Francia inizia la guerra all'Isis: al via i primi raid aerei in Siria

Hollande va alla guerra contro lo Stato islamico e avvia i primi raid aerei contro le postazioni jihadiste

La Francia e la guerra all'Isis. Questo conflitto, che fino ad oggi è esistito solo sulla carta, prende oggi vita. Il quotidiano francese Le Monde, infatti, ha reso noto che l'Eliseo ha annunciato di aver condotto i primi raid aerei in Siria contro lo Stato islamico, in collaborazione con la coalizione internazionale.

I raid sono inziati oggi e sono stati giudicati da Hollande necessari per la legittima difesa della Francia. Come riporta Le Monde, l'aviazione francese colpirà tutti quegli obiettivi che saranno giudicati pericolosi per la sicurezza della nazione.

Gli obiettivi dei raid, seguiti alla decisione di estendere l’azione francese militare francese già in corso nel vicino Iraq, sono stati individuati negli ultimi 15 giorni. L’operazione contro "la minaccia terroristica" rappresentata dallo Stato islamico, si legge in una breve nota, è stata coordinata insieme ai partner nella regione.

Il premier francese, Manuel Valls, ha dichiarato che i bombardamenti francesi in Siria hanno come obiettivo "le roccaforti dell’Isis dove si sono addestrati quelli che attaccarono la Francia". Per questo motivo Valls ritiene che il suo Paese agisca "per legittima difesa".

Parlando alla stampa dopo l’annuncio dell’Eliseo dell’inizio dei bombardamenti, Valls ha segnalato che la Francia sceglie in maniera autonoma gli obiettivi, anche se li realizza i raid in coordinamento con i suoi alleati, principalmente gli statunitensi. Dopo aver fatto notare che i bombardamenti continueranno "il tempo che è necessario", Valls ha ricordato che la Francia "adatta la sua strategia" e agisce "su tutti i fronti nella lotta contra il terrorismo, bombardando l’Isis".

Da un anno l’esercito francese opera contro il gruppo terroristico in Iraq con caccia Rafale e Mirage 2000 e un contingente di oltre 700 effettivi; ma in Siria si limitava finora a inviare armi e strumenti di telecomunicazione per i ribelli. Valls ha insistito sulla "necessità di una transizione politica e democratica sulla base dei negoziati di Ginevra con gli elementi moderati dell’opposizione e con elementi del regime" siriano, ma ha nello stesso tempo ha insistito sul fatto che il presidente "Bashar al-Assad non possa essere la soluzione in Siria".

Il presidente francese, François Hollande, parlando a New York (secondo quanto ha riferito l'emittente francese Rt) ha affermato: "Le nostre forze hanno raggiunto i loro obiettivi" durante i raid contro lo Stato islamico in Siria. "Parigi ha condotto oggi il primo attacco aereo contro un campo di addestramento dei jihadisti vicino Deir Ezzor, nell'est del Paese", ha detto Hollande.

Matteo Renzi, commentando l'operato francese, ha affermato che l’Italia è contraria "a blitz e raid in Siria" perchè "occorre evitare una nuova Libia. Serve una strategia complessiva con il coinvolgimento di tutti e non iniziative spot". Il premier ha anche ricordato, citando il segretario generale dell’Onu, Ban Ki-moon, che la Siria è "una macchia sulle coscienze" del mondo.

Commenti
Ritratto di V_for_Vendetta

V_for_Vendetta

Dom, 27/09/2015 - 09:25

dopo i danni che hanno fatto in libia ora vanno a farne in siria??? linutile mistrare i muscoli voi francesi, nella seconda guerra mindiale avete capitolato in 40 giorni e adesso volete fare i forti... pensate a mantenere pulito in casa vostra che di terroristi in casa ne avete pieno ogni antro.

MassimoR

Dom, 27/09/2015 - 09:25

grazie Francia!

giovaneitalia

Dom, 27/09/2015 - 09:26

Ma questi francesi sono impazziti oppure sono intelligenti? Stanno facendo più danni loro che la graminacea. Hanno provocato la caduta di Gheddaffi in Libia con i loro attacchi e tutto esclusivamente per rubare il petrolio. Hanno provocato una catastrofe nel medio-oriente con conseguente fuga di milioni di profughi che stanno assalendo l´Europa, tutto grazie ai Francesi. Ma cosa vogliono fare, come l´America? Guerra a tutto il mondo? Ma una volta non si cercava la via diplomatica? Il Vietnam, l´Iraq, l´Afghanistan, non ci hanno insegnato nulla? Povera Europa.

swiller

Dom, 27/09/2015 - 09:30

Faranno come hanno fatto in Libia sti mangiarane guerrafondai.

Ritratto di Svevus

Svevus

Dom, 27/09/2015 - 09:31

Una sola cosa è certa : gli USA stavano dalla parte dell' ISIS, li foraggiavano e fornivano armi sia pure tramite i loro principali alleati : Arabia Saudita e paesi del Golfo. Disastro totale dei neo-con e della politica USA e dei servi della montiana euroZona.

Ritratto di stenos

stenos

Dom, 27/09/2015 - 09:33

Capolavoro di politica estera americana. Dopo aver destabilizzato tutto il MO e il nord africa, dopo aver supportato l'isis per far fuori Assad, si stanno inimicando tutti. Adesso pure il francese si mette a tirar bombe, si vede, piu' che per motivi umanitari, che ha paura di ritrovarsi qualche milione di profughi in casa. Mi auguro sia il primo passo perche il bidone europa si sganci dalla politica folle Usa.

VittorioMar

Dom, 27/09/2015 - 09:47

..sono sempre in prima linea....come sempre manca un coordinamento e presenza dell'UE...mi hanno detto che esiste un ministro degli Esteri Europeo,è vero?...

Ritratto di ettore zaccari

ettore zaccari

Dom, 27/09/2015 - 09:54

Era ora che qualcuno si muovesse. Noi sempre a far chiacchiere e basta .

Ritratto di rapax

rapax

Dom, 27/09/2015 - 10:04

ma com'e che la Francia vuole sempre iniziare per prima..le operazioni militari? risposta per avere credito in ambito geopolitico, e lo sa bene, con i cacasotto, gli ambigui, i non decisionisti, i cerchiobottisti, le iniziative di seconda e terza battuta non si ha mai credito...vero Italia?

Ritratto di 02121940

02121940

Dom, 27/09/2015 - 10:14

I francesi, che hanno promosso la guerra per fare fuori Gheddafi, l'unico in grado di mantenere un certo ordine in Libia, hanno sulla coscienza l'attuale situazione, che minaccia la UE, ma soprattutto i paesi rivieraschi. Ora vogliono metterci una pezza attaccando l'ISIS? Mi sta bene. Vedremo chi li seguirà. Noi già ci siamo tirati indietro (Renzi docet), anche perchè in casa nostra prevalgono potenti interessi di speculare sopra gli immigrati, soprattutto se clandestini.

wrights

Dom, 27/09/2015 - 10:16

"Baghdad si sfila dalla coalizione occidentale e si avvicina a Putin" - Non mi risulta che mai Bagdad (intesa come il legittimo governo di Assad)sia entrato in nessuna coalizione "occidentale" vale a dire USA e UE che vogliono la sua destituzione. "Le Monde rileva però come l'intervento dell'aviazione francese in Siria complichi ancora di più lo scacchiere mediorientale. Nei cieli siriani volano già gli aerei di Assad..." che guarda caso stanno a casa loro, sono quelli francesi che non si capisce bene chi l'ha chiamati e cosa ci stanno a fare, i vari terroristi che hanno colpito la Francia sono tutti francesi, bombardassero Parigi.

alfonso cucitro

Dom, 27/09/2015 - 10:25

Come al solito la Francia vuole mostrare la sua forza e agisce di testa sua.Non le è bastata la lezione dell'abbattimento di Gheddafi? Visto che ci sono altre forze locali ed esterne che si sono coalizzate per combattere i terroristi perché sta agendo da sola?Cosa vuole dimostrare Hollande:lui e il suo predecessore hanno già fatto ingenti danni nello scacchiere mondiale e sarebbe ora di fare i protagonisti.

fcf

Dom, 27/09/2015 - 10:35

Se la puzza sotto il naso che li caratterizza se la tenessero in casa loro, eviterebbero di spargerla in casa d'altri.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 27/09/2015 - 10:35

L'ennesima scusa per far fuori Assad?

elgar

Dom, 27/09/2015 - 10:39

Ma perchè la Francia deve sempre decidere in proprio? Siamo o non siamo Europa? Se lo avesse fatto l'Italia la sinistra pacifista avrebbe subito invocato l'egida dell'ONU e l'art. 11 della costituzione. Lo fa la Francia e tutto va bene. Poi l'ISIS è un autoproclamato stato islamico. Si ma qual è il suo territorio? E' un po' dappertutto. Anche in Francia ha i suoi adepti pronti a far stragi. TEmo che questo sia un errore peggiore della Libia.

Ritratto di SAXO

SAXO

Dom, 27/09/2015 - 10:40

Obama in maniera sarcastica ha detto a HOLLAND: VAI AVANTI TU CHE MI VIEN DA RIDERE.L ipocrisia e la falsita criminale non ha limiti da parte della coalizione USA-UE, dove si annidano i serpenti della confraternita internazionale dei poteri forti.Adesso che Putin fa sorvolare i caccia per annientare le ratte dell ISIS, create in laboratori internazionali della confraternita,si mettono anche loro a sorvolare i cieli solo per creare caos e allungare i tempi.ALTRO TENTATIVO DI BLOCCO DA PARTE DI QUESTI FARISEI PER FERMARE LA CADUTA DEL TERRORISMO FILO OCCIDENTALE DELLA NATO COSMOPOLITA E DELLA COALIZIONE ANGLOSIONISTA.

elpaso21

Dom, 27/09/2015 - 10:40

Noi invece aspettiamo ancora il permesso dell'ONU.

Ernestinho

Dom, 27/09/2015 - 10:45

Tutti gli Stati, Stati Uniti, Russia, Gran Bretagna, Germania, Francia, Italia ecc. dovrebbero coalizzarsi contro questi "portatori di morte", ISIS ecc. per il bene comune e per la pace mondiale!

01Claude45

Dom, 27/09/2015 - 10:47

Non apprezzo molto la Francia, ma una cosa devo riconoscere senza ombra di smentita alcuna nella comparazione con l'Italia: Hollande (sinistra francese) se ne frega dell'ONU e dell'UE e PROCEDE COI FATTI, rensi blatera blatera e da coniglio, aspetta L'ONU e L'UE, ma nel frattempo ASPIRA (a pieni polmoni?) che gli venga assegnata la direzione UMANITARIA per poter accedere a quote privilegiate di clandestini africani da mantenere in ITALIA a spese degli ITALIANI. GOVERNO DI DEMENTI PARACULI !!!!!!!!!!!!!

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 27/09/2015 - 10:52

Sarebbe questo il significato di uno stato rapresentante dell`Unione Europea: """I raid sono inziati oggi e sono stati giudicati da Hollande necessari per la legittima difesa della Francia"""??? PERCHÈ SI DEVONO PAGARE TASSE??? SOLAMENTE PER INGRASSARE LE MENTI MALSANE DI INDIVIDUI COME Sarcosy,la Merkel e Hollander??? Non ne abbiamo avuto abbastanza, delle conseguenze fatte dalla caduta di Gaddafi, volute da Sarcosy,Merkel e Cameron?

cgf

Dom, 27/09/2015 - 10:59

Si sono accorti che basta poco per chiudere la partita, ci voleva Putin che si muovesse (e non vogliono lasciare a lui i meriti) e le ondate d'immigrati che la Turchia sta inviando all'Europa e non solo dalla Siria/Iraq.

Nonlisopporto

Dom, 27/09/2015 - 11:00

Non gli fanno un cazzo. ci vuole l'esercito

Ritratto di blackeagle

blackeagle

Dom, 27/09/2015 - 11:01

@V_for questo ti dà l'idea di quanto i piemontesi contino nello scacchiere europeo/mondiale. ZERO! I francesi, ma non solo loro, possono fare quello che vogliono perchè "i figli di cavour non contano un c..." la francia nella seconda guerra è capitolata in 40 giorni, il Giappone si è arreso ma non ha tradito, la Germania idem, ed il piemontese? ha Tradito! saltato le barricata ed è scappato!

Un idealista

Dom, 27/09/2015 - 11:03

Finalmente si comincia a comprendere il pericolo costituito dall'isis e più in generale dell'Islam. Penso che poco per volta tutto il mondo non islamico comprenderà questo pericolo e si coalizzerà, mettendo da parte gli attuali conflitti fra le nazioni.

Ritratto di Scassa

Scassa

Dom, 27/09/2015 - 11:12

scassa domenica 27 settembre 2015 La Francia ,come al solito,non si fa i cavoletti suoi e,con la scusa di combattere l'Isis ,aggedisce la Siria ,stato sovrano ,per fare saltare Assad ! Spero che i Russi ,che aiutano la Siria veramente ,diano ai mangia rane , quelle di Sandrone . I palloni gonfiati della Marianna debbono ficcarsi in "capoccia " che Napoleone è stato grande,ma è morto e ,a pensarci bene,non era neanche francese !!!!!!!!!!!!!scassa.

Ritratto di ALESSANDRO DI PROSPERO

ALESSANDRO DI P...

Dom, 27/09/2015 - 11:13

PENSO CHE LISIS ANDAVA COMBATTUTA ENERGICAMENTE SUL NASCERE E NON LASCIARLA AFFATTO INGRANDIRE COME NELLO STATO ATTUALE. A QUESTE GRANDI POTENZE NON MANCANO TRUPPE DI TERRA MOLTO AGGUERRITE,ADDESTRATE E PREPARATE DA SEMPRE. HANNO PREFERITO ANCHE QUI FAR PREVALERE I LORO INTERESSI : LA VENDITA DELLE ARMI.ORA CHE TALE COMMERCIO E' QUASI FATTO DA TUTTI ANCHE AMBULANTEMENTE, MOLTIPLICANO I RAID AEREI PER FAR VENIRE A MENO O CONSUMARE TUTTE LE VARIE "BOMBE" SICURAMENTE SUPERATE E GIACENTI NEI MAGAZZINI. PENSO CHE NON SI ARRIVERA' A NULLA MA SOLO,COME IN LIBIA, GRANDE CONFUSIONE,SFACELI E AUMENTO IMMEGRAZIONE.

Ritratto di giuseppe zanandrea

giuseppe zanandrea

Dom, 27/09/2015 - 11:19

ma ci pensano sti mangialumache che in Francia ci sono milioni di fedeli islamici ? Charly Ebdo si ripeterà di sicuro! Ma poi chi vorrebbero far fuori? Assad? Poveri illusi la Russia non lo permetterà! Meglio, molto meglio la non-politica italiana! E comunque i profughi aumenteranno...come vogliono gli USA per destabilizzare non il Medioriente ma l'.EU

Ritratto di marmolada

marmolada

Dom, 27/09/2015 - 11:19

Ma ci credete tutti? Ma veramente credete che gli stolti "cugini" vadano a bombardare Isis? Secondo me questa è solo la "scusa"ufficiale per andare in Siria a bombardare...Assad!!!

Ritratto di oldpeterjazz

oldpeterjazz

Dom, 27/09/2015 - 11:19

Invece il governicchio renzino aspetta il permesso dell'ONU per affondare i barconi vuoti. Che squallore...

INGVDI

Dom, 27/09/2015 - 11:26

Dopo i disastri in Libia, questi rischiano di farne altri in Siria. Forse l'obiettivo principale non è l'isis ma Assad.

GMfederal

Dom, 27/09/2015 - 11:31

Poveri galletti incapaci con i vostri obsoleti mirage non centrerete nemmeno un obiettivo. Lasciate fare a Putin e alla grande armata russa che è meglio per tutti...

Ritratto di Aulin

Aulin

Dom, 27/09/2015 - 11:43

I francesi hanno fatto grandi danni il Libia ammazzando Gheddafi, ma la colpa è stata nostra che non siamo intervenuti per bloccarli. Gli italiani parlano tanto ma la guerra non la fanno mai. Stavolta i francesi fanno quello che dovremmo fare noi, scendere in campo e menare le mani. Solo che noi dovremmo partire dalla Libia per far pulizia delle bande. I mezzi li abbiamo, gli uomini pure, è solo la politica di Pulcinella che impedisce l'azione. Si vede che l'appiattimento sullo stile borbonico ormai è totale.

Linucs

Dom, 27/09/2015 - 11:54

Ci hanno messo un po', per dare modo alla Shlomo Company di riempirci di altri "rifugiati", ma alla fine hanno ricevuto il permesso. Bisogna pur far vedere che combattiamo l'Islam feroce, ma soltanto dopo aver dato una botta al grande progetto di riforma demografica.

Marco_Cavedon

Dom, 27/09/2015 - 12:01

Ma allora non è vero che è necessario aspettare che si muova il burosauro ONU o UE per fare qualcosa come si continua a dire qui in Italia. Al di là del merito, la Francia comunque è da ammirare perché è un paese che difende i suoi interessi nazionali. Il vero problema è l'Italia che si rifiuta sempre di difendere i suoi.

i-taglianibravagente

Dom, 27/09/2015 - 12:05

Adesso che si è scoperto che Putin si stava "arrangiando" per conto suo, ora si muovon anche gli altri.....per fare cosa non si saprà mai ovviamente o almeno non ora... L'importante è fare un pò di casino anche li nell'attesa di capire quale sia l'obiettivo vero di tutta sta storia (altro che ISIS, e tanto meno sicurezza nazionale francese..)

elena34

Dom, 27/09/2015 - 12:06

Come al solito i francesi hanno il mito di Napoleone e si credono tali

Ritratto di enniodorissa

enniodorissa

Dom, 27/09/2015 - 12:24

Fr usa ed eu si muovono solo esclusivamente x i propri interessi economici

Ritratto di vraie55

vraie55

Dom, 27/09/2015 - 12:49

è un "diversivo" puramente mediatico e pro Onu (e Obama) e un attacco reale a Putin. Ma è solo la prima mossa ..

agosvac

Dom, 27/09/2015 - 13:09

Egregio nonlisopporto, sono del tutto d'accordo con lei: l'isis non si sconfigge con i raid aerei ma con forze di terra "supportate" da raid aerei!!! E lo si deve fare al più presto perché più tempo passa più l'isis si rafforza.

Furgo76

Dom, 27/09/2015 - 13:40

Per il ciclo vai avanti tu che mi vien da ridere...

magnum357

Dom, 27/09/2015 - 13:43

Della serie "quando la propria politica estera è fallimentare" ci si da alla guerra !!!!!!! Bastardo deficiente prima con la Libya e ora con la Siria di Assad !!

Holmert

Dom, 27/09/2015 - 14:05

Se non hai anche una forza di terra, i raid aerei servono ad un cxzzo.

Ritratto di ohm

ohm

Dom, 27/09/2015 - 14:11

ma chi c...o ha detto alla Francia di attaccare la Siria? Chi gli ha dato il permesso? Ha chisto alla UNIONE EUROPA SE POTEVA ATTACCARE? Ha interpellato l'Austria,il Belgio,la Bulgaria, Cipro,la Croazia,la Repubblica Ceca, la Danimarca, l'Estonia,la Finlandia,la Germania,la Grecia,l'Ungheria,l'Irlanda,l' Italia,la Lettonia,la Lituania, il Lussemburgo, Malta, i Paesi Bassi,la Polonia,il Portogallo,la Romania,la Slovacchia,la Slovenia,la Spagna,la Svezia,il Regno Unito ??????? No, non la chiesto! Allora lascaitela sola nel suo brodo sti c....i di francesi! Chi sono loro per poetr far fare qullo che vogliono senza interpellare gli altri appartenenti alla UE? la UE serve solo come paravento per potersi nascondere dietro un paravento....FRANCESI VERGOGNATEVI E CHIEDETE SCUSA AL MONDO INTERO!

Ritratto di falso96

falso96

Dom, 27/09/2015 - 14:25

Quanti interessi. Quanti danni....

paolonardi

Dom, 27/09/2015 - 15:11

@giovaneitalia hai ragione Vietnam, Irag, Nord Africa, Medio Oriente, ecc non hanno insegnato nulla ma non nel senso che intendi; gli occidentali si sono fermati troppo presto perche' il sistema giusto e' desertificare, insieme agli abitanti tutti, le zone in mano ai cenciosi accecati da una religione dell'odio.

timoty martin

Dom, 27/09/2015 - 15:32

Questi Francesi saranno anche temerari o forse avranno torto. Ma gli Italiani sono ancora plù imbranati nell'accogliere tutti senza verifiche, mantenere tutti, farci invedere e dare pane e risorse finanziare a questi sconosiuti prima di aiutare e sfamare tanti Italiani in gravisime difficoltà.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 27/09/2015 - 15:32

Russia e Cina in Siria. Portaerei e soldati cinesi in Siria. Una batosta formidabile al criminale disegno del Caos voluto da Sion e i loro schiavi europoidi e americani

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 27/09/2015 - 15:36

Russia e Cina...ma anche Iran e il mondo libero dalle grinfie del regime occidentale combatteranno l'ISIS, ennesima metastasi del regime occidentale a guida sionista e amerikana.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 27/09/2015 - 15:36

La Francia è totalmente in mani ebraiche sioniste e quindi è in Siria per combattere Assad, non certo l'ISIS. NEssuno crede a questa gentaglia.

giovaneitalia

Dom, 27/09/2015 - 15:39

x paolonardi...invece sei tu che non hai capito. Io in posti come l´Afghanistan, Iraq, Bosnia, Kosovo e Albania, ci sono stato per lavoro e per ben 7 lunghi anni. In quei posti, le varie coalizioni NATO, ONU, e missioni Europee, hanno fallito in tutto ed io ci ho perso molti dei miei colleghi. Tu che presumo non ci sei stato in quei posti, non puoi capire. Queste guerre sono solo di parte, cioè per fare arricchire paesi come la Francia e l´USA e non certo per creare pace in quei paesi che pace non ci sarà mai. Le guerre "civili" in quei paesi vanno combattute esclusivamente da quella gente e senza l´intromissione di altre nazioni. Ovviamente ognuno di noi ha la sua opinione, io per averci vissuto in quei paesi e conoscendo le varie situazioni diplomatiche dico il contrario.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 27/09/2015 - 15:43

gli assassini della NATO dopo centinaia di migliaia di morti in Iraq, Libia e ora Siria, dopo aver causato (deliberatamente) ondate di invasori islamici per distruggere l'Europa, vanno allo scontro frontale con la Russia: atomiche in territorio "tedesco" in funzione antirussa.

alox

Dom, 27/09/2015 - 15:58

La Siria e' il campo di battaglia dove si definiranno i contendenti della WW3, la cosiddetta Proxy war, i primi colpi del futuro conflitto che vede i sostenitori delle dittature e I sostenitori della liberta': Il dittatore Assad, gli Ezbollah Iraniani, il dittatore Putin, SAXO da una parte; USA, Francia, UK, ALOX dall'altra in opposizione al governo farsa di Assad. Entrambi, per ora, con un nemico comune i terroristi dell'ISIS. Naturalmente e' ancora tutto approssimativo e si vedranno Paesi che cambieranno di fronte prima della vera guerra: L’Italia non sceglie in base alla difesa di democrazia e liberta', ma deve prima vedere chi vince per scegliere, come nella WW2!

Malacappa

Dom, 27/09/2015 - 15:58

Che distruggano tutto,non abbiamo bisogno di sti matti.

Ritratto di Valance

Valance

Dom, 27/09/2015 - 16:16

La Francia è entrata in Guerra ?!...Tutto è perduto!!

massmil

Dom, 27/09/2015 - 16:21

Ma chi parla di diplomazia, di Francia impazzita, ecc ha visto come ragiona e si comporta isis. Perchè non andate voi a parlamentare con quelli dell'isis. Ha parole siam tutti bravi maestri tanto sono gratis, ma coi fatti diventiamo.....

Ritratto di ElioDeBon

ElioDeBon

Dom, 27/09/2015 - 16:22

Renzi dice che l'Italia e' contraria?/ Renzi rappresenta l'Italia? PAGLIACCIO E VIGLIACCO... potremo mandare una cooperativa rossa a risolvere i problemi? Oppure il paparino con qualche lavoro in nero?

Ritratto di Matko Srzich

Matko Srzich

Dom, 27/09/2015 - 16:40

Questo idiota si presta a tutto, un burattino americno. Come mai ora ha deciso di intervenire? Dopo le mosse della Russia. Vai a vedere che andra'"per sbaglio" bombardare le truppe regolari. Questi criminli finche non li porti la guerra in casa non avranno pace. Pratticmente fanno quello che vogliono.Opinione pubblica non conta nulla.Non credo che i frncesi intendono difendere la francia entrando in casa di un altro paese. Sono sempre piu'convino che...o d noi europei o dai musulmani questa gentaglia pagera'con la propria testa tutti i malfatti e tutte le azioni cro=iminali che hanno fatto e stnno facendo in giro per il mondo.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 27/09/2015 - 16:41

massmil.... lei non ha capito... la Francia combatte Assad, non certo l'ISIS.

antipodo

Dom, 27/09/2015 - 17:00

Renzi: evitare nuova Libia. Pazzesco! Doveva dirlo prima! Soluzione contrasto ISIS? EVITARE NUOVA LIBIA! Cioe' subire invasione e prendercelo nel baba! Pazzesco! CHE STATISTA!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Dom, 27/09/2015 - 17:10

Nel 2009 il parlamento tedesco ha votato contro la presenza di atomiche USA in Germania. Il regime se ne frega e impone le atomiche alla germania coloniale. Europa vassalla derelitta, squallida colonia.

mila

Dom, 27/09/2015 - 17:18

@ Aulin -"La Francia fa quello che dovremmo fare noi". Io non sono sempre contraria a interventi militari, ma e' sicuro che in questo caso sia cosi'? E che magari la Francia, con permesso degli USA, voglia solo ostacolare i Russi e, per un deprecabile errore, bombardare l'esercito di Assad invece dell'ISIS? Spero che invece I Russi abbiano una buona mira.

mila

Dom, 27/09/2015 - 17:30

@ alox -A parte le due idee discutibili sul presente, cerchi almeno di non travisare la storia. Nella WW2 purtroppo l'Italia non ha accettato di vedere chi vinceva per schierarsi, ha scelto quasi subito la parte sbagliata (anche un po' spinta da circostanze storiche che ora e' difficile e inutile rivangare). E anche ora e' saldamente inserita nella parte sbagliata, almeno moralmente.

timoty martin

Dom, 27/09/2015 - 18:34

Ovvio che per Renzi, meglio fare bella figura in USA con aereo nuovo che utilizzare quei soldi per aiumentare le penzioni minime. Ecco come l'attuale Presidente del Consiglio pensa al benessere degli ITALIANI

tuttoilmondo

Dom, 27/09/2015 - 18:34

l'america ha già preso quattro schiaffi e un calcio in culo (4 tomahawk e un f22 raptor abbattuti in siria come bere un bicchier d'acqua) e ora manda avanti la calamita di schiaffi che è la francia (beresina, jena, waterloo, guerra franco-prussiana, prima e seconda guerra mondiale dove sono stati liberati dagli americani, indocina dove giap se li ingiappettò, sconfitte dopo sconfitte e sempre tenuti per i capelli dagli americani, che adesso... gli dicono: vai avanti tu che io le ho già prese). Sarà inevitabile qualche duello aereo dei mig 29 con i caccia francesi. Non ci diranno niente. Ma sapremo lo stesso. Non siamo stupidi.

falconero

Dom, 27/09/2015 - 18:48

Considerando che sono francesi e che le bastonate le hanno sempre prese sia durante la seconda guerra mondiale sia in vietnam sia nelle colonie nord africane, non mi allarmerei troppo. Certo fanno danni, come in Libia, ma il loro intervento, anche comprensibile visti gli attentati subiti, è solo propaganda.

eternoamore

Dom, 27/09/2015 - 18:57

MEGLIO TARDI CHE MAI. SPERO CHE SCONFIGGANO TUTTI QUELLI DELL'ISIS.

mstntn

Dom, 27/09/2015 - 19:14

Ci vuole subito un tavolo di trattative, una piattaforma rivendicativa e se necessario assemblee, cortei,scioperi,mettere ai voti, nominare esperti,commissari ad acta, appalti.Ci vuole la Cgil, cisl,uil se no questa isis non si sconfiggera'.

angelovf

Dom, 27/09/2015 - 19:24

Chissà perché tutte q queste regole di non attaccare ISIS le ha solo renzi,la Francia no, solo questo cacasotto,mi domandò perché abbiamo speso tanti milioni per gli aerei F35, a cosa servono se chi comanda è un codardo, ho forse non vuole rompere gli interessi dei suoi amici che campano di immigrazione. Poi ci lagnamo che francia, Inghilterra e Germania non interpella l'Italia, e perché siamo zero,dovrebbe vergognarsi questo manichino.

Ritratto di marmolada

marmolada

Dom, 27/09/2015 - 19:42

Tutti i casini nel nord Africa, la primavera araba, la nascita dell'Isis, sono nati per lo stesso motivo: la imbarazzante e stupida politica di USA, Francia e GB in primis!! Hanno causato gli attuali milioni di profughi, ma i venditori di armi (puta caso)hanno guadagnato cifre iperboliche!! Tutto sulla pelle della gente inerme. Popolazioni intere destabilizzate messe in sofferenza, le loro economie distrutte! Tutto questo per gli sporchi interessi dell'abbronzato e dei suoi seguaci cretini in Europa!!

Ritratto di dellelmodiscipio

dellelmodiscipio

Dom, 27/09/2015 - 20:26

Molto democratico comunicare al MONDE l'iniziativa già in atto: Qu'un sang impur abreuve nos sillons. Già, il governante dei parigini ha maturato dopo 4 anni dai bombardamenti delle forze armate di stato (aerei a terra, carri che volavano, 200.000 libici) che i nemici dei francesi non erano quelli, bensì le bande di ribelli mercenari armati, cosiddetti ratti, armati guarda caso dai NATISTI in genere compreso l'imperdonabile Berlusconi. E colla stessa LOGICA bombarda, tanto per non restare indietro. Ma con l'aiuto di Dio, di Putin e della Merkel, che stavolta non gliela facciano passare ai suddetti nemici dell'umanità, oso sperare che la Siria con Assad sarà la nuova Cuba. Ricordate la baia dei Porci, i missili di Gioia Tauro, il Vietnam? Non pensate solo alle vittorie di Dresda, di Hiroshima e Nakasaki.

alox

Dom, 27/09/2015 - 20:31

@mila che travisi la storia sei tu'! l'Italia nella ww2 ha scelto di stare con la Germania di Hitler ma ha cambiato bandiera prima della fine della guerra.... i Tedeschi lo ricordano e ci definiscono "traditori" in diverse occasioni (caso Schettino per esempio)! Quello che fara' in caso di scelta? E' evidente dal comportamento di leader (Renzi incluso visto che critica l'Intervento Francese e non Russo): la dittatura di PUTIN.

dare 54

Dom, 27/09/2015 - 20:36

Unione Europea? Serve solo a determinare le dimensioni ammissibili dei frutti di mare, e le limitazioni alle esportazioni agricole. Per il resto ognuno fa come gli pare! Tranne noi, che sentiamo sempre il bisogno della copertura ed approvazione delle altre Nazioni!

unz

Dom, 27/09/2015 - 20:51

poi dopo una sttimana finiti i missili arriva Obama come con Gheddafi?

elio2

Dom, 27/09/2015 - 20:54

Speriamo che vadano a bombardare veramente l'isis, che non sia una scusa per andare a far fuori Assad. Non mi fido degli americani, e ancor meno dei francesi.

Ritratto di SAXO

SAXO

Dom, 27/09/2015 - 21:03

Alox guarda che del presidente ASSAD,degli EXBOLLAH IRANIANI E DEGLI ARABI IN GENERALE NON ME NE FREGA TANTO DI PIU.PREFERISCO CHE IL GOVERNO NORDAMERICANO CAMBI STRATEGIA POLITICA,ABBANDONI LA POLITICA CRIMINALE DEI NEOCON,VEDRAI CHE LA GENTE COMMENTERA POI MENO ODIO CONTRO USA, ODIO GENERATO DA SCELTE SBAGLIATE DI POLITICA PREDATORIA DI UNA CERTA ELITE DI POTERE CHE STA TRASCIANANDO IL PARLAMENTO NORDAMERICANO IN UN BARATRO SENZA FONDO.PUTIN E APERTO AL DIALOGO SANO E ONESTO ,I TENTATIVI DI MOSSE FURBESCAMENTE IMPROVVISATE LO INNERVOSISCONO ,UN SALUTO.

Nonmimandanessuno

Dom, 27/09/2015 - 21:31

Dicosolo una cosa: lunga vita a Putin.

Nonmimandanessuno

Dom, 27/09/2015 - 21:34

Anche De Gaulle che stava in Inghilterra, volle entrare a Parigi in prima fila da liberatore.

Antonio Chichierchia

Dom, 27/09/2015 - 23:22

Allons enfants de la Patrie ,Le jour de gloire est arrivé!tutti in piedi, Francia docet !!

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Dom, 27/09/2015 - 23:28

Era inevitabile che il commento del nostro abusivo al governo rispecchiasse tutta l'incapacità e l'inconcludenza di chi viene a ragione tenuto fuori dai summit delle altre nazioni. COSA ABBIA A CHE VEDERE LA LIBIA CON LA SITUAZIONE DELLA SIRIA È UN MISTERO NOTO SOLO AL CIARLONE FIORENTINO.

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 28/09/2015 - 00:18

Come al solito il pagliaccio fiorentino non ha capito niente. La sciagurata guerra contro la Libia di Gheddafi servì ad abbattere un governo regolare e riconosciuto, per sostituirlo con una totale anarchia fondamentalista, il tutto per le mire economiche di alcuni fanatici come sarkozi. Oggi combattere l'isis significa cercare in qualche modo di rimediare a quei guasti provocati proprio dalle maledette "primavere arabe" e provare a sterminare, o almeno rendere inoffensivi degli spietati assassini fanatici religiosi. C'è un bel po' di differenza...

cgf

Lun, 28/09/2015 - 00:24

Potrebbe vietare il sorvolo dell'Italia ai francesi...

cgf

Lun, 28/09/2015 - 00:25

Se invece lo diventasse (come in Libia) è sempre colpa dei soliti gufi?

Tormanhero68

Lun, 28/09/2015 - 00:33

la Francia ha spostato il nostro confine sul monte bianco cosa aspetta Renzi a contrattaccare? ?

mila

Lun, 28/09/2015 - 05:41

@ alox -I Tedeschi potrebbero anche ricordare che durante la guerra l'esercito italiano regolare (non parlo dele milizie fasciste) nei Paesi occupati, come Francia o Grecia (mi e' stato confermato da ex militari che c'erano stati) aveva l'ordine di cercare di non consegnare gli Ebrei ai Tedeschi. Meglio "traditori" che gassificatori di donne e bambini. Quanto al presente, se scegliessimo di stare con Putin andrebbe benissimo, ma dubito che vorremo o potremo farlo.

mila

Lun, 28/09/2015 - 05:51

@ wilegio -Pero' I bombardamenti sulla Siria andrebbero almeno fatti con il permesso del governo siriano legittimo, o no?

linoalo1

Lun, 28/09/2015 - 08:54

Renzi,inconsciamente,ha incolpato la Francia,e quimdi anche l'UE, della morte di Gheddafi ed anche di tutte le relative conseguenze(Immigrati e Guerra in Libia)!!;a mia domanda è sempre la stessa!!!Ma perché stiamo ancora in Europa????Non ci bastano i danni che ci ha procurato????

Ritratto di gianniverde

gianniverde

Lun, 28/09/2015 - 08:55

Forse renzi e kompagni credono di sconfiggere l'isis a parole,ma forse la cosa più importante è mantenere questa situazione che alle cooperative e alle onlus è una gallina dalle uova d'oro.Manco la droga è così pagante,e poi il buonismo sfacciato fa molto radical.

i-taglianibravagente

Lun, 28/09/2015 - 09:23

Ormai i "cattivi" li hanno creati da un pezzo, e questi sono, agli occhi dell' "opinione" mondiale....addesso si da il via alle "danze" per "salvare" il mondo dei BUONI, dall'Hitler di questa nuova PUNTATA...nel 2017 la Massoneria compie 300 anni, da festeggiare in modo ADEGUATO ed in linea con i fiumi di sangue versati nei 3 secoli passati. CIN CIN.

Ritratto di Aulin

Aulin

Lun, 28/09/2015 - 10:06

mila: guardi, io non ho la sfera di cristallo ma mi pare che il problema Isis ormai sia maggiore di altri. Persino le milizie cristiane libanesi, alleate di Israele, si sono coordinate con Hamas contro gli Isis. I russi d'altronde difendono i loro interessi in Siria, ovvero Tartus e non molleranno di sicuro. E' vero che gli USA finora le hanno sbagliate tutte con la loro fissazione anti-Assad e la loro distrorta visione della democrazia da esportazione, ma i francesi penso che siano più preoccupati dell'escalation Isis in Siria che di Assad. Tutti sanno che un attacco ai russi di qualunque paese NATO significherebbe la Terza Guerra Mondiale, quindi sono abbastanza certo che, dietro le quinte, tutti i paesi in campo contro l'Isis abbiano stabilito un patto di cooperazione, pur mantenendo una facciata diversa. In più Israele e Russia stanno lavorando per una cooperazione a livello energetico, quindi è ovvio che la pacificazione dell'area è una priorità per tutti.

Ritratto di wilegio

wilegio

Lun, 28/09/2015 - 11:58

@mila teoricamente, su un puro piano di principio, lei ha ragione. Ma come pensa che quelli che fino a pochi mesi fa volevano aggredire Assad, possano chiedere il suo permesso? Significherebbe parlare con lui, ma i potenti del mondo, dopo averlo infamato e quasi aggredito, non potranno mai ammettere di aver avuto torto e appoggiarlo. E poi, Assad è amico dei Russi, quindi oggi come oggi è peggio di Satana in persona! No, siamo all'assurdo che in una guerra civile si bombarda una delle due parti, senza però prender le parti dell'altra. Non è mica facile...

scarface

Lun, 28/09/2015 - 13:38

Renzie taci, non sono argomenti per bambini. Torna a giocare con il cellulare !!!

alox

Lun, 28/09/2015 - 13:41

@mila Guarda che I Tedeschi hanno occupato Roma facendo scappare Badoglio e fucilarono soldati Italiani (senza considerare il caso Ebrei) ma solo per aver firmato l'8 settembre del 43 l'armistizio con gli alleati: L'eccidio di cefalonia, per esempio, e' ecclatante. Oggi scegliere Putin, Assad e gli Hezbollah stara' bene a te E CHI RITIENE LA DITTATURA SIA LA SOLUZIONE AI PROBLEMI DEL MONDO! Che temporaneamente si ha l'ISIS da combattere e' un problema che forse si affrontera' insieme, ma credo che Putin abbia altri obbiettivi (ESPANSIONISTICI come in Ucrania, Moldovia etc)...

alox

Lun, 28/09/2015 - 13:51

@SAXO, vorresti dire al tuo leader Putin di lasciare liberi chi non condivide la sua politica in Russia? Grazie! PS qualche giorno fa' hanno permesso un comizio (il primo dopo la morte di Nemstov)...aspettiamo ripercussioni!

Ritratto di SAXO

SAXO

Lun, 28/09/2015 - 15:22

ALOX sono veramente pochi ora in Russia quelli che non condividono la politica di Putin,secondo alcuni sondaggi ,l eccelso presidente gode quasi l appoggio popolare con stime che superano il 90%,statistiche non russe ma di agenzie internazionali,pertanto trovare gruppi che si manifestano e abbastanza difficile; a parte quelli creati e pagati da paesi stranieri di vecchia conoscenza ,gli stessi che sobillano le rivoluzioni colorate e piccole sommosse a suon di dollarini e dollaroni .