Gerusalemme, paura in metro: spara all'impazzata sulla folla

Attacco terroristico alla metropolitana leggera: sei i feriti. Ucciso l'aggressore in fuga verso il quartiere palestinese

È sceso da un'auto bianca davanti alla fermata della metropolitana leggera Ammuntion Hill, vicino al quartier generale della polizia e all'Univerità ebraica di Gerusalemme, e ha sparato all'impazzata contro chiunque gli si parasse davanti. Dopo una prima sventagliata di colpi, ha puntato alla stazione di Shimon Hatzadik e ha nuovamente aperto il fuoco contro i passanti. Solo quando l'aggressore ha cercato di raggiungere, il quartiere palestine le forze di sicurezza israeliane sono riuscite a raggiungerlo in moto e ad ammazzarlo.

Un nuovo attacco terroristico torna a insanguinare Gerusalemme. A terra ci sono diversi corpi (guarda la gallery). Due sono senza vita, altri sei sono gravemente feiti. C'è sangue ovunque e la disperazione è nelle urla e nelle lacrime di chi è sopravvissuto all'assalto. E, mentre nei quartieri palestinesi limitrofi si alzano i festeggiamenti al grido di "Allahu akbar" (guarda il video), questo ennesimo raid contro i civili getta nuovamente Israele nel panico. L'aggressore è, infatti, un palestinese di 39 anni residente a Gerusalemme est. E per Hamas è già un eroe. "Benediciamo l'eroica operazione ad al-Quds (nome arabo per Gerusalemme, ndr) - ha esultato il portavoce Fawzi Barhum - è una risposta naturale ai crimini dell'occupazione e alle sue violazioni contro il nostro popolo e i suoi luoghi sacri". L'Intifada, insomma, continua. E per i palestinei, "tutti i tentativi dell'occupazione di interromperla o eliminarla non avranno mai successo".

Nell'ultimo anno, molti palestinesi hanno compiuto attachi spesso utilizzando armi da taglio o armi rudimentali. Secondo i conteggi di Reuters, l'ultima Intifada dei coltelli ha già ammazzato 33 israeliani e due cittadini americani. Nello stesso periodo, 220 palestinesi sono morti in azioni violente in Cisgiordania, Gerusalemme Est e nella Striscia di Gaza. Di questi 149 sono stati definiti "assalitori" dalle autorità israeliane, mentre gli altri sono stati uccisi durante scontri e proteste. Israele accusa i leader palestinesi di propaganda che incita gli attacchi, mentre le autorità palestinesi affermano che gli assalitori agiscano per disperazione e contro le politiche di allargamento degli insediamenti dei coloni nei Territori.

Mappa

Commenti
Ritratto di Dragon_Lord

Dragon_Lord

Dom, 09/10/2016 - 10:12

GLI AMICI DELL'UNIONE EUROPEA, VATICANO E GOVERNO ITALIANO. POPOLO ANCHE VOI AVETE LE MANI SPORCHE DI SANGUE CHE PERMETTETE AI VOSTRI POLITICI TUTTO CIO'.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 09/10/2016 - 10:20

E già, i conti non tornano dal lontano 1948 ... e il saldo finale è tutto in discussione. Chi vivrà vedrà

Linucs

Dom, 09/10/2016 - 10:50

Sembra di leggere notizie da Parigi. A forza di "associazioni antirazziste" sono veramente riusciti a trasformare l'Europa in una versione più grande del loro "rifugio per poveri oppressi".

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 09/10/2016 - 10:56

Allah è sempre al bar. L'avete comunicato ai gonzi che in queste ore si esibiscono nell'ennesima marcia per la pace?

CHAIIM

Dom, 09/10/2016 - 11:21

CERTAMENTE IL DISCORSO DI OBAMA AL FUNERALE DI PERES HA FATTO IL SUO EFFETTO, E' QUESTA LA PACE DEI PALESTINESI MAIL MONDO NON VEDE O NON VUOLE VEDERE

Ritratto di elkid

elkid

Dom, 09/10/2016 - 11:31

--------proprio come quella cuoca stolta che prima fa i biscotti e poi non li vuole assaggiare-----------

Kamen

Dom, 09/10/2016 - 13:46

E' giunto il momento che Napolitano e Boldrini,con gli auspici di Obama,si attivino per far avere il prossimo Nobel per la pace ad Hamas.

alkhuwarizmi

Dom, 09/10/2016 - 14:24

Luridi bastardi palestinesi, la peggiore razza del Medio Oriente. Mi auguro che vi sia una dura ritorsione da parte della polizia e dell'esercito di Israele.

Ritratto di malatesta

malatesta

Dom, 09/10/2016 - 14:33

Questo esempio di grandi valori di "ALTRE RELIGIONI" non e' sostenibile...

alkhuwarizmi

Dom, 09/10/2016 - 14:59

Per Kamen. Questo scempio è già avvenuto molti anni fa, quando venne assegnato ad Arafat il Nobel per la pace. Arafat è stato uno dei peggiori criminali della famigerata OLP, e si è enormemente arricchito intascando i finanziamenti alla causa palestinese dai vari Paesi Arabi, specie dall'Arabia Saudita. Centinaia di milioni di dollari finiti su conti cifrati in Svizzera, mentre teneva il suo popolo in condizioni miserabili per istigarne l'odio verso Israele, ritenuto l'unico colpevole di tutte le disgrazie dei palestinesi.

Ritratto di ezekiel

ezekiel

Dom, 09/10/2016 - 15:01

Aspetto con ansia i commenti dei soliti - anche di destra! - sempre pronti a gridare al complotto sionista. E questo che cos'è, un complotto sionista? Eh ausonio? Imbecilli. Ebrei e cristiani sono il target n. 1 per i musulmani. Non l'avete ancora capito?

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 09/10/2016 - 15:33

I soliti pacifisti, eh, quelli per cui hanno fatto la marcia questa mattina. Magari sosterranno, come hanno sempre fatto, che i cattivi sono i morti assassinati, che sicuramente non c'entravano niente. Ma si sa il fanatismo politico acceca. Rifate la marcia della pace, sempre ad una sola direzione.