Ecco i finanziatori dell'Isis

Oltre 20mila musulmani sostengono l'Isis dall'Europa: raccolgono soldi tra amici e parenti per finanziare la jihad. Sostieni il reportage

Vivono in Occidente, non partecipano attivamente alla jihad ma la finanzia. Sono almeno 20mila i fondamentalisti islamici che danno supporto "fisico e monetario" allo Stato islamico. Musulmani che a prima vista sembrano perfettamente inseriti nel nostro tessuto sociale, ma che di nascosto raccolgono denaro sia per finanziare le milizie dell'Isis, che combattono in Siria, Iraq e Libia, sia per sostenere economicamente i foreign fighter che si infiltrano nelle capitali occidentali per colpire con attentati terroristici.

Secondo gli analisti dell’intelligence, che oggi hanno presentato l’ultima Relazione sulla politica dell’informazione sulla sicurezza, continua a crescere il rischio di attacchi in territorio europeo. I rischi possono arrivare da "emissari addestrati e inviati dall'Isis o da altri gruppi, compresi quelli che fanno tuttora riferimento ad al Qaida". Cellule dormienti, foreign fighter di rientro o "pendolari" dal fronte (noti come commuters), i familiari e gli amici di combattenti (donne incluse) attratti dall'"eroismo" dei propri cari, specie se martiri, i "lupi solitari" e microgruppi che decidano di attivarsi autonomamente (self starters). "Questo anche sulla spinta di campagne istigatorie che ritengono pagante trasformare il continente europeo in 'terreno di confronto' - fanno notare gli 007 - con l’Occidente, in chiave di rivalsa, e tra le stesse componenti della galassia jihadista, nel quadro di dinamiche di competizione tutt’altro che univoche".

I numeri di questo esercito hanno contorni nebulosi. Si parla di circa 19mila foreign fighter provenienti da oltre novanta Paesi che si sono già uniti ai jihadisti dello Stato islamico in Siria e Iraq. Tra questi almeno una cinquantina sarebbero italiani. È da loro che, come rivela la Financial Action Task Force, organismo intergovernativo contro il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo, sembrerebbe arrivare una "importante fonte di finanziamento" al gruppo estremista. Da "questi volontari" e dalle "rispettive reti sociali" arrivano "sostegno fisico e monetario". Tuttavia, scrive l'organizzazione, "sebbene significativo in termini di persone arruolate, i contributi economici globali da queste fonti sono relativamente bassi". Non solo. I reduci possono contare sulla condivisione del know how operativo acquisito sul campo e di una fittissima rete fatta di conoscenze e contatti.

Secondo l'intelligence italiana, "i foreign fighter di matrice europea presentano il profilo tatticamente più pagante grazie all'elevata capacità di mimetizzazione, alla facilità di spostamento all’interno dello spazio Schengen e agli utili contatti di base in Europa che possano fungere da trait d’union con i gruppi armati attivi nelle aree di crisi". Le numerose operazioni di polizia condotte in Europa e il monitoraggio dei servizi segreti indicano "come lo spazio comunitario risulti permeabile alle attività di proselitismo e reclutamento". Si moltiplicano, infatti, i segnali di cooptazione ideologica di aspiranti mujahidin, incoraggiati a raggiungere in massa, famiglie al seguito, la "nuova" patria per contribuire all’opera di state building.

Commenti

vince50

Ven, 27/02/2015 - 19:55

Sono tra noi per lavorare contro di noi,inutile illudersi siamo fottuti.

FRANZJOSEFF

Ven, 27/02/2015 - 19:59

BASTA BLOCCARE I LORO C/C TUTTI GLI INVI POSTALI E BANCARI INTERNAZIONALI TUTTE LE TRANSAZIONI ARRESTARLI VEDETE CHE SI CHIUDE IL FINANZIAMENTO MA LE DONNE DELLA SINISTRA VOGLIONO? IL BOY SCOUT FREQUENTATORE DELLE SACRESTIE ROSSE E COMUNISTE VUOLE? CREDO DI NO DIMENTICAVO IL MINISTRO DEGLI INTERNI STARA' ZITTO E BUONO CON IL CETRIOLO NELLE MANI PRONTO A FARSI UN OTTIMO USO .......

Ritratto di frank60

frank60

Ven, 27/02/2015 - 20:10

Sono nostri fratelli! (parole di Franceschiello).

Ritratto di Legaiolo

Legaiolo

Ven, 27/02/2015 - 20:22

E magari inviano pure i soldi dell'assistenza, dato che loro - a differenza di noi italioti - ricevono tutto dagli enti pubblici (case popolari, denaro ecc.). A questo punto viene da domandarsi se non siamo noi con il nostro assistenzialismo becero a finanziare l'Isis! Italiani votate bene alle prossime elezioni che spero si tengano il prima possibile!

Giorgio5819

Ven, 27/02/2015 - 20:30

Appoggio finanziario, finanziamento, tutto normale, quello che non è normale è la criminale politica di chi ci sta imponendo di integrare questa gentaglia fanatica nel nostro tessuto sociale. Politica che ha un nome e un colore : comunismo. L'Italia si deve svegliare, questa gente non deve essere integrata ma espulsa, non hanno niente che li accomuna a noi, sono fanatici ignoranti senza diritti, buoni solo a portare voti alla sinistra. Sveglia !!

giolio

Ven, 27/02/2015 - 20:32

Ma quello in primo piano ha il gancio al posto della mano ,stai a vedere che al suo paese era birbantello e glie la hanno mozzata

orsopolare

Ven, 27/02/2015 - 21:06

Come tutti i totalitarismi, l'islamismo si nutre della paura e della frustrazione. I predicatori di odio contano su questi sentimenti per formare i battaglioni grazie ai quali imporranno un mondo ancora liberticida e inegualitario. Diciamolo forte e chiaro: niente, nemmeno la disperazione, giustifica di scegliere l'oscurantismo, il totalitarismo e l'odio. L'islamismo è un'ideologia reazionaria che ovunque passa uccide l'uguaglianza, la libertà e la laicità. Il suo successo non può portare che a un mondo d'ingiustizie e di dominazione: quella degli uomini sulle donne e quella degli integralisti sugli altri. Noi dobbiamo al contrario assicurare alle popolazioni oppresse e discriminate l'accesso ai diritti universali.

Mobius

Ven, 27/02/2015 - 23:12

I musulmani andrebbero perseguitati esattamente come fanno i loro integralisti verso i cristiani; non per ripicca, ma perchè, veramente, si meriterebbero che noi ci comportassimo in modo antidemocratico nei loro confronti, anche per legittima difesa. Ma sappiamo che i nostri politiconzi non considerano legittima, da parte nostra, la difesa.

soldellavvenire

Sab, 28/02/2015 - 08:48

in particolare sembra che una delle fonti di provenienza del denaro sia una marocchina che vanta amicizie altolocate

denteavvelenato

Sab, 28/02/2015 - 09:11

Sicuri non ci sia qualcuno, o qualcosa di più grosso dietro?

Blueray

Sab, 28/02/2015 - 10:57

L'Europa, e l'Italia in particolare, sono il terreno fertile per le infiltrazioni e la stabilizzazione di questi soggetti. Territori senza frontiere, pochi controlli, tanti benefici, assistenzialismo esasperato. Noi a trattarli come e meglio dei nostri, loro a perseguire obbiettivi criminali facendosi beffe dell'idiozia dell'occidente. Se questa è integrazione, avanti così, facciamoci del male.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Lun, 09/03/2015 - 15:03

UBI MAIOR MINOR FESSAT. Sono entrati alla chetichella 20 e passa fa e come i pidocchi hanno infestato la pianta agevolati dal "cavallo di T roia" dell'ideologia sinistroide. Basta vedere quanti titolari di p. IVA si annoverano fra gli immigrati e quanti trafficano vendendo ombrelli, scope, stracci e chincaglieria varia che con atteggiamento alla commiserazione ti scuciono soldi giorno per giorno e sul totale nazionale chissà quanto è il totale contabilizzato di tutto questo inghippo.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 04/04/2015 - 21:49

FINOCCHI DI TUTTO IL MONDO UNITEVI !!! SE NON VOLETE FARE UN VOLO DA PERLOMENO 10 PIANI DI ... LEGGEREZZA

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Sab, 04/04/2015 - 21:56

Forattini nelle sue vignette usa l'ombrello per "infastidire" il suo interlocutore, questi chissà cosa usa. È forse per questo che prudentemente si mette dinanzi ai suoi seguaci?