Catalogna, Puigdemont: "L'Europa ora deve reagire"

Il governatore destituito della Generalitat catalana da Bruxelles risponde a Madrid: "Accettiamo sfida delle elezioni"

Dopo il silenzio di queste ore, torna a parlare Carles Puigdemont. Il governatore destituito della Generalitat catalana si trova a Bruxelles e proprio dalla capitale belga prova a d aprire nuovamente una trattativa con Madrid accettando la decisione del governo centrale di convocare nuove elezioni in Catalogna in tempi brevi: "Gli indipendentisti catalani sono pronti ad accettare la sfida delle elezioni del 21 dicembre. Consideriamo le elezioni del 21 dicembre come una sfida democratica - ha detto Puigdemont - le sfide democratiche non ci spaventano". Poi sulle voci di una sua fuga, Puigdemont chiarisce: "Noi non abbiamo mai abbandonato il governo, noi continueremo a lavorare. Non sfuggiremo alla giustizia ma ci confronteremo con la giustizia in modo politico. Mi trovo a Bruxelles per evidenziare il prblema della Catalogna nell'Unione europea". Puigdemont ha poi anche fatto alcune osservazioni sulle accuse di sedizione da parte di Madrid a suo carico: "Non fuggiremo la giustizia, ci confronteremo con la giustizia ma politicamente. Si tratta di una denuncia non sostenibile da un punto di vista giuridico che persegue idee e persone, non un reato. Minacciare una condanna fino a trent’anni di carcere significa porre fine agli ideali che sono alla base dell’Europa ed è un prezzo troppo caro da far pagare alla gente". Puigdemont ha poi aggiunto: "Se mi fosse garantito un processo giusto tornerei subito in Catalogna per continuare il mio lavoro".



Infine ha rivolto un messaggio proprio all'Unione europea: "All'Europa chiedo che reagisca, deve reagire. La causa catalana mette in questione i valori su cui si basa l'Europa ed è prezzo troppo caro da fare pagare alla gente". E a Puigdemont ha immediatamente risposto l'Ue: "Non commentiamo i commenti: questo è e rimane una questione interna spagnola", ha affermato la portavoce della Commissione europea Mina Andreeva.

Il giudice della Audiencia Nacional, Carmen Lamela, ha convocato l'ex presidente della Catalogna, Carles Puigdemont, l'ex vicepresidente Oriol Junqueras e i consiglieri indagati per presunta "ribellione" per interrogarli nelle giornate di giovedì 2 e venerdì 3 novembre.

Commenti

martinsvensk

Mar, 31/10/2017 - 13:43

Si, si, riempiti la bocca di queste parolone, Pastelero, intanto sei scappato via e chiederai sicuramente asilo politico che sarebbe una cosa inaudita dal momento che fuggi da uno stato democratico e sei tu che hai infranto la legge insieme con la tua cricca radicale. Vedrai che fine farete nelle prossime elezioni dove sparirete per sempre, grazie a Dio. Albert Rivera Presidente e Ines Arrimada sua vice. Avanti ragazzi fate pulizia, con i vostri volti puliti e onesti, in questa regione!

cir

Mar, 31/10/2017 - 13:57

Grande CATALOGNA !bisogna cancellare gli stati europei che sono asserviti al potere mondialista usrealiano . qualsiasi prezzo .

cgf

Mar, 31/10/2017 - 14:15

il giusto processo è quello che dovrà assolverlo prima ancora di iniziare il dibattimento. IMHO sapeva benissimo a cosa andava incontro.

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Mar, 31/10/2017 - 14:31

Non chiede l'asilo perche' non puo' ... gli piaccia o no vive in paese democratico... e gli Stati europei sono sovrani per cui l'Europa non puo' intervenire. Cercare di internazionallizzare il suo sogno non fa che ridicolizzare i catalani (indipendentisti e non). Non se lo meritano...

Celcap

Mar, 31/10/2017 - 14:41

Se qualcuno mi spiega perché uno che viene eletto con elezioni regolari in Spagna (Nazione sovrana) e di conseguenza fa parte, a tutti gli effetti, dello stato Spagnolo (anche se non é nel governo centrale ma in una regione periferica; sto parlando di Puigdemont) deve essere ascoltato dall’Europa contro il suo paese che é membro ufficiale e senza coercizioni dell’Europa stessa me lo dica perché non ci sono né le ragioni ne i presupposti per doverlo ascoltarlo. Se l’Europa lo ascolta siamo all’anarchia.

mumble

Mar, 31/10/2017 - 14:41

Francamente non capisco i continui attacchi e gli insulti rivolti a Puigdemont. E' così difficile capire che la globalizzazione economica ha travolto gli stati nazione che hanno perduto la loro funzione storica §? è colpa di Puigdemont ? La Spagna sparirà comunque e senza appello. Come l'Italia, la Gran Bretagna e gli USA stessi. Se non fosse così avremo ancora l'impero romano d'occidente. Spiace x i ostalgici perchè soffrono inutilmente.

MASSIMOFIRENZE63

Mar, 31/10/2017 - 14:42

Puigdemont era stato avvertito che se dichiarava l'indipendenza della Catalogna si beccava 30 anni di carcere + perdeva stipendio e pensione (da dirigente). Ma lui l'ha fatto lo stesso. Si può essere più fessi?

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mar, 31/10/2017 - 15:24

@mumble, attento a quello che dici. Quando cadde l'impero romano (che, con tutti i suoi difetti, aveva portato la civiltà in mezza Europa...), abbiamo avuto il medioevo, un lunghissimo periodo parecchio oscurantista, con i feudi, la caccia alle streghe e le persecuzioni religiose. Stai auspicando un nuovo medioevo??

Ritratto di Pilsudski

Pilsudski

Mar, 31/10/2017 - 15:25

Forse qualcuno dovrebbe informare il povero compagno Piccionmont che se vuole chiedere asilo politico e' meglio che lo faccia a Cuba, in Ecuador, in Venezuela o nella Repubblica del Donbass, e non in Belgio- dove se arriva il mandato di cattura internazionale emesso dalla Spagna lo impacchettano e lo rimandano a casa. Le autorita' europee continuano a rispondergli picche. Il "president" dovrebbe ricordarsi una volta per tutte il famoso detto catalano: "Ll tropp stropp..."

Ritratto di Marcello.508

Marcello.508

Mar, 31/10/2017 - 15:41

Certo, stabilisce lui qual'è il giusto processo. Ma falla finita, torna, sottoponiti al giudizio della magistratura se hai le palle per farlo e controbatti le accuse. Altrimenti un bel tacere non è stato mai scritto.

elpaso21

Mar, 31/10/2017 - 15:48

Ma chi glielo fece fare.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 31/10/2017 - 15:54

E quale sarebbe il giusto processo? Quello che ti lascia indenne? Lo dicono tutti, scegline una più originale.

mumble

Mar, 31/10/2017 - 16:18

@liberopensiero77: 1) fare una analisi/previsione non è auspicare una determinata soluzione (prevedere di morire non significa VOLER morire); 2) il riferimento all'impero romano d'occidente era casuale, ovvero un esempio di una istituzione antica morta e sepolta; 3) il Medioevo fu tutt'altro che un periodo buio, basti pensare agli sviluppi potentissimi della filosofia e della cultura che furono le basi imprescindibili su cui poggerà il Rinascimento.

LOUITALY

Mar, 31/10/2017 - 16:24

che rivoluzionario da salotto! ridicolo

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Mar, 31/10/2017 - 16:25

Vittimismo senza frontiere!!! ... e senza vergogna. Voleva far uscire la Catalogna dalla Spagna ed alla fine e' uscito lui lasciando la cittadinanza nei guai e nella disperazione. Continuano ad andarsene le imprese, i capitali ed il turismo (importante industria) e' in caduta libera.

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Mar, 31/10/2017 - 16:37

Giusto processo? ed io vorrei pagare le tasse solo per un giusto uso, non per pagare il "sogno" di questo signore e compagnia. Ne vedremo delle belle quando si scopriranno i conti che hanno ridimensionato reparti ospedalieri e chiuso ospedali, in tanti quartieri si fa lezione in containers perche' non ci sono soldi per fare scuole, e se non ci fossero i fondi spagnoli non potrebbero neanche pagare tutte le pensioni.

Boxster65

Mar, 31/10/2017 - 16:57

Dopo l'indipendenza della Catalogna attendiamo anche quella della Cima di Rapa. Il solito burocrate dell'armiamoci e....partite!! Puigdemont ha fatto il ruggito del coniglio!!!

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mar, 31/10/2017 - 17:17

@mumble, punti di vista, per me (e per i liberali in genere) il medioevo è stato un periodo oscurantista, dominato dalla Chiesa cattolica e dalla sua cultura oppressiva e integralista sotto vari aspetti, e di filosofia c'era solo quella cristiana, finché non è sorto l'umanesimo, con la riscoperta dei classici greci e romani, e lì si sono gettate le vere basi del rinascimento. E comunque, non vedo come si possano dare per spacciati gli Stati-nazione, quando invece sono ancora tutti lì. Certo, in molti casi stanno perdendo una parte della loro sovranità a vantaggio di organizzazioni sovranazionali come l'ONU o l'Unione Europea, che sta diventando uno Stato federale sovranazionale. Da questo, a dire che spariranno Italia, Gran Bretagna e USA, è un modo per fare previsioni indimostrate.

Divoll

Mar, 31/10/2017 - 17:33

@ martinsvensk - Si, stato molto democratico, lo abbiamo visto. Lei non sara' per caso uno di quelli che sostengono l'indipendenza del Tibet dalla Cina?.............

Divoll

Mar, 31/10/2017 - 17:37

Molti qui si dimenticano che la Spagna e' una monarchia. Non si sta affatto comportando da stato democratico (la democrazia prevede l'autodeterminazione dei popoli), ma da dittatura. Del ressto, l'intera UE e' un'enorme sovra-dittatura che teme l'autodeterminazione e la liberta' dei popoli europei.

mumble

Mar, 31/10/2017 - 17:48

@liberopensiero77: per carità, tutti i punti di vista sono rispettabili. Non penso di essere depositario di verità particolari. Noto solo che già oggi, per fare un esempio, quasi tutte le leggi italiane sono recepimenti di direttive comunitarie e la stessa giurisprudenza italiana è sempre più influenzata da quella della Corte Europea. Gli Stati Nazione sono ancora lì perchè è un processo di destrutturazione partito da pochi decenni. Sono previsioni indimostrate, ma ritengo molto probabili. Sulla Chiesa nel Medioevo non sono d'accordo. I classici greci e latini ci sono pervenuti solo grazie al lavoro dei chierici nelle Abbazie, nei monasteri e nelle Università nate grazie alla intuizione degli intellettuali Cristiani. LA Chiesa sarà anche stata oscurantista nel Medioevo, ma solo sela guardiamo coi nostri parametri: era di gran lunga l'Istituzione più aperta e lungimirante tra quelle esistenti all'epoca.

mumble

Mar, 31/10/2017 - 17:49

Comunque è notevole come si possa passare da Puigdemont alle Università medioevali in poche righe.....

martinsvensk

Mar, 31/10/2017 - 17:58

Divoli, non mi importa niente del Tibet e della Cina, ma sostengo con passione l'unità della Spagna, paese che mi piace tanto, che considero il più libero e tollerante d'Europa con ogni minoranza dagli stranieri ai gay, dove ho una casa e i miei più cari amici e dove mi sento più a casa che in Italia o in Svezia.

provenzale01

Mar, 31/10/2017 - 18:11

E' ovvio che se la Catalogna vuole la indipendenza deve andare contro le leggi e la costituzione spagnola che altrimenti non glielo consentirebbero mai. Attualmente e' in corso in Sapgna una prova di forza ed il rispetto della legalita' ed il processo non c'entrano nulla . Questa prova di forza vede soccombere, al momento, gli indipendentisti. La UE ovvero le banche ed il potere finanziario si sono schierati dall parte di Rajoy che del resto e' stato da loro nominato alla guida del governo spagnolo nello stesso modo in cui la UE ha indicato o per lo meno dato la sua necessaria approvazione alle nostre presidenze Monti, Letta , Renzi . A Puigdemont contesto la mancanza di accortezza e di decisione nella azione non certo il fatto di sottrarsi ad un processo farsa

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Mar, 31/10/2017 - 18:16

@mumble, vero, molti classici ci sono pervenuti grazie al lavoro di monaci e chierici, che ce li hanno tramandati (alcuni, come le opere di Aristotele, sono "rientrate" grazie agli arabi ...), e anche le scuole sono state un'invenzione della filosofia scolastica. Il problema era che la maggior parte della popolazione era analfabeta, e che poi il libero pensiero e la cultura illuminista, e poi scientifica, si sono sviluppati proprio in opposizione alla Chiesa, che ha tentato all'inizio di reprimerli (v. Inquisizione). Il pensiero liberale moderno lo si deve al libero pensiero, non certo a Torquemada.

Divoll

Mar, 31/10/2017 - 18:32

@ martinsvensk - ai catalani non importa niente che a lei la Spagna piaccia tanto unita, hanno le loro aspirazioni e i loro motivi.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mar, 31/10/2017 - 18:33

Caro Puigdemont, di una cosa puoi essere sicuro ... Che questa Europa ottusa, ignorante e prepotente, corrotta nella sua capacitá di Intelligenza dalla volontá di conquista del potere a costo di ogni abbiezione, questa Europa di servi dementi della stupiditá che fa volentieri a meno del principio di Libertá, e che si é messa sotto la guida degli "ideali" dei Borboni, la pagherá cara.

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Mar, 31/10/2017 - 18:48

Informazione: qui l'1-0 certa Chiesa catalana ha permesso di far votare durante la messa con conteggio dei voti compreso!!!! e vorrei ricordare che il Jonqueras (sinistra repubblicana), super religioso ed educato sin dai primi passi nella scuola italiana dopo la proclamazione della Repubblica ha citato proprio la cristianita' e la fraternita'.... intanto il progetto di 10 deputati CUP-anticapitalisti che hanno ricattato fino ad ora il governo stanno vedendo la realizzazione del loro progetto.

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Mar, 31/10/2017 - 18:50

Agli ammiratori del Puigdemont chiedo di spiegare come un Presidente che non accetta la destituzione del governo spagnolo voglia presentarsi alle prossime elezioni convocate dallo stesso governo.... forse e' il caso di preparare una camicia di forza.

Ritratto di CADAQUES

CADAQUES

Mar, 31/10/2017 - 18:53

martinsvensk, si vede che ancora non hai avuto occasione di conoscere la prepotenza di questo paese illiberale, il suo godere delle sevizie di animali innocenti, il record di sangue versato per violenza machista nella intimitá delle mura domestiche, la sfida alla violenza di una struttura giudiziaria e poliziesca fuori da ogni possibilitá di inquisizione ... Una struttura per cui vige la "convenzione" che per qualunque suo delitto e crimine sia esente di essere posta in giudizio ... Ma vai al bar a parlare di pallone, martinsvensk

bobots1

Mar, 31/10/2017 - 20:36

Prima di agire bisogna pensare...se fosse possibile diventeremmo tutti indipendentisti. Ognuno per sè e Dio per tutti! Invece noi alloggiamo ed assistiamo gratis centinaia di migliaia di migranti! Facile fare l'indipendentista.

martinsvensk

Mar, 31/10/2017 - 20:56

Cadaques, il suo linguaggio furente a metà strada tra Savonarola e Grillo pieno di improperi all'intero mondo qui in Svezia sarebbe giá oggetto di studio sulla psicologia umana. Per fortuna sua si trova nel paese che descrive a tinte fosche pur rimanendoci, quindi tanto illiberale non è visto che tollera i suoi anatemi apocalittici. Quanto al pallone non mi piace il calcio e al bar con gli amici parlo d'altro della Catalogna per esempio e dell'indipendenza che mai avrà.

Ritratto di robocop2000

robocop2000

Mar, 31/10/2017 - 21:29

@ cir MA VA A STUDIARE LA GRAMMATICA E LA SINTASSI BISKERO !!

mirror

Mar, 31/10/2017 - 22:38

e' andato a ripararsi dove piove , come se a Bruxelles aspettavano a lui con un tappeto rosso ,per condedergli l'asilo ormai e' una mina vagante , un irresponsabile ,e perfino infantile ,pieno di ideali ,ma solo teoria ,che non vedra' mai realizzare , pippi calzelunghe avrebbre riflettuto al posto suo .

Ritratto di Quasar

Quasar

Mer, 01/11/2017 - 08:48

Puig DEMON t !