Facebook censura le pagine gay che criticano l'Islam

La comunità gay subisce l'oscuramento della piattaforma web nel caso queste condannino l'omofobia dell'Islam

Facebook ha oscurato la pagina gaystream.info dopo che su questa è stata apertamente criticata la religione islamica a seguito della strage di Orlando. Il post sotto accusa l'Islam viene definito come "una religione omofoba" e attacca gli attivisti di sinistra "che minimizzano la componente religiosa".

La pagina poi ha condiviso una serie di altri post che sostenevano argomentazioni analoghe. Ognuno di essi è stato sussessivamente a sua volta oscurato.

Gaystream è una delle poche pagine omosessuali che fin dalla sua apertura ha criticato apertamente l'Islam e ha da sempre associato i musulmani all'omofobia. Più volte ha poi lanciato l'allarme circa la diffusione dell'omofobia negli Stati Uniti e in Europa attraverso l'immigrazione islamica. Si tratta di una delle poche realtà nel mondo gay che attacchi direttamente gli islamici. E per questo viene oscurata dal social network di Zuckenberg, che evidentemente non ne condivide la linea.

Secondo i gestori della pagina non è la prima volta che succede. E che diverse altre pagine anti-islam stanno vedendo censurati i propri contenuti.

Commenti
Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Ven, 17/06/2016 - 18:15

Su Facebook sono vietate calunnie e diffamazioni!

Ritratto di semperfideis

semperfideis

Ven, 17/06/2016 - 18:27

e via tutti in fila ...ma che 2 palle questi mussulmani....non si può più fare niente senza il loro permesso...xche anche un rutto deve essere fatto come dicono Loro...Un Maiale li sotterrerà x sempre...facebook fatinculè

Ritratto di mvasconi

mvasconi

Ven, 17/06/2016 - 18:36

oh bella: Facebook omofobo come un "bananas" qualunque?

ziobeppe1951

Ven, 17/06/2016 - 18:43

Solo i pirla col cammello hanno facebook

roberto.morici

Ven, 17/06/2016 - 20:39

Strano. Sono così tolleranti quelli dell'Islam verso gli omosessusli.

Piut

Ven, 17/06/2016 - 21:41

Quanto rido...Facebook, l'emblema del nuovo ordine mondiale obamiano-arcobaleno che si piega all'Islam...d'altronde era inevitabile...i nodi della sinistra occidentale che sta provocando la scomparsa della nostra cultura e della nostra civiltà stanno venendo al pettine...non si può essere gay e a favore dell'Islam, così come non si può essere islamici e gay!quanto rido...

Ritratto di Civis

Civis

Ven, 17/06/2016 - 22:10

La religione dell'omosessualita' non ha ancora vinto contro la religione islamica.

Ritratto di scappato

scappato

Sab, 18/06/2016 - 07:59

@Omar: Dunque secondo lei l'islam non e' una religione omofoba. Come minimo Lei e' un ignorante.

clamajo

Sab, 18/06/2016 - 08:16

@Omar...coda di paglia?...

routier

Sab, 18/06/2016 - 08:43

Facebook? Si può tranquillamente usare il computer e relativo internet, ignorando Facebook "et similia". Provare per credere.

torquemada63

Sab, 18/06/2016 - 10:36

Avevo odoraro nel 2008 che facebbok era una sola, d'altronde il pesce puzza dalla testa, il suo padrone attuale è un truffatore avendo fatto fuori il co fondatore, ma ormai cari gay rassegnatevi state per essere trattati il stregua degli ebrei dai vari social e media, utili da usare contro i brutti e cattivi spece se di destra , e a cvario titolo censurati e criticati per tutto il resto, benvenuti nel mondo che tanto bramate.

Ritratto di Omar El Mukhtar

Omar El Mukhtar

Sab, 18/06/2016 - 15:08

scappato: mi cita un solo versetto del Sacro Corano che attacca "l'essere omosessuale"?

killkoms

Dom, 19/06/2016 - 11:17

somar el mukkar,sono vietate solo quando riguardano islam e diversamente bianchi!non quando offendono islamici e "critici" del sistema occidentale..!

killkoms

Dom, 19/06/2016 - 12:54

somar el mukkar,in merito all'omosessualità la posizione arabo islamica è ancora più ipocrita di quella del mondo cristiano!questo perché da un lato,sio precludono ai giovani islamici i rapporti prematrimoniali e l'autoerotismo,ma dall'altra si "tollerano" rapporti omo degli stessi!il tutto riferito al solo mondo maschile,perché per le donne siffatte cose sono impensabili!quindi (non per ironia!) nei paesi arabi è difficilissimo che un giovane abbia il didietro illibato (i giovani arabi in occidente seguono le mode occidentali)!dove sta l'ipocrisia?che una volta giunta l'età del matrimonio,il giovane islamico dei paesi d'origine,dovrà accasarsi con una donna,impostagli dalla famiglia,senza più fare le cose che da giovane gli erano tollerate!se dovesse continuare invece,sarebbe esposto al pubbloico ludibrio come "omo" e dovrebbe solo scappare..!