Il giallo dell'intervista a Assad: perché la Rai non la mette in onda?

L'ex presidente della Rai, Monica Maggioni, ha intervistato il presidente siriano Bashar al Assad. Ora però la tivù di Stato pare non trovare spazio per metterla in onda. Damasco: "Un tentativo di nascondere la verità"

Un vero e proprio giallo unisce Damasco a viale Mazzini. Tutto inizia il 26 scorso, quando l'ex presidente della Rai, Monica Maggioni, vola nella capitale siriana per intervistare il presidente Bashar al Assad. Un'intervista lunga, che va a completare quella fatta nel 2013, quando il governo sembrava vacillare sotto i colpi dei ribelli e la minaccia jihadista. Un vero e proprio colpo giornalistico, quello dell'allora numero uno della tivù pubblica, che ora però pare non esser stato replicato.

Già, perché l'intervista - molto lunga nella sua versione integrale, secondo quanto appreso da ilGiornale.it - pare esser stata messa da parte. L'amministratore delegato dell'emittente di Stato, Fabrizio Salini, ha commentato così i rumor apparsi nei giorni scorsi: "L'intervista al presidente siriano Bashar al Assad, realizzata dall’Ad di RaiCom, Monica Maggioni, non è stata effettuata su commissione di alcuna testata Rai . Pertanto non poteva venire concordata a priori una data di messa in onda". Parole che, però, non trovano conferma nella realtà, secondo quanto appreso da ilGiornale.it: "Non sappiamo ciò che sta accadendo, ma continuano a rimandare la messa in onda dell'intervista senza alcuna spiegazione chiara. (La Maggioni, Ndr) era ansiosa di pubblicare l'intervista ed era stata già concordata una data: il 2 dicembre". Il presidente della Rai, Marcello Foa, secondo quanto riporta un'indiscrezione dell'Agi, si sarebbe detto irritato per l'accaduto, anche perché non sarebbe stato mai informato dalla presidente di RaiCom.

Nella serata di ieri, è intervenuta ufficialmente la presidenza siriana, con un comunicato diffuso sulla propria pagina Facebook: "Il 26 novembre 2019, il presidente Al Assad ha rilasciato un'intervista alla Ceo della Rai, Monica Maggioni. Si era stabilito che l'intervista sarebbe andata in onda il 2 dicembre su Rai News 24 e sui media nazionali siriani. La mattina presto del 2 dicembre, abbiamo ricevuto una richiesta, per conto di RaiNews24, di ritardare la trasmissione senza una chiara spiegazione".

Secondo quanto fanno sapere i siriani, ci sarebbero state due richieste di delucidazioni da parte di Damasco per comprendere i reali motivi di questo ritardo. Domande rimaste senza alcuna risposta, però: "È un altro esempio dei tentativi occidentali di nascondere la verità sulla situazione in Siria". E poi: "Se Rai News 24 continuerà a rifiutare di trasmettere l'intervista, l'Ufficio politico e dei media della presidenza siriana trasmetterà per intero l'intervista, lunedì 9 dicembre 2019 alle 21:00, ora di Damasco".

Secondo una ricostruzione fornita dall'Agi, confermata anche da fonti in Rai de ilGiornale.it, tutto sarebbe sarebbe saltato in 24 ore, tra l'1 e il 2 dicembre scorso, quando la Maggioni propone l'intervista al direttore di RaiNews24, Antonio Di Bella, che la reputa interessante e attiva la redazione Esteri del canale all news per allestire uno speciale. Vengono coinvolti anche la corrispondente da Istanbul Lucia Goracci e Francesco Strazzari, professore associato di Relazioni Internazionali alla Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa. In poche ore però salta tutto e l'intervista non viene messa in onda.

Ed è a questo punto che ci troviamo davanti a quello che è il vero e proprio mistero che ruota attorno a questa intervista. Ovvero: chi l'ha bloccata? Fonti interne alla Rai, contattate da ilGiornale.it, spiegano infatti che a far saltare defintivamente l'intervista della Maggioni sarebbe stato l'Usigrai, il potente sindacato dei giornalisti Rai, che avrebbe posto il veto in quanto l'amministratore delegato di RaiCom non avrebbe alcun ruolo all'interno delle redazioni della tivù di Stato. In quest'ottica andrebbe allora letto il duro comunicato rilasciato dall'Usigrai in cui si chiede alla Rai di fare chiarezza con urgenza: "Chiarito che nè Rainews24 nè alcuna altra testata della Rai ha commissionato l'intervista al presidente della Siria Assad, nè quindi ha preso impegni a trasmetterla, chi ha assunto accordi con la Presidenza della Siria per conto della Rai? E perchè? Fermo restando che non si può cedere ad alcun ultimatum da parte di nessuno, men che meno da parte del capo dello Stato di un Paese straniero, siamo di fronte a una vicenda imbarazzante". Una versione confermata anche da altre fonti della Rai, secondo cui la Maggioni avrebbe incassato l'ok da Salini per l'intervista ad Assad, senza però condividere l'iniziativa con i colleghi della tivù di Stato.

Anche chi scrive, nel 2016, ha concordato con l'ufficio della presidenza siriana le tempistiche per l'uscita dell'intervista, fatta in esclusiva per Gli Occhi della Guerra (oggi InsideOver) ad Assad. Una formalità pensata dagli uffici di Damasco per non "bruciare" le testate che intervistano il presidente. Che ora forse dovrà esser disattesa...

---

Aggiornamento delle 12.24 dell'8 dicembre 2019: una prima versione dell'articolo faceva riferimento a un'intervista della Maggioni ad Assad del 2015. In realtà era stata realizzata due anni prima, nel 2013. Ci scusiamo con i lettori per l'errore.

Commenti
Ritratto di perigo

perigo

Dom, 08/12/2019 - 11:42

Se l'intervista verrà trasmessa domani dai siriani, a prescindere dalla decisione RAI di divulgarla in Italia, e quindi in Occidente, c'è da capire su quale emittente si potrà vederla...

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Dom, 08/12/2019 - 11:47

Perché denuncia i crimini dei democratici. Ora non solo Assad ha resistito, ma la bombardata Libia che accoglieva gli africani illusi è sostituita dall'Egitto. E i democratici do Bergoglik sembrano i 4 amici al bar che volevano cambiare il mondo, e si accorgono di essere peggio di quelli di prima.

seccatissimo

Dom, 08/12/2019 - 12:32

Suppongo che siano intervenuti gli USA con un veto ! Gli americani non tollerano che vengano diffuse verità non in sintonia con quello che è utile per loro o che non piace a loro e che possono nuocere alla loro presunta reputazione di "sempre giusti, corretti e buoni".

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 08/12/2019 - 12:48

Le IENE, non si mangiano tra loro, """SI DIFENDONO"""!!!

Una-mattina-mi-...

Dom, 08/12/2019 - 13:54

IL MINISTERO DELL'INFORMAZIONE CHE DICE?

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 08/12/2019 - 14:27

...alla RAI non interessa la verità!

SpellStone

Dom, 08/12/2019 - 14:44

vista la presa di posizione della Siria non dubito che sarà visibile in internet..

wania

Dom, 08/12/2019 - 15:18

.....probabilmente l'intervista contiene elementi che disturbano il pd.

emigrante

Dom, 08/12/2019 - 15:22

Non si può far perder tempo inutilmente al Presidente di una Nazione. Nella fattispecie, oltre che un affronto diplomatico, è anche una sciocchezza, dal momento che Ditte italiane potrebbero trarre vantaggi dai buoni rapporti, nell'ottica di una ricostruzione della Siria.

alox

Dom, 08/12/2019 - 15:40

...non trasmetterla e' solo dare ragione a questo Dittatore. Comunque puo' andare in Russia dall'amicone Trump...opps Puitn.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 08/12/2019 - 16:36

A pensar male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca.

Iacobellig

Dom, 08/12/2019 - 16:55

Presidente Foa imponga il servizio perché gli italiani sappiano. Del resto le spese della maggioni sono state anche affrontate e pagate, si presume.

Ritratto di babbone

babbone

Dom, 08/12/2019 - 17:04

hanno paura di trasmetterla, ma verrà il momneto che il popolo ITALIANO in qualche maniera verrà a conoscenza dell'intervista.

alox

Dom, 08/12/2019 - 17:20

...e comunque si puo' facilmente immaginare il suo discorso: la la la la la "i morti e gli esiliati Siriani sono colpa degli USA/Israele/Occidente; io (Bashar) sono una personcina per bene che ama i Siriani che mi amano...grazie piccolo Zar"!

salmodiante

Dom, 08/12/2019 - 17:25

Non mi meraviglio che abbiano bloccato l' intervista ad un criminale assassino di oltre 500.000 suoi connazionali.

disturbatore

Dom, 08/12/2019 - 17:29

Tutte le interviste fatte ad Assad hanno messo in cattiva luce il mondo dell´informazione occidentale. A tal punto che bisogna oggi chiedersi quale importante ruolo abbia avuto esso nella proliferazione della guera . Ho letto le varie interviste che Assad ha rilasciato ai media Europei ed oggi a distanza di anni bisogna ammettere che su molte cose aveva ragione . Aveva ragione quando ammoniva gli europei a sostenrere le forze antigovernative , l´Europa sarebbe stata inondata di profughi , e ci ha colto nel segno . Anzi in aggiunta l´Europa ha pagato ad Erdogan miliarducci di euro per non far passare altri profughi . Quello che Assad sia noi non lo sappiamo quel che sappiamo e´ che ha vissuto in GB e che ha una visione chiara degli avvenimenti , cosa che a molti politici occidentali manca .

Dordolio

Dom, 08/12/2019 - 17:34

Il MinCulPop era nulla rispetto a quel che abbiamo oggi. Ed era pure assai più dignitoso, visto che almeno non si professava "democratico"....

salmodiante

Dom, 08/12/2019 - 17:35

L' opinione di un dittatore sanguinario che si è macchiato di orrendi crimini contro l' umanità e di sostegno al terrorismo internazionale non è degna di essere trasmessa. Se sta in piedi lo deve ai Russi che ci tengono a mantenere le loro basi navali nel mediterraneo. Le sue giustificazioni ci fanno schifo! MORTE AI TIRANNI!

Dordolio

Dom, 08/12/2019 - 17:36

Ho avuto sempre grandissima stima e considerazione per Foa. Ora vorrei però sapere se lì dove è adesso c'è solo per prendere lo stipendio.

Ritratto di adl

adl

Dom, 08/12/2019 - 18:03

Certo certo sono convinto che il potere di un sindacato, Usigrai in questo caso, sia molto più forte di quello di CIA, USA DEM O NEOCON E OTAN UE messi insieme. E' evidente che l'intervista contenga, come è ovvio che sia verità scomode per l'allegra alleanza occidentale e la corresponsabilità sullo sterminio di 500 mila siriani tra cui molti cristiani d'oriente. Ed è meglio per il servizio pubblico a canone garantito pagato in bolletta ENEL, abdicare ancora una voilta al suo ruolo e trasmettere un intervista di FAZIO FAZIO a qualche Sardina o qualche Racchettina.

Ritratto di adl

adl

Dom, 08/12/2019 - 18:17

Perchè non interviene Mediaset a fare supplenza di SERVIZIO PUBBLICO visto che alla RAI al posto del SERVIZIO PUBBLICO hanno messo qualche SARDINA ed il cartello TORNO SUBITO ???!!!!

Ritratto di Spiderman59

Spiderman59

Dom, 08/12/2019 - 18:39

L'importante che la faccia da pesce lesso di Fazziu insieme all'orrenda macaco non manchino puntata, bel servizio pubblico ad invitare chi infrange leggi italiane, chi osteggia e denigra l'Italia; frate cantore, lei invece è un insulto all'intelligenza umana.

sparviero51

Dom, 08/12/2019 - 18:49

LA SOLITA " ITAGLIA " DI MERXOSI PIENA DI INVIDIE E BUROCRAZIA !!!

Michele Calò

Dom, 08/12/2019 - 19:01

#salmodiante:nomen omen. Va bene essere uno sinistronzo recitante i salmi idioti cattocomunisti ma perché confermare di essere pure uno scrotiforme cretino?

SPQP

Dom, 08/12/2019 - 19:56

E il ministro degli esteri Giggino cosa dice? Un esempio di grande statista

Ritratto di Zagovian

Zagovian

Dom, 08/12/2019 - 19:58

@adl 18:03....interviste dove la "verità" è di casa....!Del resto,visto che TUTTI gli Italiani sono obbligati a pagare la tassa del canone,e che la stragrande maggioranza,contenta di questo,non vuole essere disturbata da "dubbi alternativi",preferisce andare sul sicuro,sorbendosi dosi massicce di "certezze",propinate dai vari Fazio,Annunziata,Augias,e compagnia cantante...

Dordolio

Dom, 08/12/2019 - 20:21

Salmodiante: eh? Assad sosteneva il terrorismo internazionale esattamente come faceva Sadat, e cioè PROPRIO PER NIENTE. Quanto alla favola della rivolta popolare contro Assad basta leggere un po' in giro per apprendere che altro non fu che un assalto ETERODIRETTO da parte di mercenari di ogni dove arrivati in Siria. Estremisti feroci, poi. E infatti il popolo sta con Assad ora come ci stava prima. Forse non sarà il massimo di governante illuminato, ma è infinitamente MEGLIO di ogni altro. E grandi democratici da quelle parti non ne vedo. E forse è meglio che nemmeno ce ne siano perchè probabilmente certi popoli richiedono certi governanti. Spiace, ma è così.

Ezeckiel

Dom, 08/12/2019 - 20:21

anche se andasse in onda ,farebbero come fanno spesso con documentari e interviste scomode che mettono Israele in buona luce ,cioè le mandano in onda di notte alle 1 o le due quando dormono tutti o quasi. e poi se anche la mandassero in onda 24 ore al giorno i ciechi sinistri continuerebbero a credere sempre quello che credono ora ,cioè alle balle .

Dordolio

Dom, 08/12/2019 - 20:28

Via, diciamo la verità: la Maggioni l'ha fatta come si dice "fuori dal vaso"... Probabilmente ha imbastito uno scoop eccezionale. Da vero Pulitzer televisivo. Il sogno di ogni giornalista. Ma che ne consacrerà la fine assoluta: chissà che avrà detto di internazionalmente scomodo l'Assad. Magari avrà detto cose irriferibili quanto documentabili sugli USA, o sulla Sinistra internazionale, certi "sinceri democratici" o Israele o vai a sapere... E subito gli ascari del sindacato si sono messi in moto. E come poteva essere diversamente...

HARIES

Dom, 08/12/2019 - 21:27

Ragazzi che foto!!! Non si vede manco un granello di polvere in quella sala. Ma siamo sicuri di essere in Siria? Con tutte quelle bombe che girano in quel paese, mi sarei aspettato una stanza un po' meno lussuosa. Comunque evidentemente non è tutto oro quello che luccica. Una cosa è certa: troppi intrighi internazionali fanno sicuramente male al Popolo Siriano e agli altri popoli limitrofi.

alberto17

Dom, 08/12/2019 - 21:35

Ci sara' da chiarire un punto: se ,come sostenuto da Salini " non è stata effettuata su commissione di alcuna testata Rai "... chi ha sostenuto le spese della Sig.ra Maggioni ( piu' tecnici) per questa intervista in Siria? Aereo,albergo,etc?

ruggerobarretti

Dom, 08/12/2019 - 21:56

Che acuto conoscitore che è quel salmodiante. Chissà chi gli ha dato quelle minuziose informazioni. Il Mossad, la CIA, l' M16, i servizi francesi, quelli turchi, quelli sauditi?? O ha attinto direttamente da isis ed al quaeda?? Che poi sono le stesse fonti.

alox

Dom, 08/12/2019 - 22:36

@salmodiante hai ragione perfettamente.

alox

Dom, 08/12/2019 - 22:37

@Calo' brucia la verita'?

ruggerobarretti

Lun, 09/12/2019 - 08:17

Dordolio 8/12/2019-20:21: gia', pero' ci sono gli alox che non ci arrivano e non ci arriveranno mai.

antipifferaio

Lun, 09/12/2019 - 08:21

Chiaramente nell'intervista ci sono "novità" che il popolino NON deve sapere. Questa al mio paese si chiama censura. Quindi ha ragione Vladimir Bukovskij quando dice che stiamo vivendo in una nuova URSS occidentale.

Ritratto di rapax

rapax

Lun, 09/12/2019 - 09:04

Foa pare addormentato se si desse una sveglia forse si renderebbe conto che e' presidente rai...forse..

Ritratto di giùalnord

giùalnord

Lun, 09/12/2019 - 10:33

Chiaramente l'intervista della Maggioni al presidente siriano Assad contiene fatti scomodi al pd:mettere in onda quel servizio significherebbe far cadere il castello di menzogne che lo stesso partito ha meticolosamente costruito ad arte.

gloriaucraina

Lun, 09/12/2019 - 18:00

Intervistare un criminale di guerra assassino è sempre un grande errore. Ma i democratici progressisti sono sempre attirati ed affascinati da questi mostri.