Caso Battisti, l'Italia al Brasile: "Lo status di rifugiato va rivisto"

Il governo italiano ha chiesto al presidente italiano di rivedere lo status di Battisti. Ci sarebbe già il via libera di due ministri

Il governo italiano torna in pressing sul Brasile. Perché lo status di rifugiato politico dato da Luiz Inácio Lula da Silva a Cesare Battisti è uno schiaffo in faccia alle sue vittime. L'ex terrorista del gruppo eversivo "Proletari armati per il comunismo" è stato, infatti, condannato all'ergastolo in Italia per gli omicidi commessi negli Anni di piombo, ma non ha mai scontato la sua pena. E adesso si gode la libertà in Brasile. Da Roma è arrivato un appello al presidente brasiliano Michel Temer affinché gli tolga lo status di rifugiato politico.

Quattro omicidi, un ergastolo e nessun giorno di galera. Battisti deve tutto a Lula. È anche grazie a lui che all'Italia è stata l'estradizione. Ed è sempre grazie a lui che il terrorista rosso è stato rimesso in libertà. Eppure si tratta di un pluri omicida. Al tempo degli Anni di Piombo faceva parte del gruppo eversivo "Proletari Armati per il Comunismo" (Pac). Ai quei tempi ha freddato quattro persone, eppure il governo brasiliano gli ha persino regalato la carta d'identità.

Il governo italiano non si è dato per vinto. E, stando a quanto riporta il quotidiano O Globo, avrebbe già chiesto al Brasile di tornare sui suoi passi rivedere lo status di rifugiato politico che Battisti aveva ottenuto nel 2010 dall'allora governo Lula. "L'istanza è stata trasmessa in via confidenziale", si legge sul quotidiano brasiliano secondo cui la domanda, che è già stata sottoposta a una "prima analisi tecnica", ha già ottenuto il via libera di due ministri del governo Temer.

Commenti

rudyger

Lun, 25/09/2017 - 17:23

Tutta scena dei nostri governanti comunisti. Finchè ci sono loro al governo, Battisti non ritornerà in Italia. Ma ti pare che metteranno in galera un loro compagno?

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Lun, 25/09/2017 - 17:44

Più che sceneggiate non sanno fare e prendono in giro gli italiani ed i morti fatti da questo schifoso assassino. Certo con questo assassino è impossibile dimenticare il comportamento di una baldracca francese d'origine italiana.

Enricolatalpa

Lun, 25/09/2017 - 18:03

Una pura e semplice vergogna! In questi casi, servirebbe il Mossad, in silenzio lo riportano in Italia senza che nessuno se ne renda neanche conto a scontare la sua giusta pena. Altro che rifugiato politico; questo è un delinquente assassino impunito!

emigrante

Lun, 25/09/2017 - 19:13

Se ce lo ridanno, poi bisogna anche mantenerlo. Sara' anche politically scorret, ma credo che con molto meno, in Brasile, si possa trovare chi puo' risolvere drasticamente la questione

semelor

Lun, 25/09/2017 - 19:26

Ha proprio ragione Enricolatalpa, sarebbe la soluzione il Mossad, come Eichmann, Entebbe... saremmo orgogliosi della nostra Patria. Avremmo il coraggio di alzare la testa con orgoglio.

F.C.G.

Lun, 25/09/2017 - 19:27

Auguro a Lula e Battisti una lunga prigionia per le loro colpe.

aldoroma

Lun, 25/09/2017 - 19:35

In Italia e un galera per sempre

Ritratto di ALCE BENDATA

ALCE BENDATA

Lun, 25/09/2017 - 19:39

Mossad lo avrebbe giá rimpatriato.

Ritratto di Dreamer_66

Anonimo (non verificato)

vottorio

Lun, 25/09/2017 - 19:54

non dimentichiamo che, all'epoca, la Suprema Corte brasiliana aveva espresso parere favorevole all'estradizione di questo feroce assassino. poi, in attesa di una decisione, Lula incontrò Napolitano e subito dopo prese la decisione di concedere autonomamente "asilo" al delinquente con grande soddisfazione di Carla Bruni, all'epoca first lady di Francia.

Ritratto di Pippo1949

Pippo1949

Lun, 25/09/2017 - 20:07

Proviamo ad espèllere tutti i viados brasiliani come persone non gradite. E vediamo cosa succede.........ma non ci sono e quindi ci facciamo trattare a pesci in faccia pure dai pallonari delle favelas........

istituto

Lun, 25/09/2017 - 20:20

" In Brasile va rivisto lo status di rifugiato"..... ed in Italia invece va " rivisto" ,cioè eliminato, il PERMESSO UMANITARIO che è il trucco per introdurre nel nostro Paese i CLANDESTINI che non hanno diritto allo status di rifugiato.

moshe

Lun, 25/09/2017 - 21:00

'Lo status di rifugiato va rivisto' ..... ..... ..... un paese come l'Italia, che grazie allo status di rifugiato ci ha riempito di cani e porci, dovrebbe perlomeno pensare prima di fare certe affermazioni !!! Al di là di questa considerazione, il caso Battisti, come già scritto da qualcuno, sarebbe già stato risolto da tempo dal Mossad, purtroppo noi abbiamo i pulcinella.

Tarantasio

Lun, 25/09/2017 - 21:22

e del milione di profugati in casa nostra si dice niente...

Ritratto di Nordici o Sudici

Nordici o Sudici

Lun, 25/09/2017 - 21:39

IN GALERA!!!

Silvio B Parodi

Lun, 25/09/2017 - 21:52

Anna 17 certo e' che tu non le mandi a dire vero?? brava!! la Carla' ha avuto la sua parte nell'inghippo comunista, e come scrivi tu e' vero e' una baldracca, prima si e' fatta fare da uno dei rolling stone poi da Eric Clamton in fine da quel polacco criminale di Zarkozy, il tutto per diventare premier de France, piu' pxxxxxa di cosi'!!!! ciao

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Lun, 25/09/2017 - 21:57

MI CONGRATULO CON IL GOVERNO BRASILIANO: HA DE FACTO CONCESSO IL DIRITTO DELLO IUS SOLI A UN PREGIUDICATO ASSASSINO RENDENDOGLI LA LIBERTÀ ALTRO CHE PATIRE ANNI DI GALERA NELLE SGANGHERATE PRIGIONI, PARDON CASE CIRCONDARIALI, ITALICHE ... SOLO I LADRI DI POLLI SE LA MERITANO.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 25/09/2017 - 22:02

Vicenda vergognosa da molti anni. Complicità comuniste da vomito. Andrebbero arrestati in parecchi.

blackbird

Lun, 25/09/2017 - 22:07

Battisti è stato condannato all'ergastolo. In Portogallo questa condanna non esiste. Se decidesse di finire i suoi giorni in quel Paese, prenderebbe la pensione italiana e vivrebbe libero e spensierato. E non ci sarebbe estradizione verso un paese così crudele da tenere in galera una persona finché vive!

uberalles

Lun, 25/09/2017 - 22:16

Ok, trattenete Battisti e vi mandiamo anche i migranti...

killkoms

Lun, 25/09/2017 - 22:40

un "compagno che sbagliava"!

curatola

Mar, 26/09/2017 - 04:30

l'eccellenza dei nostri servizi segreti lo avrebbe incidentato.

Ritratto di abj14

abj14

Mar, 26/09/2017 - 05:23

Come già fatto notare da altri, questa iniziativa del (s)governo italiano PiDiota è semplicemente patetica, commovente e pidiota. Mi piacerebbe da matti saper quante richieste di informazioni ha inviato solo negli ultimi 4 anni (da Lampedusa 3 ottobre 2013) ai paesi di provenienza, tramite le rispettive ambasciate, per i cosiddetti richiedenti asilo e/o status di rifugiato (politico, climatico, religioso, culturale, sessuale, etc) importati in Italia alla rinfusa. Ci sarebbe da sbellicarsi dalle risate, o dalle lacrime, nell'apprendere quanti di questi poveri esseri umani sono in realtà ricercati dalla loro giustizia e/o evasi dalle patrie galere.

pier1960

Mar, 26/09/2017 - 06:25

tra i personaggi del nostro governo e del governo brasiliano cosa possiamo aspettarci di buono?

Popi46

Mar, 26/09/2017 - 06:49

Stupisce la tempestività d'azione del governo italiano, solo una trentina d'anni per mettere a punto la richiesta

orailgo38383838

Mar, 26/09/2017 - 07:03

avanti tutta!! deve tornare...e in manette

portuense

Mar, 26/09/2017 - 07:16

meglio tardi che mai, dopo aver votato per eliminare il reato di clandestinità........ci ripensano

umberto nordio

Mar, 26/09/2017 - 08:43

Con le centinaia di migliaia di delinquenti e parassiti a cui noi diamo "rifugio", abbiamo il coraggio di lamentarci per quello che abbiamo fatto scappare?

Trinky

Mar, 26/09/2017 - 09:02

Vedrete che appena verrà ordinata l'estradizione Battisti misteriosamente sparirà.....

Ritratto di mircea69

mircea69

Mar, 26/09/2017 - 09:13

L'ennesima conferma dello stato a cui è ridotta l'Italia del dopoguerra: conta meno del due di picche!

Ritratto di Dreamer_66

Dreamer_66

Mar, 26/09/2017 - 09:21

"Il governo italiano ha chiesto al presidente italiano di rivedere lo status di Battisti". E cosa ha risposto Mattarella???

Ritratto di marfra37

marfra37

Mar, 26/09/2017 - 09:32

Se torna in Italia, dopo un anno ce lo troveremo a pontificare su tutte le TV compresa Mediaset

giagir36

Mar, 26/09/2017 - 09:52

Ma quale carcere? Non conoscete la giustizia italiana? Estradizione in Italia. Risultato: un anno o due di arresti domiciliari, una cattedra in qualche universitá, un seggio in parlamento, vitalizio. Molto meglio lasciarlo in Brasile.

Ritratto di mortimermouse

mortimermouse

Mar, 26/09/2017 - 10:05

quando era Berlusconi a chiedere, la sinistra diceva tutto il contrario! ora la sinistra fa come faceva Berlusconi a suo tempo! ma com'è che i cre.tini fingono di non ricordare queste giravolte della sinistra? :-) i casi sono due: o sono idioti, o sono cre.tini !!!!! :-)

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 26/09/2017 - 10:42

se viene in Italia un posto al governo lo avrà con il PD.Anna17 macchè assassino è una falce martello come piace a voi.Ma che venga in Italia e sarà assolto un po di arresti domiciliari e tutto passerà.Enricolatalpa il Mossad si comportò da fuorilegge,anche tu lo sei?

giagir36

Mar, 26/09/2017 - 11:27

@ mortimermouse 10:05 Berlusconi voleva l'estradizione per metterlo in galera, la sinistra la chiede per lasciarlo libero (e "valorizzarlo"). Sai quanti interessanti articoli sullo ius soli o sulla legge contro il fascismo potrà scrivere una volta in Italia!

Enricolatalpa

Mar, 26/09/2017 - 11:51

Caro franco-a-trier, a volte il fine giustifica i mezzi! Il tuo ragionamento ricalca il pensiero di Neville Chamberlain alla vigilia della II guerra mondiale; sappiamo tutti come andò a finire...

Enricolatalpa

Mar, 26/09/2017 - 11:59

Purtroppo, e dico purtroppo, temo che marfra37 e giagir36 abbiano ragione. Tuttavia, ciò non significa che lo stato italiano possa prostrarsi alle distorsioni buoniste che animano la nostra società del "politically correct", almeno se vuole evitare di fare l'ennesima figura di paese delle banane. C'è un limite a tutto, almeno si spera!