Cina, libro afferma: gay il primo premier Zhou Enlai

Tra un anno un libro rivelerà la vita privata del primo premier della Cina comunista, avrebbe avuto una relazione con un compagno di classe

Un libro che farà scalpore è pronto a essere pubblcato a Hong Kong. All'interno importanti rivelazioni sul primo premier comunista.

Stiamo parlando di Zhou Enlai, primo presidente della Cina comunista. L'uomo, come sostiene il libro, probabilmente era omossessuale, nonostante il lungo matrimonio. Infatti pare avesse una relazione con un compagno di scuola. Una questione che sicuramente farà nascere un bel dibattito nella terra della Grande Muraglia. Il partito comunista infatti vuole che i suoi vertici siano moralmente irreprensibili e l'omosessualità non è vista di buon occhio, seppure non sia più ufficialmente repressa.

L'autrice del libro "La vita emotiva segreta di Zhou Enlai", Tsoi Wing-mui, è una ex giornalista di una rivista politica liberale che già in precedenza ha scritto di tematiche omosessuali. Questo è il suo primo libro. Tsoi ha riletto lettere già pubbliche e diari di Zhou e della moglie Deng Yingchao, inclusi quelli che descrivevano il legame del giovane politico con un compagno di scuola e il distacco emotivo dalla moglie.

"Era un politico gay che ebbe la sfortuna di nascere cent'anni troppo presto", ha scritto Tsoi. "Quando gli autori cinesi sono venuti in contatto con questo materiale, non hanno considerato la possibilità dell'omosessualità", ha concluso. In Cina, ancora oggi ci sono alcune celebrità apertamente gay, ma nessun politico lo ha mai affermato pubblicamente.

Annunci
Commenti

alox

Mar, 29/12/2015 - 22:35

...seppure non sia più ufficialmente repressa: In GALERA come in RUSSIA!