"Fetullah Gulen è la mente del golpe"

Secondo Erdogan dietro al tentato colpo di Stato ci sarebbe Fethullah Gulen

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan, in collegamento via smartphone con l'emittente televisiva Cnn Turkey, ha accusato il predicatore Fethullah Gulen di essere dietro al tentativo di colpo di stato militare in Turchia.

Gulen, in passato è stato un suo ex alleato, ma ora rappresenta uno dei suoi pià acerrimi alleati, tanto chd dal 1999 si trova in esilio volontario negli Usa, dove si dice controlli il quartier generale di un impero economico dal valore di 20 miliardi di dollari.

Gulen è nato nel 1941 a Pasinler, a circa 40 chilometri da Ezrum ed è figlio di un imam. Secondo quanto si può leggere su Wikipedia, Gulen è un convinto creazionista e sostiene la coesistenza pacifica tra le religioni, tanto che nel 1998 incontrò Giovanni Paolo II. È inoltre considerato una delle figure più influenti del mondo islamico.

Gulen è inoltre un forte sostenitore dell'ingresso della Turchia in Europa.

Commenti

Anonimo (non verificato)

blackindustry

Sab, 16/07/2016 - 01:06

Col fatto che i musulmani siano autorizzati ed invitati a dissimulare dal loro dio fattosi Corano, non ci si puo' fidare nemmeno di chi, come Gulan, parli di integrazione religiosa. Nei secoli l'Islam ha sempre provato a conquistare e colonizzare le altre religioni, e l'equilibrio si era trovato esclusivamente isolando le nazioni musulmane, facendole scannare tra loro. I problemi sorgono dove i musulmani vanno, vedi India, Oriente, Medioriente, ed ora Europa. Non una vera democrazia, non una liberta' di pensiero. Tanti attentati. Ma l'occidente si racconta che la religione non c'entri nulla, e continua a importare certi elementi...

francobozzetti

Sab, 16/07/2016 - 01:06

Cosa significa "ma ora rappresenta uno dei suoi pià acerrimi alleati"? Prima di mandare in stampa,sarebbe buona cosa fare una rilettura. Ad majora.

dakia

Sab, 16/07/2016 - 02:05

Tutta una messainscena per recuperare popolarità, pensiamo fino a che pagliacciate si possono costruire pur di non perdere una poltrona. Quanto sarà costato tutto ciò?

Timur

Sab, 16/07/2016 - 09:09

Mi sa che sto Fethullah è 'nu poco fenténtone

fj

Sab, 16/07/2016 - 09:30

Furbo Erdogan. Piuttosto che scatenare un dibattito o una riflessione sul fatto che ci sono due Turchie, una laica e una islamista, vuol far credere che tutto si e' svolto all'interno del pensiero unico islamico. Sono anni che Erdogan lavora per una reislamizzazione della Turchia, contro i principi della costituzione turca.