Diventa webcam girl e sconfigge l'anoressia

La 21enne Jayme Jones sostiene che soddisfare le fantasie dei clienti in diretta web le abbia dato l'autostima necessaria per vincere la sua battaglia contro l'anoressia

È diventata una webcam girl e ha sconfitto l’anoressia. La 21enne Jayme Jones sostiene che soddisfare le fantasie dei clienti in diretta web per otto ore al giorno le abbia salvato la vita.

Prima era passata da 70 kg a 44 in un solo anno di anoressia e riusciva a mangiare solo un pomodoro e un foglio di carta. In tutto poco meno di 200 calorie. Nel giugno dello scorso anno, però, Jayme ha ha abbandonato il lavoro di commessa in un negozio di telefonia, ha acquistato una telecamera HD e si è lanciata nel mondo delle webcam girl. Ora guadagna circa 66mila euro all'anno e riceve numerosi regali dai suoi "ammiratori". Tutto ciò le ha fatto acquisire una maggiore autostima e ha vinto la sua battaglia contro l’anoressia. La ragazza, sin dai 18 anni, voleva diventare una modella ed era andata psicologicamente in tilt.

"Pensavo di essere grassa, così ho iniziato a saltare i pasti e mangiare un pomodoro di tanto in tanto. Quando sentivo un vuoto allo stomaco mangiavo carta o stoffa, e quando dovevo mangiare per forza perché costretta da qualcuno avevo solo voglia di piangere e andare a vomitare". Quando ha deciso di spogliarsi sul web ha smesso di badare al suo peso e, ora, anche la famiglia e il fidanzato la sostengono nella sua scelta di vita. I soldi che guadagna ora la aiuteranno a dare un futuro migliore al figlio che desidererebbe avere presto.


Commenti
Ritratto di manganellomonello

manganellomonello

Dom, 14/08/2016 - 21:39

Secondo me è solo mignotta

eras

Dom, 14/08/2016 - 21:58

Spottino? Comunque diseducativo per i giovani.

emigrante

Lun, 15/08/2016 - 12:08

E' il suggerimento per un'altra medicina "alternativa"? Se è così, dovremmo forse riconsiderare le ragioni per cui dalla Nigeria e dintorni ci arrivano vagonate di lavoratrici impiegate nel commercio più antico del mondo: vengono a "curarsi" in Italia.