Enclave dell'integrazione fallita: "La Gran Bretagna è islamica"

Migliaia di persone vivono del tutto isolate, ignare della realtà del loro Paese

Bradford, Dewsbury, Blackburn. Sono nomi che in Gran Bretagna è facile associare a enclave nell'area settentrionale del Paese in cui la comunità islamica è formata da migliaia di persone e che rappresentano un caso di fallita integrazione.

A sottolinearlo è un rapporto che sarà pubblicata tra pochi giorni, anticipato dal Times di Londra, secondo molti membri della comunità islamica conducono vite separate, al punto di essere convinti che la Gran Bretagna sia già un Paese a maggioranza islamica, in cui se non tutti molti condividono la loro scelta religiosa.

A costituire l'ossatura di questo rapporto sono prove raccolte da Louise Casey, zar del governo per la Coesione sociale, che dimostrerebbero come alcuni tra i musulmani britannici (il 4.8% della popolazione totale) conducano vite completamente separate, tra scuole religiose, televisioni destinate al consumo della comunità e complessi residenziali omogenei, uscendo di rado dai quartieri in cui abitano.

Una fonte citata dal quotidiano, che ha avuto modo di leggere il rapporto, sostiene che sarà una brutta gatta da pelare per il governo. L'ex ispettore capo all'istruzione, Michael Wilshaw, è chiaro su un fatto: almeno 500 scuole britanniche sono o tutte "bianche" o tutte composte da studenti di minoranze etniche. Il rischio di mutua esclusione è reale.

Commenti

stronzio

Lun, 05/12/2016 - 18:27

Non avrei proprio mai pensato che potesse succedere una cosa simile........ Politici idioti , ma la storia e la logica vi sono proprio così estranee?

Ritratto di navigatore

navigatore

Lun, 05/12/2016 - 18:29

questo e´il frutto del passato colonialista , schiavista, economico di una nazione che ha fatto la sua potenza sulla pelle di altri popolo, ed ora ne´paga le conseguenze e saranno momenti duri e crudi perche´il passato storico non si cancella , verranno giorni tristie rossi di sangue innocente voluto da menti plagiate dalla religione del terrore l ´ISLAM

Ritratto di Antimo56

Antimo56

Lun, 05/12/2016 - 18:47

Apartheid?

Renee59

Lun, 05/12/2016 - 18:49

Poveri pazzi britannici. Chissà, forse un giorno si sveglieranno.

Renee59

Lun, 05/12/2016 - 18:50

Parlano del futuro, ma vanno dritti verso il medioevo.

Cheyenne

Lun, 05/12/2016 - 19:38

gli inglesi hanno quello che si meritano

nopolcorrect

Lun, 05/12/2016 - 20:00

Ma perché gli zingari dopo secoli di presenza in Europa sono integrati? E Fiamminghi e Valloni in Belgio che parlano Inglese quando devono parlarsi fra loro? Quella dell'integrazione è una balla in cui si confondono i sogni e l'utopia con la realtà.

walter viva

Lun, 05/12/2016 - 20:17

Ripristinare con urgenza la sana, efficace usanza del colpo alla nuca di sovietica memoria.

istituto

Lun, 05/12/2016 - 20:39

Ma perché qui da noi gli islamici si sono integrati ?

Keplero17

Mar, 06/12/2016 - 02:30

Guardate che il rischio esiste anche in Italia, già nei palazzi occupati dai migranti la polizia non entra adesso. Ci sono interi palazzi che godono di extraterritorialità, come anche i campi nomadi, nel senso che sono abitati da nomadi, perché sono più che fissi.

contractor

Mar, 06/12/2016 - 03:37

per capire come funziona l'integrazione di popoli,culture e religioni diverse sotto una stessa bandiera basta un nome: JUGOSLAVIA.

Lotus49

Mar, 06/12/2016 - 05:46

Quoto noplocorrect e WalterViva, con una nota: nemmeno il colpo alla nuca di sovietica memoria servì ad integrare i popoli: appena hanno smesso di sparargli, l'Ucraina si è separata dalla Russia, la Bielorussia per conto suo, i paesi baltici non ne parliamo e poi Kazakistan, Uzbekistan... Uno dei fondamentali diritti dell'Uomo è quello di scegliersi con chi convivere. La convivenza forzata finisce sempre "a pesci fetenti", come si dice a Napoli.

Ritratto di Italia Nostra

Italia Nostra

Mar, 06/12/2016 - 07:44

Perché non avete visto Luton... Ci andai nel 2005 e ci rimasi due ore. Ero l'unico europeo lì, altri non ne ho visti. Confesso che stavo contando i minuti per andarmene. Tutta una combriccola islamica che ti guarda male, come se quella fosse casa loro. I deficienti siamo noi ad attirarci il cavallo di Txxxa in casa.

patrenius

Mar, 06/12/2016 - 07:57

Intagrazione? Ammetto sono ignorante ma citatemi un esempio di storia in cui i musulmani sono entrati in un paese senza un massacro.

giovauriem

Mar, 06/12/2016 - 08:29

egregio lucio di marzo , anche la spampa è in ritardo su questa faccenda , io , circa un anno fa scrissi un post al giornale dove diceva dell'islamizzazione dell'inghilterra era gia avvenuta e che il prossimo paese europeo a essere islamizzato sarebbe stata la francia e anche questo(nei fatti) è gia avvenuto .

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Mar, 06/12/2016 - 09:11

@nopolcorrect:....CONDIVIDO!

mannix1960

Mar, 06/12/2016 - 09:26

Anche uno scimpanzé ubriaco lo avrebbe potuto prevedere: una mescolanza di razze religioni e lingue che ha come esito naturale la disintegrazione sociale, foriera di guerre civili

Maver

Mar, 06/12/2016 - 09:42

@navigatore senza offesa, ma non mi pare che il passato coloniale possa essere una valida motivazione per dover pagare il fio in eterno. Non mi riferisco sono all'Inghilterra ma all'Europa in generale. Se consideriamo il passato schiavista del nord'Africa che per secoli ha praticato la tratta carovaniera dall'interno del continente verso le coste (e non solo perché l'illecito commercio toccò anche le popolazioni Slave ed europee) per lo meno la nostra Civiltà si troverebbe in una situazione di par condicio. E' tempo di prendere le distanze da tanta lettura ideologizzata delle vicende storiche che ha tutto l'interesse a non tener conto della loro complessità.

Ritratto di do-ut-des

do-ut-des

Mar, 06/12/2016 - 09:44

il virus si moltiplica velocemente e noi non usiamo nessuna cura, perchè, la cura esiste, ma ci si lascia andare in agonia.