Il ciclone Mekunu colpisce Oman e Yemen

Il ciclone Mekunu colpisce Yemen e Oman, portando un'ondata di distruzione e morte

Il ciclone Mekunu ha colpito oggi l'Oman, dopo essersi abbattuto precedentemente sull'isola yemenita di Socotra con pioggia e raffiche sino a 180 chilometri orari. Finora la conta dei dispersi ammonta a quaranta persone mentre i morti accertati risultano essere cinque.Tra questi c'è anche una bambina di dodici anni.

Ora il ciclone è stato declassato a "tempesta tropicale". Le autorità locali hanno iniziato le procedure per rimuovere i detriti e hanno chiesto alla popolazione di rimanere nelle proprie case. Il generale Mohsin bin Ahmed al-Abri, comandante della polizia del governatorato di Dhofar, ha invitato tutti a non aver paura e ad assumere comportamenti prudenti. La tempesta ha creato numerosi allagamenti nei villaggi ed ha rovesciato le barche lasciando gran parte dell'isola nell'impossibilità di comunicare con il mondo esterno. Circa 600 persone, le cui case erano a rischio, sono state ospitate presso rifugi momentanei all'interno di alcune scuole. A Salalah, la terza città dell'Oman in ordine di grandezza, manca l'elettricità in divere zone.

Il ciclone Mekunu aveva già ucciso almeno sette persone sull'isola di Socotra, mentre ancora risultano esserci numerosi dispersi nella zona dove è stato dichiarato lo stato di emergenza.