Dice la parole "negro" in diretta tv ma la conduttrice lo ammonisce quasi in lacrime

Charles Kaiser, commentatore politico di destra, ha utilizzato la parola "negro" durante la diretta tv della Cnn ma la conduttrice l'ha subito bloccato

Durante la trasmissione Newsroom in onda sulla Cnn, il commentatore politico di destra Charles Kaiser pronuncia la "N-word", la parola dispregiativa "nigger", "negro".

La conduttrice Brooke Baldwin, quasi in lacrime, lo ammonisce e lo prega di non pronunciare più quella parola durante il suo show (guarda il video). Negli Stati Uniti la "N-word" è divenuta di uso comune durante il processo a O.J.Simpson, il popolare giocatore di football, di origine afroamericana, accusato di omicidio e poi assolto nel 1995.

Al termine del dibattito la conduttrice si è scusata ancora una volta con i suoi telespettatori: "Non va bene usare la "N-word" in diretta durante una trasmissione. È stato un piacere averti come ospite, Charles, ma davvero non va bene". Poi ha mandato immediatamente mandato la pubblicità.

Commenti

giovanni PERINCIOLO

Mar, 11/04/2017 - 10:21

Fino a prova contraria trattandosi di uomini e non oggetti il vero insulto é definirli "neri" mentre "negro", fino all'entrata in vigore del "politically correct", era etimologicamente la parola che definiva gli africani!

Ritratto di llull

llull

Mar, 11/04/2017 - 10:29

Ha detto "nigger" che in america è un termine dispregiativo. É però sbagliato tradurre "nigger" con la parola italiana "negro" che di per sé non è offensiva. "NIGGER" come termine di disprezzo corrisponderebbe al termine italiano "sporco negro" che questo sì è fortemente offensivo. Ma la parola NEGRO di per sé non lo è; allo scopo si possono consultare i più autorevoli dizionari della lingua italiana.

Ritratto di ermetere

ermetere

Mar, 11/04/2017 - 11:39

Per una volta, stranamente, ci può anche stare. L'ospite ha detto decisamente una parola di troppo. Negro è etimologicamente corretto, ma in inglese americano, si dice proprio Negro (pron. Nigro). Nigger è slang, e significa Negraccio. Corrisponderebbe più o meno al nostro Negro di m... Che non è proprio un complimento, direi. Per quanto attiene al politicamente corretto italiano, invece, è una boiata pazzesca, proprio perché noi tendiamo a confondere i due termini, per mero servilismo ad una lingua straniera, quando il termine negro è latino e riportato tale e quale in italiano. Lo dice la stessa Kienge, che lei è Negra, e non di colore o nera. Nere sono le mie scarpe, non le mie vicine.

Ritratto di ateius

ateius

Mar, 11/04/2017 - 11:56

formalismo da strapazzo..ci si riempie la bocca di belle parole, di buone intenzioni..si disegnano mondi ideali dove tutti sono uguali, e poi sì vuole imporre tutto ciò con la forza in una realtà difficile spesso ostile. e si fanno sfracelli.

lorenzovan

Mar, 11/04/2017 - 14:53

@llull...fiato sprecato provare a spiegare a certi foristi certe differenze...come dare perle ai porci...

Algenor

Mar, 11/04/2017 - 15:21

Negro é la parola spagnola per nero: in spagna come fanno?

Ettore41

Mar, 11/04/2017 - 16:51

@ERMETERE & company..... non so se avete seguito il filmato, ma Charles riporta le parole di membro dello Staff di Trump. Siccome le N-words sono parecchie, soltanto pronunciando la parola "nigger" poteva dare un significato al suo pensiero. Sono d'accordo con Perniciolo nel dire che in Italiano dobbiamo chiamarli "Negri" parola che deriva da "razza negroide" e non "neroide". Sono pero' anche d'accordo che la parola inglese "nigger" e' molto dispreggiativa e non va usata come espressione diretta del proprio pensiero. Chi l'ha fatta fuori dal vaso e' proprio la conduttrice del programma. Ella avrebbe dovuto solo puntualizzare che "nigger" era una "quotation" quindi non espressione del pensiero di Charles. Risentitevi il filmato per cortesia.

sparviero51

Mar, 11/04/2017 - 18:16

FREGNACCE DA IPOCRITI !!!

dare 54

Mar, 11/04/2017 - 21:39

Concordo con Ettore 41. Ormai i politically correct non capiscono più la differenza tra affermazioni e citazioni. Agiscono come i software di Echelon o i filtri informatici sulle parole scomode: scattano quando rilevano una parola preimpostata come inaccettabile, senza valutare il contesto. L'intelligenza ed il giudizio, per queste persone, è un inutile optional! Dio aiuti i giornalisti intelligenti!

ziobeppe1951

Mar, 11/04/2017 - 21:44

Ettore41...16.51...perfetto...vallo a spiegare all'olandesone volante

routier

Mer, 12/04/2017 - 06:48

Il linguaggio politicamente corretto è il catechismo dell'imbecillità di massa. Il mio gatto lo definisco "gatto", non quadrupede o felino!

Ritratto di Nubaoro

Nubaoro

Mer, 12/04/2017 - 08:07

Ha detto tutto perinciolo, la parola negro in italiano (contrariamente alla parola "niger" in inglese che è un chiaro insulto razzista usato durante tutto il lungo periodo delle leggi anti-razziali americane) non è affatto un'offesa anzi, mitiga la negatività del termine nero in contrapposizione a bianco o l'orribile, ma politicamente corretto, "di colore". Cosa dobbiamo fare cambiare anche le parole negritudine, negriero, negretto, Niger, Nigeria, ecc. in neritudine, neriero, neretto, Ner, Neria, ecc.??? Negro definisce una razza mentre nero (anche se ha la stessa radice) identifica il colore della pelle, a questo punto perchè non dire pellinere come per pellirosse?