Un Crocifisso con falce e martello: il dono di Morales a Papa Francesco

Evo Morales ha consegnato al Papa una casula e un singolarissimo Crocifisso nel quale l’asse verticale della Croce è l’impugnatura del martello di una falce e martello

ll momento dello scambio dei doni, Evo Morales ha consegnato al Papa una casula e un singolarissimo Crocifisso nel quale l’asse verticale della Croce è l’impugnatura del martello di una falce e martello. Il presidente Morales ha anche messo al collo del Papa una onoreficienza la cui placca riproduceva la stessa immagine del Crocifisso sulla falce e martello. Papa Francesco è apparso imbarazzato. Ma dopo aver ringraziato Morales, il Papa ha ricambiato i doni. Papa Francesco, che si è tolto quasi subito il collare, ha risposto con doni assai più consoni: una riproduzione dell’icona "Salus Populi Romani" e copie in spagnolo dell’Enciclica "Laudato sì" e dell’Esortazione Apostolica "Evangelii gaudium".

Insomma a quanto pare il Pontefice non avrebbe gradito il dono di Morales ma per rispettare il cerimoniale ha sorriso a denti stretti...

Commenti

magnum357

Gio, 09/07/2015 - 11:03

Ahhhhahhhhahhhhahhh, un crocifisso con falce e martello ? Questa è davvero singolare dopo tutti i disastri che l'ideologia sinistroide ha portato e porta tuttora nel mondo !!!!!!

zanzarlad

Gio, 09/07/2015 - 11:13

deriva luciferina

albertzanna

Gio, 09/07/2015 - 11:16

Un Crocefisso creato con il simbolo si decine di milioni di innocenti sacrificati ai deliri dittatoriali di Lenìn, Stalin, Pol Pot, Mao e tanti altri santoni sanguinari di sinistra è una bestemmia in tutti i sensi. Io non stimo questo papa che definisco un comunista travestito da cattocomunista, ma se è vero che subito dopo si è tolto anche il collare ornato di altro crocefisso uguale, ha fatto bene, non fosse altro per conservare dignità all'abito che indossa. Adesso mi aspetto che commentatori del calibro di Tuttotonno58 si dichiarino, invece, entusiasti e sperino che quel colare diventi l'ornamento che il prete porterà sempre durante le messe in Vaticano. Comunismo, cancro e metastasi della storia umana. albertzanna

Ritratto di Loudness

Loudness

Gio, 09/07/2015 - 11:22

E il papa naturalmente non glielo ha tirato in faccia... Accomunare un'ideologia criminale come quella comunista e che ha fatto decine di milioni di morti nel mondo, con la figura di Gesù Cristo... beh è quantomeno imbarazzante. Immagino che a questo punto Evo Morales regalerà a qualche rappresentante islamico un Maometto seduto su una Falce e Martello... o no...? Comunque a questo papa va riconosciuto un grande merito, quello di aver distrutto definitivamente la Chiesa... così come scritto nell'ultima profezia di Malachia.

Ritratto di Roberto53

Roberto53

Gio, 09/07/2015 - 11:31

Tanto va la gatta al lardo, che ci lascia lo zampino!

elgar

Gio, 09/07/2015 - 11:46

E pensare che una volta la Chiesa i comunisti li scomunicava. Per non parlare di quello che i comunisti facevano ai credenti, preti e suore... Giovanni Paolo II che proveniva da un paese allora comunista ne sapeva qualcosa. Ed ha contribuito in maniera determinante alla fine di quell'ideologia. Ci voleva Papa Francesco a mettere insieme l'uno e l'altro. E quel regalo gli si addice proprio. Pare pensato apposta per lui. Infatti...

kayak65

Gio, 09/07/2015 - 12:13

albertzanna. vedrai che I primi ad adottare tale simbolo saranno I riciclati cattocomunisti italiani quali ncd e il pd di renzi casini e altri finti buonisti.

Ritratto di Giano

Giano

Gio, 09/07/2015 - 12:20

Quel crocifisso diventerà il simbolo ufficiale dei cattocomunisti. Questo Papa, grazie alle sue dichiarazioni spesso avventate e fuori luogo, sta diventando un idolo dei marxisti. Se non se ne rende conto è grave. Ma ancora più grave sarebbe se non se ne rendesse conto.

simonemartini

Gio, 09/07/2015 - 12:21

Offensivo e di cattivo gusto.Lasciamo perdere la conoscenza della storia nefasta e della filosofia comunista, insomma quella cultura di persecuzione religiosa e di pensiero della sinistra in generale perchè è chiedere troppo... troppo!

faberlonc

Gio, 09/07/2015 - 12:25

Questa è blasfemia pura! E il vescovo di Roma cosa fa? Accetta senza battere ciglio. San Pio X, prega per noi.

Bodrus

Gio, 09/07/2015 - 12:29

a me sembra addirittura sacrilego oltre che brutto ...infatti la faccia del papa mi sembra dall'espressione confusa..

Bodrus

Gio, 09/07/2015 - 12:29

sarà il nuovo simbolo dei cattocomunisti ?

freak1303

Gio, 09/07/2015 - 12:33

albertzanna guarda che fare un fritto misto non va mai bene. Lenin è stato un rivoluzionario e ha liberato la Russia dagli zar ed era ben diverso da Stalin. Per quanto riguarda la religione cristiana, beh, Gesù per la figura rappresentata nel Vangelo e per ciò che professava è stato il primo comunista della storia.. di certo non era fascista. Papa Francesco alla domanda: è comunista? la risposta è stata: io seguo quello che mi ha insegnato il vangelo. Per come poi è stato applicato politicamente il comunismo è tutta un'altra storia, che ha poco a che fare con il pensiero filosofico.

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Gio, 09/07/2015 - 12:36

A me invece sembra un dono molto significativo e carico di simbolismo. Infatti esprime bene il concetto che il komunismo rende la tua vita una terribile croce.

GiovannixGiornale

Gio, 09/07/2015 - 12:36

NIENTE DI STRANO. Tutti sappiamo che FALCE E MARTELLO significa rimettere in croce Gesù il Cristo. Come del resto ognuno di noi quando pecca contro di lui. Semmai c'è da stupirsi che il Papa si sia stupito: cosa si aspetta dopo tutti gli sbragamenti modernisti di tanti suoi veri o falsi sostenitori? Non è Lui che ha riportato in auge la Teologia della Liberazione? Mi pare che abbia seminato vento, ecco cosa può aspettarsi di raccogliere.

steacanessa

Gio, 09/07/2015 - 12:37

Il belinismo dei comunisti è infinito.

Tarantasio.1111

Gio, 09/07/2015 - 12:38

Essendo lui un uomo che legge solo la repubblica...

Ritratto di QuoVadis

QuoVadis

Gio, 09/07/2015 - 12:42

Mi si stanno rivoltando le budella, tutte! Lo devo proprio dire: ma che cxxxo di schifo!!! Come scrive Loudness, io glielo avrei tirato appresso. Comunque il Papa ha fatto bene a toglierlo di mezzo, questo oggetto blasfemo, simbolo di una ideologia che ha distrutto Chiese e Ordini religiosi. Ha fatto invece molto male a recarsi in Equador, da sto' comunista dei miei stivali. Morales, o sei un ignorante all'ennesima potenza, o sei una grandissima faccia di c***o!

meloni.bruno@ya...

Gio, 09/07/2015 - 12:46

Non ha tenuto FEDE al suo cognome,Morales,ma ha voluto esprimere un gesto propagantistico in uso tra i comunisti,vai a farglielo capire che il Papa non è un politico ma un responsabile della chiesa cristiana.

INGVDI

Gio, 09/07/2015 - 12:47

Un'offesa a tutti i cristiani l'aver accettato questo dono blasfemo con il simbolo dell'ideologia più criminale che la storia abbia conosciuto.

rino biricchino

Gio, 09/07/2015 - 12:52

Effettivamente non ha fatto una bella faccia quando glielo ha mostrato..

beale

Gio, 09/07/2015 - 12:54

una siffatta strumentalizzazione della croce andava rifiutata. ma tutti e due esperti in paraculaggine.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Gio, 09/07/2015 - 12:57

A caval donato non si guarda in bocca. Morales di nome, ma è immorales di fatto.

GVO

Gio, 09/07/2015 - 13:20

Caro Francesco se continui così te la devi vedere con Lucifero..!

Ritratto di kikina69

kikina69

Gio, 09/07/2015 - 13:23

Papa Francesco chi? Quello del pugno "se qualcuno offende la mia mamma"? Se Bergoglio fosse minimamente coerente, qui qualcuno ha offeso ben di più che la sua mamma ...il pugno?!?

ziobeppe1951

Gio, 09/07/2015 - 13:29

Sarebbe come donare a un musulmano una figura rappresentante Maometto seduto in groppa ad un maiale

Ritratto di QuoVadis

QuoVadis

Gio, 09/07/2015 - 13:38

freak1303, il comunismo è direttamente tratto dalle opere di Marx, il quale affermava che la religione è l'oppio dei popoli. Assurdo scrivere che Gesù Cristo è stato il primo comunista della storia, nonché una bestemmia. Affermazioni le sue che originano da chi di certo non ama il Signore, come Salvatore personale, e del tutto ignorante in materia di Fede e catechesi.

MATEMATICO

Gio, 09/07/2015 - 13:36

La croce è STRUMENTO di tortura e di morte divenuta SIMBOLO di liberazione dal peccato, la falce ed il martello sono STRUMENTI di liberazione dalla miseria divenuti SIMBOLO di tortura e di morte.....

fisis

Gio, 09/07/2015 - 13:42

A questo punto per chiarire il pensiero della Chiesa e riparare in qualche modo l'oltraggio subito il Papa dovrebbe come minimo emanare una condanna netta e decisa del comunismo e dei suoi misfatti.

FRANZJOSEFF

Gio, 09/07/2015 - 13:49

KAYAK65 FORSE FORSE HA RAGIONE DA VENDERE

DIAPASON

Gio, 09/07/2015 - 13:47

Anche la chiesa, come tutte le istituzioni del mondo, subisce passivamente la deriva morale della società. Questo è tragico, viene a meno l'ultimo baluardo di guardia.

Maver

Gio, 09/07/2015 - 14:00

@freak1303 Gesù primo comunista della storia? Che sciocchezze va dicendo. Un esempio per tutti: il Cristianesimo primitivo predicava la salvezza anche per gli schiavi senza mettere in discussione l'istituto della schiavitù. Lei confonde il primo compito del Cristianesimo - salvare le anime - con la sua idea di giustizia sociale di marxiana memoria. Un'errore di prospettiva ed una leggerezza imperdonabili.

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Gio, 09/07/2015 - 14:06

@freak1303 (12:33) Dunque gesùcristo sarebbe il primo comunista della storia. Ma vai a c_g_r_.

albertzanna

Gio, 09/07/2015 - 14:06

NON PUBBLICATO - DA UNO CHE COME SOPRANNOME HA FREAK non potevo aspettarmi altro commento, incluso il tentativo di appropriarsi della figura di Gesù Cristo come primo comunista della storia, che viene direttamente dal Cremlino quando Lenìn, fresco dittatore, non certo liberatore delle masse dei servi della gleba russi che sotto il comunismo stettero addirittura peggio che sotto gli Zar, impose al Patriarca russo di adattarsi o morire, e siccome non si adattò, iniziò la più criminale caccia al cristiano cui si abbia mai assistito, con Stalin che domandava di quante divisioni militari disponesse il Papa. Lei, a tentare di imporre le sue idee blasfeme - Cristo comunista - con un cattolico razionalista come me, avrà sempre e solo da perdere: vede, si dice che i comunisti mangiano i bambini. Io è da sempre che mi mangio i comunisti a colazione. Io mi vanto d'avere anche ricevuto minacce dalle BR. Cresca e cerchi di abbandonare il ciucciotto rosso

Ritratto di Grisostomo

Grisostomo

Gio, 09/07/2015 - 14:08

Il sogno di Forattini ....

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Gio, 09/07/2015 - 14:09

@freak1303 (12:33) un'affermazione come la tua "gesùcristo è stato il primo comunista della storia" ha una notevole profondità storica e filosofica. Ti prego spiegaci come sei giunto a questa sconvolgente conclusione.

INGVDI

Gio, 09/07/2015 - 14:15

Papa Francesco non ha avuto la forza di rifiutare questo dono bestemmia. La forza che avrebbe avuto un uomo di grande Fede.

Edmond Dantes

Gio, 09/07/2015 - 14:21

Ma dai Bergoglio! Che cosa ti aspettavi dopo esserti distinto con le tue sparate terzomondiste ed anticapitaliste? Stai sereno e al prossimo viaggio in medioriente stai sicuro che ti daranno una copia del Corano. Ah ! Ricordati di non portare addosso crocifissi o cose simili altrimenti si offendono di brutto, e non ti venga in mente di dire di Cristo che era figlio di Dio, al massimo potresti dire che era uno che passava di lì ma che non vi siete mai frequentati.

Ritratto di kikina69

kikina69

Gio, 09/07/2015 - 14:27

A Ratzinger non si sarebbero mai permessi di fare un "dono" simile, così oltraggioso per il ricevente..ma lui sapeva farsi rispettare..

dietelmo

Gio, 09/07/2015 - 14:28

Il Papa è Istituzione di pace ( vedi capolavoro Usa/Cuba) e non poteva non accettare questa boiata per non creare tensioni e caso diplomatico in diretta. Sicuramente protesterà dopo, alla sua maniera. Diciamo che pirla e di stupido gusto è stato chi glielo ha dato, ma all'imbecillità non c'è mai fine.

Festerfox

Gio, 09/07/2015 - 14:28

Giano mi ha rubato le parole,i cattocomunisti finalmente hanno il loro simbolo religioso,giustizia è fatta!

Ritratto di Farusman

Farusman

Gio, 09/07/2015 - 14:35

Se fa il giro dei paesi "socialisti" accetti i doni consoni al luogo. Tra l'altro l'oggetto à un passo avanti per "l'arte socialista" notoriamente trionfalistica, atea e materialista e, tutto sommato, è un'idea assai originale. E vero che chi vede falce e martello pensa alle purghe staliniane, ma se si associa, come si dovrebbe, questo simbolo alla fatica umana, questa interpretazione non stona per niente. Poi vorrei vedere da vicino l'opera per darne un giudizio critico, secondo i miei gusti ovviamente, appropriato.

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Gio, 09/07/2015 - 14:50

PAPA BERGOGLIO,DI QUESTO CROCIFISSO CON FALCE E MARTELLO, NON SI DOVREBBE MERAVIGLIARE TANTO ANZI, FORSE, LO ACCETTERA' E RINGRAZIERA'. SE LA DITTATURA DEL P.D. KOMUNISTA E DELLA SX TUTTA IN ITALIA STA PRENDENDO PIENAMENTE POSSESSO E' ANCHE MERITO SUO CHE PREDICA ALL'ITALIA DI APRIRE LE PORTE A TUTTI MENTRE QUELLE DEL VATICANO RISULTANO SEMPRE MOLTO BENE SBARRATE !

Ritratto di Stangetz

Stangetz

Gio, 09/07/2015 - 14:50

A France' hai perso un occasione per tirare un bel pugno in faccia, come piace a te!

mariolino50

Gio, 09/07/2015 - 14:53

Falce e Martello, sono prima di tutto i simboli del LAVORO duro, poi sono diventati "comunisti", molti criticoni forse non sanno nemmeno da quale parte si prendono in mano, Gesù non sarà stato comunista, ma di certo era per la giustizia sociale, lui cacciò i mercanti dal tempio, o mi sbaglio, secondo voi al giorno d'oggi, chi potrebbero essere quei mercanti?

Ritratto di Patchonki

Patchonki

Gio, 09/07/2015 - 14:54

Viva il papà!

Cormi

Gio, 09/07/2015 - 14:59

Caro freak 1303, quello che dici è valido per tutte le ideologie estremiste sia di destra che di sinistra ! Anche il fascismo che prendeva spunto dal pensiero filosofico di Dannunzio, non era collegabile con le brutture causate dopo dai fanatici, ma questo è appunto valido anche per i comunisti che si macchiarono di altrettanti delitti ed anche per più tempo | Gesù non è di centro, nè di destra , nè di sinistra ! E morales provasse a metter maometto sulla falce e martello che vediamo i musulmani cosa gli fanno |

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 09/07/2015 - 15:00

@freak 1303 - Cristo il primo comunista? Lei è un insipiente. Al prossimo corteo porti il libretto rosso di Mao, l'effigie del Che ...e il Vangelo, se poi non vuole farsi mancare nulla aggiunga anche la foto di pol pot.

Ritratto di QuoVadis

QuoVadis

Gio, 09/07/2015 - 15:06

Farusman scrive: "... falce e martello ... se si associa, come si dovrebbe, questo simbolo alla fatica umana, questa interpretazione non stona per niente." Caro Farusman, il martello e la falce sono simboli massonici (e la Massoneria odia il cristianesimo). Infatti, il massone Mauro Macchi, nella Masonic Review del 1874 ha scritto: "Finché questo sistema non sia distrutto dal martello della Massoneria, avremo una società di povere creature ingannate, che tutto sacrificano per ottenere la felicità in una esistenza futura". Inoltre, la politica della falce, è quella propugnata da Engels, e cioé il lavoro lungo e paziente teso a organizzare ed “educare” la popolazione per ottenere il declino della religione ed estirpare, poi, il fondamento cristiano della società. Altro che fatica umana!

Ritratto di tifososenzaopinioni

tifososenzaopinioni

Gio, 09/07/2015 - 15:12

Comunisti, comunisti come Gesù.

Ritratto di QuoVadis

QuoVadis

Gio, 09/07/2015 - 15:13

Ancora per @Farusman e per tutte le altre orecchie dure: Marx era un massone; vorrei sapere quanti di quelli che si professano comunisti e citano Marx come loro riferimento, sanno che Marx era un massone. L'Apostolo delle Genti (S. Paolo) ha raccomandato di verificare sempre quello che le nostre orecchie sentono.

Tuthankamon

Gio, 09/07/2015 - 15:16

Certo che questo Morales come Chavez e Maduro e compagnia, sono i risultati di un degrado antropologico che puo' avere tutte le giustificazioni sociali e politiche. Ma certamente sono anche l'espressione di una assoluta mancanza di discernimento e di comprensione profondi della specie umana. Difficile capire cosa avesse in mente Morales, anzi lui e' convinto di essere fichissimo, ma ha perso un'occasione per lasciare un messaggio per il futuro che avesse un minimo valore. Pensavo che fossimo noi Italiani ad essere sempre culturalmente in ritardo di circa 15 anni. In sud America siamo in buona compagnia!

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Gio, 09/07/2015 - 15:18

son gli emblemi del lavor, poropò poropò poropò

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 09/07/2015 - 15:23

@mariolino50- La sua lettura della cacciata dei farisei dal tempio è fuorviante, semplicistica, non era un atto di giustizia sociale, perché il commercio non è peccaminoso,ma l'episodio riguardava il rapporto col sacro.Non riduciamo marxianamente tutto al fatto economico. @Patchonki- Bentornato. Ha lasciato Boston? Ma chi è il 'papà'?

Ritratto di DASMODEL

DASMODEL

Gio, 09/07/2015 - 15:23

Caro Papa Ratzinger in che mani hai lasciato noi tutti- @@AlbertoZanna-11,16-Ha ragione-

Ritratto di QuoVadis

QuoVadis

Gio, 09/07/2015 - 15:28

mariolino50, prenditi un bel caffè, di quelli tosti, e datti una svegliata, giù dalle brande! Gesù ha cacciato una sola volta i mercanti dal Tempio (ed è bastata). Ma nel Suo Nome non si finirà, fino alla fine dei tempi e a cominciare dalla Sua venuta in mezzo a noi, la cacciata dei demoni che tormentano e infestano persone, luoghi, animali e cose. E tra questi demoni includo quelli che predicano e praticano il comunismo, specialmente quelli che bestemmiano il Nome di Gesù Cristo dicendo che era un comunista. Questa tiritera mi sta facendo veramente incazzare!

ilbarzo

Gio, 09/07/2015 - 15:40

Morales un comunista screanzato privo di vergogna,d'altronde come tutti i comunisti,italiani compresi.Bergoglio anch'egli comunista un pò più raffinato,ma sempre comunista, altrimenti avrebbe rifiutato quel Crocifisso impresso sulla falce e il martello,simbolo del comiunismo verace.

Maver

Gio, 09/07/2015 - 15:43

@mariolino50 che cosa sarebbe questa benedetta giustizia sociale, livellare tutti senza riconoscere le differenze individuali? Tutti con lo stesso reddito anche quando qualcuno riesce a creare lavoro per 10-100 -1000 persone e io manco sono capace di trovare un lavoro per me stesso? Non è che confonde la giustizia sociale con l'invidia? Sul Vangelo è presente anche la parabola dei Talenti sa, ci mediti e comprenderà che è stato proprio il Padreterno a stabilire le differenze individuali, il che non esclude che ci consideri tutti importanti e meritevoli di esistere. Questo sì, lo ha detto. Un saluto.

ilbarzo

Gio, 09/07/2015 - 15:47

Bergoglio tutto mi sembra,meno che un Papa!A quando un nuovo e vero papa?

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Gio, 09/07/2015 - 15:54

Forse il tapiro d'oro l'avrebbe rifiutato.@ 1303 , il caldo ti fa male, prova a mettere un po' il capo nel surgelatore, mi sembri leggermente evaporato.

thelonesomewolf97

Gio, 09/07/2015 - 16:08

X albertzanna. Condivido in pieno ciò che hai scritto. Non credevo che l'ignoranza, l'arroganza e la bestialità comuniste arrivassero a voler provocare il Papa in questo modo. Spero solo che lui butti via quell'obbrobio di crocifisso satanico appena torna a Roma. Bravo!

gedeone@libero.it

Gio, 09/07/2015 - 16:37

freak 1303, Gsù primo comunista della storia??? Ma va ciapà i ratt....

gneo58

Gio, 09/07/2015 - 16:38

puo' sempre rivenderlo su EBAY e farci qualche euro......

Ritratto di tempus_fugit_888

tempus_fugit_888

Gio, 09/07/2015 - 16:45

Ho difficoltà a decidere quale dei due è più abominevole.

@ollel63

Gio, 09/07/2015 - 16:49

Ratzinger, l'ultimo papa; bergoglio il primo papacchio dell'era nefasta e oscura.

gedeone@libero.it

Gio, 09/07/2015 - 16:54

Ennesimo episodio che dimostra come l'ignoranza, la protervia e la mala educazione dei kompagni di ogni ordine, grado e continente, non abbia limiti!

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Gio, 09/07/2015 - 16:56

Mi spiace contraddire i tanti cattolici che qui commentano, ma le radici cristiane del comunismo ci sono eccome! A livello accademico è più che dimostrato, ci sono vari studi, per es., di J. Schumpeter, J. Robinson, Vilfredo Pareto, Ernesto De Martino, Bertrand Russell, e altri ancora. In rete si può vedere la voce "comunismo" tratta dalla Enciclopedia delle scienze sociali della Treccani (soprattutto i paragrafi 4, 5 e 6). Saluti a tutti, specie a chi vuole capire.

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Gio, 09/07/2015 - 17:04

DASMODEL- siamo sicuri che Ratzinger ci abbia lasciato ,o che sia stato costretto a lasciare? La storia ricordera' i tre ' premier' non eletti dal popolo, e nientemeno che i due papi viventi. Ricordo che la colomba del regnante fu aggredita dal gabbiano, per me un gran brutto segno.@ albertzanna, forse questo nuovo simbolo non sara' contestato nelle scuole, magari sara' affiancato alla foto del Che ( gia' esistente) , e perche' no, magari anche quelli del califfato non ci considereranno piu' peccatori.Un saluto per voi.

ESILIATO

Gio, 09/07/2015 - 17:15

@mariolino50....gli odierni mercanti del tempio sono i rappresentanti della "Sacra Romana Chiesa"...

Alienz

Gio, 09/07/2015 - 17:18

Calma tutti. Non avete capito niente. Quello di Morales e' un gesto molto significativo. E' l'ammissione che il comunismo ha rimesso Gesu' in croce. Per me, Morales ha voluto solo fare ammenda ammettendolo pubblicamente con un gesto eclatante.

Ritratto di gian td5

gian td5

Gio, 09/07/2015 - 17:24

Che schifo! e neppure il pregio della novità, l'abbinamento croce + falce e martello è stata una invenzione di Forattini, al collo di Prodi descriveva perfettamente il personaggio.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Gio, 09/07/2015 - 17:54

Immaginando la dettagliata preparazione del viaggio,mi meraviglio della "sorpresa"(che probabilmente sapeva gia...),e non mi meraviglio,visto le esternazioni del soggetto,che la cosa la abbia vista come una dimostrazione di "fratelansa"!

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Gio, 09/07/2015 - 18:05

Ho letto in parte quanto indicato da @liberopensiero. Credo che per la maggior parte delle dottrine politiche, con forzature, si possa ritrovare una matrice cristiana,in quella comunista in particolare, che fa intravedere la possibilità di un rispristino della 'felicità' qui, SULLA TERRA, perché la colpa della condizione infelice è riconducibile all'uomo,al capitalismo, cioè ai padroni dei mezzi di produzione,i quali possono essere combattuti ed eliminati.Una forma di escatologia rovesciata.Una dottrina seminatrice di odio, che pone gli uomini gli uni contro l'altro,altro che messaggio d'amore di Cristo, in nome di una promessa di felicità irraggiungibile, ed è questa promessa che forse affascina e offusca lo sguardo di coloro che,nonostante l'universale fallimento pratico del comunismo,tuttavia non sanno distaccarsene. L'eterna illusione dell'uomo.

mariolino50

Gio, 09/07/2015 - 18:39

Maver Ma davvero crede che anche nei paesi comunisti avessero tutti lo stesso reddito, o lo stesso potere che conta anche di più, c'era una sola differenza, qui comandano i capitalisti, e li comandavano le oligarchie di partito, sempre oligarchie sono, e il popolo lo prende in quel posto in modo assai simile. Qui però ti fanno aprire bocca, così pensi di contare qualcosa e stai buono, poi loro fanno i porci comodi lo stesso. In Cina esite un ibrido, ci sono sia i capitalisti che le oligarchie di partito, ovvero la perfetta dittatura, con due padroni invece di uno solo.

Ritratto di QuoVadis

QuoVadis

Gio, 09/07/2015 - 18:43

@liberopensiero77. Se se ... Dice il saggio: e l'ultimo chiude la porta. Bertrand Russell: te lo raccomando; lo conoscono tutti quelli che lo hanno letto, il suo pensiero sul cristianesimo e sulla fede in genere.

cecco61

Gio, 09/07/2015 - 18:54

@ freak1303: viva l'ignoranza. Lenin un rivoluzionario e allora? Forse che rivoluzionario significa buono e bravo. Era un assassino e un dittatore e bastarono pochi anni per far rimpiangere al popolo russo gli zar (ottenne l'appoggio del popolo regalandogli la terra, che poi ovviamente si riprese a "rivoluzione" finita - leggasi colpo di stato con l'appoggio di parte dei militari che presero a cannonate l'Hermitage). Non per niente i primi a finire in galera e al patibolo, grazie a Lenin, furono i socialisti russi. Quanto a Gesù, tutto ma non certo un comunista: il donare agli altri era una libera scelta, non un'imposizione.

Ritratto di rosario.francalanza

rosario.francalanza

Gio, 09/07/2015 - 19:02

@Euterpe, il comunismo è molto furbo nel farsi 'scimmia del cristianesimo' senza la 'fatica' di essere cristiano. Comunque la fede (che il Padreterno non mi ha onorato di darmi in dono) o è all'altezza della Sua potenza o non è niente! E allora, anche ammettendo che non sia stata Lei a manifestarsi, come interpretare le parole di quella Signora che si è qualificata come la Vergine 'del Rosario' (beh, confesso che me ne compiaccio!) a Fatima: "La Russia diffonderà i suoi 'errori'"? Sarà stata anche una 'presunta' Vergine, ma, cacchio, come ci ha preso! Cent'anni fa!

zanzarlad

Gio, 09/07/2015 - 20:24

Mamma Nostra Signora , la storia di Gesù primo comunista della storia pensavo fosse stata abbandonata per manifesta insensatezza , va bé

ilbarzo

Gio, 09/07/2015 - 22:52

e sono andati a prenderlo in Argentina?

Maver

Gio, 09/07/2015 - 23:58

@liberopensiero77 le radici Cristiane del comunismo sono irrilevanti per un cristiano. Ci rifletta: è stata una certa analisi storica di stampo marxista che ha individuato delle affinità con questa religione (che l'ha preceduta nei millenni), ma se il comunismo non fosse apparso nel processo della storia il cristianesimo sarebbe comunque stato, bastevole a se stesso. Vale a dire: se il comunista @freak1303 trova affinità con il vangelo è solo affar suo. Saluti.

honhil

Ven, 10/07/2015 - 09:36

Morale della favola, Papa Francesco e Morales ridicolizzano la Crocifissione. Perché in questo caso, ed è l’eccezione che conferma la regola, a caval Donato bisognava attentamente ispezione la bocca, prima di prenderlo per la cavezza e portarselo in stalla.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 10/07/2015 - 10:16

@Maver, Lei (come cristiano, immagino) può considerare irrilevanti tutte le radici culturali che vuole (che pure ci sono). Quelle del comunismo, come anche tutte le radici del mondo moderno, che indubbiamente, per l'Occidente, affondano nel cristianesimo e nella cultura classica greco-romana. Poi però, ci faccia una cortesia, non venga a rivendicare le radici cristiane del mondo moderno rispetto a quelli che non le vogliono considerare (e fanno male). Sarebbe contraddittorio.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 10/07/2015 - 10:34

Rosario, generalmente scrivo in fretta e rischio di essere poco chiara. Credo che lo scimmiottare il cristianesimo da parte del comunismo sia stato proprio il promettere il paradiso, ma in terra,non nella vita ultraterrena, consistente nel Potere gestito dal proletariato atraverso il Partito, che si sostituisce a Dio, quindi il comunismo sarebbe una religione, e la fede sarebbe la fedeltà al Partito. Pertanto mi sembra sterile andare a ricercare la sua genesi in altre religioni, con alcune delle quali ha in comune forse la ferocia, ma non certo quegli aspetti positivi che nella religione molti ravvisano.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 10/07/2015 - 10:40

@Maver, dimenticavo, le radici cristiane del comunismo sono state studiate da tanti autori non marxisti, come appunto quelli che ho segnalato nel post di ieri. Se ne faccia una ragione, le radici ci sono, il che non significa che bisogna confondere le due cose, cioè la religione cristiana e il comunismo, che è pure una religione, anche se mondana.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 10/07/2015 - 10:58

@liberopensiero77- Non ho intenzioni polemiche, ammettiamo anche che alcune radici del comunismo siano ravvisabili nel cristianesimo, ma si può negare forse che il comunismo non abbia fatto di tutto per eliminarle?

Joe Larius

Ven, 10/07/2015 - 11:40

I comunisti non hanno patria, non devono possedere nulla, per loro non esistono leggi, non esiste religione, non esiste morale, non esiste famiglia, non devono personalmente avere figli e devono soddisfare i loro istinti sex presso le comunità delle femmine (Weibergemeischaften) e di conseguenza non hanno responsabilità. Leggetevi il "Manifesto del partito comunista", loro vangelo, scritto da Karl Marx, filosofo fallito, e dal borghese Hengels che lo manteneva. Dopodiché leggete il Vangelo: vi troverete fondamentalmente un richiamo all’essere umano perché viva la sua vita facendosi carico delle sue responsabilità di fronte a Dio e di fronte ai suoi simili. Richiamo che è costato la vita a Colui che ce lo ha lasciato. Vero signor Morales? Vero @liberopensiero77 ?

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 10/07/2015 - 11:43

@Euterpe, non capisco che interesse tu abbia a discutere con un funzionario frustrato, arrogante e presuntuoso. Se non c'è stima, meglio evitare.

zanzarlad

Ven, 10/07/2015 - 11:54

una visione escatologica evidenzia chiaramente una/la fase anticristica , infatti il Crocifisso andrebbe lasciato fuori da ogni contesto politico , non c'entra nulla , sono due cose diverse ,abitazione della terra e cittadinanza del cielo , Gesù ha sempre spinto più sulla seconda , cioè se si guarda a Gesù solo come uomo , non si può avere una visione completa , bisogna guardarlo nella sua duplice natura , se ciò non si vuol fare ci saranno sempre delle lacune tipo voragini nelle analisi pensate

ilbarzo

Ven, 10/07/2015 - 11:58

Credo sia ora di tornare ad avere un papa tutto Italiano.

ilbarzo

Ven, 10/07/2015 - 12:00

Come è possibile che il papa,abbia accettato da Morales un Cristo impresso su di una croce a forma di Falce e martello.Un papa comunista,non lo digerisco proprio.

ilbarzo

Ven, 10/07/2015 - 12:09

Papa Bergoglio credo abbia toppato alla grande, e non credo neppure che quando è stato eletto papa,i cardinali non fossero stati a conoscenza che egli fosse un comunista.Di questi passi la chiesa cattolica sparisce.

ilbarzo

Ven, 10/07/2015 - 12:11

Questo Papa che ammiravo tanto,è uscito dalle mie grazie.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 10/07/2015 - 12:16

@Joe Larius, mi sembra che Lei dia una interpretazione grottesca del comunismo, che non si ritrova nemmeno nel "Manifesto del partito comunista". Quella che Lei delinea è più anarchia che comunismo. Nella realtà storica il comunismo ha avuto modelli, come l'Unione Sovietica, che erano ben diversi dall'utopia anarchica che dipinge lei.

Ritratto di SCACIOSO

SCACIOSO

Ven, 10/07/2015 - 12:24

ilbarzo@ dalla padella alla brace.

Ritratto di Euterpe

Euterpe

Ven, 10/07/2015 - 14:22

@liberopensiero77- La virtù dev'essere praticata per se stessa, non per trarne lodi e stima.Comunque ti ringrazio,si dà importanza alla stima di coloro che stimiamo,almeno io sento e penso così.Ciascuno di noi non riesce in positivo ad essere costantemente fedele a se stesso, ci sono momenti di défaillance ,questo vale per te quanto per me. Quindi non essere permaloso.

Joe Larius

Ven, 10/07/2015 - 14:31

Signor @libereopensiero77: del "Manifesto" possiedo il testo originale in tedesco con traduzione originale di Antonio Labriola (Ed. Mursia 1973). Tuttavia la traduzione non mi interessa, per me vale il testo marxiano originale in tedesco. Se lo procuri e se lo legga bene, non si tratta di "utopia anarchica" ma della lista delle individuali facoltà e attività mentali e non da affidare in gestione al partito comunista. Guareschi:: versare obbligatoriamente il proprio cervello all'ammasso del partito. Mi scusi sa, ho imparato a leggere nei primi anni 30, ho vissuto nel 45 la “gloriosa” liberazione comunista 20 giorni dopo quella degli alleati, ho bazzicato paesi di lingua tedesca per una quarantina d’anni, ed ho conosciuto non pochi fuggitivi "dalla realtà storica" comunista andata in bancarotta attorno agli anni 90.

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 10/07/2015 - 16:13

@Joe Larius, confermo quello che le ho detto prima. Si ripassi il “Manifesto”, scoprirà che al comunismo si arriva tramite la fase della dittatura del proletariato, il partito unico e il "socialismo reale". Insomma, già si preconizzava lo Stato sovietico, cosa che è puntualmente avvenuta qualche decennio dopo. Il paradiso comunista, nello stadio finale ("da ognuno secondo le sue capacità, a ognuno secondo i suoi bisogni", frase in realtà tratta dagli Atti degli Apostoli ...), non è mai stato realizzato sulla faccia della Terra. È pura utopia, come il paradiso dei cristiani, che è ancora più illusorio perché starebbe in un altro mondo che nessuno ha mai visto. Piccola equazione: il marxismo sta al sovietismo, come il cristianesimo sta alla Chiesa cattolica. Da cui deriverebbe anche una certa somiglianza fra Chiesa cattolica e sovietismo. Ci rifletta. Cordiali saluti.

Joe Larius

Ven, 10/07/2015 - 17:17

Dopo quanto sopra, signor @liberopensiero, la prego di farci conoscere i paesi governati dai comunisti che abbiano raggiunto felicità e benessere. Io sono italiano, vivo da 55 anni in Svizzera, ci ho vissuto con il mio lavoro (genio civile specializzato) e con non poche escursioni professionali in una quindicina di paesi. Malgrado i numeri chiusi, ho tre figli laureati a Zurigo, e in un villaggio totalmente protestante, i miei figli hanno ricevuto un'impeccabile educazione primaria cattolica e sopratutto civile. Resto in attesa della sua lista. Saluti cordiali

Ritratto di liberopensiero77

liberopensiero77

Ven, 10/07/2015 - 17:44

@Joe Larius, "felicità e benessere"? In uno Stato comunista? Non ho alcuna lista al riguardo. Io sono un liberale moderato, sono per la riduzione al minimo dell'apparato statale. E comunque, raggiungere il benessere è già tanto. La felicità poi, è una condizione soggettiva che difficilmente dura. Congratulazioni per i suoi figli, e non faccia caso alle mie elucubrazioni, sono un vecchio illuminista miscredente. Buon week end.

Ritratto di kericjang

kericjang

Sab, 11/07/2015 - 00:27

La gaffe non è di Morales, ma è del Papa . Uno che riabilita i Teologi della Liberazione, che fa tornare a messa Raul Castro, che telefona a Marco Pannella, che riconosce la Palestina come stato ed accoglie Abu Mazen come "Angelo della Pace", che dice di leggere solo "La Repubblica", non dovrebbe essere poi imbarazzato come appare nelle foto, ma contento assai di tale simbolico regalo. E con lui tutti i cattocomunisti che per Bergoglio stravedono... W Ratzinger!

Ritratto di kericjang

kericjang

Sab, 11/07/2015 - 00:46

Non mi spiego la faccia imbarazzata del Pontefice. Morales infatti non poteva fare regalo più appropriato.Quasi una investitura, medaglia al collo, da Santo Patrono del Catto-comunismo internazionale... Bergoglio ha dato spesso prova di nutrire forti simpatie di parte. Ha riabilitato i teologi della Liberazione, ha convinto Raul Castro a tornare a messa, si intratteneva cordialmente al telefono con Marco Pannella, ha riconosciuto lo Stato Palestinese ed accolto Abu Mazen come "Angelo di Pace", ha detto di leggere solo il quotidiano "La Repubblica", ha benedetto a Lampedusa soccorritori e migranti, che bisogna continuare ad accogliere, considera l'Islam "religione di pace"... A Ratzinger non sarebbe successo questo imbarazzante episodio!

Ritratto di kericjang

kericjang

Sab, 11/07/2015 - 01:05

Eh! Papa Francesco non porta croci d'oro e scarpe di Prada come Benedetto . Ed allora il buon Morales, impietositosi, lo ha omaggiato di una croce più moderna, di fine e raffinato design, come si adatta ad un Pontefice del suo rango. Una croce firmata Partito Comunista.

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Sab, 11/07/2015 - 11:21

@kericjang 00:46:...concordo!!

sansergio

Sab, 11/07/2015 - 11:53

Quanta ignoranza! Andatevi a leggere chi era Luis Espinal e forse la smetterete di scrivere str...ate!

Ritratto di kericjang

kericjang

Dom, 12/07/2015 - 10:50

Risposta a sansergio Ignoranza certo non mia. Tanto onore a Luis Espinal Camps, che ha speso l'esistenza a fianco di poveri ed oppressi. Trovo però che la copia del suo manufatto, regalato dal presidente comunista antisemita cocainero Morales a Papa Francesco sia di pessimo gusto. Sotto l'ombra di falce e martello i vari Stalin, Pol Pot, Mao hanno ucciso decine di milioni di esseri umani. Non è accettabile associare tale simbolo al cristianesimo. Il Papa non doveva esporsi pubblicamente come ha fatto, offendendo tutti quei cristiani che non condividono l'ideologia comunista.

LP

Dom, 13/03/2016 - 20:40

Un vero peccato che non ci fosse stato Papa Wojtila, avrebbe reagito in modo diverso, credo.