La Commissione europea avvia una procedura contro l'Ungheria per la legge anti-Soros

L'esecutivo di Bruxelles ha inviato una lettera di messa in mora al governo di Budapest per la legge che mette a rischio l'università di Soros. Orban si difende e attacca il magnate americano: "È uno speculatore nemico dell'euro"

La legge sull’istruzione superiore approvata nelle scorse settimane dal Parlamento di Budapest, che mette a rischio la sopravvivenza della Central European University di George Soros, "non è compatibile con le libertà fondamentali del mercato interno” e “con il diritto alla libertà accademica garantito dalla carte dei diritti Ue". Lo ha stabilito la Commissione europea, che ha avviato oggi il primo passo verso una procedura di infrazione nei confronti dell’Ungheria di Viktor Orbán, scendendo così in campo a difesa dell’università di proprietà del magnate americano.

La Commissione Ue mette in mora Budapest per la legge anti-Soros

L’esecutivo di Bruxelles ha inviato, infatti, al premier ungherese, “una lettera di messa in mora sulla legge sull’istruzione superiore”. La decisione, secondo il vice-presidente della Commissione, Valdis Dombrovskis, è stata presa "sulla base di un approfondito parere legale". La cosiddetta legge anti-Soros, che obbliga gli atenei stranieri con sede in Ungheria a dotarsi di una sede nel proprio Paese d’origine e ad operare sulla base di un accordo bilaterale tra il governo del Paese d’origine e quello ungherese, oltre a limitare la libertà accademica, non sarebbe compatibile, infatti, secondo il vice presidente dell’esecutivo comunitario, con i principi del mercato interno europeo, ponendo limiti alla libertà di stabilimento e alla fornitura di servizi. Budapest, ora, ha un mese di tempo per rispondere all’azione legale intrapresa da Bruxelles. “La lettera di messa in mora è il primo passo verso la procedura di infrazione, ma l’Ungheria ha il tempo di reagire”, ha assicurato Dombrovskis, “sulla base della reazione, la Commissione deciderà sui prossimi passi". Si tratta, dunque, del primo colpo assestato da Jean-Claude Juncker al premier ungherese. E nel mirino della Commissione non ci sarebbe solo la legge che porterebbe alla chiusura dell’Università del miliardario americano. Le leggi sul diritto d’asilo, sulla registrazione delle Ong e la consultazione pubblica lanciata dal governo ungherese “Let us stop Brussels”, “lasciateci fermare Bruxelles”, i cui contenuti sono stati definiti oggi "scorretti" e "altamente ingannevoli" dalla Commissione, destano preoccupazioni nell’esecutivo comunitario, che continua a nutrire dubbi sulla compatibilità con il diritto Ue di queste iniziative.

Orbán si difende e attacca Soros: “È uno speculatore nemico dell’euro”

A parlare dello stato dei diritti fondamentali in Ungheria, oggi, al Parlamento europeo, è stato proprio il premier ungherese, Viktor Orbán, che, dopo l’avvio della procedura di infrazione da parte della Commissione, ha negato di essere intenzionato a chiudere l’università di Soros. Si tratta di accuse “assurde” e “infondate” secondo il premier ungherese. "La modifica tocca 28 università straniere che operano in Ungheria, limita la possibilità di abusi e pone fine ai privilegi che sono accordate alle università straniere rispetto a quelle europee", ha chiarito il premier magiaro, che ha affermato di avere "l'obbligo di garantire che le università europee e ungheresi non si trovino in posizione di svantaggio rispetto ai concorrenti stranieri, a prescindere da quanto sia potente o ricco il proprietario". Orbán è passato quindi all'attacco proprio del magnate di origini ungheresi. Soros “è uno speculatore americano che attacca l'Ungheria e che ha distrutto la vita di milioni di europei con le sue speculazioni, ed è anche nemico dell'euro nonostante sia tanto stimato qui e ricevuto da leader europei", ha detto il premier ungherese durante il dibattito all’Europarlamento. Domani, infatti, a ricevere George Soros sarà proprio il capo della Commissione europea, Jean-Claude Juncker. Il premier ungherese si è dovuto accontentare, invece, del confronto con il vicepresidente dell’esecutivo di Bruxelles, Frans Timmermans, nell'emiciclo di Strasburgo.

Il premier ungherese: “Sui migranti l’Ue ci deve ringraziare”

Orbán ha risposto, inoltre, alle accuse dell’Unione europea affermando che le critiche ungheresi servono a correggere "gli errori" dell'Ue. "Per molti aspetti, non siamo soddisfatti di come l'Ue lavora: quando la critichiamo è perché vogliamo correggere questi errori", ha detto Orbán durante il dibattito al Parlamento europeo. E sulle contestazioni per il trattamento dei migranti il premier magiaro ha detto che Bruxelles deve dire “grazie” all’Ungheria per aver cercato di contenere i flussi migratori. "I migranti vogliono transitare in Ungheria per andare in Austria, in Germania e in Svezia”, ha detto Orbán, “noi rispettiamo le regole di Schengen per l'interesse degli austriaci, dei tedeschi e degli svedesi, pensiamo di meritare un ringraziamento, non un attacco". Il premier ungherese ha però riaffermato l’impegno del governo ungherese nel “rispettare le regole europee”. Regole che potrebbero costringere l’esecutivo magiaro, nelle prossime settimane, a fare un passo indietro sulla legge che porterà alla chiusura dell’ateneo fondato da Soros a Budapest.

Commenti

chiara 2

Mer, 26/04/2017 - 21:42

L'Europa, l'arma più crudele che sia mai esistita sulla faccia della Terra

Ritratto di hernando45

hernando45

Mer, 26/04/2017 - 21:45

L'unico che glie le ha "cantate" in aula a BRUXELLES a Juncker indovinate chi è, quello che i COCOMERIOTAS presenti in questo FORUM (non serve far nomi perche li conosciamo bene tutti Andrea) dicono che a Bruxelles non c'è mai!!! SALVINI!!! AMEN.

giosafat

Mer, 26/04/2017 - 21:49

Beh, ci sono mille altri modi per mettere in difficoltà la creatura di soros fino a strozzarla. Basta pescarne uno nel mazzo...et voilà, con buona pace dei parrucconi ue vogliono dettare legge in casa d'altri. Ma la misura si sta colmando e la diga finirà inevitabilmente col cedere. Ci sarà da ridere, per piangere non ci saranno più lacrime.

Una-mattina-mi-...

Mer, 26/04/2017 - 21:58

L''URSS EUROPEA, LA DITTATURA TRAVESTITA CHE CI ATTANAGLIA NON AMMETTE DEROGHE. FARA' SICURAMENTE LA FINE DEL REGIME SUO ISPIRATORE, ANZI PEGGIO

piazzapulita52

Mer, 26/04/2017 - 22:04

Vedremo chi l'avrà vinta! La democrazia oppure la dittature UE! Forza Orban non mollare!!!

Ermanno1

Mer, 26/04/2017 - 22:05

BRAVI BRUXELLES!!! SI COMPORTANO COME SE FOSSERO AL DIRETTO COMANDO DI QUESTO INDIVIDUO!! SANZIONANO L'UNGHERIA ALLA FACCIA DELLA SOVRANITÀ DEL STATI!! SOROS È A CAPO DI OGN CHE CI STANNO RIEMPIENDO DI MIGRANTI, E GIUSTAMENTE LO PROTEGGONO!!! BASTA EUROPA BASTA EURO!!! È ORA DI DIRE BASTA A QUESTI ALLEATI DEI POTERI FORTI!!

Tarantasio

Mer, 26/04/2017 - 22:19

SANZIONI, SANZIONI PER TUTTI QUELLI CHE NON VOGLIONO GLI EXTRAS IN CASA PROPRIA... I DITTATORI SENTONO LA SEDIA SCALDARSI SOTTO IL C..O

Ritratto di nazionalista_sardo

nazionalista_sardo

Mer, 26/04/2017 - 22:35

il nwo☪✡☭卐 ☈ di sinistra✮ globalista non tollera insubordinazioni

Raoul Pontalti

Mer, 26/04/2017 - 22:39

Caro Viktor criticare la UE è un atto dovuto e ne convengo, infrangere invece le norme europee è un illecito. Soros è quello che è , ma il tuo modo di combatterlo è peggiore del male che dici di volere scacciare. Sui migranti: non è con i muri tra nazioni europee che si risolve il problema, ma con l'efficienza e soprattutto l'efficacia delle strutture pubbliche: se tua polizia sulle strade si preoccupa solo di taglieggiare gli automobilisti e alle frontiere con SRB, UA, RO e HR di estorcere denaro alla dogana non risolvi né problemi di migranti né di criminalità.

Ritratto di direttoreemilio

direttoreemilio

Mer, 26/04/2017 - 22:39

Il problema , é che oltre a essere uno speculatore antieuropeista, Soros é un ebreo sionista e per questo protetto dalla Commissione europea che é presidiata da sionisti e massoni, corrotti. Jean-Claude Juncker si sá che é un corrotto e che davanti a un bicchiere di vino cambia il parere a secondo il colore del vino.

tRHC

Mer, 26/04/2017 - 22:41

imbroglioni...imbroglioni e magnaccia!!!!!

aredo

Mer, 26/04/2017 - 22:46

Orban ha ragione ma non ha capito chiaramente che Soros e la mafia UE sono pappa e ciccia. L' Unione Europea è un cancro.

Ritratto di wtrading

wtrading

Mer, 26/04/2017 - 22:52

Questa e' una chiara dimostrazione da quali poteri e' controllato e diretto l'esecutivo di Bruxelles. E non mi voglio dilungare a discutere di quel beone di Juncker. Piu in fretta ne usciamo meglio e' per tutti. Ma lo dobbiamo fare noi con le buone o con le cattive !!

Ritratto di robergug

robergug

Mer, 26/04/2017 - 22:56

Adesso sappiamo da chi prendono ordini a Bruxelles. Complimenti!

Silvio B Parodi

Mer, 26/04/2017 - 23:11

io metterei in mora l'Europa stupidita' congenita, criminalita' programmata per la distruzione dei popoli, l'europa e' diventata peggio del nazismo!!! bisogna distruggerla prima che sia troppo tardi, FORZA LE PENN E FORZA SALVINI, ungheresi non fatevi mettere sotto!!!

Marcolux

Mer, 26/04/2017 - 23:19

Mi sembra che Orban sia l'unico in Europa a capire qualcosa.

unz

Mer, 26/04/2017 - 23:23

Orban è un Patriota. Soros chi è?

giovanni PERINCIOLO

Mer, 26/04/2017 - 23:26

Che il beone di Bruxelles abbia qualche vecchio debito da saldare a soros?? I dubbi sono sempre leciti cosi come il pensar male, anche se si fa peccato....

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mer, 26/04/2017 - 23:37

Ungheresi, uscite dall'UERSS !!

fifaus

Mer, 26/04/2017 - 23:50

Cittadinanza ungherese per noi tutti!! Fuori da questa europa di burocrati e di finanzieri massoni

Divoll

Mer, 26/04/2017 - 23:56

E questo la dice lunga, molto lunga, su cosa sia veramente l'UE, da chi e' stata voluta, fondata e sostenuta: le grandi elite finanziarie i cui piu' grandi nemici sono i popoli europei. Forza Ungheria, tieni duro e non farti sottomettere dai servi di Soros e Rothschild.

ESILIATO

Gio, 27/04/2017 - 00:48

B A S T A con queste imposizioni dittatoriali di questi quattro passacarte burocrati. A casa mia faccio cio che voglio. Prima riaquistiamo la nostra liberta e meglio e'.

Ritratto di venividi

venividi

Gio, 27/04/2017 - 00:59

Sono d'accordo con Giovanni Perinciolo, la facenda puzza parecchio. In verità ho subito pensato trattarsi di compra-vendita e così molti di voi immagino. Chi pensa male ...

T-800

Gio, 27/04/2017 - 01:25

Come al solito il signor Pontalti (che si definisce fascista) si schiera contro chi prova a mettere il bastone tra le ruote a Soros e sì che un personaggio del genere è la personificazione del demo-pluto-giudaico-massone!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 27/04/2017 - 02:38

I Kommissar dell'UERSS ovviamente obbediscono al loro padrone: Sion.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 27/04/2017 - 02:40

unz - è uno fedele alla sua stirpe.

Gianni11

Gio, 27/04/2017 - 03:51

Guai difendersi dai distruttori! L'UE non lo permette! Bisogna accettare di essere distrutti!

Popi46

Gio, 27/04/2017 - 06:19

Tieni duro Orban!

scorelv1

Gio, 27/04/2017 - 06:20

Uhhh, che sorpresaaaaa..

scorelv1

Gio, 27/04/2017 - 06:21

Surprise......;)

sergio_mig

Gio, 27/04/2017 - 06:23

Junker l'ubriacone si è scoperto, ecco il capo dei servi della finanza che destabilizza l'Europa con l'aggravante di farci invadere da immigrati clandestini impoverendo i popoli UE. Se veramente Soros finanzia la destabilizzazione sarebbe un criminale da fermare subito e mi stupisce che Trump lo asci agire liberamente.

Ritratto di Giano

Giano

Gio, 27/04/2017 - 06:41

In mezzo ad una manica di cialtroni, parassiti, incapaci, venduti e traditori, Orban è l'unico che ha le idee chiare.

LostileFurio

Gio, 27/04/2017 - 07:13

Soros protetto e protettore di speculatori con la complicita' di Bruxelles. Soros new Satana. Se l'Europa ora e' questo meglio andarsene.

01Claude45

Gio, 27/04/2017 - 07:58

lA morte di SOROS potrà essere l'inizio delle libertà in EU. Mai "criminale" fu tanto onorato. L'UE diretta da MASSONI ED EBREI.

acam

Gio, 27/04/2017 - 08:05

avevo uno zio acquisito ungherese, ero molto piccolo 5-6 anni avvocato mi voleva bene mi parlava dell'Ungheria e sosteneva di conoscere la nostra storia meglio di noi, forse era vero la rispettava e ne era ammirato, aveva poca stima delle donne, tanto che divorzio da mia zia, amava profondamente il suo paese di cui non aveva più la cittadinanza per non so quale motivo riuscì a ad ottenere quella tedesca, amava profondamente l'Italia, quello che fa Orban è l'interesse dell'Ungheria e anche europeo, chi non lo capisce ha prosciutto davanti agli occhi. uno cosi con quel carattere lo vorrei per l'Italia a cui rimangono pochi numeri per sopravvivere. Junker i pupazzo mbriago non farà mai gli interessi europei ma tedeschi e lussemburghesi. Bruxelles capitale europea castroneria enorme

killkoms

Gio, 27/04/2017 - 08:05

i servi a difesa del padrone!

bengaltiger

Gio, 27/04/2017 - 08:16

Cosa va a fare Soros da Juncker??

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Gio, 27/04/2017 - 11:23

Soros e Moscovici. I due sionisti che fungono da collegamento tra la servile UERSS e la Famiglia Rothschild, i padroni dell'occidente terminale

cgf

Gio, 27/04/2017 - 11:42

l'Europa è l'unico posto al mondo dove invece di proteggere, supportare, prendere le difese di chi ne fa parte, gli si da contro per favorire chi vuole a tutti i costi entrare ILLEGALMENTE.

Ritratto di -Alsikar-

-Alsikar-

Gio, 27/04/2017 - 14:42

L'Ungheria esca fuori dall'Unione dei Matti. Si affidi di nuovo alle possenti braccia della Santa Madre Russia. Nella peggiore delle eventualità è meglio essere schiavi dei russi che di burocrati gay e politici effeminati della U. E.