Il Comune di Parigi censura l'insegna storica "Il negro gioioso"

Il Comune di Parigi farà rimuovere un'insegna risalente al XVIII secolo che contiene la parola "negro". Rivolta dei cittadini e dei politici di zona

La fabbrica di cioccolato di rue Mouffetard a Parigi è chiusa da tempo ma l'insegna ancora resiste: "Au nègre joyeux", Al negro gioioso. Un nome che piace poco alle vestali del politically correct, che ora ne annunciano la rimozione.

Troppo offensivo il richiamo, scritto e anche ritratto nel dipinto che correda l'insegna, al servitore di colore che serve la cioccolata a una signora dell'alta società parigina. Poco importa che quella cioccolateria aperta nel 1748 ormai non serva più cioccolata da tempo immemorabile e soprattutto che quell'insegna sia stata commissionata dai proprietari nel XVIII o nel XIX secolo.

Su proposta del gruppo comunista, il consiglio comunale della capitale francese ne ha deciso la rimozione: quell'antica scritta, che da secoli definisce la connotazione del quartiere, verrà asportata e collocata in un museo. Rappresenterebbe, secondo alcuni, un richiamo troppo scomodo alla tratta degli schiavi. Nonostante la proposta sia passata in consiglio, la politica e la cittadinanza parigina è spaccata.

Il primo consigliere del sindaco socialista Anne Hidalgo ha esortato a votare la mozione comunista solo nel timore di eventuali strumentalizzazioni in caso di bocciatura. Il presidente repubblicano del municipio del V arrondissement, dove l'insegna è attualmente collocata, ha invece espresso un parere contrario, spiegando che "la schiavitù è stata un abominio ma che quella scritta è un segno della continuità storica e di un'epoca". Anche il gruppo ecologista si è detto contrario alla decisione del Comune, spiegando che "la storia non va nascosta ma ricordata".

Contro la rimozione della storica insegna si è anche formato un comitato di cittadini disposti a scendere in piazza pur di mantenerla al suo posto.

Commenti
Ritratto di Kjitt

Kjitt

Mar, 26/09/2017 - 15:46

I soliti idioti !!!!

clamor

Mar, 26/09/2017 - 17:51

I cosidetti "cugini" francesi cercano di assomigliarci, del resto la sinistra è quella che è in tutto il mondo, non si smentisce mai. Da noi mi chiedo quando verrà cambiato il nome a quel paesino lucano che si chiama Lagonegro ?.....

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 27/09/2017 - 16:32

AAA nxxxi gioiosi cercano oche giulive per accoppiamenti antixenofobi.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Mer, 27/09/2017 - 16:34

Il toponimo di Lagonegro verrà politicamente corretto in "Lago diversamente pallido".

routier

Mer, 27/09/2017 - 19:18

Il "politicamente corretto" continua a mietere vittime!