Gb, Corbyn è il nuovo leader dei laburisti

Vicino a Syriza e Podemos, si è imposto nelle primarie dei laburisti. Prima mossa: manifestazione pro migranti

Ha 66 anni il nuovo leader del partito laburista inglese. Jeremy Corbyn, parlamentare per il seggio londinese di Islington, ha vinto le primarie del Labour britannico con il 59,5% dei consensi. L’annuncio è stato fatto a una speciale conferenza del partito. Alle primarie hanno votato 423 mila persone su 554mila aventi diritto. Corbyn, ultrapacifista e vicino a Syriza e Podemos, succede così a Ed Miliband, che si era dimesso dopo il disastroso risultato del partito alle elezioni politiche dello scorso 7 maggio che avevano visto la riconferma del partito conservatore a Westminster. Contro Corbyn nelle settimane scorse si erano pronunciati gli ex premier Tony Blair e Gordon Brown, preoccupati di un eccessivo sbandamento del partito a sinistra. Corbyn, favorito alla vigilia, ha battuto i ministri ombra Andy Burham, Yvette Cooper e Liz Kendall.

Sarà una manifestazione a favore dei rifugiati e contro la linea dura del governo conservatore, il primo atto di Corbyn in veste di leader laburista britannico. L'ha annunciato lui stesso nel discorso della vittoria: "Vogliamo dimostrare come i rifugiati devono essere trattati e accolti". Dare "speranza alla gente comune che è piena fino qui di ingiustizie, disuguaglianza, povertà non inevitabile". È questo l’obiettivo-manifesto del nuovo capo del Labour, annunciato fra gli applausi alla platea del partito. Discorso unitario (nel senso che non pretende di schiacciare i moderati), ma con chiarissimi riferimenti a temi come ambiente, pace, welfare, parità e immigrazione. Corbyn rilancia il legame "organico" con il sindacato e denuncia come un "attacco alla democrazia" la riforma messa in cantiere dal governo Cameron per limitare il diritto di sciopero.

Tom Watson, classe 1967 e parlamentare per il seggio di West Bromwich East fin dal 2001, è il nuovo vice leader del Labour. Molto amato dai sindacati, Watson più volte si è scagliato contro l’impero mediatico di Rupert Murdoch. Famosa la sua battaglia contro il giro di pedofilia che, nei decenni passati, ha interessato ambienti vicini al parlamento di Westminster.

Molto duro il commento dei conservatori: "Il Labour è ora una seria minaccia alla sicurezza nazionale, a quella dell’economia e delle famiglie", ha detto il ministro della Difesa, Michael Fallon. Secondo il ministro i rischi per il Regno Unito riguardano le difese militari, l’innalzamento della pressione fiscale e del debito pubblico.

Commenti

blackbird

Sab, 12/09/2015 - 13:16

I Conservatori ringraziano...

Ritratto di libere

libere

Sab, 12/09/2015 - 13:55

Vittoria anche per il Berlusca, che si è sempre dichiarato contrario alle primarie. Come dimostra il caso inglese, ad affiorare per primi sono sempre gli str**** più grossi.

entropy

Sab, 12/09/2015 - 14:17

che bello ... spariscono per dieci anni

Ritratto di Sniper

Sniper

Sab, 12/09/2015 - 14:24

"Vicini o a Syriza e Podemos"...niente di più superficiale. Il minimalismo di certi articolisti è sconcertante. Appioppare etichette per far capire ai propri elettori, evidentemente considerati ebeti, è il minimo del minimo. Si vada a leggere qualcuna delle sue politiche, non ci vuole molto, e capirà che i temi sono ben diversi, così come diversi sono i bisogni di chi ha votato Corbyn.

Ritratto di Sniper

Sniper

Sab, 12/09/2015 - 14:47

Io non darei per scontato che Corbyn sia "ineleggibile". Certo le sue politiche mi fanno storcere il naso,(per esempio l'uscita dalla NATO, ma ha il pregio di parlare con una sincerità ormai sconosciuta in politica, e con una preparazione sui vari temi anch'essa rara. Aspetto solo mercoledì prossimo, quando per la prima volta Cameron avrà' di fronte, nel confronto settimanale in parlamento tra governo e opposizione, uno che non gliele manderà a dire.

bisesa dutt

Sab, 12/09/2015 - 15:13

Non più nemici, non più frontiere sono i confini rosse bandiere o proletari alla riscossa bandiera rossa trionferà. Avanti o popolo tuona il cannone rivoluzione, rivoluzione avanti o popolo tuona il cannone rivoluzione vogliamo far.

FRANZJOSEFVONOS...

Sab, 12/09/2015 - 17:34

QUESTO SxxxxxO NOVELLA CHAMBERLAIN AVRA' CANTATO RULE BRITANNIA ORA GLI CANTERANNO LA MARCIA FUNEBRE. QUESTO IDIOTA QUANDO ERA PICCOLO AVRA' PORTATO LA BANDIERA DEI SUOI PADRI E NONNI CHE HANNO COMBATTUTO IN TUTTE LE GUERRE. PACIFISTA DEL ...ZO CERTO ORA CHE HA TUTTO CERCA DI CAVALCARE GLI STESSI NEMICI DELLA SUA NAZIONE COME IN ITALIA. E' VERO GLI IDIOTI NON HANNO CONFINI. TRADITORE DEI TUOI PADRI CADUTI IN NORMANDIA A DIEPPE IN NORVEGIA IN TUTTI I FRONTI, COME DEL RESTO I NOSTRI PADRI E NONNI CADUTI IN TUTTI I FRONTI PER DARE UNA NAZIONE CORAGGIOSA E NON VILE IL SANGUE DEI CADUTI NON HA NAZIONE HANNO LE STESSE TOMBE LA STESSA TERRA E LO STESSO MARE CHE LI HA INGHIOTTITI. MA ESSERE TRADITI DA QUESTE MERDE MI PARE TROPPO. COME NOI ABBIAMO IL PIAVE O L'INNOD EGLI ALPINI LORO HANNO RULE BRITANNIA MA HANNO NIPOTI SxxxxxI E MERDE

lupo1963

Sab, 12/09/2015 - 18:52

Prima i comunisti supportavano i movimenti per l'indipendenza e la liberta' dei popoli.Quell'indipendenza e liberta' si sono trasformate in corruzione,malgoverno,miseria ed emigrazione.E adesso vogliono distruggerci con l'invasione,in sinergia con le forze neoliberiste di cui stanno come sempre facendo il gioco.Utili idioti delle forze neocon,vero asse del male.L'Isis al confronto sono angioletti.E soprattutto se ci fosse la volonta',potrebbereo essere spazzati via in una ventina di giorni.

Ritratto di Sniper

Sniper

Sab, 12/09/2015 - 19:24

FRANZJOSEFVONOS...Sarebbe interessante sapere cosa e` successo a lei da piccolo...

Ritratto di Mario Galaverna

Mario Galaverna

Sab, 12/09/2015 - 20:01

Ora é palese per chi parteggiano i rossi. Hanno giá grossi problemi coi musulmani ma loro ne vogliono di più.

Joe15

Sab, 12/09/2015 - 20:45

Anch'io sono curioso di saperlo, Sniper.Comunque credo che in questo caso si deve parlare più di damigiana, che di un solo fiasco.

Ritratto di caster

caster

Sab, 12/09/2015 - 21:48

porte aperte per i tory