Gentiloni a Tripoli per incontrare Serraj

Missione a sorpresa del ministro degli Esteri italiano in Libia

Il ministro degli Esteri italiano, Paolo Gentiloni, è volato questa mattina a Tripoli per incontrare il premier designato Fayez al Serraj.

"Sono felice di essere a Tripoli per il sostegno di emergenza italiano e per supportare il governo di unione nazionale di al Sarraj", ha twittato il responsabile della Farnesina. "Con l’Italia c’è un rapporto molto radicato e che intendiamo rafforzare" sul fronte della lotta all’immigrazione clandestina e al terrorismo, dice dal canto suo al Sarraj a margine del bilaterale

Si tratta della prima visita dal 2014 di un alto responsabile occidentale in Libia dopo l’insediamento del consiglio presidenziale, avvenuto due settimane fa. La notizia, confermata dalla Farnesina, è stata riferita anche dal sito d'informazione libico Libya Herald, secondo il quale il vertice è previsto nella base navale di Abu Sittah, a nordest della capitale libica, dove si trovano Serraj e i componenti del Consiglio presidenziale arrivati nei giorni scorsi in città. Il quotidiano online sostiene anche che la scorsa settimana sarebbero arrivati dall'Italia a Tripoli una sessantina di persone preposte a garantire la sicurezza di Gentiloni nella capitale libica.

Commenti
Ritratto di mvasconi

mvasconi

Mar, 12/04/2016 - 10:29

tradotto: nessuno incontra nessuno

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 12/04/2016 - 10:45

Cari Libici, ricordatevi che se lo rapite ve lo tenete!!!P.S:La Speranza è l'ultima a morire

Beaufou

Mar, 12/04/2016 - 11:26

"...sarebbero arrivati dall'Italia a Tripoli una sessantina di persone preposte a garantire la sicurezza di Gentiloni nella capitale libica." Esagerati. Ne bastavano due o tre, anche scarsini: chi cacchio volete che si preoccupi di Gentiloni? E poi, anche se, di Gentiloni in Italia ne abbiamo a bizzeffe...Ahahah.

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 12/04/2016 - 12:53

Missione a sorpresa? La sorpresa non è la missione, ma il fatto che uno come Gentiloni sia ministro degli esteri, che un fanfarone come Renzi sia capo del governo, che Boldrini sia la terza carica dello Stato, che una manica di affaristi si spacci per partito democratico, che una congolese come Kyenge rappresenti l’Italia a Bruxelles e difenda gli interessi dei paesi africani. La sorpresa e la vergogna nazionale è che questa combriccola di incapaci stia rovinando l’Italia e nessuno reagisca. In ogni caso, se questo ministro per caso lo tenessero da quelle parti (magari come guardiano delle piramidi) non ci dispiacerebbe. E' strano, ma da quando questa gentaglia è al governo non viene voglia di commentare seriamente le loro malefatte. La serietà con questi è fuori luogo. Sembra di assistere ad una rappresentazione grottesca. Ma purtroppo è la realtà; anzi, un incubo.

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 12/04/2016 - 13:00

Mi scuso, forse avevo in mente ancora le sue polemiche con l'Egitto sul caso Regeni, ecco perché mi sono sbagliato e l'ho immaginato in visita al Nilo. Allora niente guardia alle piramidi. Anche se, a pensarci bene, uno che dorme in piedi non potrebbe fare nemmeno la guardia; al massimo potrebbe fare il collaudatore di materassi.

carlo19361

Mar, 12/04/2016 - 14:12

Gentiloni ma non sei stanco di farti ridere dietro, lascia perdere tutto che anche gli italiani non ne possono più di questo teatrino. Se non hai altro da fare stai a casa !!!!

Ritratto di aresfin

aresfin

Mar, 12/04/2016 - 14:58

Identico discorso per la visita del bimbominkia in Iran: solo vacanze che non servono a nulla, tanto siamo lo zimbello del mondo.

il corsaro nero

Mar, 12/04/2016 - 15:39

Caro Gentiloni, a quando un viaggetto in India per riportare a casa il nostro Marò?

il corsaro nero

Mar, 12/04/2016 - 15:40

@Giano: devo ammetterlo, sei un grande! Complimenti!!!

il corsaro nero

Mar, 12/04/2016 - 15:41

Giano: e non lo dico in senso ironico, condivido in pieno!

swiller

Mar, 12/04/2016 - 16:02

Stai a casa inconpetente.

Ritratto di Giano

Giano

Mar, 12/04/2016 - 16:39

@corsaro nero: grazie.

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Mar, 12/04/2016 - 16:40

L'idea del viaggio mi sembra buona. Teniamo gli occhi ben bene aperti su quello che succede in Libia e in Egitto. Uno sguardo vigile ai Francesi oltre che all'Isis!

amecred

Mar, 12/04/2016 - 17:43

"governo di unione nazionale di al Sarraj". In libia ci sono 2 governi che si combattono da anni. Sarraj e' invece un burattino di UK e Francia. I due governi Libici, che si dividono su tutto, si sono uniti per opporsi a Sarraj. Governo di unita' nazionale....Siamo alle comiche giornalistiche.

Cheyenne

Mar, 12/04/2016 - 18:52

INCONTRO TRA IL NULLA E IL NIENTE