Quella gang islamica che ha stuprato 1.400 ragazze minorenni

Una inchiesta giornalistica rivelò lo scandalo a Rotherham (Uk). Dopo anni le autorità non sono ancora riuscite a bloccare la banda islamica

Parliamo di 1.400 ragazzine, millequattrocento, stuprate da una banda islamica a Rotherham, nel Regno Unito. Ragazze tra gli 11 e i 16 anni. Bambine, adolescenti, la cui intimità è stata violanta da una banda di stupratori immigrati.

Le violenze sessuali dei pakistani islamici

Un'inchiesta dell'express.co di agosto ha raccolto le testimonianza di bambine, arrivisti e vittime di una banda organizzata di pedofili e stupratori in larga parte proveniente dalla regione del Kashmir, regione tra l'Indie e il Pakistan. "Il professor Alexis Jay - scrivel'Express - ha rivelato almeno 1400 ragazze sono state rapite da bande di stupratori tra il 1997 e il 2013, e portato alla luce una serie di carenze scandalose da parte delle autorità locali".

Le rivelazioni del quotidiano britannico arrivano due anni dopo "uno scandalo che coinvolse la polizia e il Comune che avevano ignorato il problema per paura di essere bollati come razzisti". "Anche un documentario della BBC - scrive l'Occidentale - denunciò che il lavoro iniziale delle indagini, sedici anni fa, venne persino annullato non appena gli autori si erano accorti che i protagonisti della violenza appartenevano alla comunità pakistana".

Adesso il governo ha inviato a Rotherham la NCA (National Crime Agency) per vigilare sull'indagine che ja più di 7.000 filoni di inchiesta. Ma alcune delle vittime denunciano che ancora non ci sono stati suffcienti arresti e che negli ultimi periodi sono venuti a sapere di ulteriori vittime. Senza che la polizia e le autorità siano riusciti a fermarli.

Le testimonianze delle vittime

"La cosa che dovete capire su questo stupro di bambine che non si tratta semplicemente di un abuso sessuale. Qui stiamo parlando di livelli indicibili di violenza. Le vittime sono state stuprate con coltelli e bottiglie. Le loro lingue sono state inchiodate ai tavoli. Si è trattato di bambine e ragazzine prelevate il venerdì da orfanotrofi o comunità, violentate lungo tutto il fine settimana da centinaia di uomini, e rimandate a casa il lunedì con l'inguine sanguinante", ha raccontato George Igler, analista inglese, ripreso da l'Occidentale.

Secondo l'express.co, gli stupratori erano liberi di girare in città. Sentendosi impuniti. Molte delle testimoninanze raccolte dal quotidiano online parlano di stupri disdicevoli e pakistani davanti alle case per minacciare le famiglie delle vittime.

L'avvocato che ha seguito diverse delle vittime, David Greenwood "ha detto che ora ci sono sei "gruppuscoli" di pedofili che operano in città". I dati ufficiali parlano di 161 reati di CSE a Rotherham dall'aprile solo lo scorso anno e sono state accusate 40 persone di reati di pedofilia, con 99 indagini ancora in corso. L'assistente capo della South Yorkshire Police, Rachel barber, ha confessato: Dobbiamo accettare che lo sfruttamento sessuale dei bambini è un crimine che continua ad accadere all'interno delle nostre comunità".

Commenti
Ritratto di bandog

bandog

Mar, 20/09/2016 - 13:43

La loro cultura e le loro tradizioni devono essere un faro per noi,vero presidenta???

Tuthankamon

Mar, 20/09/2016 - 14:01

Gli Inglesi con tutta la loro prosopopea (come i Tedeschi ed altri) hanno rinunciato alla loro dignità. Quanto riferito corrisponde alla verità e presumibilmente per difetto!

geronimo1

Mar, 20/09/2016 - 14:11

Tutto cio' mi pare veramente stranissimo e con veridicita' tutta da dimostrare!!!! Come e' possibile che una gang riesca ad essere protagonista di un numero cosi' spropositato di episodi senza essere beccata????????

Ritratto di nando49

nando49

Mar, 20/09/2016 - 15:45

Gli islamici scambiano la nostra democrazia con la debolezza e decadenza dell'occidente e si sentono autorizzati ad approfittare di tutto sapendo di rischiare poco. Se l'occidente non cambierà politica sarà conquistato dagli islamici.

Ritratto di malatesta

malatesta

Mar, 20/09/2016 - 15:49

Presidenta...forse dovrebbe fare una severa autocritica e rivedere totalmente le proprie posizioni pro ISLAM...un bel RESET mentale...

Renee59

Mar, 20/09/2016 - 16:52

A parte che non si capisce come mai in Europa si sia dato il permesso a non europei: pachistani, indiani, cinesi e chi ha più ne metta, di stabilirsi qui pur non avendo titolo per restsre

Renee59

Mar, 20/09/2016 - 16:55

Mi é scappato il commento. Dicevo, tutta questa gente, come ha fatto, e con che titolo é rimasta in Europa, visto che non si tratta di Asilo politico, ma semplicemente ci é venuta, e ci é rimasta. Qualcuno saprebbe dirmi il perché?

Pinozzo

Mar, 20/09/2016 - 17:35

Renee, molto semplice, fanno parte del commonwealth britannico quindi hanno degli accordi particolari con la GB, muattis mutandis una specie di schengen.

sparviero51

Mar, 20/09/2016 - 19:37

geronimo 1 : FORSE NON SAI CHE TIPO DI VERMINAIO SONO LE LORO LEGGI TRIBALI E LE LORO ABITUDINI. TUTTI GLI ABUSI SONO STATI SICURAMENTE CONSUMATI CON VITTIME DELLA LORO STESSA COMUNITÀ CON TUTTE LE OMERTÀ E LE INTIMIDAZIONI RELATIVE . POI CHE GLI INGLESI SIANO UN POPOLO DI STRXXZI E' UN'ALTRA QUESTIONE !!!

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Mar, 20/09/2016 - 19:46

Prenderli e dargli tanti anni di galera, non è possibile, per bestie del genere?

Ritratto di Svevus

Svevus

Mar, 20/09/2016 - 19:49

La Presi-denta pro-kressista tace !

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mar, 20/09/2016 - 19:56

Terrificante ! E per colpa del politicamente corretto centinaia di fanciulle sono state stuprate, torturate, sodomizzate. Oramai gli inglesi sono senza @@lle.

Ritratto di ottimoabbondante

ottimoabbondante

Mar, 20/09/2016 - 20:04

Ora con il Brexit, non dipendono dai voleri di Bruxelles e cominceranno a fare un po' di pulizia. Pinozzo , non é una specie di Schengen e non tutte le ex colonie fanno parte del commonwealth. Il Pachistan per esempio. Tutti i paesi del commonwealth, pur avendo ottenuto l'indipendenza restano comunque appartenenti alla corona ed il capo dello stato é la regina o il re, a seconda dei casi.

panzer@57

Mar, 20/09/2016 - 20:09

Prendete questi mostri ed evirateli tutti.Non sono persone che possono vivere in un paese civile, sono solo bastardi.

uberalles

Mar, 20/09/2016 - 20:18

La presidenta vorrebbe conoscere qualche indirizzo, non si sa mai...

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Mar, 20/09/2016 - 20:31

Un tempo la perfida Albione dettava la sua Magna Carta in tutto il mondo ora sono mutati in icona di Tafazzi.

Aristide56

Mar, 20/09/2016 - 20:36

ogni genitore ha il diritto ed il dovere di schiacciare quei scarafaggi ed anche i complici che hanno coperto o sottovalutato i fatti ( polizia e magistrati)

Tuvok

Mar, 20/09/2016 - 21:15

geronimo1 e sparviero51, le bambine erano bianche, inglesi, il motivo per cui i PERVERTITI non sono stati “beccati” è che sia i poliziotti che gli assistenti sociali si sono RIFIUTATI di portare avanti qualsivoglia intervento, per paura di essere tacciati di razzismo. Il rapporto del prof Alexis Jay è stato redatto più di due anni fa e ai tempi ho letto parecchi articoli in merito nei giornali inglesi. Mi ricordo il caso di un padre che, data l’inerzia della polizia si era messo alla ricerca della figlia dodicenne e dopo averla trovata ha chiamato la polizia ma è stato arrestato, non ricordo con quale motivazione. Una madre continuava ad andare in questura perchè la figlia era in contatto con uomini adulti, è stata multata per aver fatto perdere tempo ai poliziotti. Un’altra mamma si invece è rivolta ai servizi sociali per lo stesso motivo e le hanno detto che doveva rassegnarsi al fatto che la figlia stesse crescendo. Ci sono centinaia,forse migliaia, di casi simili.

adal46

Mar, 20/09/2016 - 21:29

qui stiamo scherzando davvero con l'inferno

Mauritzss

Dom, 25/11/2018 - 23:48

I poliziotti non volevano sembrare razzisti, ma hanno finito per sembrare corrotti.