Chi era Rita Fossaceca, ​il medico ucciso in Kenya

Era originaria di Trivento (Campobasso) ma da anni lavorava a Novara

Era originaria di Trivento (Campobasso) la dottoressa uccisa ieri in Kenya, Rita Fossaceca, 51 anni, anche se da anni viveva e lavorava a Novara. Nel piccolo centro molisano vivono i genitori e i suoi parenti. Alcuni di loro pochi giorni fa erano partiti per il Kenya e si troverebbero ancora lì, stando a quanto riferiscono molti conoscenti in paese, dove di è presto diffusa una grande apprensione. Lo zio di Rita Fossaceca, don Luigi Di Lella, è uno dei parroci del paese e più volte, anche lui, si era recato in Africa dalla nipote. La donna tornava molto spesso a Trivento, paese con il quale aveva mantenuto un legame intenso e coltivato con dedizione e partecipazione. Proprio a Trivento, in occasione dei suoi periodici rientri, si era resa promotrice di numerose iniziative a sfondo umanitario per ForLife. Iniziative che avevano coinvolto l'intera comunità. In nottata i carabinieri si sono recati nell'abitazione dei parenti della dottoressa per informarli della tragedia. La notizia della uccisione di Rita Fossaceca si è diffusa nel giro di pochi minuti nella cittadina molisana a confine con l'Abruzzo, gettando in un profondo sconforto l'intera comunità.

Commenti

cesar

Dom, 29/11/2015 - 20:24

io non la conoscevo ...ma a detta di chi lavorava con lei ..è una perdita dolorosa come italiano ho anche un altro rammarico dopo aver letto tutte le informazioni ansa..ossia che questi generosi italiani a volte non adottino la prudenza necessaria che ci vorrebbe per vivere in quei paesi cosi disastrati