Gb, bambini chiedono cambio di sesso: sotto accusa "teoria gender"

Il Governo May ha subito disposto accertamenti miranti a individuare le cause del “disorientamento” patito dalla popolazione infantile

“Teoria del gender” sotto accusa in Gran Bretagna. L’introduzione di tale materia nell’educazione scolastica è stata considerata la causa principale dello spiazzante aumento del numero di bambini desiderosi di cambiare sesso verificatosi nell’ultimo decennio. La teoria incriminata, propugnata dagli ambienti “progressisti”, considera l’identità sessuale degli individui un “costrutto sociale” piuttosto che una qualità naturale. Dal 2006, gli “studi sul gender” fanno parte dei programmi didattici destinati alle scuole primarie e secondarie del Regno Unito.

Il Ministero della Salute, in un recente rapporto, ha affermato che, rispetto a un decina di anni fa, il numero di minori intenzionati a cambiare sesso avrebbe registrato una vera e propria “impennata”. Dal 2007, infatti, tale numero sarebbe aumentato del 4400%. Il dicastero ha precisato che tutte le richieste di cambio di sesso, presentate da bambini recatisi nel periodo considerato presso le strutture ospedaliere nazionali, sono state respinte dalle direzioni sanitarie. I minori, molti dei quali con meno di dieci anni di età, sono stati considerati dai medici competenti come soggetti affetti da semplici “disturbi mentali” e si sono visti prescrivere trattamenti psichiatrici e farmaci anti-schizofrenia.

Il Governo May, in seguito alla pubblicazione del rapporto, ha subito disposto accertamenti intesi a individuare le cause del “boom” di richieste di cambio di sesso avanzate da bambini nell’ultimo decennio. Penny Mordaunt, Ministro per le Pari opportunità, ha incaricato i funzionari del proprio dicastero di valutare l’impatto prodotto sui minori dai social media e dall’insegnamento nelle scuole della “teoria del gender”. Ad avviso del Ministro, sarebbero queste le principali cause dello “spaesamento” verificatosi a partire dal 2007 nella popolazione infantile. La spiazzante rivelazione fornita dalle autorità sanitarie e gli effetti negativi riconducibili alla controversa materia scolastica hanno generato una forte polemica nel Regno Unito.

Damian Hinds, Ministro dell’Istruzione, esprimendo tutta la propria costernazione per quello spiazzante 4400%, ha accusato apertamente la riforma dei programmi educativi varata dai precedenti governi laburisti. Quest’ultima, responsabile di avere inserito nel 2006 gli “studi sul gender” tra le materie destinate ai più piccoli, è stata infatti definita da Hinds “la ragione principale del disorientamento patito dalla gioventù britannica”. Il Ministro ha assicurato che l’esecutivo May apporterà in tempi rapidi i “correttivi necessari a risanare l’educazione nazionale”. Rabbia e sdegno per il “boom” di istanze per il cambio di sesso presentate da minori sono stati espressi dalla Conferenza episcopale di Inghilterra e Galles. L’istituzione cattolica, in un comunicato, ha esortato le autorità britanniche a “ non avvelenare la mente dei giovani” e a “non fare esperimenti educativi che possano mettere a repentaglio l’innocenza dei bambini”.

Commenti
Ritratto di Zagovian

Zagovian

Lun, 17/09/2018 - 14:49

La Svezia è vicina,anche per loro!

Ritratto di Suino_per_gli_ospiti

Suino_per_gli_ospiti

Lun, 17/09/2018 - 14:50

I nazisti bruciavano tutti i libri o ne hanno bruciati solo alcuni? Che facevano all'istituto Magnus Hirschfeld?

Albius50

Lun, 17/09/2018 - 15:07

Il popolo ANGLOSASSONE è destinato a scomparire come i PAPPAGALLI BLU.

Gianni11

Lun, 17/09/2018 - 15:12

Tra vaccinazioni a batteria con sostanze che danneggiano gli ormoni e indottrinamento femminista gender anche negli asili ecco i risultati. Liberiamoci dai matti perversi globalisti sinistroidi prima che sia troppo tardi.

MOSTARDELLIS

Lun, 17/09/2018 - 15:23

E' certamente colpa di quei maledetti che hanno introdotto i temi transgender nelle scuole e sopra tutto della televisione dove non si perde occasione per fare pubblicità a questo tema, introducendo anche nelle fiction gay e trans.

Aegnor

Lun, 17/09/2018 - 15:25

Questi folli vogliono plagiare intere generazioni al solo scopo di agevolare l'affermazione dell'islam

Aegnor

Lun, 17/09/2018 - 15:38

Cosa aspettarsi da gente che in merito agli oltre 1.400 stupri di minori a Rotherham da parte di gang musulmane,l'unico provvedimento che hanno preso è stato di arrestare quei genitori che volevano che la polizia indagasse, per paura di essere definiti razzisti

dagoleo

Lun, 17/09/2018 - 15:43

Beh in effetti vedendo la compagna dell'erede al trono inglese qualche dubbio su cosa fosse in origine mi viene. Comunque l'evoluta GB-Inghilterra è ad un passo dall'estinzione genetica. Alcuni mesi fà hanno scoperto che migliaia di bambini inglesi bianchi erano stati usati sessualmente da pakistani ed islamici. Ma non c'è da meravigliarsi; sono i loro costumi e poichè agl'Inglesi fà piacere acquisire i costumi di questi nuovi e civilissimi popoli, di cosa si lamentano? C'è però solo un aspetto da considerare; i figli dei Pakistani gl'Inglesi non li possono toccare, altrimenti gli tagliano la gola. Quindi il costume sarebbe: immigrati pakistani ed islamici liberi di violentare bambini bianchi con l'approvazione dei progressisti labour, il contrario non è possibile. Io sarei per la par condicio. Se loro violentano i nostri noi possiamo violentare i loro.

Solovale48

Lun, 17/09/2018 - 16:47

I disturbi mentali dovrebbero essere dagnosticati ai delinquenti che hanno introdotto nelle scuole quel tipo di "insegnamento", e anziché somministrare a dei poveri bimbi plagiati dei farmaci di quel tipo, si dovrebbero mettere in carcere i suddetti delinquenti e buttare via la chiave. È ora che chi ha veramente a cuore la vita dei bambini, sia nel presente che nel futuro, si ribelli a queste follie, e a queste vere e proprie violenze ! Non sono solo in Inghilterra !

valerie1972

Lun, 17/09/2018 - 16:50

Come fa la fantomatica teoria che non esiste della fantomatica lobby che non esiste ad avere un qualche effetto su dei bambini? Ma non vi accorgete che vi prendono in giro? Fanno lo scherzo al 'Giornale' dicendo che vogliono cambiare sesso, poi quando sono tutti là in sala operatoria dicono 'babbei, babbei, ci siete cascati!' e si scompisciano alla grande.

titina

Lun, 17/09/2018 - 16:54

E' lì che vogliono arrivare con la teoria gender. Gli omosessuali vorrebbero che tutti fossero come loro così non sono diversi

Ritratto di Zizzigo

Zizzigo

Lun, 17/09/2018 - 16:55

Suggerite a un immaturo che in fondo al pozzo ci sono le caramelle e lui ci si butterà dentro. Suggeritegli, anche con l'esempio, che fumare è piacevole e lui si fumerà anche i piselli dei compagni. Che bello tagliarsi le vene e finirà, se è fortunato, all'ospedale... e via dicendo. Perché ci si meraviglia?

Ritratto di adl

adl

Lun, 17/09/2018 - 17:05

Il disturbo mentale è in quelli che hanno consentito questa devastazione.

Ritratto di mariosirio

mariosirio

Lun, 17/09/2018 - 17:11

molestati dai preti molestano bambini

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 17/09/2018 - 17:16

I bambini vanno tutelati, troppa gente inculca loro teorie diseducative e pericolose. Crescano in salute nella semplicità e come natura comanda, non obbligatoriamente devono cadere nelle perversioni che qualcuno incita in loro. Siamo d'accordo che i minori vanno tutelati? Le scelte personali le faranno alla maggiroe età, quando potranno scegliere con cognizione di causa. Vale per tutte le altre tematiche, quindi a maggior ragione anche per questa, vista la sua importanza.

rino biricchino

Lun, 17/09/2018 - 17:31

Fatemi capire, bambini "con meno di 10 anni" cioè di 9 o di 8 anni, si presentano da soli in ospedale chiedendo alla reception : "scusi vorrei cambiare sesso, mi operate"?? Ma state bene in questo giornale?

frapito

Lun, 17/09/2018 - 17:55

L'ideologia gender non è una teoria, perchè si basa su opinioni relativistiche fondate sul negazionismo della realtà naturale ed evidente, e quindi crea un disorientamento profondo nei bambini avidi di curiosità, come è naturale, nei bambini che vogliono sapere e provare tutto. Tale ideologia, a parte il fatto che la considero idiota per idioti, andrebbe comunicata a persone sessualmente sviluppate e mature e non a bambini immaturi, curiosi e disorientati. Tale divulgazione, come gravità, la pongo dopo la pedofilia, perchè viene rivolta a soggetti sessualmente fragili e immaturi e pertanto socialmente dannosa e destabilizzante. Va eliminata insieme ai suoi "divulgatori" che non so cosa ci possono guadagnare, ma di sicuro ci GUADAGNANO!

frapito

Lun, 17/09/2018 - 18:08

Ai sostenitori che la sessualità è un "costrutto sociale" lo vadano a spiegare ad una coppia di leoni che sono socialmente strutturati", cercando di convincere il leone a fare il lavoro della leonessa e viceversa, spiegando che è tutto un "costrutto sociale". Ai sostenitori di detta ideologia dico "Non so cosa fumate o bevete, ma per favore curatevi. Siete malati mentali dissociati e allucinati dalla realtà".