Francia, torna l'autarchia: "Le radio trasmettano più canzoni francesi"

Altro che libera circolazione in Europa: Parigi impone un ulteriore giro di vite sulla musica. Levata di scudi delle radio

È il ritorno dell'autarchia, bellezza. Questa volta in salsa transalpina.

Fa discutere, oltralpe, l'emendamento approvato dal Parlamento di Parigi che impone alle emittenti radio il divieto di riempire più di metà della quota obbligatoria di canzoni francesi con ritrasmissioni delle canzoni più note.

Occorre ricordare a questo punto, che in Francia già vige l'obbligo, per le radio, di trasmettere tra il 35% e il 60% di canzoni in francese: lo stabilisce una legge del 1994 sulla "tutela della produzione musicale nazionale".

Ora arriva questa ulteriore misura, che ufficialmente vorrebbe tutelare gli artisti emergenti. Le maggiori emittenti, tuttavia, accusano il governo di voler spingere gli ascoltatori ad abbandonare le radio a favore dei servizi streaming a pagamento, tutelando gli interessi delle case discografiche.

Che diranno i Daft Punk e David Guetta, abituati a cantare in inglese? E Charles Aznavour, che non disdegna l'italiano?

Commenti

giovauriem

Gio, 24/09/2015 - 12:43

cari francesi , il vostro pane quotidiano non è più : liberè , egalitè , fraternitè ? forse che le canzonette arabe non sono di vostro gradimento ? provate con quelle turche o albanese .

Ritratto di MIKI59

MIKI59

Gio, 24/09/2015 - 12:45

Bravi i francesi.

giampiroma

Gio, 24/09/2015 - 14:20

poveri francesi!!sono ridotti a pezzi!!non ci stanno che l'inglese sia di fatto la lingua universale(e come poteva esserlo altrimenti?)sono sempre +patetici.appellandosi a De Coubertin riescono ancora a far parlare alle olimpiadi prima in francese e poi in inglese,chiamano l'AIDS la SIDA,non ci stanno che nel business e nel software sia tutto inglese. ora pure le canzoni! se le ascoltino loro quelle schifezze francesi!!

i-taglianibravagente

Gio, 24/09/2015 - 14:42

se poi uscisse anche la legge che i francesi possono stare solo in francia...direi che saremmo alla perfezione.

paco51

Gio, 24/09/2015 - 14:51

Je suis d'accord. Ci vuole il nazionalismo, anche quello più becero! E' meglio di adesso, si usano frasi inglesi in tv che non si capisce il senso. E' un primo segno di barriere dis ttao! Evviva.

Cheyenne

Gio, 24/09/2015 - 15:03

ma fanno bene serve a mantenere l'identità che i nostri sgovernanti vogliono abolire del tutto

Grix

Gio, 24/09/2015 - 15:09

Noi invece fra poco avremo radio e canali TV nazionali (pagati da noi) in arabo. Vogliamo scommettere?

ORCHIDEABLU

Gio, 24/09/2015 - 15:58

Non importa tanto tutti attraverso internet o cmq comprando cd in tutte le lingue potranno ascoltare la musica che preferiscono,e poi fra non molto aumenteranno le tv e radio straniere come in tutto il mondo.Quindi francesi state tranquilli voi la vostra radio noi la nostra loro la propria.W LA LIBERTA' W LA LEGALITA' ECC.

mila

Gio, 24/09/2015 - 17:09

@ orchideablu (e giampiroma -I francesi avranno la loro radio e noi la nostra (cioe' continueremo ad ascoltare quasi solo canzoni in inglese e a parlare in italiese). Del resto si e' sempre detto che un bravo schiavo deve sapere bene la lingua del padrone.