Corsi anti-cristiani all'Università: "Attenti, vogliono convertirvi"

In Malaysia, nell'Università statale di Kuala Lumpur, sono stati organizzati dei corsi per islamici contro il "proselitismo" dei cristiani

Un seminario universitario, rivolto agli studenti islamici, per insegnare come difendersi dai cristiani. Dal loro proselitismo e dal rischio che possano esserci conversioni dalla fede di Maometto a quella di Gesù.

E' ciò che accade in Malaysia, dove il campus della "Universiti Teknologi Mara" di Kuala Lumpur, la capitale, ha organizzato dei seminari per mettere in guardia i musulmani dal pericolo di cristianizzazione: "Attenti, vogliono convertirvi".

Il mondo sta diventando sempre meno un posto per cristiani. Che in più parti del mondo subiscono umiliazioni e discriminazioni. Anche in Malaysia, una soietà multietnica, in cui l'Islam è la religione di stato ma in cui convivono il 40% di cittadini che hanno fedi diverse, dal buddismo all'induismo, passando per il cristianesimo. Eppure, nonostante le libertà di culto, l'Islam rimane la religione obbligatoria per i cittadini di origine malese, che se volessero abbandonare la fede in Allah, dovrebbero ottenere uno speciale permesso da un tribunale della Sharia. Che, ovviamente, lo concede malvolentieri.

Come racconta oggi La Stampa, la Federazione dei cristiani della Malaysia ha sollevato una forte polemica, defindendo l'apertura dei seminari all'università come "un tentativo di diffondere propaganda e violenza settaria". Un modo per aumentare l'odio nei confronti dei cristiani. Immaginatevi se in Italia, in una università pubblica, fossero istituiti corsi per difendersi dall'islamizzazione. Ne verrebbe fuori un circolo di proteste e denunce di razzismo senza eguali.

Quando ad essere "vittime" sono i cristiani, invece, tutto rimane nel silenzio.

Annunci
Commenti

buri

Mer, 06/01/2016 - 11:43

dovremmo organizzare dei corsi parakkeki per i studenti cristiani per metterli in guardia dal proselitismo islamico

Ritratto di Adriano Romaldi

Adriano Romaldi

Mer, 06/01/2016 - 12:04

Io spero di non essere frainteso, sono molti tra Noi cristiani, che quando gli presenti un Dio, Gesù Cristo diverso per certi versi da quello che comunemente conosciamo, si scandalizzano e non aprono la loro mente e, se nella vita ti comporti veramente con coerenza con quello che dici e pensi, allora vengono fuori i distinguo. Noi cristiani siamo divisi tra di Noi e come possiamo dire di altre Religioni se non abbiamo e proviamo dolore come lo ha manifestato Papa Benedetto XVI° sia con le parole sia con le opere? Basta andarsi a leggere il suo discorso, omelia, sulla rete piena di pesci che si è strappata. Shalòm.

Ritratto di MetalMusic666

MetalMusic666

Mer, 06/01/2016 - 12:10

Odio Dreamer66. Soltanto un malato di sinistra potrebbe iscriversi a, sito di un giornale della parte opposta alla sua solo per il gusto di insultare.

Ritratto di IRON

IRON

Mer, 06/01/2016 - 12:23

Hai lutero-dialoganti importa qualcosa ? A proposito, sono in "ascolto" dei sunniti o degli sciiti ?

java

Mer, 06/01/2016 - 12:27

presto anche in italia, se non succede gia' a causa degli autoctoni tafazzi

Anonimo (non verificato)

VittorioMar

Mer, 06/01/2016 - 12:43

...finché il calendario rimane quello attuale.....

Cheyenne

Mer, 06/01/2016 - 12:45

specie di quel beota di franceschiello

Anonimo (non verificato)

roberto.morici

Mer, 06/01/2016 - 14:08

A Kuala Lumpur si insegna come "difendersi dai cristiani". Forse da quelle parti si reputa poco pratico ed inefficiente il metodo che i cani sciolti dell'ISIS usano da moltissimi mesi.

Silvio B Parodi

Mer, 06/01/2016 - 15:20

ci siamo quasi, noi forse no ma I nostri nipoti saranno mussulmani per forza e le nipotine di oggi fra qualche anno dovranno obbligatoriamente indossare il burqa grazie sboldrina Renzino half-ano e compagnia cantante.

Ritratto di scriba

scriba

Mer, 06/01/2016 - 19:37

PROPAGANDA GENDER RELIGIOSA. Il "pensiero unico" applicato al diritto di autodeterminazione religiosa. Emblematico esempio di tolleranza e di civiltà. Noi Cristiani saremmo gli "untori" ma chi sia la peste è chiaro anche all'ultimo dei dementi. Buonisti esclusi.

MgK457

Mer, 06/01/2016 - 20:50

Bagnasco??? Bergoglio??? Ci Siete???? No e'??? Silenzio assoluto pero' noi dobbiamo accogliere il vero nemico ed infedele musulmano Signore pensaci tu anche per loro.

Anonimo (non verificato)

Tuthankamon

Mer, 06/01/2016 - 21:11

E in ogni caso perchè meravigliarci per questi "corsi" a Kuala Lumpur quando: 1) un'università di Roma ha di fatto impedito al Papa pro-tempore Benedetto XVI di tenere una conferenza e 2) parecchie università in Italia e in Europa organizzano conferenze e seminari di ogni genere contro i valori cristaiani spesso subdolamente, ma anche dichiaratamente!

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Mer, 06/01/2016 - 21:41

Tranquilli... Tanto tra preti si metteranno d'accordo... Tranquilli.... Stanno collaborando tra comunisti, preti e imam. Hanno un solo scopo: generare miseria. Vi siete mai chiesti cosa ne sarebbe della chiesa di Dio e della chiesa di Marx senza i poveri, i miseri e gli ignoranti?