I turisti cinesi maleducati all'estero? Pechino li scheda e "rieduca" tutti

Quando sono all'estero danno una brutta immagine di casa. Le autorità corrono ai ripari

La notizia è di quelle che qualche domanda te la fanno porre. Le autorità cinesi, convinte che il buon nome del Paese vada preservato, stanno pensando di realizzare un database nazionale per schedare i cittadini che all'estero non si comportano come dovrebbero.

I cinesi, quando vestono i panni dei turisti, non sempre si comportano in maniera impeccabile. Sembra questo l'assunto da cui partono a Pechino, consapevoli che nel 2013 hanno superato americani e tedeschi come migliori vacanzieri "spenditori". E che un paio di episodi non hanno gettato una luce piacevolissima sul Paese orientale.

Nel 2013, ricorda la Reuters, uno studente cinese scrisse il suo nome sul muro di un antico tempio egiziano a Luxor. A Hong Kong una coppia della Cina continentale permise al figlio di "liberarsi" su un marciapiede. E lo scorso mese una donna cinese tirò dell'acqua calda a una hostess dell'AirAsia.

​Sono pochi episodi, che certo non bastano per gettare l'onta su un Paese intero. Ma a Pechino sembrano convinti che non vadano sottovalutati e l'agenzia stampa Xinhua ha scritto che è in preparazione un sistema per tenere traccia dei casi di maleducazione di cui i cinesi si rendono protagonisti mentre sono fuori dai confini statali.

I dati raccolti potrebbero essere messi a disposizione di hotel, compagnie aeree e siti di prenotazione e rendere difficile la vita a chi finisce schedato.

Commenti

maurizio50

Mer, 08/04/2015 - 12:23

Tutto vero! I turisti cinesi , quando sono all'Estero, si cxomportano da veri selvaggi. Urlano, schiamazzano, spingono e calpestano gli altri visitatori, addirittura posano le loro manacce sulle opere d'arte!D'altronde provengono da un paese diventato ricchissimo . ma la cui popolazione è , generalmente, di una ignoranza abissale!!!!

Ritratto di gzorzi

gzorzi

Mer, 08/04/2015 - 13:06

Un pò come gli italiani, che al contrario si comportano da incivili dentro e fuori Italia.

Ritratto di Alsikar.il.Maledetto

Alsikar.il.Maledetto

Mer, 08/04/2015 - 13:44

Una cosa del genere, ai governanti italiani, non potrebbe mai venire in mente. Chissà perché la Cina, tra qualche anno, diventerà la prima economia mondiale... Mentre dell'Italia (che fu) probabilmente non rimarrà più traccia: i suoi innumerevoli tesori artistici finiranno all'estero. E gl'italiani? A fare gli schiavi dei cinesi, dei rom, degli africani...

Shot

Mer, 08/04/2015 - 15:08

se in Italia facessero una cosa del genere avremmo un milione di Italiani schedati in un anno.

Ritratto di stock47

stock47

Mer, 08/04/2015 - 15:52

Mi è rimasta impressa nella mente il video di una ragazza cinese che nel supermercato apre un contenitore di gelato, ne mangia una parte e poi lo rimette a posto come se niente fosse.