Etiopia pronta all'intervento militare in Sud Sudan

Venerdì 15 un commando di miliziani sudanesi ha fatto irruzione in Etiopia, 280 persone sono state uccise e 100 donne e bambini etiopi sono stati rapiti, il governo di Addis Abeba ha promesso un intervento per liberare gli ostaggi

Venti di guerra soffiano sull'Africa e soprattutto su quella regione che interessa l'Etiopia e il Sud Sudan. Venerdì scorso uomini armati di etnia murle, provenienti dal Sud Sudan e, a quanto pare, con la compiacenza del governo di Juba, sono entrati nella regione etiope della Gambella e hanno assaltato 13 villaggi abitati da famiglie di etnia nuer. Il bilancio dell'incursione è stato di oltre 208 persone uccise, 100 rapiti tra donne e bambini e 2000 capi di bestiame razziati.

Immediata è stata la reazione di Addis Abeba che, stando a quanto riportato dia media locali, avrebbe subito fatto alzare in volo gli elicotteri da guerra, e grazie al loro impiego i rapiti e i rapitori sarebbero stati individuati. Quello che si attende è la prossima mossa dell'Etiopia e, sempre in base a quello che hanno riportato giornali e media locali, ad Addis Abeba starebbero studiando un modo d'intervento per non coinvolgere civili nell'operazione e liberare tutte le persone sequestrate.

Dall'altra parte del confine invece le responsabilità sono tutte rivolte ai murle e il paese che da due anni e mezo è sconvolto da un conflitto etnico e civile ora deve affrontare anche la reazione etiope e di questo ne sono consapevoli amministratori politici e militari sud sudanesi che già stanno accusandosi reciprocamente sulle responsabilità dell'attacco.

David Yau Yau ex governatore della regione di Boma, quella dove risiedono i murle, ha accusato l'attuale governatore Baba Medan di aver armato i suoi uomini per andare a compiere una rappresaglia etnica al di là del confine, quest'ultimo ha rimandato le accuse al mittente. Certo è che il governo etiope non vuole lasciare impunita la strage di innocenti che i miliziani del Sud Sudan hanno compiuto sul suo territorio.

Commenti

killkoms

Sab, 23/04/2016 - 14:26

l'etiopia ha la siccità.il sud sudan ha la carestia ma la guerra la fanno,producendo "poveri" profughi che però pagano profumatamente dei criminali per venire in europa!

thovex48

Sab, 23/04/2016 - 16:08

Tante speranze pochi anni fa,legate all'indipendenza del Sud Sudan,che rischiano di andare deluse per l'ingovernabilità di territori in cui il clima culturale è ancora quello trovato da Livingstone e Stanley. Forse potevamo fare di più per aiutarli, ma Sarkozy e Carla hanno preferito mandare i Mirage ed i Rafale per far fuori Gheddafi. In fondo, non siamo molto diversi.

Ritratto di BenFrank

BenFrank

Sab, 23/04/2016 - 16:38

Bene! Benissimo! Nuova guerra in Africa tra paesi decolonizzati, liberi e parakomunisti: nuove risorse per la Sboldrinowa e la kongolese, "sordi" pe' lle cooperative de mafia capitale!

Ritratto di hernando45

hernando45

Sab, 23/04/2016 - 17:02

RIPROVO!!! Ecco dove l'ONU dovrebbe esserci, dovrebbe inviare un contingente ben equipaggiato che faccia RASTRELLAMENTI ritirando le armi a TUTTI e invece se ne stanno la A New York a farsi pagare e fare la bella vita con POMPOSI DISCORSI SUL CLIMA!!! A proposito l'avete VISTO e SENTITO Frottolo parlare in Inglese!!!lol lol. Poi una domanda se qualcuno sa rispondermi, come ci è andato a New York Frottolo col volo di linea ALITALIA/ETIAD o con l'areoplanino nuovo??? Se vedum.

blackindustry

Dom, 24/04/2016 - 06:39

Quanto schifo... Altre "risorse" in viaggio per l'Italia.