Finlandia, eccesso di velocità. Arriva a casa una multa da 54mila euro

La spiegazione è molto semplice. Nel Paese scandinavo le contravvenzioni crescono con il reddito di chi ha commesso l'infrazione

Viaggiava a 103 chilometri all'ora, su una strada dove il limite era a 80. Un'imprudenza che a un imprenditore finlandese è costata 54mila euro. Reima Kuisla si è visto recapitare a casa una contravvenzione incredibile, ma che si può spiegare in realtà abbastanza facilmente.

Nel Paese scandinavo le multe per eccesso di velocità sono commisurate al reddito di chi ha superato i limite ed evidentemente Kuisla non sta male. Basta guardare i suoi guadagni del 2013 (6 milioni e mezzo di euro), per rendersi conto del perché le norme locali gli abbiano affibbiato una multa simile.

Se l'imprenditore - scrive il Corriere - si è lamentato della cosa su facebook, scrivendo che "vivere in Finlandia, se hai un reddito alto, è diventato impossibile", qualcosa gli ha risposto piuttosto piccato che invece "dovrebbe solo andarsi a nascondere" e "non saranno queste piccole multe a mandare in rovina chi è ricco".

Commenti

gianrico45

Gio, 05/03/2015 - 14:06

Lo dovrebbero fare anche in Italia

SanSilvioDaArcore

Gio, 05/03/2015 - 14:12

Giusto provvedimento, così anche i calciatori di colore con ferrari e audi capiscono cosa vuol dire pagare... 100€ a me pesano ma a chi li guadagna in 4 secondi no

cgf

Gio, 05/03/2015 - 14:24

Funziona così anche in sFizera, Dannimarca e Norvegia però in quei Paesi le multe non sono 'campate in aria' e SOPRATUTO NON sussiste inversione dell'onere della prova.

FVIT

Gio, 05/03/2015 - 14:26

Evidentemente che "la proprietà è un furto" vale più lì che in Russia! Proprio un bell'esempio di democrazia che piacerà molto ai nostri compagnucci italiani!

cgf

Gio, 05/03/2015 - 14:35

applicare il day fine anche in Italia? Lo Stato ci rimetterebbe, per punire i pochi che dichiarano molto, la farebbero franca i molti che dichiarano poco o nulla, soprattutto chi i soldi li manda all'estero [capisc'a me]

magnum357

Gio, 05/03/2015 - 15:12

Lo adottassero in Italia questo sistema !!!

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Gio, 05/03/2015 - 15:30

Inapplicabile in italia. Zingari ed evasori non pagherebbero nulla...

Ritratto di marco piccardi

marco piccardi

Gio, 05/03/2015 - 15:48

in alcuni Cantoni Svizzeri questa pratica e' gia' operativa da anni. 4 anni fa un guidatore Svedese e' stato multato per eccesso di velocita' nel Canton Zurigo, se non erro con penale a 900'000 Franchi e divieto perpetuo di guida in Svizzera

epc

Gio, 05/03/2015 - 16:25

Ma è già così anche in Italia: infatti gli Zingari in Mercedes non pagano mai nulla....

giovaneitalia

Gio, 05/03/2015 - 16:37

Io vivo in Finlandia e, come l´imprenditore in questione, so bene quali sono le regole e so bene quali sanzioni incorro qualora non le osservo. Detto questo, l´imprenditore, sa bene che da queste parti la Legge, (a differenza dell´Italia), non solo funziona ma é anche uguale per tutti (Ministri, Parlamentari, Presidente e Giudici compresi), tutti la rispettano e sono costretti a rispettarla. Questo é il bello di questo paese. La somma contestata all´imprenditore é più che giusta. Viva l´Italia.

schiacciarayban

Gio, 05/03/2015 - 17:23

Francamente mi sembra esagerato, questo signore sicuramente darà già una marea di milioni in tasse. Mi sembra profondamente ingiusto e stupidamente punitivo nei confronti di un cittadino onesto che porta comunque un sacco di soldi allo stato. Se io fossi in lui me ne andrei il più lontano possibile dalla Finlandia.

blackbird

Gio, 05/03/2015 - 18:01

@ schiacciarayban: ben detto! Magari potrebbe venire in Italia... Le multe si pagano, se giuste, si contestano se cervellotiche (come spesso accade). Così dovrebbe essere anche per le tasse: sai prima quanto dovrai pagare (anche di IRAP!?) poi decidi cosa fare.