Cristiani ancora perseguitati. Scendiamo in campo per loro

ilGiornale.it sostiene la campagna di Aiuto alla Chiesa che Soffre per aiutare i cristiani che fuggono dall'Isis in Iraq e Siria

Le bandiere nere dello Stato islamico battono in ritirata in Libia, Siria e Iraq. Ma le persecuzioni contro i cristiani non finiscono. C'è chi, come le suore Figlie del Sacro Cuore di Gesù, non ha più una casa perché gli uomini neri dell'Isis gliel'han portata via. Almeno per il momento. C'è chi invece è costretto a vivere il freddo inverno siriano (proprio ieri a Homs è caduta la prima neve) sotto delle tende di fortuna. E poi ci sono i bambini. Quei bambini che spesso le televisioni ci mostrano per aggiornarci sulla lotta contro lo Stato islamico e che spesso dimentichiamo. Bambini che vivono la guerra dei grandi in mezzo al fango e alla disperazione.

ilGiornale.it e Gli Occhi della Guerra hanno sempre raccontato il dramma dei cristiani perseguitati e discriminati. Lo hanno fatto in tutte le parti del globo, perfino quelle più impensabili perchè ad un passo da casa nostra, come Cipro.

I CRISTIANI PERSEGUITATI SI POSSONO AIUTARE ANCHE A QUESTO IBAN: IT28K0301503200000003593754

Quest'anno, però, vogliamo fare qualcosa di più. Vogliamo aiutare concretamente i cristiani iracheni e siriani, aderendo alla campagna di Aiuto alla Chiesa che Soffre. Bastano pochi spiccioli per comprare dei pannolini per i bambini (clicca qui per saperne di più), per dare un po' di calore ai rifugiati (clicca qui per saperne di più) oppure per aiutare le suore Figlie del Sacro Cuore di Gesù a ricostruire il loro convento (clicca qui per saperne di più). Qualunque cosa facciate, donerete una speranza. Aiutateci ad aiutarli.

Commenti

agosvac

Sab, 17/12/2016 - 13:01

Se avessi una minima parte delle immense risorse finanziarie che ha il Vaticano, indubbiamente ne impiegherei una parte per aiutare i cristiani perseguitati dall'integralismo islamico. Purtroppo sono un pensionato con una pensione medio bassa!!! Non spetta a me aiutare i cristiani ma alla Chiesa!!!!!

Ritratto di Giano

Giano

Sab, 17/12/2016 - 15:56

Ma no, aiutarli significherebbe lottare contro chi li tortura e li ammazza; sarebbe rispondere con la violenza alla violenza. E Bergoglio dice che non sta bene, perché anche quelli sono nostri fratelli. Quindi non possiamo fare del male ai fratelli musulmani. Anzi, se ci fanno del male dobbiamo porgere l'altra guancia ed abbracciarli fraternamente. Se poi li accogliamo in casa nostra e paghiamo le spese di soggiorno, ancora meglio. Lasciate, dunque, che li massacrino. Per i cristiani è un titolo di merito e di gioia fare i martiri; si guadagna la vita eterna e magari ti fanno santo o beato. Beati loro che diventano beati. Noi al massimo subiamo scippi, furti, rapine, aggressioni, stupri, ricatti ed estorsioni dai parcheggiatori abusivi che ci chiedono l'obolo nei parcheggi pubblici. Ma è ben poca cosa, quisquilie, niente in confronto a chi viene torturato, bombardato o bruciato nelle chiese. Beati i martiri.