Così l'Ucraina ha finanziato la campagna di Hillary Clinton

L'Ucraina è il principale donatore della fondazione Clinton tra i paesi stranieri: 10 milioni di dollari tra il 1999 e il 2014

L'annuncio è arrivato: Hillary Clinton si candida alle primarie democratiche per la corsa alla Casa Bianca. "Ogni giorno gli americani hanno bisogno di un campione, e io voglio essere quel campione", spiega l’ex First Lady nel video di 2 minuti e 19 secondi in cui annuncia la sua candidatura. Un annuncio che va di pari passo coi tempi, tutto inquadrato nel pianeta Internet, dapprima con la mail di John Podesta, il regista della campagna dell’ex segretario di Stato, rimbalzato con tweet corredato di link al video. "Volevo essere sicuro di essere il primo a comunicarvelo: è ufficiale, Hillary correrà per diventare presidente". La campagna dunque è partita e adesso la Clinton dovrà spendere i fondi raccolti per la sua scalata alla casa bianca. Ma chi finanzia la campagna di Hillary? Prova a dare una risposta il Wall Street Journal. L'Ucraina, secondo il quotidiano statunitense è il principale donatore della fondazione Clinton tra i paesi stranieri, con 10 milioni di dollari donati tra il 1999 e il 2014. Seguono, tra i finanziatori, con 8,4 milioni la Gran Bretagna e l'Arabia Saudita, con 7,3 milioni. Eppure, negli Stati Uniti, esiste un divieto per i cittadini stranieri di donare fondi alle campagne elettorali americane.

Dalla sua nascita avvenuta nel 2001, la fondazione, rinominata Bill, Hillary & Chelsea Clinton Foundation, ha ricevuto 48 milioni di dollari da governi stranieri. Tra i paesi finanziatori anche Italia, Norvegia, Australia e Paesi Bassi, ma anche Emirati Arabi Uniti, Arabia Saudita, Qatar e Oman. Sembrerebbe strano che proprio Hillary Clinton, che considera i diritti civili delle donne una pietra miliare della democrazia, abbia accettato milioni di euro da parte dei governi che opprimono le donne. Se non fosse che, come riporta il sito d'informazione WeMeantWell.com, "quello che è chiaro è che la candidatura di Hillary Clinton è costruita su una rete globale di organizzazioni che agiscono come tramiti, come ponti per immense somme di denaro tra multinazionali, grandi corporazioni e governi stranieri donatori che traggono benefici dall'essere carino con uno dei due Clinton. A parte ogni giudizio sulle politiche caritatevoli dei Clinton, queste sono sicuramente in secondo piano rispetto agli obiettivi originari", scrive il blog americano. Sempre secondo il Wall Street Journal il Canada, attraverso un'agenzia federale che promuove la costruzione del controverso oleodotto Keystone XL, che dovrebbe trasportare negli Stati Uniti il petrolio estratto dalle sabbie bituminose dell'Alberta, ha versato tra i 250.000 e i 500.000 dollari. L'Italia, con il ministero dell'Ambiente, ha versato tra i 100.000 e i 250.000 dollari.

Intanto la Clinton Hillary si è dimessa dalla Fondazione Clinton in cui sedeva nel board dei direttori, dopo l’annuncio della candidatura per la presidenza degli Stati Uniti. Lo ha comunicato con una mail allo staff della ’Clinton Foundation’ inviata 90 minuti dopo aver ufficializzato la sua discesa in campo per la corsa alla casa Bianca.

Commenti

Roberto Casnati

Lun, 13/04/2015 - 20:38

Quella faccia di...... Hillary E' COLPEVOLE DI ALTO TRADIMENTO!

Iacobellig

Lun, 13/04/2015 - 20:40

Piano piano si cominciano a chiarire molte cose!

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Lun, 13/04/2015 - 20:42

ecco chi sono i "sostenitori" della politica americana(della clynton nello specifico!) E si vuole credere che una volta eletti tali candidati "i finanziatori" no ne riceverranno benefici e altre utilità? Che la cosa avvenga alla luce del sole non sminuisce quello che da noi si chiamerebbe CORRUZIONE. Ma agli americani va bene così! A noi NO!!!

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Lun, 13/04/2015 - 20:49

ma di tutto questo la cosa insopportabile è l' immagine che questi SQUALI della politica vogliono trasmettere all' esterno...di brave madri di famiglia, spose integerrime (anche se ci sono corna grandi come una casa!) nonne amorevoli ecc. in un crescendo di retorica in puro stile old british. Questi (o queste) sono gli (le) stesse che ordinano bombardamenti e uccisioni di migliaia di persone , povere per lo più, che non vogliono sottostare alla politica di questi che sono solo figurine referenti degli sponsor che li (le) hanno fatte eleggere. AMEN

diwa130

Lun, 13/04/2015 - 21:01

O ci siete o ci fate. I finanziamenti alla politica sono regolati strettamente dalla legge e SOLO CITTADINI USA possono contribuire alle campagne, neppure chi e' in possesso della Green Card (come me per esempio). I soldi di cui parlate vanno ad una fondazione senza fini di lucro e con una mission ben precisa (andatevela a leggere sul sito web). Neppure un centesimo di quei soldi puo' essere speso per una campagna elettorale e neppure un centesimo di quei soldi puo' neppure sfiorare le tasche dei fondatori. Se siete cosi' ignoranti sulla legislazione USA e non sapete neppure leggere l'articolo del WSJ, per favore astenetevi dallo scrivere queste sciocchezze.

GMfederal

Lun, 13/04/2015 - 21:02

Questi bastadi ukraini oggi hanno bruciato vivi 70 cani randagi in un canile gestito da un italiano. Speriamo che Putin continui nella sua opera epurativa alla faccia dello scimmiotto yankee e dei sinistronzi buonisti europeisti.

ESILIATO

Lun, 13/04/2015 - 21:02

E' solo l'inizio....ne vedremmo delle belle.....

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Lun, 13/04/2015 - 21:03

Questi sinistrati a qualsiasi latitudine si trovino agiscono sempre con i soliti e consolidati sistemi Mafiosi:Le FONDAZIONI, al cui confronto le Famiglie dei Corleonesi appaiono come club di Burraco.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Lun, 13/04/2015 - 21:05

Davvero "poveri" gli Ucraini. Rischiano di farsi staccare il Gas da putin piangendo miseria e regalano 10 milioni di euro alla CORNUTA più famosa d'America? Chissà perchè????

cgf

Lun, 13/04/2015 - 21:06

io penso che se hanno versato così tanto, molto di più hanno ricevuto, che potrebbe importare a loro che proprio la Clinton sarà la prossima presidente? per mantenere lo status di Obama e continuare a ricevere ancora, magari di più.

Ritratto di Anna 17

Anna 17

Lun, 13/04/2015 - 21:07

E si ecco come si concretizza il famoso detto: Le corna, quando spuntano, fanno male, ma poi aiutano a mangiare. E brava la cara Hillary.

jeanlage

Lun, 13/04/2015 - 21:21

Hasta Putin Siempre. Visto che l'Ucraina ha tanti soldi, spero che la Russia le triplichi il prezzo del gas. Visto che con la Clinton staremo freschi, possono cominciare ad abituarsi.

Ritratto di drazen

drazen

Lun, 13/04/2015 - 21:22

Se fossi americano starei ben attento a votare come presidente questa donna avida di denaro, sia per l'incidente cerebrale che ha subito qualche tempo fa, per cui non le affiderei la valigetta nucleare e, non da ultimo, per la faccia tosta e il cinismo, sempre per il potere e i soldi, dimostrati in occasione dello scandalo provocato dalla relazione di Bill Clinton con la stagista Lewinsky.

opinione-critica

Lun, 13/04/2015 - 21:24

Pensasse alle corna che tiene...farebbe meno danni agli USA e al mondo intero

claudino1956

Lun, 13/04/2015 - 21:29

A dimostrazione della totale ed insaziabile sete di potere di questa signora c'è la sua abnegazione in qualità di cornuta a fornire una linea di difesa al marito nella sua condotta non solo moralmente discutibile nel caso lewinsky. E poi, dopo la disastrosa presidenza di questo sciagurato ed imbelle nero democratico, si spera che gli americani vadano a votare per persone di valore e non lustrini radical shit

Ritratto di orcocan

orcocan

Lun, 13/04/2015 - 21:38

Fermate il mondo, voglio scendere.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Lun, 13/04/2015 - 21:42

ma c'è ancora chi dubita del coinvolgimento USA negli affari interni dell' Ukraina? E poi sarebbero i russi i guerrafondai? L' arroganza yankee non deve fare i conti solo coi russi ma anche coi cinesi che aspettano il momento opportuno per colpire la leadership a stelle e strisce.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Lun, 13/04/2015 - 21:42

ma c'è ancora chi dubita del coinvolgimento USA negli affari interni dell' Ukraina? E poi sarebbero i russi i guerrafondai? L' arroganza yankee non deve fare i conti solo coi russi ma anche coi cinesi che aspettano il momento opportuno per colpire la loro leadership

Royfree

Lun, 13/04/2015 - 21:52

E qualcuno crede ancora nella Democrazia. In Italia sti 4 pidocchiosi si riempiono pure la bocca della parola "Democrazia" E il bello è che chiamano dittatore a Putin.

C.teRamius

Lun, 13/04/2015 - 22:00

"L'Italia, con il ministero dell'Ambiente, ha versato tra i 100.000 e i 250.000 dollari." Cosaaaaaaaaaaaaa?????????? Siete sicuri? Ma è legale?

levy

Lun, 13/04/2015 - 22:03

La Clinton è un agente di quei poteri che sono talmente forti da determinare l'inquilino della casa bianca. Chi ha "finanziato" la Clinton, allo stesso tempo "finanziava" anche un repubblicano.

cangurino

Lun, 13/04/2015 - 22:18

Ora l'aggressività USA pro Ucraina ed anti URSS ha un senso. Pensavo più a politiche miopi, invece erano solo valutazioni di arricchimento personale. Il ministero dell'ambiente italiano ha regalato 250/300.000 euro alla fondazione della famigliola Clinton. A parte la collaborazione con Monica Levinsky, la famiglia non sembra aver fatto molto altro di buono. Un pezzettino di quei soldi sono miei, e non poco mi rugano. Lega, unica speranza. Forza Salvini.

Ritratto di komkill

komkill

Lun, 13/04/2015 - 22:18

Gli USA sono in una fase sperimentale. Hanno avuto 8 anni di presidente nero. Ora avranno 8 anni di presidente donna. E poi? 8 anni di presidente asiatico? No, per allora forse non avranno più nemmeno la sovranità nazionale. Si godano Ilaria.

VittorioMar

Lun, 13/04/2015 - 22:29

..ora si cominciano a diradare le nuvole e si intravede un pò di chiarore!!!

istituto

Lun, 13/04/2015 - 22:50

Come diceva Vespasiano ''pecunia non olet'' Comunque secondo me , dopo queste rivelazioni (molto tempestive.....) non va da nessuna parte...

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Lun, 13/04/2015 - 23:08

Ma come, l'Ucraina non si trova in uno stato di crisi profonda? Come mai si permettono di finanziare addirittura un candidato alla presidenza USA? IL MONDO È CAMBIATO. ORA GLI STRACCIONI FINANZIANO I CAPITALISTI.

diwa130

Mar, 14/04/2015 - 00:19

State diffondendo notizie completamente false. Per favore, lettore leggete il mio commento più' sotto (diwa130), la fondazione Bill Clinton non c'entra nulla con Hillary ed i soldi per le fondazioni NON POSSONO ESSERE USATI PER LE CAMPAGNE ELETTORALI. Purtroppo i giornalisti italiani sono ignoranti e non si preoccupano neppure di capire che le leggi USA sono MOLTO DIVERSE da quelle italiane.

Passenger

Mar, 14/04/2015 - 00:22

Diwa130 ha ragione. Sono donazioni che non potranno mai servire alla campagna elettorale. I soldi sono stati donati ad un fondo caritatevole, o a progetti da questo sponsorizzati. Provengono da varie fonti, anche da persone connesse a governi esteri (non dai governi stessi: consulenti, un ex membro del parlamento ucraino, un ambasciatore greco, ecc.) o da esponenti di importanti industrie soggette a regolazione. Il WSJ porta in evidenza il dibattito sull'opportunità politica di questo, e su potenziali futuri conflitti di interesse in caso di vittoria di H.C. nella competizione presidenziale.

ESILIATO

Mar, 14/04/2015 - 00:24

@diwa130 in Italia si dice "Fatta la legge trovato l'inganno".....non lo hai ancora scoperto...sveglia..

ESILIATO

Mar, 14/04/2015 - 00:27

I democratici USA mi ricordano il PD italiano....DeBlasio...il finto italiano (il padre era tedesco) si e' rifiutato di appoggiare pubblicamente Hillary. Lei lo aveva creato come politico dando a lui la regia della sua campagna elettorale per il Senato e quindi portandolo sotto i riflettori nazionali......lui....non lo ricorda piu'.....

Ritratto di SAXO

SAXO

Mar, 14/04/2015 - 00:37

la barzelletta che gli ucraini regalano i soldi alla fondazione farisea messa in piedi dalla clinton, l ultima presa in giro,i soldi sono stati rubati agli europei attraverso tasse locali,dati dal fondo monetario internazionale, dalla UE e da altri canali internazionali su direttive oligarchiche farisee, ritornando sempre alla base della confraternita si autoretribuiscono,si ingrandiscono geopoliticamente e strategicamente, succhiando il sangue di cittadini ignari,mostrando la falsa faccia della misericordia alla faccia del mondo intero.

Pitocco

Mar, 14/04/2015 - 00:40

Con i 5 miliardi ricevuti dalla bastarda della Nullen, Kiev può anche pagare una parte della campagna della cornuta. Un giro di cassa.

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 14/04/2015 - 07:49

Bello. Bellissimo. La principale potenza mondiale potrebbe avere un presidente eletto con i soldi di uno stato straniero in semi bancarotta. Adesso si capisce americano l'impegno in Ucraina. E auguriamoci che non venga eletta perché questa sarà peggio di Obama. Non oso pensare i casini che farà in giro per il mondo.

Ritratto di PSG1-a1

PSG1-a1

Mar, 14/04/2015 - 14:29

NOTIZIA FALSA, FUORVIANTE E PRETESTUOSA... A parte il fatto, che vorrebbe dire che ANCHE IL GOVERNO FANTOCCIO FILO-RUSSO DI JANUKOVYCH AVREBBE PAGATO LA CLINTON, PERCHÉ IN CARICA DAL 2010 AL 2014... Ma la notizia É FALSA PERCHÉ IN USA SOLO I CITTADINI USA, POSSONO VERSARE SOLDI PER LE CAMPAGNE ELETTORALI!!! La fondazione Clinton, HA SCOPI UMANITARI, DÁ MEDICINE, PICCOLI PRESTITI, SCUOLE etc etc... Basta guardare il sito della fondazione Clinton...

Pitocco

Mer, 15/04/2015 - 00:34

@PSG1-a1 Ridere a crepapelle e pisciarsi adosso è ciò che lei instilla alle persone dopo aver letto le sue ultime righe: La fondazione Clinton, HA SCOPI UMANITARI, Uahahahahah...umanitari quando avvertiva che Putin adava massacrato? O Che Assad è il peggior carnefice della storia? Lei, quella infame specie di sub-umana donna figlia di Sione e di una genia senza terra e senza patria.

Ritratto di PSG1-a1

PSG1-a1

Mer, 15/04/2015 - 10:35

@pitocco... Il nick che ti sei scelto, ti si addice, PERCHÉ RSPARMI SUI NEURONI... Ma é facile svergognarti! La suddetta fondazione, é TOTALMENTE TRASPARENTE: CERCA NEL SITO, AMMESSO CHE TU SAPPIA L'INGLESE (ne dubito...). Nonostante la Clinton mi stia terribilmente sui maroni, la sua organizzazione é trasparente, ED É TUTT'ALTRA COSA DALL'IMPEGNO POLITICO CHE LA CULONA HA IN USA! Copio: "We are proud to have more than 300,000 contributors to date, and 90 percent of our support comes from contributions of $100 or less. - In 2013, only 9.9 percent of the Foundation’s expenditures went to management and general expenses, as reported on our publicly available 990 tax forms"... Ci sono pubblicati anche NOME PER NOME, TUTTI I FINANZIATRI E TUTTI I RAPPORTI FINANZIARI ANNO PER ANNO!!! E tra i finanziatori RISULTA ANCHE IL GOVERNO DI JANUCOVYC!!! 'GNURANT!