Il console francese in Turchia vendeva barconi agli immigrati

Scandalo a Bodrum. Il console si difende: "Se non lo avessi fatto io, altri avrebbero venduto l’occorrente per il viaggio". Grande imbarazzo all'Eliseo

Un nuovo scandalo si abbatte sull'Eliseo. Il governo francese, tra non pochi imbarazzi, è stato costretto a sospendere Francoise Olcay, il console onorario nella città portuale turca di Bodrum. Un servizio della tivù France 2 l'aveva sorpresa a vendere barconi e giubbotti salvagenti agli immigrati che erano diretti alle isole greche.

Lo scorso fine settimana, proprio su una spiaggia accanto a Bodrum, venne ritrovato il corpicino senza vita del bimbo di tre anni Aylan al Kurdi. L’immagine del corpo riverso sulla battigia, un pugno nello stomaco all’Europa, ha dato il via alle nuove iniziative di accoglienza della cancelliera Angela Merkel. A imbarazzare maggiormente il governo di Parigi sono state le immagini del video di France 2 (guarda qui) che mostravano chiaramente sul materiale nautico della Olcay la targa ufficiale "Agence Consulaire de France" con tanto di tricolore e il motto "Libertè-Egalitè-Fraternitè". Il tutto accanto a gommoni identici a quelli usati dagli immigrati per le traversate e ritrovati sulla spiaggia di Bodrum. Nel servizio televisivo il reporter di France 2, Franck Genauzeau, fa diverse domande alla Olcay dopo aver fatto con lei un giro nel suo negozio. "Lei è consapevole che questa gente che va a morire con questi oggetti che lei vende?". "Assolutamente", replica la donna che non sa di essere ripresa da una telecamera nascosta. "Lei è console onorario di Francia - insiste il giornalista - e sta alimentando il traffico (di esseri umani, ndr)". La Olcay alza le spalle e risponde "si". Poi aggiunge: "Il sindaco alimenta il traffico, la capitaneria di porto alimenta il traffico, il viceprefetto alimenta il traffico". "In che senso?", chiede Genauzeau. "Che lasciano fare, lasciano passare i migranti".

"Se non lo avessi fatto io - si è difesa la Olcay - altri avrebbero venduto l’occorrente per il viaggio ai disperati". Il console onorario ha anche chiamato in correo le autorità locali turche che, a suo dire, sarebbero coinvolte nel traffico di esseri umani. Dopo aver sospeso la Olcay, il ministero degli Esteri francese si è affrettato a ricordare che "l’incarico di console onorario è volontario, non retribuito e compatibile con lo svolgimento di altre attovità incluse quelle commerciali".

Commenti
Ritratto di MACzonaMB

MACzonaMB

Sab, 12/09/2015 - 09:40

Toh!! disgraziatamente è caduta una maschera. Meditare gente, MEDITARE.

Ritratto di carlo61

carlo61

Sab, 12/09/2015 - 10:01

Ecco perchè sono favorevoli all'accoglienza.Sono delinquenti di stato.In Italia ci sono le coop. rosse ,ci sono quelli che organizzano viaggi,altri che affittano alberghi e li riempono oltre il consentito e che fanno soldi alle spalle di questi poveracci in nome dell'accoglienza .Ladri.!!!

VittorioMar

Sab, 12/09/2015 - 10:12

..ovunque ci sono guerre e disordini c'è sempre un francese..

korovev

Sab, 12/09/2015 - 10:37

maczona, forse potresti trovare interessante un video in cui sono stati messi a confronto due interventi di sarkozy. nel primo sostiene che il mescolamento razziale non è solo una sfida ma "un obbligo" e che se la gente non si fosse adeguata , lo stato avrebbe preso provvedimenti. nell' altro, indirizzandosi a dignitari sauditi, li rassicura sul fatto che la francia non imporra mai "un solo modello di civiltà" e che non farà niente per far perdere agli arabi la loro identità. gli unici a dover sparire sono gli europei.

Ritratto di libere

libere

Sab, 12/09/2015 - 10:39

Accuse paradossali, così come il titolo "barconi". Eventualmente vende "barchini". Poi ad alimentare la filiera ci sono: al primo posto i politici europei, chiesa, Bergoglio, e i defedati mentali di sinistra e di destra fautori dell'accoglienza generalizzata. E via via, passando per le onlus che speculano, gli albergatori che fanno affari, volendo si arriva pure alla signora di Bodrum. Che giustamente dice: non lo vendo io, il gommone lo comperano al negozio a fianco. Diciamo che oggidì il giornalismo d'accatto non sa neppure vagliare la spazzatura.

Ritratto di viktor-SS

viktor-SS

Sab, 12/09/2015 - 10:39

Scoperchiata una verità già nota e immensa figura di me**a.

moshe

Sab, 12/09/2015 - 11:36

I francesi sono e saranno sempre figli di buona donna però, sanno fare gli interessi del loro paese, al contrario del nostro governo di m...a che mette il suo popolo sempre all'ultimo posto!

moshe

Sab, 12/09/2015 - 11:38

Naturalmente, la UE, complice di mille nefandezze, farà finta di niente.

Anonimo (non verificato)

Sab, 12/09/2015 - 11:52

Va affidato senza indugio, per la sua rieducazione, ad una comunita' di omosessuali assatanati.

Ritratto di MARKOSS

MARKOSS

Sab, 12/09/2015 - 11:59

Compagni elettori del verme rosso che dite ....

Ritratto di gianky53

gianky53

Sab, 12/09/2015 - 12:52

Anche lei si è adeguata, come tutti i turchi che al segnale del loro indegno sultano (M)erdogan hanno dato il via all'invasione dell'Europa. Anche l'indecente abbronzato che abita alla casa bianca non ha trovato nulla da ridire. Tutti consapevoli, tutti collusi.

filder

Sab, 12/09/2015 - 13:04

Ed eccoci di nuovo a parlare dei Francesi, prima con il nano arrapato colui che ha contribuito in primis a destabilizzare la Libia con il risultato che è sotto gli occhi di tutti adesso per continuare a destabilizzare vendono gommoni e giubbotti salvagente ai clandestini facendo finta di fare opere di umanità e se non bastasse ci vogliono rubare i confini del monte Bianco, Galli sono stati e rimarranno in eterno a fare i furbi traditori.

Anonimo (non verificato)

magnum357

Sab, 12/09/2015 - 13:17

E quanto ha lucrato 'sto maiale ?

Ritratto di gian td5

gian td5

Sab, 12/09/2015 - 14:09

"Cuginanza bastarda" così definiva la nostra parentela con gli abitanti d'oltralpe, l'Uomo di Predappio aveva azzeccato anche questa.

Ritratto di cape code

cape code

Sab, 12/09/2015 - 14:23

Se i musulmani sono i greci nel cavallo di Txxxa, la Francia e' il cavallo di legno. Imbecilli secolarizzati.

claudioarmc

Sab, 12/09/2015 - 14:30

Vive la france

gigi0000

Sab, 12/09/2015 - 14:42

Assurde accuse dettate soltanto dalla turbolenza politica di un'Europa incapace di svolgere il proprio ruolo. La Console svolge regolarmente un'attività commerciale con un negozio di nautica. Per quale motivo non dovrebbe vendere la propria merce a chiunque ne facesse richiesta? Se avesse avuto un bar, non avrebbe dovuto servire il caffè agli immigrati? E se avesse avuto un negozio d'abbigliamento? Oppure un supermercato? La cialtroneria mi pare appartenga più ai detrattori, che alla Signora in questione.

Ritratto di Jiusmel

Jiusmel

Sab, 12/09/2015 - 14:44

E' un grande business che porta molti soldi perciò tutti lucrano sulla miseria e disgrazie altrui ai quali viene portato via fino all'ultimo centesimo, tanto poi ci pensano i buoni a mantenerli. Tutti lucrano ma ancora di più, e questo fa rabbia, quelli che non dovrebbero. Per il vil denaro si vende la propria anima al diavolo. Ripugnante...

Ritratto di GIANCAGIO

GIANCAGIO

Sab, 12/09/2015 - 15:47

Faceva affari vendendo gommoni, sì ma di una partita difettosa con la gomma telata incollata con prodotti solubili in acqua... con la garanzia di galleggiamento di alcune ore... quindi con la certezza che fossero mono-uso...

Beaufou

Sab, 12/09/2015 - 15:47

Un console onorario che raggranella soldini vendendo giubbotti salvagente e gommoni ai poveracci che scappano? La "grandeur" francese sta facendo una bruttissima fine, direi. Il generale De Gaulle... altro che rivoltarsi, starà dando fuori da matto, nella tomba. Ahahah.

Ritratto di bingo bongo

bingo bongo

Sab, 12/09/2015 - 15:54

Tutto casa e bottega.

vince50_19

Sab, 12/09/2015 - 16:07

Ma cosa fa questo!!! Ci pensa l'Italia a restituire le imbarcazioni agli scafisti (ben 800 lo scorso anno).. Ecchediamine!

Ritratto di cape code

cape code

Sab, 12/09/2015 - 16:13

@Gigi0000, ma sai leggere? Ma quale negozio di articoli nautici, sulla roba che vendeva c'era scritto "agence counsolaire de France" questa lucrava con la roba messa a disposizione del governo francese. Ma neanche una lettura approfondita sapete dare prima di dire boiate?

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Sab, 12/09/2015 - 16:16

facciamo finta che sia normale che una signora possa vendere dei gommoni e giubbotti, ma la domanda, da quando ha iniziato questa attività? Non vorrei che ha preso la palla al balzo, come quei tanti "compro oro" nati dall'oggi al domani, come funghi. Non vorrei che una sorella abbia aperto un negozio in Libia. I servizi segreti invece di correre dietro noi, sarebbe opportuno che corressero dietro questa gente.

gigi0000

Sab, 12/09/2015 - 18:01

@ CAPE CODE. Ho l'impressione tu sappia leggere, ma non informarti. Sono solito non affidarmi ad una sola fonte, ma seguirne diverse, per farmi un quadro meglio aderente alla realtà. Tali fonti, quasi univocamente, sostengono la proprietà del negozio da parte della Console in questione. Semmai potremmo rimproverarle d'aver erroneamente, indebitamente e maldestramente approfittato della sua posizione per spacciare i suoi prodotti con un'inappropriata "patente" consolare. Nient'altro.

Happy1937

Sab, 12/09/2015 - 18:16

Spero che l'abbiano già richiamato in patria e messo in galera a regime duro.

gigi0000

Sab, 12/09/2015 - 18:24

Mi permetto d'aggiungere che la Signora Olcay dovrebbe essere certamente cittadina turca (come sempre avviene, salvo rare eccezioni, per i Consoli Onorari, cittadini dello Stato ospitante, pur rappresentando lo Stato mandante). L'imbarazzo della Francia deve dunque giustamente esservi, avendo comunque nominato tale persona ad esercitare in proprio nome le alte funzioni consolari, ma, forse, anche la Turchia dovrebbe far sentire la propria voce se il comportamento della Signora, oltre che riprovevole sul piano diplomatico, rappresentasse anche un illecito penale (che però presumo non essere ravvisabile).

Ritratto di Dragon_Lord

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Willy Wonker

Willy Wonker

Sab, 12/09/2015 - 19:16

Solo per la sua giustificazione merita un bel colpo alla testa in piazza dopo essere torturato per un ora!! Ecco un'altra prova del business che ce dietro, e i buonisti europei non capisconno. Quanta stupidità in giro!!

FRANZJOSEFVONOS...

Sab, 12/09/2015 - 19:45

SALE ET FILLE DE PUTE LURIDA BASTARDA HAI ROVINATO L'EUROPA

Ritratto di Valz1960

Valz1960

Sab, 12/09/2015 - 19:48

Ricordiamoci che già ai tempi della battaglia di Lepanto i francesi erano alleati dei turchi contro l'Europa .

cgf

Dom, 13/09/2015 - 00:33

Quindi si può andare a Parigi, ammazzare persone perché tanto se lo si fa noi ci pensano i jihadisti? e quello è pure console? AUGURI

Ritratto di MACzonaMB

MACzonaMB

Dom, 13/09/2015 - 12:53

@ korovev non avendo potuto replicare prima e se ancora del parere, gradirei senza dubbio conoscere l'indirizzamento al video accennato, trattandosi delle imprese di colui che il qui presente nick " filder " definisce testualmente: il nano arrapato colui che ha contribuito in primis a destabilizzare la Libia con il risultato che è sotto gli occhi di tutti. Ritengo pure curioso l'intreccio genealogico che secondo altri (post annotati in passato) sembrano a lui riferirsi: cioè quelli che nei trascorsi storici andrebbero annoverati tra le file dei franchi tiratori e contemporaneamente senza una precisa identità.