La Clinton imbarazzata dagli abusi ora "butta" i soldi di Weinstein

Dal '92 a oggi Weinstein ha donato più di 1,4 milioni di dollari ai dem. Ora lo scandalo sessuale fa imbarazzare tutti. E la Clinton trova il modo per sbarazzarsi di quei soldi

"Colpita", "scioccata", "sconvolta". Lo scandalo sessuale che ha investito Hollywood imbarazza non poco Hillary Clinton. Perché lei, come tanti altri democratici, di soldi dal produttore cinematografico Harvey Weinstein, accusato da star, modelle e attrici di esser state molestate sessualmente, ne ha presi davvero tanti. Almeno 1,4 milioni. Che adesso vorrebbe nascondere, buttare via. E il modo migliore per sbarazzarsene è darli in beneficenza.

L'ormai ex 'mogul' di Hollywood, da sempre cospicuo finanziatore dei democratici, era molto vicino ai Clinton. E adesso l'ex candidata democratica alle presidenziali promette di dare via i contributi ricevuti da Weinstein. "Ogni anno dono il 10 per cento delle mie entrate in beneficenza, ne farà parte anche questo. Non c'è alcun dubbio", ha fatto sapere con un comunicato mentre a Hollywood continuano ad aumentare le star che sporgono denuncia. Ora è un fiume in piena di famosissime che, dopo aver taciuto per anni, decenni in molti casi, a turno rivelano che l'ormai ex re mida di Hollywood che una volta poteva condizionare le loro carriere, ha tentato di approfittarsi di loro. Ultime (solo in ordine di tempo) la ex top model, ora attrice e da oggi anche scrittrice, Cara Delevigne, e l'ultima "Bond girl" francese, Lea Seydox.

Weinstein e la sua famiglia hanno donato più di 1,4 milioni di dollari in contribuiti politici al Partito democratico a partire dal 1992. Tra questi anche 10mila dollari a Barack Obama e 46.350 ai Clinton e alla loro Hillpac, il comitato di azione politico che Hillary Clinton ha usato per sostenere altri democratici quando era senatrice. I democratici negli ultimi giorni sono finiti sotto il fuoco delle polemiche per essere stati i destinatari dei contributi politici di Weinstein e i repubblicani avevano chiesto che restituissero i soldi. Kellyanne Conway, la discussa consigliera presidenziale, in particolare, si era scagliata contro la Clinton per non aver detto nulla, e la presidente della commissione nazionale repubblicana, Ronna Romney McDaniel, aveva sostenuto che il silenzio della Clinton era "assordante". Ora la Clinton, intervistata dalla Cnn, ha detto di essere rimasta "sconvolta" dallo scandalo. "È qualcosa di intollerabile da qualsiasi punto di vista - ha spiegato - come tante persone che incontri e con cui parli, c'era un lato diverso di una persona che io e molti altri conoscevamo".

Commenti

giovanni PERINCIOLO

Gio, 12/10/2017 - 10:18

""Colpita", "scioccata", "sconvolta"".... Strano, quando il suo maritino approfittando del suo status circui' la giovane stagista indifesa non risulta che la signora hillary fosse tanto sconvolta.... Certo, tecnicamente quello di Bill non fu uno stupro ma moralmente lo é stato eccome!

Giorgio Colomba

Gio, 12/10/2017 - 10:23

E' la superiorità morale demo-progressista, bellezza...

Jon

Gio, 12/10/2017 - 11:23

Sconvolta..?? Ma come..usava le stesse "procedure" di Bill..!!! Ora giungeranno anche le denunce di quelle che si sono offerte, e lui si e' permesso di rifiutarle...!!!

MOSTARDELLIS

Gio, 12/10/2017 - 11:29

Siamo al ridicolo....

SAMING

Gio, 12/10/2017 - 12:24

Questa è la "dem" Insomma la dem o non la dem ? questo è il quesito. Non sanno risolverlo e vorrebbero governare una nazione. La dem a che mi fa vincere, a chi mi firma il contratto, a chi mi assume ecc ecc e poi, li denuncio. Ma poi, anche 40 anni dopo.

Libero 38

Gio, 12/10/2017 - 12:26

Ora anche l'oca clinton sputa sui dollari che gli ha donati per anni Weinstein a lei e al marito billy.Quello ch'e' disgustoso di tutta questa strana storia non e' solo l'ingiustificabile comportamento del Weinstein, ma anche il comportamento delle mezzecalzette donne(tra queste anche un'italana) che per diventare famose non lo sono diventate famose perche' avevano il cervello ma solo perche' hanno aperte le .....e ora lo accusano di averle strupate.

Ritratto di ager

ager

Gio, 12/10/2017 - 13:09

Quello che mi chiedo è perchè c'è un silenzio così profondo da parte delle vestali del "se non ora quando", Boldrini in testa, forse perchè tocca le icone della sinistra, tra cui Asia Argento, che per poco o tanto successo nel mondo dello spettacolo, niente di più effimero, si sono vendute salvo poi piangere lacrime di coccodrillo? Di sicuro io penso una cosa che chi fa il mestiere più antico del mondo per necessità merita più rispetto ed anche molto di più di queste pseudo star che si sono vendutee per un applauso, sempre pronte però a farci la mmorale....

RolfSteiner

Gio, 12/10/2017 - 14:00

Sepolcri imbiancati...

Libertà75

Gio, 12/10/2017 - 14:07

Non ho capito, si è arrabbiata perché non ha avuto le medesime attenzioni?

roberto zanella

Gio, 12/10/2017 - 14:09

si "Colpita ...e affondata "

killerqueen

Gio, 12/10/2017 - 14:20

Ma perche' tutte queste attrici non hanno denunciato a suo tempo??? sempre la solita solfa..... ci si concede per un tornaconto personale ma poi quando la sconcezza emerge tutte a lanciarsi come iene sulla carogna.... beninteso sono contro questo individuo al 100% ma santocielo un po' di coerenza anche da parte di queste signore!!!!

ex d.c.

Gio, 12/10/2017 - 14:41

Esagerazioni e falsi moralismi. L'unica cosa buona della Clinton è stata proprio la difesa di suo marito da analoghe sotuazioni

CarloLinneo

Gio, 12/10/2017 - 15:43

Weinstein (di chiarissima origine tedesca) si dovrebbe pronunciare "vainstain"e non, come si ostinanon a dire i nostri "telegiornalisti", "uinstin". Cosa diremo noi se i tedeschi, per citare il compositore dell'Aida e Nabucco, dicessero "ferdi"?

onurb

Gio, 12/10/2017 - 15:48

giovanni PERINCIOLO. Nemmeno Harvey Weinstein ha mai stuprato le attrici di cui si circondava. Sono certo che quelle che ci sono andate a letto erano consenzienti. Per fare carriera si fa questo e altro. Le sembrerò sgradevole, ma traggo questo mia opinione dal fatto che le denunce arrivano dopo decenne, a carriera oramai avviata. Le attrici che credevano nelle proprie qualità hanno detto no al potente e hanno fatto carriera senza l'aiuto di Weinstein.

donald2017

Gio, 12/10/2017 - 17:03

la tanto decantata superiorità morale di questi imbecilli non conosce vergogna.......GO TRUMP GO avanti senza paura asfaltali tutti

filger

Gio, 12/10/2017 - 17:19

Mi ero sempre domandato come avesse mai potuto la Argento fare un film a Hollywood.....

frabelli1

Gio, 12/10/2017 - 17:25

La Hilary è sempre più ridicola. Eppure aveva un esempio in suo marito, pare che tutti i Dem abbiano la tendenza a circuire ragazze, iniziando dalla casata Kennedy. Ora questa si scandalizza, perché l'America - ora - si scandalizza. Forse prima tutti volevano tenere gli occhi chiusi, faceva comodo.

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Gio, 12/10/2017 - 17:45

Io, trovo un po strano che ci siano donne che all,improviso si ricordano dopo 15,25,30 anni di essere state stuprate, forse saro un pó maschilista ma se una Donna non denuncia subito di essere stata stuprata allora vuol dire che questo "stupro" é successo con la sua volontá, perche se la denuncia succede a distanza di 15,25,30 anni mi sembra che sia una Cosa tirata con i capelli!.

Ritratto di riflessiva

riflessiva

Gio, 12/10/2017 - 17:53

E' veramete grande .voi certamente non avreste fatto altrettanto. Comunque non li butta nel cesso , li da in beneficenza.

mikiz

Gio, 12/10/2017 - 17:55

Ma non ci hanno insegnato che era Trump quello che non aveva rispetto per le donne?

claudioarmc

Gio, 12/10/2017 - 18:08

Luridi democratici adesso i soldi le fanno schifo, mi ricorda il sindaco di San Lazzaro a Bologna anche lei colta da rimorsi a posteriori

Cheyenne

Gio, 12/10/2017 - 19:26

l'ipocrisia dei sinistri è vomitevole

roberto.morici

Gio, 12/10/2017 - 19:29

Se fosse "veramente grande", al tempo della povera Monica, avrebbe buttato nel cesso suo marito e rinunciato al ruolo di First Lady...

hectorre

Gio, 12/10/2017 - 19:44

cosa non si fa per diventare famose!!!!....si infilano nei letti di produttori e poi, dopo anni, fanno le vittime!!!....bastava dire no e andare a lavorare come tutte le altre donne!!!...che tristezza

hectorre

Gio, 12/10/2017 - 20:18

riflessiva....ha dato in beneficenza anche i guadagni di suo marito?...quando, forte della poltrona alla casa bianca, metteva sotto la scrivania le stagiste??????....

Silvio B Parodi

Gio, 12/10/2017 - 20:19

riflessiva... ad arrampicarsi sugli specchi ci si rovina le unghie!

Massimo25

Gio, 12/10/2017 - 20:37

LA CLINTON é più scema di quanto pensassi..

lavieenrose

Gio, 12/10/2017 - 20:42

riflessiva ho il vago sospetto che la "grande" con un abile giro contabile li darà in beneficenza a se stessa e non sarà la prima volta. Sinceramente non riesco a capire se lei è una persona ingenua o in mala fede perchè la chiusura per ferie dell'intelligenza non può durare 365 giorni all'anno

idleproc

Gio, 12/10/2017 - 21:04

onurb. Proprio convinto che "Le attrici che credevano nelle proprie qualità hanno detto no"? ...e raccontano la storia, tra l'altro nota nell'ambiente, dopo anni e defilandosi?

Ritratto di roberta martini

roberta martini

Ven, 13/10/2017 - 06:33

Di uomini come il produttore ce ne sono sempre stati,ce ne sono e ce ne saranno sempre. Le donne che lo sanno, girano alla larga da questi assatanati, se vogliono fare carriera ci vanno insieme, basta cosi'

Dordolio

Ven, 13/10/2017 - 07:32

Personaggio disgustoso protagonista di disgustose storie. Va detto però che Hollywood è SEMPRE stata così. E lo si scriveva a chiare lettere ancora in anni non sospetti. Il tutto veniva chiamato propriamente: "Passaggio per il sofà del produttore". E chissà perchè nessuno finora se ne è mai scandalizzato. Ripeto: non era una chiacchiera, ma veniva tranquillamente riportato da libri, articoli di giornale, critiche cinematografiche. E la faccenda veniva data per scontata come cosa ovvia.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Ven, 13/10/2017 - 08:25

Ma se lo sapevano tutti. E sappiamo pure che i democratici del mondo sono interessati solo ai soldi, possibilmente guadagnati con una chiacchiera; al sesso scabroso praticato in proprio o da altri. E capirai perché circolavano certi film di m spacciati da capolavori.

uberalles

Ven, 13/10/2017 - 08:47

Povera Hillary: il marito l'ha riempita di corna, gli sponsor hanno imitato il caro Bill, forse sarebbe il caso che si ritirasse a lavorare con l'uncinetto insieme alla Boldrini, sempre che, viste le attitudini, ne siano capaci...

giovanni951

Ven, 13/10/2017 - 09:03

quello che ha fatto costui, lo hanno fatto in tanti, tra p4oduttori, registi & co. Del resto, si sa, che il concedere le proprie grazie é il prezzo da pagare per il successo. E poi com’é che queste storie vengono fuori dopo cosí tanti anni? cosa c’é sotto?

roseg

Ven, 13/10/2017 - 12:02

E già la ex first lady non ne era a conoscenza...PECUNIA NON OLET.