Canada, arriva il burattino trans per insegnare il gender ai bambini

L’idea dei promotori di questi video è quella di normalizzare l'idea della fluidità di genere e incoraggiare i bambini a "esplorare" il loro genere, magari attraverso il travestimento e altre pratiche

In Canada, sotto l'apparenza di un'iniziativa antibullismo, arriva il burattino "transgender" per insegnare ai bambini le "questioni di genere".

Il progetto è guidato dalla Fondazione Jasmin Roy Sophie Desmarais, che ha sede a Montreal ed è stato diffuso con l’eufemismo linguistico di "social and emotional learning to help children with the process of identity affirmation" (cioè "apprendimento sociale ed emotivo per aiutare i bambini nel processo di affermazione dell'identità").

Il burattino in questione è rappresentato in età scolare (per connettersi meglio con i bambini di quell'età), e in origine si chiamava Julia, ma Julia è alle prese col suo genere e sente nel suo cuore che è un ragazzo e vuole essere chiamata Julien. Quindi il messaggio che arriverà ai bambini è semplice: il tuo genere non è dettato dalla biologia e il tuo corpo è irrilevante per quello che sei realmente, e può essere cambiato!

Julien/Julia è il/la protagonista di numerosi video che forniscono ciò che gli attivisti del progetto chiamano gli "strumenti necessari" per i bambini e i loro genitori "disorientati" su questi temi. I video fanno parte delle video-lezioni gratuite (insieme a opuscoli educativi) che intendono promuovere nelle scuole canadesi l’introduzione dell'identità di genere nei bambini "durante la prima infanzia" in modo che "comprendano e accettino la diversità di genere, l'identità di genere e l'espressione di genere".

I burattini sono stati scelti sulla base dei successi ottenuti negli anni da Sesame Street, uno spettacolo per bambini che combina live action, sketch comedy, animazione e marionette. L’idea dei promotori di questi video è quella di normalizzare l'idea della fluidità di genere e incoraggiare i bambini a "esplorare" il loro genere, magari attraverso il travestimento e altre pratiche.

Alcuni ritengono, addirittura, che "la fluidità di genere possa essere identificata prima che il bambino sia persino in grado di comunicare". Jasmin Roy, della fondazione, ha affermato che il pubblico previsto è molto mirato. "Abbiamo bisogno di sviluppare abilità emotive e sociali per educatori, genitori e bambini che stanno attorno a quei bambini che esplorano il loro genere o espressione", ha detto. "Se hai un figlio puoi mostrare loro i video e dire: ‘è così che ti senti? Di che cosa hai bisogno? come posso aiutarti?’".

L’iniziativa non è l’unica tesa ad introdurre l'ideologia gender per i piccoli del Canada, con il benestare del premier, Justin Trudeau. C’è già stata la "Drag Queen Reading Hour", proposta attraverso la quale delle drag queen hanno letto libri di favole pro-Lgbt a bambini nelle biblioteche di tutto il paese. C’è stata anche l'inclusione della fluidità di genere nell'educazione sessuale (in particolare nei curriculum Sogi) in diverse province canadesi mentre attivisti trans hanno spinto la Brown University a sopprimere uno studio che espone il pericolo del transgenderismo.

Commenti

valerie1972

Dom, 09/09/2018 - 19:36

Ma se la fantomatica mafia del fantomatico complotto della fantomatica teoria gender non esiste, non esistono nemmeno il fantomatico pupazzo trans e le fantomatiche lezioni. E visto che siamo nel regno della fantasia, perché non rispondere con fantomatiche e inclusive somministrazioni curative di Zyklon-B? Per giocare, ovvio, se no qualche babbeo se la prende a male...

Ritratto di dr.Strange

dr.Strange

Dom, 09/09/2018 - 19:42

quindi se uno è convinto di essere Napoleone lo facciamo generale....

Ritratto di roberto_g

roberto_g

Dom, 09/09/2018 - 19:44

Pura follia... quale genitore vorrebbe che il proprio figlio crescesse desiderando di tagliarsi il birillino?

Divoll

Dom, 09/09/2018 - 20:13

Il compito della scuola e' istruire: leggere, scrivere, storia, matematica, latino, ecc. I genitori si dovrebbero rivoltare contro tutti questi i tentativi di lavare il cervello ai bamibni sul gender. Non e' materia scolastica, specialmente per i piu' piccoli!

Killimangiaro

Dom, 09/09/2018 - 20:15

CHE SCHIFO

dot-benito

Dom, 09/09/2018 - 20:38

MI PARE CHE I DEFICIENTI NON MANCANO IN NESSUN STATO

GPTalamo

Dom, 09/09/2018 - 20:55

(Copio un mio stesso post di oggi): Una volta pensavo che la TV mettesse in costante visibilita gli omosessuali per suscitare curiosita' e aumentare gli ascolti. Adesso pero' sono convinto che' c'e' dietro un'azione sistematica di un gruppo che vuole fare "ingegneria sociale" e cambiare i costumi del mondo. Rimango col dubbio, ma chi e' che finanzia tutto questo? Chi ha piu' interesse e piu' soldi per distruggere i valori cristiani? La massoneria, i comunisti o qualche altro gruppo etnico (ebrei? islamici?). Insomma, chi e' il gruppo piu' probabile in questo cambiamento di valori sociali? Non penso che queste direttive vengano dal popolo in generale.

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 09/09/2018 - 20:58

Ma perché nessuno li ferma o li denuncia o li insegue con i forconi? Se lasciamo che impongano la cultura gender senza reagire significa che i maschietti ormai sono senza palle. Quindi di sessualità incerta, di genere neutro. E allora forse hanno ragione questi sostenitori del genere indefinito. Auguri e figli masch...no, no, pardon; come viene viene, a piacere.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 09/09/2018 - 21:01

Vedremo come se la intenderanno con gli immigrati di cultura islamica. Mi sembra che da quelle parti sono in continuo aumento numerico. A buon intenditor ... perlomeno ci sarà qualcuno che riempirà di botte certe teste vuote.

Divoll

Dom, 09/09/2018 - 21:03

Fossi un bambino, a veder l'essere multi-cornuto nella foto a sinistra, scapperei urlando.

MOSTARDELLIS

Dom, 09/09/2018 - 21:11

Il Canada è ormai il paese dei gay, a cominciare dal loro capo di governo. Auguri... e figli maschi...ops..un po' difficile.

Ritratto di Professor...Malafede

Professor...Malafede

Dom, 09/09/2018 - 22:15

Bastardi! Giù le mani dai bambini!

Ritratto di mailaico

mailaico

Dom, 09/09/2018 - 22:31

Pena di morte!

sparviero51

Dom, 09/09/2018 - 22:42

LI STRAMORTACCILORO E DI CHI LI FINANZIA !!!

Ritratto di Giano

Giano

Dom, 09/09/2018 - 23:21

@GPTalamo, pensi bene, è una strategia precisa che stanno applicando da anni. Il fine è il totale dissolvimento sociale, culturale, economico e morale dell'Occidente. Anche l'immigrazione incontrollata fa parte di questo progetto.

Popi46

Lun, 10/09/2018 - 06:51

Ma perché questi tipi hanno messo nel mirino proprio i bambini? Sperano di fare più proseliti? Ma non hanno ancora capito che le pulsioni sessuali sfuggono ad ogni tentativo di modifica?

vince50

Lun, 10/09/2018 - 08:06

Un modo come un'altro per fare leva su bambini non in grado di affrontare queste situazioni confondendoli.Insomma una vigliaccata a tutti gli effetti,camuffata in modo vergognoso da personaggi se non altro squallidi.