Droga, Genny 'a carogna sfugge all'arresto

Destinatario di un'ordinanza di custodia in carcere con l’accusa di traffico internazionale di stupefacenti, è riuscito a non farsi arrestare. I carabinieri hanno arrestato due suoi familiari

Genny 'a carogna divenne famoso come protagonista della trattativa con le forze di polizia durante la finale di Coppa Italia del 2014, all'Olimpico di Roma, dopo gli incidenti che portarono alla morte di Ciro Esposito. Il vero nome del capo ultrà del Napoli è Gennaro De Tommaso. Stavolta balza alle cronache perché è sfuggito alla cattura nell’ambito di un’operazione anti droga. Destinatario di un'ordinanza di custodia in carcere con l’accusa di traffico internazionale di stupefacenti, nel corso dell’operazione i carabinieri hanno arrestato due suoi familiari.

L’inchiesta, coordinata dal procuratore aggiunto Filippo Beatrice e dal pm della Dda, Michele Del Prete, riguarda attività di traffico di droga in cui sono coinvolti pregiudicati del centro storico di Napoli. Sono sei le misure cautelari emesse dal gip Alessandra Ferrigno. Complessivamente risultano indagate sessanta persone.