Damasco, dietro attentato baby kamikaze di 7 anni

L'attentato compiuto da una bimba di 7 anni: le hanno messo la cintura e l'hanno fatta esplodere in un commissariato in centro città

Le hanno fatto indossare una cintura esplosiva, poi l'hanno mandata dentro un commissariato è stata attivata la bomba.

È il dramma della baby kamikaze di appena 7 anni, protagonista ieri di un attentato nel quartiere al-Midan al centro di Damasco facendo almeno tre morti.

Lo ha riferito il quotidiano filo-governativo al-Watan, secondo cui la piccola è entrata nell’ufficio con l’aria spaesata, dicendo di essersi persa. Poi avrebbe chiesto di andare in bagno. È allora che qualcuno l'ha fatta esplodere con un detonatore a distanza.

Commenti

agosvac

Sab, 17/12/2016 - 13:12

Fare esplodere una bambina di appena sette anni con un detonatore a distanza, è una vera e propria barbarie. Chi lo ha fatto dovrebbe immediatamente essere messo nelle stesse condizioni: dovrebbe indossare una cintura esplosiva e essere fatto esplodere senza pietà alcuna!!!

VittorioMar

Sab, 17/12/2016 - 18:11

...come si può arrivare a tanta FEROCIA ???....PERSINO GLI ANIMALI SALVANO I CUCCIOLI!!