La Germania vuole imporre una linea più morbida sulla Turchia

Pesano le minacce di Erdogan sui migranti: Berlino pronta a far pressione affinché la posizione europea non esprima una netta condanna dell'operazione che la Turchia sta conducendo in Siria contro i curdi

Sono due gli appuntamenti più importanti riguardanti la politica estera dell’Ue nella prossima settimana: lunedì il consiglio con tutti i ministri degli esteri dei paesi membri, giovedì invece il consiglio europeo.

In entrambi i casi sarà un’occasione per discutere della posizione del vecchio continente sulla questione più spinosa di queste ore, ossia quella inerente l’intervento turco contro i curdi in Siria. Da diversi Stati europei, nonché dalle stesse istituzioni comunitarie, da quando Erdogan ha lanciato l’offensiva sono arrivate parole di condanna ed inviti rivolti ad Ankara a rientrare subito in iniziative meramente politiche.

Fin qui la forma, nella sostanza però l’Ue è profondamente divisa e lo sono, in particolare, i due motori dell’Europa: Germania e Francia. Tra Berlino e Parigi sussistono delle importanti divergenze, destinate ad essere ben più rimarcate nelle due riunioni della prossima settimana.

Questo perché, sulla posizione europea, pesa la minaccia di Erdogan: il presidente turco ieri, dopo altri inviti a non continuare con l’operazione, ha esplicitamente detto ai paesi dell’Ue di evitare intromissioni, pena la riattivazione definitiva della rotta balcanica. Vale a dire, stop agli accordi siglati tra Bruxelles ed Ankara nel 2016, i quali prevedono il pagamento annuo di tre miliardi di Euro alla Turchia in cambio del controllo delle coste.

La prospettiva di vedere nuovamente partire migliaia di migranti verso l’est ed il nord Europa preoccupa la Germania. Tanto che, mentre a Roma il ministro Di Maio ha convocato l’ambasciatore turco ed a Parigi il governo ha esplicitamente parlato di sanzioni contro Ankara, da Berlino emerge un gran silenzio sull’operazione iniziata da Erdogan oramai 48 ore fa.

Anzi, come sottolineato in diversi ambienti diplomatici, il governo di Angela Merkel si è limitato a mostrarsi fiducioso circa la prosecuzione dell’accordo tra Bruxelles ed Ankara. Un modo per tranquillizzare soprattutto l’elettorato interno, timoroso di ritrovarsi nella stessa situazione a cavallo tra 2015 e 2016, quando più di mezzo milioni di profughi hanno varcato il confine tedesco risalendo dalla penisola balcanica.

È questo il segno di come la Germania impedirà verosimilmente, a differenza di quanto proverà a fare la Francia, di far uscire la parola “condanna” dai documenti ufficiali che verranno elaborati nelle riunioni della prossima settimana.

Probabilmente l’esecutivo tedesco ha intenzione di tenere una linea più morbida, volta a non far irrigidire le posizioni della Turchia. L’Europa comunque, difficilmente si muoverà con una voce univoca: l’unica base sarà quella relativa all’invito rivolto alla Turchia a ricercare una soluzione politica al conflitto.

Per il resto, la differenza di visioni interna al vecchio continente risulterà, nei giorni a seguire, sempre più evidente. E, soprattutto, l'Europa ancora una volta dovrà prendere atto della sua marginalità nel contesto siriano.

Commenti

GeoGio

Ven, 11/10/2019 - 19:21

poi si offendono se li chiami nazi. la testa e sempre quella...

Ritratto di adl

adl

Ven, 11/10/2019 - 19:24

"Linea più morbida sulla Turchia".....traduzione ufficiale in italiano dal Merkel OTAN UEIANO : Ursulina batterà cassa, i 3,5 milioni di turchi in Germania devono stare tranquilli, ed il bisconte zio Giuseppi elargirà la quota italiana di altre miliardate al Sultano.

Una-mattina-mi-...

Ven, 11/10/2019 - 19:30

LA GERMANIA DEL VIGENTE QUARTO REICH E' UN ABOMINIO CHE TRASCINERA' IL CONTINENTE NELL'ENNESIMO ABISSO

mozzafiato

Ven, 11/10/2019 - 19:35

Certo viene da ridere nell'apprendere della convocazione dell'ambasciatore turco da parte di di maio! Possiamo avere la certezza che ora i turchi se la faranno addosso.Spostiamo invece il tiro su Trump al quale tutti i komunisti gli addossano la colpa: si perché quando gli USA intervengono in qualche paese ecco che essi ululano AL COLONIALISMO! Ma i beccamorti rossi, non si chiedono come mai questa DIVINA UE NON HA MAI NEMMENO PENSATO DI MANDARE UN SUO CONTINGENTE PARITARIO CON QUELLO USA A DIFESA DEI CURDI? Forse essi pensano che i turchi e l'ISIS si fronteggiano con le "bibbite" di di maio e le caxxate buoniste (e antifassiste) del PCI e di questa gaja UE ? Poveri decerebrati!

Pigi

Ven, 11/10/2019 - 19:36

Si manifesta in tutta la sua debolezza la posizione di chi vuole contrastare l'arrivo dei clandestini principalmente con la diplomazia. Il risultato è di finire sotto ricatto: se non fate come dico io, vi mando milioni di clandestini. L'unica soluzione è la tolleranza zero: i clandestini non devono arrivare, e se si mettono in mare si devono riportare indietro con la forza. Devono saperlo tutti, clandestini e Ong. E i sultani non possono ricattare nessuno.

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Ven, 11/10/2019 - 19:36

Quando di migranti comincia a parlarne la Germania nel suo interesse tutta l'UE dovrebbe ascoltarla, quando parla l'Italia tutti fanno i finti tonti.

d'annunzianof

Ven, 11/10/2019 - 19:41

Un'Europa comandata da vigliacchi, vili e codardi banchieri, finanzieri, speculatori che manderebbero le loro stesse madri a battere i marciapiedi per un pugno di Euro, e` una sorpresa se questa chiattona si e` subito calata le braghe e messa a novanta gradi??!

Cicaladorata

Ven, 11/10/2019 - 19:49

Merkel sceglie linea morbida con invasione Turchia, OK, va bene, protegge gli industriali tedeschi che il suo Governo ha inviato in Turchia invece che in Polonia o Romania, in cambio parteciperà alla costruzione della nuova Siria allontanando la recessione. C'è un MA!! La facciata ETICA, MORALE , della storia della Germania che si atteggia a padrona dell'Europa: invasione africana buonista, invasione Ucraina, Invasione porzione della Siria, tutte invasioni accettate da Germania col menefreghismo di uno Stato che si eleva a potenza e che non vede, non sente, non parla, voglio capire, è vigliaccheria? La prossima invasione della Libia su Lampedusa o la Sicilia, il Tirolo, la Val D'Aosta e tutti zitti in quanto paurosi di reagire militarmente? Che almeno i nuovi territori turchi servano ad ospitare i migranti entrati x buonismo anche dal mediterraneo.

cgf

Ven, 11/10/2019 - 19:53

con tutti i turchi che si trova in casa...

bernardo47

Ven, 11/10/2019 - 20:06

la merkel deve andare affangala assieme a trump! lui ha favorito attacco ai curdi e lei invece pure...e lo mantiene! vergogna!

bernardo47

Ven, 11/10/2019 - 20:07

vergognati merkel! come trump! VERGGNATEVI!

bernardo47

Ven, 11/10/2019 - 20:08

merkel vergognati,...avalli il genocido dei curdi! VERGOGNATI TU E TRUMP SIETE LA STESSA COSA!

Lugar

Ven, 11/10/2019 - 20:16

Facciamo i buoni, facciamo i cattivi, gli indifferenti o gli indignati. Bisogna decidere e agire. La politica europea non si può gestire a mo di un direttore d'orchestra.

killkoms

Ven, 11/10/2019 - 20:16

hanno fatto entrare milioni di turchi!

Aristide56

Ven, 11/10/2019 - 20:43

mamma li turchi !!!! vanno fermati con il ferro non oro

Luigi Farinelli

Ven, 11/10/2019 - 20:53

Paura dell'invasione dall'est, ipocrita "buffoncella"?

Ritratto di OdioITedeschi

OdioITedeschi

Ven, 11/10/2019 - 20:55

Beh, con tutti i turchi di m*rda che ci sono in Germania (una vera e propria lobby), figurarsi se la Merkel non doveva essere dolce con quel criminale di Erdogan. In Olanda invece la lobby dei turchi è così forte da esser pure rappresentata in parlamento i quali vogliono distruggere tutte le tradizioni olandesi, incluse quelle natalizie, dove vorrebbero eliminare le manifestazioni con i personaggi di Sinterklaas (San Nicola) e Zwarte Piet: robba da pazzi!

Ritratto di moshe

moshe

Ven, 11/10/2019 - 21:00

La Germania è la rovina dell'Europa, E LO E' SEMPRE STATA !!!!!!!!!!!!!!

sfn65

Ven, 11/10/2019 - 21:42

Beh.... i nuovi turchi( nati in Europa) sono veramente di me...da... almeno la maggiorparte.... e pure la culo....a non é il massimo.... si parlava di Nobel.... fa morire i curdi per i propri interessi..... rispecchia proprio l‘ anima dei tedeschi... un popolo di mer..a!!!!!!

mozzafiato

Ven, 11/10/2019 - 21:43

GEO GIO scusami ma credo che la politica dei nazisti nei confronti di turchi & associati era troppo complessa per essere associata a quella della kiattona. Di sicuro si sa con CERTEZZA MATEMATICA per chi votano i turchi tedeschi relativamente ALLA GERMANIA E SOPRATTUTTO ALL'EUROPA! Ormai, oltre che in GB ed in francia, anche in Germania GLI IMMIGRATI ISLAMICI SONO DIVENTATI L'AGO DELLA BILANCIA relativamente ai destini dei rispettivi paesi. Discorsi razzisti? No! Semplicemente PRESE D'ATTO DI UNA PREOCCUPANTE REALTÀ PROSSIMA A CONCRETIZZARSI ANCHE IN ITALIA GRAZIE ALLA SINISTRA DELINQUENZIALE CHE CI RITROVIAMO

Abit

Ven, 11/10/2019 - 22:05

Per forza: avranno anche da fare i conti con l’1,2 milioni di turchi in Germania. Caliamo sempre le brache che otterremo i migliori risultati !

Ritratto di Svevus

Svevus

Ven, 11/10/2019 - 22:11

Rebbekah Dorothea Kasner ( polacco : Kaźmierczak Jentzsch....) in arte Anghela Merkel non la vuole finire di distruggere i popoli e le nazioni europee !!!!

Ritratto di Friulano.doc

Friulano.doc

Ven, 11/10/2019 - 22:23

In Germania hanno potenti comunità turche. La condanna o è ferma o non è. La Turchia, con le sue minacce, ha dichiarato guerra all’Europa. E l’Europa rammollita e pavida si caca addosso.

Popi46

Sab, 12/10/2019 - 06:08

Ci credo,con tutti i turchi che si ritrova in casa.....

Ritratto di Azo

Azo

Sab, 12/10/2019 - 06:09

"""NON È CON IL FALSO BUONISMO, NE CON METODI DITTATORIALI E NEPPURE QUELLO DI FARSI DI FARSI RICATTARE DA UN ASSASSINO CHE STA STERNINANDO UNA RAZZA UMANA, CHE SI GOVERNA UNA UNIONE DI STATI CIVILI"""!!! Come possiamo dare fede a politici, che si riempiono il proprio paese di migranti, che assecondano dittatori e che si lasciano ricattare da questi??? CREARE BENESSERE, NON È RIEMPIRSI IL PAESE DI LAVORATORI ESTERI E LASCIARE GOVERNARE GLI STATI DI QUESTI, DA DITTATORI ASSASSINI!!! ED INFINE, PER FAR PENSARE CHI LEGGE,""" SE ASSECONDI LO ZOPPO, IMPARERAI A ZOPPICARE """!!!

salmodiante

Sab, 12/10/2019 - 06:53

Forse devono fare un' altra fornitura di carri armati leopard?

Mborsa

Sab, 12/10/2019 - 09:03

Quando si "paga" qualcuno per fare un lavoro "sporco", ma non lo si ammette nel salotto buono è difficile pensare di instaurare un rapporto di collaborazione. La Turchia non è stata trattata con sufficiente rispetto dalla Ue a causa della divergenze di opinioni dei paesi membri, quindi è difficile pensare ora di influenzarne la politica senza usare le sanzioni. La politica estera della Ue non ha portato a rapporti politici stretti con nessuna area geografica prossima (Nord Africa, Russia, vicino oriente) e ad un allentamento dei tradizionali rapporti con gli USA.

VittorioMar

Sab, 12/10/2019 - 09:15

..in UE si AVVERTE la MANCANZA di SALVINI...!!

Ritratto di Walhall

Walhall

Sab, 12/10/2019 - 11:21

In Germania abbiamo milioni di turchi, e non solo, che beneficiano dei sussidi di Stato, e come al solito la Merkel invece di chiudere i rubinetti del buonismo, cede ai ricatti e agli interessi verso una Nazione che da sempre ha mostrato ingratitudine, arroganza e ostilità. Come tedesco sono indignato, offeso e arrabbiato, prima o poi l'Afd farà sfondamento perché la gente sa che questa politica di apparente dominazione è legata col filo di seta. L'Europa è in grave pericolo, manca una leadership comune di responsabilità e reale abnegazione verso il progetto UE, siamo rappresentanti e governati da una pletora disordinata di elementi languidi, corrotti e corruttibili, incapaci di evolvere al progresso collettivo di tutti i partecipanti, inclini agli egoismi nazionali, non dissimili a quelli del passato, con una unica eccezione: i nemici non sono oltre i confini, si stanno amassando in casa, nel nome di una solidarietà inesistente.

vocepopolare

Sab, 12/10/2019 - 11:34

parole,parole,parole spese solo per coprire la più cinica ed indegna proporzione : + morti = - immigrati. Sono questi i nostri amici europei,sono questi quelli che hanno attaccato salvini che ha realizzato almeno in parte l'obiettivo di meno morti nel mediterraneo, sono sempre questi che hanno approvato ed applaudito rackete per il suo eroico gesto di tamponare una motovedetta italiana, sono sempre questi con cui dovremo convivere e, peggio ancora dovranno i nostri figli, in una europa in disfacimento per il solo motivo che alcuni decerebrati continuano a sostenerla.

buonaparte

Sab, 12/10/2019 - 19:00

come scritto altre volte i turchi e tedeschi sono in effetti alleati piu di quanto si creda perchè le loro economie sono unite e gli investimenti tedeschi in turchia sono enormi.oltre al discorso profughi - perchè questi sono veri profughi non quelli che arrivano dall'africa