di evacuazione per l'intera città di Malibù, in California, accerchiata dagli incendi. Lo hanno annunciato i media americani.

L'incendio, battezzato Woolsey Fire, è scoppiato giovedì e in poco tempo ha saltato la Freeway 101. Ora le fiamme sono dirette verso l'oceano. Le autorità hanno così oridinato l'evacuazione della zona, mentre i vigli del fuoco sono al lavoro per spegnere i roghi.

L'ordine di lasciare le case riguarda tutti i 13.000 abitanti della cittadina balneare che si estende su circa 34 chilometri di costa. In pericolo 75.000 abitazioni, la maggior parte delle quali sono case per le vacanze (guarda la gallery)

La California brucia

Tutta la California è devastata da una serie di incendi. Le fiamme, favorite dal clima secco e alimentate dal vento, continuano a propagarsi con estrema rapidità. Gli incendi principali (Camp Fire a nord di Sacramento, Hill Fire e Woolsey Fire a nord di Los Angeles) sono tre.

Il governatore pro tempore, Gavin Newsom, ha dichiarato lo stato d'emergenza. Migliaia le persone che stanno scappando dalle loro case (guarda il video)

Commenti

Albius50

Sab, 10/11/2018 - 08:28

La CALIFORNIA e i suoi abitanti sono il simbolo dell'autodistruzione, di fronte a leggi locali PUNITIVE GREEN sulle emissioni abbiamo ormai sistematici INCENDI RIPETITIVI e chiaramente forti emissioni di C02 e con devastazioni di CASE da loro costruite in posti dove non dovrebbero stare oggi MALIBU' zona di fama mondiale ma IMMERITATA proprio x la volontà di chi ci abita.