Gaza, la tregua non regge: riprendono i raid

Il governo guidato da Netanyahu accetta il piano dell’Egitto per un "cessate il fuoco". Ma il braccio armato di Hamas lo respinge e rilancia: "Intensificheremo gli attacchi"

Si è subito richiuso lo spiraglio per una cessazione delle ostilità tra Israele e Hamas. Il governo di Benjamin Netanyahu aveva accettato l’iniziativa egiziana per un cessate il fuoco a partire da questa mattina alle 9 (le 8 in Italia), interrompendo i raid sull’enclave palestinese. Dopo la reazione negativa di Hamas, tuttavia, che continuato a bersagliare lo Stato ebraico con 35 razzi, nel pomeriggio sono ripresi gli attacchi aerei contro la Striscia di Gaza che hanno colpito almeno due obiettivi.

La proposta egiziana avrebbe previsto la cessazione delle ostilità aeree, marittime o terrestri e la disponibilità ad accogliere, entro 48 ore dalla tregua, delegazioni di alto livello israeliane e palestinesi per aprire i negoziati. Proposta alla quale Israele ha risposto convocando il gabinetto di sicurezza all’alba per esaminarne le condizioni. "Un cessate il fuoco senza giungere a un accordo definitivo è escluso - ha spiegato il portavoce Fawzi Barhoum - in tempi di guerra non cessi il fuoco per negoziare in seguito". Pur accettando le condizioni avanzate dall'Egitto, Israele ha chiesto ad Hamas di consegnare le riserve di razzi e smantellare di tutti i tunnel tra la Striscia e Israele. Quella della "smilitarizzazione" di Gaza non a caso è stato uno dei punti ribadito dal Gabinetto di sicurezza israeliano nella riunione della notte, che ha confermato il prosieguo dei raid aerei sulla Striscia e il richiamo di altri riservisti.

Le Brigate Ezzedin al-Qassam hanno bocciato ogni ipotesi di tregua. "Se il contenuto di questa proposta è quel che sembra - ha detto il braccio armato di Hamas - si tratterebbe di una resa e noi la rigettiamo senza appello". Tra le richieste della fazione islamica c'erano la liberazione dei 56 operativi di Hamas, riarrestati da Israele in Cisgiordania dopo il rapimento dei tre ragazzi ebrei e liberati in cambio del rilascio di Gilad Shalit, la riapertura del valico di Rafah tra la Striscia e l’Egitto e il pagamento degli stipendi dei circa 40mila impiegati di Hamas a Gaza. Dalle parole ai fatti Hamas è subito passata ai fatti lanciando di almeno 35 razzi verso Israele anche dopo la scadenza per l’entrate in vigore della tregua. Due razzi sono stati intercettati da Iron Dome nel centro di Israele, altri due su Ofakim e Rehovot.

Il bilancio delle vittime palestinesi continua a salire. Prima della sospensione dei raid israeliani, si parlava di almeno 194 morti e 1400 feriti. Non solo. Con un provvedimento a sorpresa, Hamas ha deciso di impedire da oggi il transito fra Gaza e Israele attraverso il valico di Erez. "La misura - afferma un comunicato - riguarda anche i giornalisti stranieri, nonché i malati palestinesi che progettavano oggi di sottoporsi a cure in Israele". Hamas esige ora garanzie internazionali per la sicurezza del proprio personale al confine dopo che nei giorni scorsi la aviazione israeliana ha bombardato i suoi uffici.

Commenti

yurida

Mar, 15/07/2014 - 09:03

Hamas non vuole fermarsi... probabilmente i civili palestinesi morti non gli bastano ancora. Ma che razza di ANIMALI sono?

angelomaria

Mar, 15/07/2014 - 09:13

e ora chiedetevi di chi sia la colpa!buongiorno e buontutto a voi cari lettoti e direzione!

GUGLIELMO.DONATONE

Mar, 15/07/2014 - 09:17

Rebus sic stantibus, c'è quasi da augurarsi che Israele s'incazzi di brutto e.......!

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 15/07/2014 - 09:17

Hamas vuole i morti palestinesi, è l'ossigeno per sopravvivere. I bambini palestinesi ammazzati è il viatico per la vittoria mediatica che verrà decretata dai pacifessi occidentali.

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Mar, 15/07/2014 - 09:20

Hamas ha gettato la maschera. E adesso è chiaro a tutti che c'è il via libera per la MATTANZA FINALE! Lasciate agire Israele.

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Mar, 15/07/2014 - 09:22

Yurida, hai usato la parola giusta: sono "ANIMALI". di che razza non so. Voglio, cercano ed avranno la MATTANZA. Se con l'occasione Israele rade al suolo il califfato dei ciabattari siriano/iracheni, non sarebbe nemmeno male. ALZO ZERO.

Ritratto di mr.cavalcavia

mr.cavalcavia

Mar, 15/07/2014 - 09:23

Hamas ha gettato la maschera. E adesso è chiaro a tutti che c'è il via libera per la MATTANZA FINALE! Lasciate agire Israele.

buri

Mar, 15/07/2014 - 09:32

Hamas rifiuta la tregua, niente di nuovo sotto il sole, vuole la distruzione di Israele e basta! la guerra finirà soltanto quando uno dei due contendenti sarà eliminato, Israele non ha scelta o distrugge Hamas definitivamente o sarà distrutto, è solo questione di tempo.

gneo58

Mar, 15/07/2014 - 09:38

i popoli non riescono a vivere in pace, siamo ancora retrogradi, alcune nazioni piu' di altre e quindi da che mondo e mondo ci sono state e ci saranno sempre guerre anche per lo sfruttamento delle risorse. Oggi come oggi all'america e all'europa e ad altre nazioni fa comodo che le guerre siano altrove e non a casa nostra e quindi cosi' e'. C'e' da augurarsi che in tempi futuri non tocchi dinuovo a noi (ma la vedo dura).

Ritratto di cangrande17

cangrande17

Mar, 15/07/2014 - 09:47

BASTA! Non ne posso più di israeliani e palestinesi. E' da quando sono nato che i telegiornali mi raccontano questa storia quotidianamente. Il mio sogno sarebbe una superpotenza/ONU/USA/chi vi pare capace di fare loro una minaccia credibile: il prossimo che sgarra viene spazzato dalla faccia della terra, e i suoi territori dati all'altro. FINE

michetta

Mar, 15/07/2014 - 09:48

Che qualcuno richiami in servizio, il riservista D'Alema! Quello, con i suoi pari, ci sa' fare! Mi ricordo come ci andava a braccetto......

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 15/07/2014 - 09:56

gneo58, non generalizzi, troppo comodo. I popoli MEDIORIENTALI non riescono a vivere in pace, SONO ancora retrogradi e FANATIZZATI DALLA RELIGIONE. Le famigerate RISORSE RUBATE sono una giustificazione per chi non vuole accettare la realtà. Il PETROLIO (la loro UNICA merce di scambio) glielo PAGHIAMO e glielo restituiamo sotto forma di manufatti e progresso. Senza petrolio quei popoli sarebbero alla mera sopravvivenza.

Ritratto di dellelmodiscipio

dellelmodiscipio

Mar, 15/07/2014 - 09:57

Più che commentare, esprimo un ponderato giudizio: Israele è peggio dei NATISTI. Questi sono solo rapinatori senza scrupoli, Israele è un nemico dell'umanità.

giovanni PERINCIOLO

Mar, 15/07/2014 - 09:57

@ gneo58. Non facciamo confusioni, hamas non é il popolo. Hamas usa il popolo per i suoi fini che non hanno nulla a che vedere con il benessere del popolo palestinese!

gneo58

Mar, 15/07/2014 - 10:21

per MARIO GALAVERNA e GIOVANNI PERINCIOLO - generalizzo perché guardo il mondo nel suo insieme e non solo la "scaramuccia" citata nell'articolo - questo e' solo uno dei tanti conflitti in atto, fate mente locale e vedrete quanti ce ne sono, pensateci poi bene, spesso non andiamo d'accordo neppure con i vicini di casa. Bruto a dirsi ma l'uomo e' il cancro della terra.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 15/07/2014 - 10:26

dellelmodiscipio, mentre i jihadisti del futuro califfato sono gli AMICI dell'umanità? Mi sembra che Israele combatta un'UNICA GUERRA, di difesa, mentre Hamas e similari combattono contro il pianeta tutto.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 15/07/2014 - 10:29

gneo58, vero, ma guardi i protagonisti dei vari conflitti. Ci troverà sempre i musulmani jihadisti sotto svariate sigle. Se il vicino di casa è un fanatico religioso il cui unico scopo e convertirti anche con la forza, è ovvio che finisce a legnate.

epesce098

Mar, 15/07/2014 - 10:52

A questo punto, cosa resta da fare a Netanyahu? Invadere Cisgiordania e striscia di Gaza. Questo movimento islamista non si fermerà mai finchè non verrà annientato.

Ritratto di PELOBICI

PELOBICI

Mar, 15/07/2014 - 10:57

Ora come la mettiamo?, i pacifici uomini di hamas vogliono altre vittime, pensare che Israele avverte la popolazione prima di fare i raids perchè lascino la zona, non mi risulta che sia fatto anche dall'altra parte quando lanciano missili, ma vui vedere che i comunisti troveranno sempre come girare la frittata, poi i razzi di hamas non sono mica così pericolosi, sono razzettini e poi quei deliquenti di israelaiani che ci si vanno a mettere prorprio sotto per farsi colpire ed avere la scusa per controbattere! Sono decenni che questi delinquenti tengono in ostaggio il mondo, che fanno spendere somme incredibili per la sicurezza, che colpiscono a casaccio in tutto il mondo, sarebbe l'ora di dar loro una bella lezione.

Ritratto di abj14

abj14

Mar, 15/07/2014 - 11:00

yurida 15/07 09:03 scrive: "Hamas non vuole fermarsi... probabilmente i civili palestinesi morti non gli bastano ancora …" - - - C'era da aspettarselo. Questi sono da internare in un'isola inaccessibile ai tropici e lasciare che si scannino tra di loro per accaparrarsi la noce di cocco quotidiana. Ma si era già capito in questi giorni; Israele aveva invitato i civili di una certa zona a riparare altrove perché ci sarebbe stato un attacco. Gli Hamas hanno cercato di dissuadere detti civili dal fuggire e, alla fine, avevano autorizzato solo quelli muniti di passaporto.

Ritratto di abj14

abj14

Mar, 15/07/2014 - 11:06

dellelmodiscipio 15/07 09:57 – In attesa del suo eventuale commento, spieghi meglio il suo "ponderato giudizio" illustrando perché "Israele è peggio dei NATISTI (?!)".

vince50_19

Mar, 15/07/2014 - 11:09

Chissà chi spinge per questa presa di posizione di Hamas: Arabia, Iran? Chi lo sa.. Tanto la carne di macello, nel caso palestinese e messa sul piatto da Hamas - nota accomandita di "equilibrati" musulmani, giova comunque all'unica causa scritta perfino nella costituzione di Hamas stessa: distruzione dello stato di Israele. E gli occidentali, teneroni che si impressionano di fronte a cadaveri inermi, faranno il gioco di quella setta di delinquenti ed assassini che gioca con la pelle del proprio popolo.

Ritratto di Idiris

Idiris

Mar, 15/07/2014 - 11:16

Anche i poveraci musulmani bosniaci consegnarono le armi a Srebrenica.

Ritratto di Idiris

Idiris

Mar, 15/07/2014 - 11:30

La realtà è che l'esercito di israele armato fino ai denti ha paura di Hamaz e se la prende con poveri civili palestinesi per fare pressione a Hamaz per ottenere quello che non potra mai ottenere sul campo.

gian paolo cardelli

Mar, 15/07/2014 - 11:31

Quelli come "dellelmodiscipio" devono solo vergognarsi per l'imbecillità che dimostrano: http://it.danielpipes.org/5777/le-vittime-arabo-israeliane-si-classificano-al-49-posto

lino961

Mar, 15/07/2014 - 11:35

Ha ragione Perinciolo,in effetti Hamas utilizza il suo popolo per i suoi scopi terroristici lanciando razzi dai tetti di scuole e ospedali e si è avuta un'altra conferma dell'uso indiscriminato dei civili quando Israele aveva avvisato la popolazione di sgomberare la zone perché avrebbero bombardato e Hamas ha replicato di non andare via perché era tutto falso poi sono arrivate le bombe che hanno fatto,come ovvio,morti e feriti,ditemi voi se non è terrorismo questo!

Ritratto di Idiris

Idiris

Mar, 15/07/2014 - 11:44

Se gli israeliani vogliono i razzi di Hamaz, vadano a prenderli. Evidentemente non hanno corraggio e si nascondano dietro i bombardamenti indiscriminati sui civili palestinesi e sui vigliacchi militari egiziani che hanno sulla coscienza lo sterminio del loro popolo.

Ritratto di kanamara

kanamara

Mar, 15/07/2014 - 11:54

Non so chi abbia ragione, ma sono sicuro che i colpevoli siano i responsabili dei seguenti siti-web: infernalrestraints.com - bdsmbrutaltube.come - kink.com - elblogdelnarco.info - mundonarco.com e, sopratutto Princess Donna & co. (che vorrei vedere decapitata ad Islamabad o Teheran alla fine del conflitto insieme ai suoi soci (& co.) nelle rispettive Nazioni... pensate che certe cose che si sono viste nel world wide web siano giustificabili da una Sharia Talebana di qualche Ayatollah ignorante? oppure siano state un idea intelligente? Io non penso!...pensate che siti tipo rotten.com /queensnake.com siano state idee, altrettanto, intelligenti? io non penso... ricordate il detto Romano "Morte tua vita mia (morte di Princess Donna & co= vita di Hamas/ vita di Princess Donna & co.= morte di Hamas)": buona fortuna per la fine del conflitto (e la prossima volte pensateci 2 volte prima di fare certe cazzate, nel world wide web, che oltretutto paghiamo ogni mese per una connessione a velocità 7... mentre Germania e Romania navigano a velocità 100)!

gneo58

Mar, 15/07/2014 - 11:55

per MARIO GALAVERNA - ok d'accordo, e le diro' per me politica e religione dovrebbero sparire dalla faccia della terra perché sono le 2 principali fonti di "contrasto" tra gli esseri umani. Se come per magia potessi prenderei tutta la gente che ha voglia di far casino a questo mondo la chiudere in una stanza e li lascerei chiusi che si ammazzassero di botte, il vincitore lo accoppo io quando esce. Purtroppo non si puo' e quindi ci dobbiamo sorbire tutto quello che ci viene propinato. Torno a ripetere, l'essere umano e' il cancro della terra ed e' per questo che deve sparire.

Ritratto di abj14

abj14

Mar, 15/07/2014 - 11:55

Idiris - Quando leggo commenti come i suoi delle 11:16 11:40 11:44 mi dico che, nonostante l'imbecillità umana, il mondo è bello perché è vario.

yurida

Mar, 15/07/2014 - 11:55

@dellelmodiscipio: premesso che non so cosa siano i NATISTI, mi sembra che la grande differenza tra i commentatori (e non solo su questo giornale) é che nei commenti di chi sta dalla parte di Israele non traspare nessun tipo di odio viscerale e totale nei confronti dei palestinesi in quanto popolo o entitá esistente (discorso a parte ovviamente per chi si auspica la distruzione del movimento terroristico di hamas) Al contrario nella maggior parte dei commenti dei pacifinti amici dei palestinesi che non vedono le ragioni di Israele in nessun modo, leggo odio totale e incondizionale verso Israele e gli israeliani. Perché? da dove viene questo odio viscerale? Semplice indottrinamento oppure traumi pregressi? o altro ancora che non riesco neanche ad immaginarmi? P.S: prima di affermare che Israele é 'nemico dell'umanitá', vada ad documentarsi sul contributo apportato 'all'umanitá' da Israele dalla sua nascita ad oggi... per uno che si permette di dare giudizi 'ponderati' lei mi pare molto poco informato...

Ritratto di Idiris

Idiris

Mar, 15/07/2014 - 12:04

abj14. Sei tu l' imbecille visto che non riesci a distinguere il giusto e lo sbagliato.

gian paolo cardelli

Mar, 15/07/2014 - 12:17

idiris, e lei saprebbe farlo, infarcito come dimostra di essere di odio antisemita? ma ci faccia il piacere!

lino961

Mar, 15/07/2014 - 12:18

X yurida > In effetti la popolazione palestinese è una cosa i terroristi di Hamas sono un'altra ma chi soffre di più è la popolazione inerme mica Hamas,che quando vengono giù le bombe si nascondono nei loro buchi e saltano fuori solo per dire che Israele ha ucciso i bambini,come se i bambini che muoiono in guerra sono solo palestinesi in Siria,Iraq,Tibet,Nigeria,Angola ecc....quelli non fano testo.

Ritratto di abj14

abj14

Mar, 15/07/2014 - 12:24

Idiris 15/07/2014 12:04 - Ringrazio, ma le sarò ancor più grato se vorrà spiegarmi, per esempio da cosa deduce che "l'esercito di israele armato fino ai denti ha paura di Hamaz" - P.S. Chi è il Sig. HamaZ ?

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 15/07/2014 - 12:40

yurida, eppure è semplice. I supportere dei terroristi hanno trasposto la lotta di classe fallita nei conflitti mediorientali identificando i palestinesi e/o Jihadisti con il proletariato oppresso e Israele/occidente/noi nei biechi capitalisti oppressori. Non per nulla continuano con la terra rubata, furto di risorse, neocolonialismo ecc, ecc.. Sono i comunisti, i cattocomunisti, l'intellighenzia de sinistra, le onlus, i fancazzisti centrosocializzati, i pacifisti, i vari pretazzi impegnati, i buonisti d'assalto, ecc. In pratica tutto il mondo delle sinistre ignave.

agosvac

Mar, 15/07/2014 - 12:49

Era più che ovvio che hamas non avrebbe accettato alcuna tregua: loro vogliono mettere Israele nelle condizioni di "dovere" fare un'azione di terra per potere fare i martiri e mettere l'opinione pubblica contro lo stesso Israele! Questi sono terroristi, per loro l'incolumità dei civili passa in secondo luogo rispetto ai risultati che vorrebbero ottenere. Se i palestinesi volessero realmente la pace, dovrebbero mettere hamas fuoti legge,infatti è hamas che non vuole la pace perchè se ci dovesse essere pace tra palestinesi ed Israele, hamas non avrebbe più alcuna ragione di esistere. Io comincio a dubitare che hamas abbia realmente motivi religiosi, secondo me hamas prende un casino di soldi in tutto il mondo per sostenere questa guerra infinita contro Israele ed ai soldi non vuole rinunciare.

Ritratto di marcello.sanna

marcello.sanna

Mar, 15/07/2014 - 12:52

NESSUNA TREGUA CON I TERRORISTI AFRO-ISLAMICI !

agosvac

Mar, 15/07/2014 - 12:55

Egregio dellelmodiscipio, lei oltre ad essere un nemico dell'italiano( questo "natisti" è da enciclopedia) è anche nemico dell'intelligenza!

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 15/07/2014 - 13:41

I sionisti continuano a espandere gli insediamenti su terra non loro. Questo è innegabile. Ed è la causa della guerra.

DonatoDS

Mar, 15/07/2014 - 13:47

È fuggito dall'ospedale un matto con l'elmo in testa, qualcuno lo ha visto?

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 15/07/2014 - 13:49

Gli aggressori sono coloro che tengono Gaza come un campo di concentramento. Chiunque di voi ci vivesse diventerebbe il giorno dopo "terrorista" di Hamas.

Ritratto di bracco

bracco

Mar, 15/07/2014 - 13:51

Idiris....esempio di ignoranza in grado di confrontarsi solamente con il cervello dei cammelli. Di sicuro fai parte di quella feccia rossa che definiva i brigatisti rossi dei compagni, visto ora che la feccia per cui parteggi si chiama hamas. Israele troppo tenero, usasse pure il napalm

Ritratto di stenos

stenos

Mar, 15/07/2014 - 13:53

Questa feccia vive di propaganda, cercano di far ammazzare più donne e bambini possibili per colpevolizzare Israele.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 15/07/2014 - 13:55

Non sono stupito che il papa del mondialismo, questo vergognoso bergoglio taccia di fronte ai crimini sionisti. E' un servo del sistema di potere che domina l'occidente.

gian paolo cardelli

Mar, 15/07/2014 - 13:55

Ausonio, spiacente per lei, ma quel territorio su cui si espandono è territorio giordano: se la prenda con questi ultimi.

Ritratto di Ausonio

Ausonio

Mar, 15/07/2014 - 13:57

Questo articolo è solo propaganda sionista. Chi ammazza centinaia di bambini e donne da decenni non ha diritto di parlare di pace.

lorenzovan

Mar, 15/07/2014 - 14:17

"s'ode a destra uno squillo di tromba....etc etc" riassumiamo dopo gli orrori hitleriani ( e non solo....)l'idea sionista di Herztl fece breccia nella nascente ONU e si decise di dividire la palestina allora sotto mandato inglese in due stati..in Palstina vivevano piu' 0 meno 50.000 ebrei...nel corso delle discussioni preliminari il loro numero aumento' esponenzialmente coll'afflusso di ebrei sopravvisuti ..provenienti da tutta l'europa.malgrado la contrarieta' del mandatario inglese...e degli arabi palestinesi...si formo' l'Hagana...e la brigada Stern...per difendere i nuovi coloni dagli inglesi e dagli arabi..scontenti del massiccio afflusso di ebrei europei..alla proclamazione dello stato di israele..che era originariamente un terzo dello stato attuale..il nascente stato israeliano fu attaccato contemporaneamente da egiziani,siriani,giordani... +rima guerra che consolido' lo stato braico ampliandone i confini.. a quando della crisi di Suez..1956..approfittando dell'attacco anglo-francese a nasser..e della rivolta ungherese..seconda guerra..bloccata dagli USA nel 1967 attacco preventivo ai paesi arabi con distruzione delle aviazioni egiziane,siriaane e giordane al suolo...e conseguente vittoria terrestrwe strepitosa che portava all'occupazione delle alture del Golan..parte del Libano,Sinai..e Gisgiordania..e alla chiusura del canale.. nel 1973..il peso insostenibile della chiusura del canale...obbligava gli USA e gli europei ad appoggiare l'Egitto nella guerra del Kippur..che si concludeva con la "liberZIONE " del Sinai e la ripertur del canale.. in tutti questi anni.. ad ogni guerra..un flussso sterminato di rifugiati palestinesi..non certo terroristi..ma semplicemente appartenenti al mondo arabo perdente..verso i paesi confinanti la formazione dei primi embrioni di coscienza nazionale palestinese sotto la guida di un Arafat..tipico satrapo medioorientale...ma pur sempre portatore di un valore nazionale di apprtenenza e emblema di una riscossa e di un futuro recupero delle proprie proprieta' e dei propri destini come cittadini.. in ogni guerra di liberazione...i resistenti sono definiti terroristi..sia per l'efferatezza di certi gesti compiuti...sia perche' fa comodo alle potenze occupanti i partigiani europei erano terroristi...fgli ungheresi del 56 pure..le black pannthers pure..cosi' come i movimenti di liberazione africani...MANDELA incluso.. facile dare etichette senza conoscere la storia e il perche delle cose...vero Galaverna ???ma tu lo sai benissimo...mica sei il cardellino che da solo fiato alle trombe pe dimostrare di essere vivo..lolololol

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 15/07/2014 - 14:22

Ausonio, o lei è un ignorante, nel senso che ignora per completo storia e geografia di quei luoghi, o lei prova a raccontare menzogne storiche e geografiche per spirito di parte, non si scappa in questo. Chiariamo subito che il nome “Palestina” non ha mai indicato né uno Stato, né un popolo in nessuna epoca storica o, per meglio dire, la parola in se stessa deriva da "Peleshet", un nome che appare frequentemente nella Bibbia ed è approdato in inglese come "Philistine". Il nome iniziò ad essere usato nel tredicesimo secolo A.C., a causa di un movimento migratorio di genti chiamate "gente del mare", provenienti dall'area del Mare Egeo e delle Isole Greche e si insediarono sulla costa del Sud della terra di Canaan. Là fondarono cinque Città-Stato indipendenti (inclusa Gaza) sulla stretta striscia di terra conosciuta come Philistia. I Greci e i Romani la chiamarono "Palestina". I "Philistini" non erano ne' arabi e ne' semiti. Essi non avevano legami storici etnici o linguistici con l'Arabia o gli arabi. Il nome "Falastin" che gli arabi oggi usano per "Palestina" non è un nome arabo. Se lei ha letto la Bibbia scoprirà che questo popolo venne in contrasto con gli ebrei, mai sentito parlare di Sansone? Non furono distrutti del tutto, almeno sembra, finirono per fondersi con gli ebrei, comunque sparirono dalla circolazione oltre mille anni prima di Cristo. Quei luoghi appartennero per lunghissimi secoli al popolo ebreo che fondarono lo Stato di Giudea. A causa dei fastidi che gli ebrei arrecarono a Roma, poco dopo la morte di Cristo la Giudea venne invasa, gli ebrei uccisi o fatti prigionieri e schiavi dall’Imperatore Adriano, tutti gli altri scapparono via da quel territorio che Adriano nel volerne cancellare l’esistenza rinominò con l’antico nome di Palestina. In realtà gli ebrei non se ne andarono tuti quanti, molti rimasero e ripresero a costituire comunità locali più o meno grandi. Questo avvenne sia sotto i romani che durante tutte le altre invasioni che furono costretti a subire e a sottostare. Quei luoghi erano diventati inabitabili, desertici e paludosi. Gli ebrei vennero trovati nel 1099 a Gerusalemme dai crociati, e continuarono a stare in quei luoghi anche sotto l’Impero Ottomano, che crollò a seguito della Prima Guerra Mondiale. In tutto il Medio Oriente e perfino in Africa Settentrionale, non esistevano gli Stati che adesso noi vediamo e conosciamo. SONO NATI DOPO LA PRIMA GUERRA MAONDIALE, in base a precedenti storici o etnici decisi dai vincitori occidentali che spesso fecero un gran casino. Così Siria, Libano, Iraq, Iran, Arabia Saudita, Egitto, ecc. Dato che la zona della Palestina era abitata per lo più dagli ebrei, si decise di risolvere il problema dando Mandato alla Gran Bretagna, nel 1922 a San Remo, dove si svolse la seconda parte della Conferenza Mondiale di Pace. Tale Mandato era destinato INTERAMENTE alla nazione per gli Ebrei. Gli inglesi, tuttavia, sappiamo quanto sono infidi e opportunisti, gli si presentò che un fratello ribelle del sovrano saudita si piazzasse in tale Mandato ai confini con l’Arabia Saudita. Gli inglesi, che avevano anche il problema di spartire le due etnie esistenti, quella ebrea in maggioranza e quella musulmana, presente in minoranza, approfittarono dell’occasione per dividere la zona del Mandato in due parti. Crearono ex novo la “Giordania”, mai esistita prima, per dare rifugio a tutti i musulmani che si trovavano nella restante parte del Mandato, che volevano assegnare agli ebrei, in pratica lo Stato Palestinese con reggenza saudita. Invece iniziarono le rimostranze dei musulmani, con assassini di ebrei in varie zone del Medio Oriente, aizzati dal Mufti di Gerusalemme che era stato un ufficiale dell’Impero Ottomano e che fu lo zio di Arafat e anche alleato di Hitler. La questione dello Stato ebraico fu sospesa temporaneamente dagli inglesi. Tuttavia le nazioni musulmane ai confini con il Mandato Britannico, iniziarono un opera di immigrazione della loro gente dentro tali confini del Mandato, anche perché gli ebrei che stavano ricevendo aiuti, avevano iniziato a lavorare la terra e a impiegare anche mano d’opera araba pendolare, pagandola dodici volte tanto che nelle loro stesse nazioni. Finita la Seconda Guerra Mondiale l’ONU, a cui era stato rimesso il Mandato, doveva decidersi a assegnare il territorio, solo che con l’invasione immigratoria attuata dalle nazioni confinanti e le opportunistiche manifestazioni arabe, la cosa si presentò difficile, non contando che gli ebrei dopo i massacri che avevano subito non erano nelle migliori condizioni per opporsi. Così l’ONU, assurdamente, decise di cedere alla prepotenza araba, assegnando agli ebrei solo la metà di quanto era rimasto del Mandato Britannico. Gli ebrei incredibilmente accettarono, e si ersero a Stato mentre gli arabi RIFIUTARONO, non ne volevano sapere di uno Stato Palestinese, volevano inglobare tutto quanto il resto nelle loro nazioni di provenienza, soprattutto la Siria. Di conseguenza il giorno stesso della dichiarazione d’esistenza dello Stato d’Israele, fatto su precisa indicazione della maggioranza ONU, le altre nazioni confinanti AGGREDIRONO ISRAELE SU VARI FRONTI. Per fare questo chiesero agli arabi che abitavano ai confini o all’interno del Neo Stato d’Israele, di lasciare temporaneamente le loro terre e le loro case, al fine di potere operare liberamente a distruggere gli ebrei. Le cose non andarono così, Israele prima resistette e poi vinse. Hanno subito ben tre aggressioni di tutte queste nazioni confinanti. La Giordania fece sue le terre che erano destinate, secondo l’ONU, ai palestinesi, così anche l’Egitto. Tenendole come proprio territorio nazionale senza che l’ONU o i cosiddetti “palestinesi” avessero da ridire. Senonché nella seconda guerra Israele riprese sia parte dei territori che aveva perso che quelli che avevano preso le nazioni che l’avevano aggredita. Con i trattati di pace, la Giordania e l’Egitto rinunciarono a tali territori che non gli appartenevano e che ormai non appartenevano a NESSUNO, visto che nessuno li aveva reclamati quando furono invasi fin dalla prima volta dalle nazioni arabe. Lo Stato palestinese non era mai sorto e NON E’ ancora sorto per volontà dei cosiddetti “palestinesi” inesistenti, sia come Stato che come popolo. Il motivo? Non vogliono riconoscere l’esistenza d’Israele perché ergendosi a Stato sulle vecchie direttive ONU automaticamente dovrebbero riconoscere l’esistenza dello Stato israeliano. Le nazioni arabe, inoltre, hanno appreso che come Stato non possono permettersi, in base al Diritto Internazionale, di fare come vogliono, rischiano di perdere territori se Israele li dovesse sconfiggere, proprio nella loro qualità d’essere uno Stato. Hanno optato, perciò, nel mantenere la finzione dello Stato e nazione palestinese che guerreggia per proprio conto e individualmente, dando luogo al terrorismo internazionale. I profughi palestinesi, gente del loro sangue e della loro stessa lingua, no si sono peritati di assorbirli ma tenuti, in condizioni paurose, in campi profughi come manovalanza di atti di terrorismo e di ricatto contro Israele. A più di settanta anni di distanza parlano di “profughi”, come se ne esistessero ancora ma in realtà sono i discendenti di costoro che la Palestina nemmeno l’hanno mai vista. Questa assurda pressione dei cosiddetti “profughi”, fatta a livello internazionale e con l’aiuto di idioti occidentali, ha sortito l’effetto che gli israeliani, convinti di far scendere tale pressione e mantenere dei buoni rapporti con costoro, gli hanno dato in concessione Gaza, con il risultato attuale e precedente che abbiamo visto. Costoro usano Gaza sia per continuare la loro assurda lotta e pretese inesistenti, sia per farsi continuare a mantenere dalla comunità internazionale e dagli stessi israeliani. Per quanto mi riguarda li spazzassero tutti quanti via dalla faccia della Terra ma almeno li mandino via tutti quanti e si riprendano Gaza, Israele non può continuare a vivere in questa assurda maniera, con dei fanatici alle porte che gli tirano missili in testa. In quanto a lei s’informi e vedrà che è come le ho raccontato, invece di uscirsene con delle idiozie che agli inesistenti “palestinesi” gli hanno rubato la casa. Semmai è l’inverso! Visto quello che hanno combinato gli inglesi con il Mandato del 1922 e l’ONU nel 1947.

lorenzovan

Mar, 15/07/2014 - 14:28

nelprecedente post o cercato di r5accontare la gnesi della guerra israelo-palestinese..senza calcare sulle atrocita' ...che furono commesse da ENTRAMBE LE PARTI...la brigata stern per fare un esempio brucio e massacro' interi pacifici villaggi arabi..per terrorizzare altri palestinesi e fare pulizia etnica...i palestinesi fecero lo stesso...con attacchi sanguionsi e ritorsioni tipo l'attacco agli atleti a Monaco percio' meglio sorvolare sull'enumerazioni dei misfatti...non si arriverebbe mai da nessuna parte la soluzione intravist ai tempi di Rabin e di Arfat era quella dei due stati... sokuzione invisa sia agli estremisti arabi di Hamas ( creati...sovvenzionati dal Mossad per limitare l'influenza di Arafat...)che agli estremisti ebrei..alleati per una volta per far fallire qualsiasi piano di pace la morte di Rabin mise fine alla speranza ci furono le intifade..la continuazione dei colonati e degli espropri...i kamikaze palstinesi nelle citta' israeliane ..gli arresti indiscriminati di migliaia di palestinesi senza accuse e senza tempo determinato di carcerazione...e via di seguito ora.arrivando ai giorni nostri...dare definizioni di terrorismo a uno o all'altro mi sembra una operazione semplicistica e ingannevole tipica di vecchietti on line con la cultura generalistica di una pulce

Ritratto di danutaki

danutaki

Mar, 15/07/2014 - 14:32

@ Idiris...commenti tipíci di un "diversamente bianco" !!!

Ritratto di danutaki

danutaki

Mar, 15/07/2014 - 14:36

@ dellelmodiscipio...sa che il tizio di cui porta, indegnamente, il nick..è colui che iniziò l'annientamento dei Fedayn dell'epoca (Cartaginesi/Fenici) ???

lorenzovan

Mar, 15/07/2014 - 14:49

@cast 47....ovverosia il bignami della storia...lololol...per di piu' parecchio fazioso e di parte....fosse arbitro in un gioco di calcio darebbe venti rigori alla squadra del suo cuore....lolol

lorenzovan

Mar, 15/07/2014 - 14:57

gnerato dal fervido cerebro cardelliniano.. " Ausonio, spiacente per lei, ma quel territorio su cui si espandono è territorio giordano: se la prenda con questi ultimi." territorio giordano???''territorio amministrato dalla Giordania dopo l'armistizio del 48...in ttesa di una definitiva pace e della nascita di uno stato palestinese...caro cardellino ma quando la finirai di scrivere inesattezze degne del mondo di oz ???

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 15/07/2014 - 15:00

lorenzovan, Hamas non sono partigiani ma terroristi. Il loro SACRO mandato è il corano, non certo la riconquista di case e terreni. Per quanto riguarda i cosiddetti "partigiani nostrani" sono i responsabili materiali di atroci rappresaglie compiute dai tedeschi per inutili azioni di guerra, mordi e fuggi, paragonabili a punture di zanzare. Sono incensati unicamente da una retorica sinistroide per non dover ammettere che la libertà la dobbiamo agli alleati.

gian paolo cardelli

Mar, 15/07/2014 - 15:02

Lorenzovan, la sua ricostruzione della "nascita della coscienza nazionale" è quanto di più esilarante si potesse mai leggere: 1) la nascita di due stati in Palestina fu sancita molto prima di quanto lei vorrebbe far credere, ed il numero di arabi ammazzati da altri arabi basta ed avanza per dimostrare che lei sta alle ricorstruzioni storiche come Hitler stava a Churchill... ah, no: la sua iconografia di Arafat in effetti la squalifica molto di più, mi stava sfuggendo...

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 15/07/2014 - 15:07

lorenzovan, non incensi Arafat che. in arabo, ripeteva che i suoi accordi erano come quelli di Quraish. Arafat era un genio in taqya

gian paolo cardelli

Mar, 15/07/2014 - 15:19

lorenzovan, se lei continua a scrivere quello che scrivere chiunque puo' fare lo stesso, questo è sicuro: poichè l'attesa per la nascita dello stato palestinese fu rimandata sine die DAGLI ARABI e non dagli israeliani quello era e rimaneva territorio giordano... minuscolo Lorenzovan: quando scende dal cumulo di macerie della sua prosopopea tipica di chi pontifica, ma non sa un picchio?

lorenzovan

Mar, 15/07/2014 - 15:24

mi chiedo se siete italiani....o se lo siete se capite bene l'italiano... quando parlando di arafat...lo chiamo tipico satra+po medioorientale...a voi sembra un iuncensamento?'' gesummaria ma siete prprio di coccio...o meglio...in malafede

Ritratto di orcocan

orcocan

Mar, 15/07/2014 - 15:29

Chiamiamo gli israeliani nazisti-boia? Va bene! Ma dall'altra parte perché l'odio non si placa mai? Con la buona volonta' qualsiasi popolazione potrebbe convivere in pace. Purtroppo da quando l'homo sapiens e' sceso dagli alberi la storia si ripete all'infinito. Mondo boia!

lorenzovan

Mar, 15/07/2014 - 15:34

ultimo post sull'argomento...tempo splendido e la piscina mi chiama..me ne vergogno ma sono diventato un epicureo...lol un vero amico ti ice sempre quello che pensa e cerca di correggere i tuoi errori...anche a rischio di sembrarti un nemico...uno che ti die che hai sempre ragione e' un leccapiedi...un cortigiano di razza dannata io sono un vero amico del popolo ebreo...i miei hanno salvato nscaondendoli parecchi ebrei nel 43-44 a rischio della loro vita ma egualmente non posso non riconscere che malgrado gli errori fatti nel passato..e nel presente..i palestinesi HANNO DIRITTO ad un loro lare nazionale il negarlo prolunga una agonia senza fine..solo paragonabile agli stati cristiani all'epoca delle crociate..tanto per intenderci e non mi venite a dire che il governo di destra che guida Israele VUOLE i due stati!!! a parole lo accetta...in realta' trova tutti i cavilli per rimandare alle calende greche e continuare gli espropri e la colonizzazione.. gia' vivono in Cisgiordania 500.000 ebrei..me lo dite come si puo' pensare ad uno stato palestinese continuando l'emigrazione dei fanatici coloni in territorio dstinato al futuro stato palestinese ??? e da vero amico...vi dio..fermatevi e rislettete..lasciate da parte l'Heretz Israel..trattate i vostri terroristi come trattate i terroristi palestinesi e dopo ne riparleremo

lorenzovan

Mar, 15/07/2014 - 15:37

haaaaa cardelli' tu non sei un cardelli(no) sei una zanzara delle paludi ..inutile e fastidioso come lei... scrivi dal mattino alla sera...su tutti gli argomenti...e non ne azzecchi una...vai ai giardinetti e prenditi un po di sole...consiglio di Razzi...lololololol

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 15/07/2014 - 15:40

Agli spiritosi che con le chiacchiere pretendono di rifare la storia a loro uso e consumo. La storia non si cambia, i fatti sono quelli e i contorsionismi dialettici non servono a cambiarli. Territori occupati –secondo la Quarta Convenzione di Ginevra del 1949 - sono territori appartenenti o rivendicati da uno Stato sovrano e occupati mediante un azione militare. Tuttavia la Cisgiordania e Gaza non appartengono e non sono rivendicati da nessun Stato sovrano. In particolare i territori della Cisgiordania sono stati occupati dalla Giordania dal 1948 al 1967 (e annessi alla Giordania dal 1950) e da Israele dal 1967 in poi. La Giordania ha rinunciato a ogni rivendicazione sulla Cisgiordania annunciando il dissolvimento di ogni legame amministrativo e legale in data 31 luglio 1988. Gaza è stata territorio sotto amministrazione militare egiziana dal 1948 al 1967 ; con il trattato di pace tra Israele ed Egitto è stata fissata la frontiera internazionale dell’Egitto con Israele e con il territori da essa amministrati. Vale la pena di notare che le amministrazioni giordana ed egiziana furono il risultato dell’aggressione militare del 1948 al neonato stato di Israele. Pertanto tali territori, che non appartengono giuridicamente a nessuno stato sovrano, sono territori contesi sotto amministrazione israeliana e in attesa di destinazione, da definire con un trattato internazionale; quindi non ricadono nella definizione di territori occupati.

Ritratto di dbell56

dbell56

Mar, 15/07/2014 - 15:46

dellelmodiscipio tu sei un nazista della peggior specie! Fatti ricoverare e una volta dentro, prega i tuoi aguzzini di buttare la chiave nel cesso!

gian paolo cardelli

Mar, 15/07/2014 - 15:49

minuscolo Lorenzovan: non era il "satrapo" ma il "ma pur sempre portatore di un valore nazionale di apprtenenza e emblema di una riscossa e di un futuro recupero delle proprie proprieta' e dei propri destini come cittadini" che fa ridere i polli, visto che il "popolo palestinese" non è mai esistito... Ed intanto quel satrapo nacque povero ED EGIZIANO e morì ricco quanto e più di Berlusconi E "PALESTINESE"... lei però lo mette alla pari dei "partigiani" israeliani...

gian paolo cardelli

Mar, 15/07/2014 - 15:51

Lorenzovan, pensi ai tulipani il cui odore le ha completamente offuscato il cervello: i suoi commenti sul sottoscritto dimostrano solo la sua arrogante prosopopea tipica degli ignoranti superficiali, e nulla di più.

gian paolo cardelli

Mar, 15/07/2014 - 15:54

lorenzovan 15:34: sempre spiacente per il suo microcefalo, ma la locuzione "stato palestinese" sta solo nella propaganda ovvero nel giornalismo d'accatto; la risoluzione ONU parlava di uno stato "ebraico" e di uno "arabo" in Palestina, e poichè gli arabi hanno perso cinque guerre diconsi cinque farebbero meglio a piantarla... ridicolo il suo paragonare il terrorismo israeliano di SETTANT'ANNI FA, paritetico con quello arabo dello stesso periodo, con l'unico terrorismo oggi esistente: quello finanziato dall'ONU con la scusa di una "tragedia" che quanto a morti è irrilevante, rispetto a ben altre stragi per le quali nessun "benpensante" come lei ha mai scritto una riga di biasimo!

Ritratto di dbell56

dbell56

Mar, 15/07/2014 - 16:03

stock47, meglio di così non potevi scrivere per indicare che i VERI criminali non sono gli israeliani, che dopo l'olocausto, non volevano che vivere in pace, nella terra dove "scorre latte e miele" che il Signore assegnò a loro più o meno, cinquemila anni fa, ma coloro che approfittando della loro diaspora occuparono illegittimamente i loro territori e che ora, pur di mantenere lo status quo terroristico, usano persone inermi per farsene scudo ed accusare Israele della loro morte voluta invece dagli stessi arabi-musulmani dei paesi limitrofi.

lento

Mar, 15/07/2014 - 16:39

L'america nel 45 x far terminare la guerra butto 3 atomiche nel giappone: Qui bastano due.

ben39

Mar, 15/07/2014 - 16:41

L'Iran sta dietro il rifiuto della tregua nel conflitto Israele- palestinese di questi giorni, in quanto gli iraniani, oltre ad aver già donato i missili che lancia Hamas e Hezebola su Israele, cercano un varco nel sistema di difesa israeliano, Iron Dome.

decimalegione

Mar, 15/07/2014 - 16:46

L' articolo qui sotto è del 2002, serve da lettura per gli ingenui filo-palestinesi, amici di un popolo e di uno stato mai esistiti, continuamente manipolati dai loro capi terroristi, da satrapi arabi e da una gran parte dei media occidentali. Viva Israele! Gérard The Palestinian People does not exist . IF HE says that . . . Il popolo " Palestinese " non esiste . SE LO DICE LUI ! da | http://it.groups.yahoo.com/group/Radicali_Sionisti_Trivoluzione_Artsenu_Era_Ora | Posted : July 11 , 2002 1:00 a.m. Eastern © 2002 WorldNetDaily.com Un titolo provocatorio ? E ' molto di pi? . E ' la verit‡ . La verita ' non cambia . La verita ' e ' la verita ' . Se una cosa era vera 50 anni fa , 40 anni fa , 30 anni fa , e ' ancora vera oggi . E la verita ' e ' : soltanto 30 anni fa non c ' era molta confusione riguardo alla questione palestinese . Forse ricorderete , la ex Primo Ministro israeliano GOLDA MEIR FECE LA CORAGGIOSA DICHIARAZIONE POLITICA : " NON ESISTE UN POPOLO PALESTINESE " . Questa affermazione da allora e ' stata fonte di scherno e derisione da parte dei propagandisti Arabi . Amano parlare del '' razzismo '' di Golda Meir . Amano insinuare che si trattasse di negazionismo storico . Amano dire: la sua affermazione e ' falsa palesemente , deliberata menzogna , un inganno strategico . Non amano parlare , invece , DELLE DICHIARAZIONI MOLTO SIMILI FATTE DA YASSER ARAFAT e dalla sua ristretta cerchia di dirigenza politica anni dopo che Golda Meir aveva detta la verita ' : non esiste una distinta identita ' culturale o nazionale palestinese. Cosi ' , nonostante il fatto comunemente accettato , la esistenza di un popolo palestinese , voglio riportare queste dichiarazioni scomode fatte da Arafat e dai suoi sostenitori quando ancora non si preoccupavano molto delle pubbliche relazioni . Il 31 marzo 1977 il giornale olandese " Trouw " pubblico ' una intervista a un esponente del comitato direttivo dell' OLP , Zahir Muhsein . Ecco le sue dichiarazioni : " IL POPOLO PALESTINESE NON ESISTE . La creazione di uno Stato Palestinese e ' soltanto un mezzo per continuare la nostra lotta contro lo Stato di Israele , per ' ' la unita ' araba ' ' . In realta ' non c ' e ' differenza fra Giordani , Palestinesi , Siriani e Libanesi . SOLTANTO PER RAGIONI POLITICHE E STRATEGICHE OGGI PARLIAMO DELL'ESISTENZA DI UN POPOLO PALESTINESE , visto che gl' interessi Arabi richiedono venga creato un distinto '' popolo palestinese '' che si opponga allo Tzionismo . Per motivi strategici , la Giordania , uno Stato sovrano con confini definiti , non puo' avanzare pretese su Haifa e Jaffa mentre , come Palestinese , posso indubbiamente rivendicare Haifa , Jaffa, Beer - Sheva e Gerusalemme . Comunque , appena riconquisteremo tutta la Palestina , non aspetteremo neppure un minuto a unire Palestina e Giordania '' . Piuttosto esplicito , vero ? E ' perfino piu ' chiaro della dichiarazione di Golda Meir . Conferma quello quanto scritto nel titolo . E non si tratta di una dichiarazione unica nel suo genere . Arafat stesso fece una dichiarazione di questo tipo , decisa e inequivocabile , nel 1993 . Questo dimostra : alla fine , LA QUESTIONE DELLO STATO PALESTINESE E ' UN SOTTERFUGIO IDEATO PER ARRIVARE ALL' OBIETTIVO DI DISTRUGGERE ISRAEL . In pratica , lo stesso giorno in cui Arafat firmo ' la ' ' Declaration of Principles '' sul prato della Casa Bianca nel 1993 , spiego ' la sua azione alla TV Giordana . Disse : " Visto che non possiamo sconfiggere IzraÏl con la guerra , dobbiamo farlo in diverse tappe . Prenderemo tutti i territorj della Palestina che riusciremo a prendere , vi stabiliremo la sovranita ' , e li useremo come punto di partenza per prendere di piu ' . Quando verra' il tempo, potremo unirci alle altre nazioni Arabe per l ' attacco finale contro Israele '' . Qualsiasi numero di persone siano convinte che il desiderio di fondare uno Stato Palestinese sia sincero , e che sia la soluzione per portare la pace in Medio Oriente , queste persone vengono prese in giro . L ' ho detto prima e lo ripetero ' ancora : nella storia del mondo LA PALESTINA NON E' MAI ESISTITA COME NAZIONE . La regione conosciuta come Palestina e'stata governata prima dagli antichi Romani , poi dai Musulmani e dai Crociati Cristiani , poi dall' impero Ottomano e , per poco tempo , dagli Inglesi dopo la prima guerra mondiale . Gli Inglesi acconsentirono a restituire almeno una parte della terra agli Ebrei , visto che era la terra dei loro padri. Non e' mai stata governata dagli Arabi come una nazione a se stante . Perche ' adesso diventa una priorita ' cruciale ? La risposta sta NELLA MASSICCIA CAMPAGNA DI DISINFORMAZIONE E NELLO SPIETATO TERRORISMO DEGLI ULTIMI 40 ANNI . Golda Meir aveva ragione . La sua dichiarazione viene avvalorata dalla verita' della storia e dalle esplicite , ma poco conosciute , dichiarazioni di Arafat e dei suoi seguaci . Israele e l' Occidente non devono arrendersi al terrorismo concedendo agli assassini quel che vogliono : il trionfo nelle pubbliche relazioni e una vittoria strategica . Non Ë troppo tardi per dire no al terrorismo . NON E' TROPPO TARDI PER DIRE NO A UN ALTRO STATO ARABO TERRORISTA . NON E' TROPPO TARDI PER DIRE LA VERITA ' RIGUARDO ALLA PALESTINA . Joseph Farah e' un arabo - americano di religione cristiano- evangelica. Dirige il quotidiano online WorldNetDaily, una delle voci piu' ascoltate della cultura conservatrice americana. Traduzione dall'inglese a cura dell' Istituto Culturale della Comunit‡ Islamica Italiana

pittariso

Mar, 15/07/2014 - 17:30

Potremo mai avere in Italia un Capo di Governo come quelli Israeliani che pensi prima di tutto all'Italia e agli Italiani?

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 15/07/2014 - 17:40

Sono preoccupato. Non sento la cagnara della galassia dei pacifessi. Stanno sicuramente organizzando qualcosa. Non vorrei che il rifiuto di Hamas serva a dar tempo ai soliti noti di coordinarsi e agire.

82masso

Mar, 15/07/2014 - 17:53

Israele è paese occupante, ha usurpato territori dai primi '900 fino alla metà di esso in modo lieve e dopo il '45 in modo militare e imperialistico, un territorio che cent'anni fà era per la totalità abitato e gestito da mussulmani ora si ritrovano a spartir ciò che è loro con gente proveniente da tutto il mondo seguaci di un delirio cartaceo che indica a loro che quella è la terra promessa. Ricordatevi israeliti sono occupanti lo dice la storia!

Beaufou

Mar, 15/07/2014 - 17:55

Naturalmente, per i "pacifisti" di tutto il mondo la colpa sarà sempre dei soliti guerrafondai israeliani, che dovrebbero farsi asfaltare dai razzi di Hamas senza dir nulla...

DonatoDS

Mar, 15/07/2014 - 18:05

Lorenzovan, scrivi talmente tante idiozie che mi fai venire voglia di risponderti e se ti rispondo, ti resterà la voglia di piscina ma solo per autoaffogarti dalla vergogna. Stock47, commento molto condivisibile ma la dominazione romana della judea è iniziata nel 66 AEV. Grazie.

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Mar, 15/07/2014 - 18:07

Per sconfiggere il terrorismo internazionale si deve radere al suolo la Palestina, non continuare a regalargli miliardi ai suoi Boss che li utilizzano soltanto per comprare armi mentre la popolazione si muore di fame. Meglio morire sotto un bombardamento piuttosto che di stenti! E' oltre mezzo secolo che dura questa vergogna!

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Mar, 15/07/2014 - 18:22

@Ausonio e compagni, dopo la lezione di storia che "stock47" Vi ha impartito, spero che andiate a rompere i coglioni da un'altra parte. A completamento della "putrefatta" storiella di territori presunti occupati, secondo voi idioti, all'Italia dovrebbero restituire la Dalmazia perchè una volta era nostra? I confini attuali di tutte le Nazioni del mondo sono quelli che sono perchè stabiliti con una ratifica tra chi la guerra l'ha persa e chi l'ha vinta. E così continuerà ad essere, altrimenti, specie l'Italia, dovrebbe rivendicare tutto quello che aveva quando a comandare era un certo Giulio Cesare!

Ritratto di Luigi.Morettini

Luigi.Morettini

Mar, 15/07/2014 - 18:24

@Ausonio e compagni, dopo la lezione di storia che "stock47" Vi ha impartito, spero che andiate a rompere i coglioni da un'altra parte. A completamento della "putrefatta" storiella di territori presunti occupati, secondo voi idioti, all'Italia dovrebbero restituire la Dalmazia perchè una volta era nostra? I confini attuali di tutte le Nazioni del mondo sono quelli che sono perchè stabiliti con una ratifica tra chi la guerra l'ha persa e chi l'ha vinta. E così continuerà ad essere, altrimenti, specie l'Italia, dovrebbe rivendicare come "territori ocupati" quelli dell'intero Impero Romano quando a comandare non c'era Fonsie Renzi ma un certo Giulio Cesare!

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 15/07/2014 - 18:30

di un delirio cartaceo che indica a loro che quella è la terra promessa. 82 Masso, lo vuole leggere sto corano si o no. Poi riparliamo di deliri religiosi. Hamas e i palestinesi fanno parte di un miliardo e passa di individui convinti che il pianeta appartenga loro per volontà di Allah e COMBATTONO OVUNQUE per realizzare sto delirio.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 15/07/2014 - 18:45

Morettini, non seve radere al suolo la Palestina ma basta neutralizzare i supporter europei dei terroristi. Una volta persa la clak terzomondista buonoide occidentale e il polverone che solleva sistematicamente pure i corti di cervello vedranno chi sono realmente i loro idoli. Fanatici scannatori religiosi.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mar, 15/07/2014 - 18:45

Morettini, non seve radere al suolo la Palestina ma basta neutralizzare i supporter europei dei terroristi. Una volta persa la clak terzomondista buonoide occidentale e il polverone che solleva sistematicamente pure i corti di cervello vedranno chi sono realmente i loro idoli. Fanatici scannatori religiosi.

Ritratto di abj14

abj14

Mar, 15/07/2014 - 19:50

82masso 15/07 17:53 scrive: "Israele è paese occupante, ha usurpato territori dai primi '900 fino alla metà di esso in modo lieve e dopo il '45 in modo militare e imperialistico …" - - - Mr 82masso, bravo, lei ha veramente capito tutto; ora siamo tutti più istruiti quindi lei può tranquillamente riposarsi.

meloni.bruno@ya...

Mar, 15/07/2014 - 19:51

Ho una grande ammirazione del popolo d'Israele,che per millenni è stato sempre perseguitato,ma con grande dignità è sempre riuscito a combattere i pregiudizi vincerli ed essere lasciato tranquillo di vivere la propria esistenza sociale!Oggi personaggi come Hamas insieme ai suoi amici foraggiati e manovrati da una parte che ben conosciamo vogliono avere soltanto la voce in questa brutta storia a discapito dei suoi ingenui concittadini.

lorenzovan

Mar, 15/07/2014 - 20:10

x donadods....sei della aezione locale del mossad...vero???'

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 15/07/2014 - 20:34

DonatoDS, non ho indicato nessuna data precisa della dominazione romana sulla Giudea, mi sono limitato ad un generico "poco dopo la morte di Cristo". Comunque grazie per la precisazione.

Ritratto di stock47

stock47

Mar, 15/07/2014 - 20:39

Mario Galaverna Mar, 15/07/2014 - 17:40, mi è capitato di leggere che c'è già qualcuno che dice gli israeliani l'hanno fatto apposta a offrire la pace per avere via libera di massacrarli. Insomma se Israele risponde ai missili di Hamas sono dei bruti ma se offre la pace c'è sotto l'inganno lo stesso. Immagino che prossimamente li ascolteremo spesso questi "ragionamenti" double face.

Linucs

Mar, 15/07/2014 - 20:44

Non mi fa particolarmente impressione l'azione di Israele, stato "ebraico" fondato a scelta a) sulla xenofobia o b) sul fondamentalismo religioso, vedete un po' voi; fa semplicemente il suo mestiere. Anch'io se avessi il giardino sotto casa pieno di arabi mi metterei a sparare, probabilmente anche se fossi stato io a rubar loro il giardino. Ciò che impressiona e schifa è la quantità di leccapiedi che lustrano metaforiche scarpe israeliane immaginando magari di ricevere un biscottino o una carezza sulla testa da quelli che percepiscono come padroni. Non è così: se ne fregano di voi, lasciateli accoppare arabi in pace e non ammorbateci con i vostri vari Pipes, Nirenstein, e compagnia assortita. Cortesemente finite di ammazzare i palestinesi prima che scoprano anche loro l'uso del gommone.

Linucs

Mar, 15/07/2014 - 20:56

Per sconfiggere il terrorismo internazionale si deve radere al suolo la Palestina", perché con l'Iraq ha funzionato, andiamo avanti così.

Ritratto di dalton.russel

dalton.russel

Mar, 15/07/2014 - 22:10

82masso scrive che Israele è un popolo occupante e suffraga il tutto con un lapidario: lo dice la storia. Si, quella ad usum delphini a cui ti hanno fin'ora abbeverato. Insomma, quella per gli idioti. Tant'è. Non me ne voglia, era solo un complimento. Se vuole per gli insulti, ripassi più tardi. Dalton Russell.

paolonardi

Mar, 15/07/2014 - 22:38

@stock47: ben documentato e scritto ma e' fatica sprecata perche' non c'e' peggior sordo di chi non vuol sentire; gli basta orecchiare le cavolate scritte da L'Unita (speriamo che chiuda presto) o dal gruppo RCS e ripetute come mantra nelle case del popolo per ripeterle pappagallescamente, infarcite di paroloni di cui non conosce il significato, per sentirsi intelligente, colto e depositario della verita'. Continuando con i proverbi nessuno fu piu' azzeccato che quello che recita: "i ragli degli asini non raggiungono il cielo"

Ritratto di Runasimi

Runasimi

Mer, 16/07/2014 - 01:29

L'azione del DITTATORE HAMAS è chiarissima. Continua a lanciare migliaia di missili sugli israeliani per obbligarli all'attacco di terra. COSÌ COME AL SOLITO FARÀ LA VITTIMA E CHIEDERÀ L'INTERVENTO DELL'ONU. AVRÀ PURTROPPO ANCHE L'APPOGGIO DEI NOSTRI VIGLIACCHI TRINARICIUTI CHE MANIFESTERANNO IN STRADA PER CONDANNARE ISRAELE. Questo è il mondo di cacca sostenuto dalla sinistra incosciente del nostro paese.

linoalo1

Mer, 16/07/2014 - 09:26

Come sempre ci sono le fazioni!Chi da ragione ad una parte e chi all'altra!E,come sempre,non è la ragione a prevalere,ma bensì il sentimento!Io,da estraneo e quindi,ignaro dello svolgimento effettivo degli ultimi fatti,mi chiedo:ma chi è stato a cominciare e perchè?Forse,solo cos',si potrebbe capire la reazione di una delle parti!Lino.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mer, 16/07/2014 - 10:02

Non c'è da meravigliarsi, caro stock47, i sinistrati pacifessi ragionano col cui prodest. A chi giova la pace? ma agli ebrei che possono rubare la terra ai poveri palestinesi. A chi giova la guerra? sempre agli ebrei che possono massacrare i poveri palestinesi. Ragionano attorno ad un unico assioma, Israele ha sempre torto. Ieri sera, sul uno dei canali del Berluska (pure lui ci si mette) hanno trasmesso un film sulla prevaricazione degli ebrei sui palestinesi. Verteva su un campo di limoni di una palestinese che confinava con la proprietà di un ministro israeliano e divise da una semplice rete. Da quel campo è partita una fucilata verso la casa del ministro piena di ospiti. Alla tizia palestinese, che nulla c'entrava, hanno potato i limoni a 30 cm da terra e elevato un muro. Da qui la sua UMILIAZIONE e, di riflesso, al povero popolo palestinese. Ma, dico io, chi ha tirato la fucilata? Che il ministro israeliano si deve far accoppare per non offendere la dignità della proprietaria dei limoni?

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mer, 16/07/2014 - 10:04

linoalo1, e di questo si discute. Se vuole arretrare nel tempo vada a Maometto e alla scrittura del corano. Le ragioni sono scritte nero su bianco come volontà divina.

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Mer, 16/07/2014 - 10:11

Linucs, non si preoccupi. Fra breve noi saremo nella condizione di dhimmi e pagheremo la jizya, come prescritto nel Corano (9:29) per aver salva la ghirba. Ma scommetto che lei si farà musulmano all'istante.

Ritratto di abj14

abj14

Mer, 16/07/2014 - 11:06

Ohibò, non ho visto ancora alcun pacifista beota dire che l'analisi riportata da stock47 15/07 14:22 e seguenti non sono attendibili perché il nome/cognome/pseudonimo "stock" è ebreo.

DonatoDS

Mer, 16/07/2014 - 20:49

Stock47 non se abbia a male. La Giordania ha tentato l'annessione nel 1950 ma questa ha avuto esito negativo in quanto all'assemblea ONU votarono a favore soltanto Inghilterra e Pakistan. La mancata annessione della west bank da parte giordana rappresenta il motivo preciso per il quale la quarta convenzione di Ginevra non è applicabile ai territori palestinesi in quanto esiste un solo attore Israele e manca il secondo non avendo la Giordania alcun titolo su detti territori.

DonatoDS

Mer, 16/07/2014 - 21:22

Si Lorenzovan sono un mossadiere del luogo e sono stato incaricato da Netanyahu in persona di controllare e correggere le str@nz@te storiche scritte da Lorenzovan fra un lol e l'altro Devo solo usare le mie conoscenze per lapidare le tue deficienze storiche a colpi di notizie esatte e verificabili. Ora vai in piscina Lorenzovan e vedi di non affogare dalla vergogna...in fondo mi diverti e bacchettarti fino a che non imparerai non mi dispiace.

DonatoDS

Gio, 17/07/2014 - 09:11

Mi chiedo dove siano finiti i miei commenti che scrivo con cognizione di causa e grano salis...forse nel cesso oppure magari nel tunnel usato questa mattina da tredici dicansi tredici terroristi per infiltrarsi in israele per rapire bambini e assassinare i residenti del kibbuz Sufa nel sud di Israele. Difficilmente i 13 riusciranno a portare a termine il loro progetto...