Distrugge la finestra della ex fidanzata, condannato a 50 minuti di carcere

I fatti risalgono al 30 maggio scorso e il giovane, durante la sua detenzione, ha dovuto scrivere delle lettere di scuse: una alla ex fidanzata e l'altra ai poliziotti che ha aggredito (e da cui è fuggito). Il 23enne aveva fatto uso di sostanze

Prima ha litigato con la ex fidanzata, poi ha rotto la finestra dell'abitazione della giovane con una scopa e al momento dell'arrivo della polizia è scappato. È accaduto il 30 maggio scorso nel Regno Unito e a riportare la notizia di questa strana aggressione è stato l'Independent. Tuttavia la parte più curiosa sta nella pena comminata al 23enne inglese: Shane Jenkins è stato infatti condannato a 50 minuti di carcere per aver rotto la finestra della ex.

Il giovane si è dichiarato colpevole di danneggiamento di proprietà privata e di aggressione e durante i minuti di detenzione, è stato costretto a scrivere due lettere di scuse: una alla ragazza e l'altra ai due poliziotti. "Mi dispiace di averti rotto la finestra. È stato stupido, non stavo ragionando. Spero tu mi possa perdonare", ha scritto Jenkins, scusandosi anche con gli agenti. Il 23enne è statao, inoltre, obbligato a svolgere 80 ore di servizi sociali e di non abusare più di sostanze stupefacenti".

Sulla vicenda è intervenuto anche l'avvocato difensore del ragazzo, che ha dichiarato: "Shane è molto dispiaciuto e incolpa il suo uso eccessivo di alcol, cannabis e cocaina per quanto è accaduto". Una volta lasciato il carcere, il giovane non ha voluto commentare.

Commenti

Renee59

Mer, 31/07/2019 - 19:23

Mamma mia, un secolo.

Rixga

Gio, 01/08/2019 - 08:28

In Italia commettono impuniti reati molto più gravi.