Pluri-veterano e di famiglia indiana. È il ministro della Difesa in Canada

Un passato in polizia, Harjit Sajjan è stato in Bosnia e tre volte in Afghanistan con l'esercito. Ora è nel gabinetto di Trudeau

A vederlo in giacca e cravatta parrebbe un elegante uomo politico, membro liberale del parlamento canadese, con un passato. Le foto in mimetica di Harjit Sajjan sono un po' meno rassicuranti. Il nuovo ministro della Difesa canadese, membro del governo guidato da Justin Trudeau, è un tosto veterano.

Un passato in polizia, nella squadra anti-gang di Vancouver, Sajjan è poi passato alle forze armate, che l'hanno inviato prima in Bosnia e poi, per tre turni, in Afghanistan, a Kandahar. Nel 2013 è stato insignito di una medaglia al servizio per avere dato un contributo importante nella lotta ai talebani.

Nel consegnargli il riconoscimento, le autorità canadesi dissero allora che la sua "conoscenza della cultura locale e delle dinamiche tribali servì per lavorare meglio con i leader afghani e identificare il comando degli insorti". Nato in India, il nuovo ministro si è trasferito in Canada con la famiglia quando aveva cinque anni.