Cnn: "Trump riconoscerà Gerusalemme capitale di Israele"

Il presidente americano, Donald Trump, martedì dovrebbe annunciare che gli Stati Uniti riconoscono Gerusalemme come capitale israeliana

La notizia era nell'aria ora arriva la conferma, anticipata dalla Cnn: gli Stati Uniti riconoscono Gerusalemme come capitale israeliana. L'emittente di Atantalo riferisce citando "funzionari statunitensi con conoscenza diretta e diplomatici stranieri". Ora si aspetta solo che Trump faccia l’annuncio, mentre firma la rinuncia a mantenere l’ambasciata americana a Tel Aviv per altri sei mesi. Un obiettivo che Israele attendeva da tempo.

Alcune fonti ritengono che Trump tenterà di attenuare il malcontento palestinese, forse dicendo che solo Gerusalemme Ovest è capitale di Israele, in contrasto con la parte orientale della città, che i palestinesi rivendicano come proprio seggio di governo. Ma al momento non c’è ancora niente di certo: "Il presidente - ha detto un portavoce della Casa Bianca - ha sempre detto che è una questione di quando, non se. Il presidente sta ancora valutando le opzioni e non abbiamo nulla da annunciare".

Un’altra fonte della Casa Bianca ha raccontato alla Cnn che non è stata ancora presa una decisione definitiva. L’annuncio metterebbe gli Stati Uniti in una singolare posizione con i propri alleati. Mentre Israele rivendica Gerusalemme come sede del governo, infatti, non vi sono ambasciate straniere, dato che la comunità internazionale vede quella di Gerusalemme come una questione da risolvere come parte di un più ampio accordo di pace.

Trump però ha fatto una campagna impegnandosi a spostare l’ambasciata, una promessa fatta dai precedenti presidenti che si sono fermati di fronte alle complessità della situazione e alle reazioni che potrebbe innescare.

Commenti

Edith Frolla

Sab, 02/12/2017 - 12:59

E chi se ne frega di quello che riconosce quell'utile idiota di Trump ? Da italiano riconosco solo la posizione della mia Patria secondo la quale Gerusalemme NON è la capitale di Israele.

giannide

Sab, 02/12/2017 - 13:28

Quando lo stato di Israele venne fondato nel 1948 – ha ricordato Al-Hadlaq – non esisteva uno stato [arabo] chiamato Palestina. Che piaccia o no, Israele è uno stato sovrano indipendente, ed è riconosciuto dalla maggior parte delle nazioni che amano la pace e la democrazia. Il gruppo di stati che non riconoscono Israele è composto dai paesi della tirannia e dell’oppressione. Ad esempio, la Corea del Nord non riconosce Israele, ma questo non sminuisce in nulla Israele e la sua esistenza”.

Demy

Sab, 02/12/2017 - 13:56

Oltre ad esportare la "democrazia" con le bombe, addeso nominano anche le capitali all'estero.

Cheyenne

Sab, 02/12/2017 - 13:57

MI PARE ESTREMAMENTE GIUSTO

Ritratto di eaglerider

eaglerider

Sab, 02/12/2017 - 15:23

Grande TRUMP ! Fatti non parole ! E adesso i sinistri sinistri come Gentiloni, Mogherini & c. che faranno?

Popi46

Sab, 02/12/2017 - 15:39

Trump farà la cosa giusta,noi tutti come occidentali,abbiamo le nostre radici culturali in Atene ( madre del ns pensiero filosofico),Gerusalemme (prima patria del monoteismo),Roma (culla del diritto civile,che ancora si studia all'Universita'). I palestinesi,che oggi pretendono la sovranità su Gerusalemme,sono arrivati parecchi secoli più tardi e che titoli hanno se non quelli derivanti da pretestuose politiche passeggere?

arkangel72

Sab, 02/12/2017 - 16:35

sembra che il genero di Trump detti l'agenda di governo! E' un modo per ringraziare gli ebrei per il sostegno datogli in campagna elettorale a un anno dalla sua elezione. Sicuramente non sarà considerato un segno di pace da parte dei palestinesi.

venco

Sab, 02/12/2017 - 17:01

E certo, Israele è il cinquantatreesimo stato degli Stati uniti.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Sab, 02/12/2017 - 17:39

ma cosa è carnevale già in Israele? Vedendo questo pagliaccio in foto..

Pitocco

Sab, 02/12/2017 - 18:34

Quando un paese si perde su queste insignificanti annunci si capisce che la sua politica estera è solamente succube e non primaria.

forbot

Sab, 02/12/2017 - 18:42

Ma che venite a raccontare? Gerusalemme era già la capitale dello Stato di Israele ai tempi di Nabucodònosor, re di Babilonia, quando questi la invase con il suo esercito, facendo razzia dei beni di ori e argento dal tempio e prigionieri, nei quali c'era anche il profeta Daniele. Se a distanza di secoli questa Capitale ritorna agli israeliti, dov'è il male?

Tobi

Sab, 02/12/2017 - 19:53

Qui bisogna fare veramente un gran sforzo per capire. Negli USA il deep state tenta di far cadere Trump con la questione della presunta interferenza dei russi nelle elezioni presideziali americane. E Trump che fa? Decreta lui stesso la capitale di uno stato estero. Bah! Credevo Trump fosse presidente, nonché cittadino americano. Nessuna critica se è lui ad interferire con gli altri? Oppure al deep state gli va bene così?

Tobi

Sab, 02/12/2017 - 19:56

venco. mi sa che devi invertire. Israele è il primo stato degli Stati Uniti, e gli altri 52 seguono.

soldellavvenire

Sab, 02/12/2017 - 20:08

ah, se lo dice trump...

soldellavvenire

Sab, 02/12/2017 - 20:12

oltre la democrazia trump esporta anche la geografia: adesso vediamo se israele sposta il governo nella “nuova capitale”

Ritratto di Leon2015

Leon2015

Sab, 02/12/2017 - 20:28

@franco: non capisci? è per ripararsi dai razzi palestinesi.

Pitocco

Dom, 03/12/2017 - 09:29

@forbot con il tuo stesso ragionamento, Roma possedeva tutto il Mediterraneo e l'Europa.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Dom, 03/12/2017 - 09:45

Leon2015, vero si.

forbot

Dom, 03/12/2017 - 20:54

@# Pitocco # sicuramente quelli che erano sulle sue sponde stavano meglio di come stiamo adesso.

seccatissimo

Lun, 04/12/2017 - 04:21

x soldellavvenire Sab, 02/12/2017 - 20:12 x Tobi Sab, 02/12/2017 - 19:53 x Demy Sab, 02/12/2017 - 13:56 La verità è che nel 1980 il parlamento israeliano ha approvato una legge fondamentale (l'equivalente di un emendamento costituzionale) che proclamava "Gerusalemme, unita e indivisa capitale di Israele" Il parlamento ed il governo israeliani con tutti i ministeri israeliani hanno sede a Gerusalemme, tranne il ministero della difesa che è rimasto a Tel Aviv per motivi di sicurezza. Gli americani considerano Gerusalemme la capitale di Israele: il riconoscimento è stato formalizzato con una legge del 1995 Fino ad ora l'ambasciata americana in Israele era a Tel Aviv ora Trump intende trasferirla a Gerusalemme; tutto qui ! Quale è il problema per voi ?

Tobi

Sab, 09/12/2017 - 23:08

per seccatissimo: Il 7 ottobre 2002 il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha approvato la Risoluzione 1322 (2002) confermando le precedenti Risoluzioni 476 e 478 del 1980, 672 del 1990 e 1073 del 1996 e "tutte le proprie altre Risoluzioni rilevanti". La Corte Internazionale di Giustizia in una sua opinione ufficialmente espressa nel 2004 ha confermato la validità di tali risoluzioni, in particolare della Risoluzione 478, affermando come sia (Ris. CdS 476) "inammissibile l'acquisizione di territorio con la forza" e che tutte le misure amministrative e legislative intraprese da Israele e volte ad alterare lo status di Gerusalemme, inclusa la "legge base" Israeliana che dichiara Gerusalemme quale propria capitale, costituiscono una "violazione del Diritto internazionale".