Due donne kamikaze si fanno esplodere in una tendopoli in Nigeria

Due donne kamikaze legate al gruppo jihadista Boko Haram si sono fatte esplodere in un campo profughi nel nord della Nigeria provocando la morte di 8 persone

E' di nuovo terrore e orrore in Nigeria, dove la guerra condotta da Boko Haram non si ferma. Anzi prosegue, spietata, così come era stata conosciuta sino adesso. La notizia della nuova strage commessa dai ribelli islamisti africani risale a giovedì e si è svolta in un campo profughi nella città di Banki, nello stato del Borno al confine con il Cameroun.

Due donne sono entrare nella tendopoli e hanno azionato il detonatore provocando la morte di 8 persone. La strage non è ancora stata rivendicata, ma il modus operandi e la scelta dell'obiettivo rimandano in tutto e per tutto alla strategia degli jihadisti di Shekau.

Boko Haram infatti ha come target anche gli stessi profughi che sono scappati dalle località coinvolte dal conflitto e nonostante nelle scorse settimane fossero state diramate notizie su una possibile resa del leader del gruppo jihadista, e la situazione strategica del gruppo sembrasse disperata, invece la setta affiliata all'Isis non cessa di piegare il paese. E ora non lo fa solo commettendo stragi indiscriminate ma anche attraverso il ricatto economico.

Sembra ufficiale infatti la richiesta di 50 milioni di dollari per il rilascio delle ragazze rapite due anni fa nella scuola di Chibok.

Commenti
Ritratto di hardcock

hardcock

Sab, 23/04/2016 - 17:48

Daniele Bellocchio come fa un ignorante come lei a scrivere su di un quotidiano? Sono ribelli islamici o mussulmani!!!!! Non esistono ribelli studiosi dell'islam. Molice Linyi Shandong China

DanieleBellocchio

Dom, 24/04/2016 - 10:45

@hardcock: buongiorno, essendo chiamato in causa mi permetto di rispondere alla Sua domanda, spero non ne abbia a male se delego la risposta a un trattato dell'Accademia della Crusca, in cui è molto ben spiegato il significato di islamista: Risponde la Crusca: Possiamo datare, almeno approssimativamente, al 2002 il momento in cui islamista, sempre come sostantivo maschile, passa a indicare nella lessicografia, soprattutto nel linguaggio giornalistico, anche un ‘sostenitore (anche fanatico) dell’islamismo come unica religione; fondamentalista islamico’. cordialmente, daniele bellocchio

blackindustry

Dom, 24/04/2016 - 11:48

Grazie sig. Bellocchio per aver zittito quell'ignorante che voleva trollare il suo articolo e nemmeno conosce il significato dei termini.