Giappone, erutta un vulcano Rocce infuocate sui turisti

L'eruzione del Kusatsu-Shirane ha ferito almeno 11 persone. C'è una vittima rimasta intrappolata sotto la valanga

Un morto e 11 feriti dopo l'eruzione del vulcano Kusatsu-Shirane in Giappone. Diverse persone si trovavano sulle piste da sci quando è arrivata una roccia infiammata che di fatto ha spaccato i vetri di una cabinovia. Cinque persone sono rimaste ferite in modo grave dopo essere state colpite dalla roccia infuocata del vulcano durante l'eruzione. Il vulcano Shirane è altro 2171 metri e sovrasta Tokyo. L'eruzione ha fatto alzare il livello d'allerta da 3 a 5. Tutto è avvenuto intorno alle 10 del mattino, ora locale di Tokyo.





Prima un fortissimo boato, poi il fumo nero che proveniva dal vulcano. Un funzionario dell'agenzia metereologica giapponese ha spiegato quanto accaduto: "Sulla base di varie misurazioni, possiamo dire che la montagna sembra essere esplosa, ma stiamo ancora cercando di confermare fatti sul terreno". Da sempre il Giappone vive sotto la minaccia dei vulcani. In tutto il Paese quelli attivi sono 110 e 47 vengono monitorati costantemente tutti i giorni. L'ultimo episodio tragico risale a settembre 2014 quando 63 persone persero la vita nei pressi di Mount Ontake.