Così l'Isis voleva colpire ​lo stadio di Hannover

Il Bild svela come gli jihadisti fossero pronti a far saltare in aria lo stadio e a portare la morte nel centro di Hannover

Nello stadio di Hannover sarebbero dovute esplodere numerose bombe, mentre un altro ordigno sarebbe deflagrato nel centro della città tedesca. Era questo il piano terroristico dell’Isis sventato dalle autorità, che hanno preferito annullare la partita amichevole tra Germania, e Olanda. A rivelarne i dettagli è il quotidiano Bild, venuto in possesso di un documento giunto al ministero dell’Interno da servizi di intelligence stranieri. Le bombe sarebbe state introdotte in un’ambulanza.

Commenti

cangurino

Gio, 19/11/2015 - 03:21

i terroristi agiscono secondo uno schema abbastanza collaudato: mini cellule dormienti, perfettamente autonome e senza contatti intercettabili con la "casa madre", tipo e-mail,telefoni, sms ecc. Sarei curioso di sapere le modalità con cui, qualche servizio di intelligence, sia arrivato ad intercettare tale azione. Per gli attentati francesi, i servizi si difesero affermando che di segnalazioni su attentati ne ricevono almeno una al giorno. Dovessero prendere per buone queste quotidiane segnalazioni, temo si fermerebbe quasi ogni iniziativa di rilievo. Ma forse potrebbe essere una strategia dell'ISIS

linoalo1

Gio, 19/11/2015 - 09:11

Fantasie o Realtà????

smoker

Gio, 19/11/2015 - 10:13

Ma quelli dell'Isis , secondo alcuni , non dovrebbero avercela coi Paesi dal passato coloniale? Piantiamola di cercare giustificazioni in continuazione , giustificazioni che puntualmente vengono smentite.