Giappone, via le svastiche dai templi

Il simbolo, utilizzato da sempre nell'arte buddista, spesso confonde i turisti. Stanno pensando di toglierlo dalle mappe

Potrebbero eliminarle a breve quelle svastiche che campeggiano su ogni mappa turistica, per indicare i luoghi dove si trovano i templi buddisti. E non a tutti è andata giù la proposta, tanto che in Giappone se ne sta discutendo, perché se in Occidente il simbolo è associato prima di tutto con il nazismo, nel Paese del Sol Levante ha una storia molto più antica.

C'è infatti una ragione per cui le svastiche simboleggiano i templi. Da secoli il segno grafico, conosciuto come manji, è utilizzato nell'arte buddista. Ma l'ufficio turistico di Tokyo si è reso conto che molti, soprattutto gli stranieri, lo associano prima di tutto con la Germania di Adolf Hitler, a cui peraltro i giapponesi erano legati dall'Asse durante la Seconda guerra mondiale.

Da qui la decisione di provare a sostituirlo e il più probabile candidato è una pagoda a tre piani piuttosto stilizzata.

Annunci

Commenti

moonchild

Mar, 19/01/2016 - 14:40

Ecco,tolgono la svastica ma non la falce e martello!

Ritratto di bandog

bandog

Mar, 19/01/2016 - 14:52

...azzz non c'è più religione;in Giappone Nazione che adoro, sono arrivati i sinistroidi ed i comunistardi!

redy_t

Mar, 19/01/2016 - 15:04

Anche in India è un simbolo comunemente usato (non sono sicuro,ma credo sia induista) e i templi ne sono pieni.Bassorilievi, affreschi ecc. ecc. lo contengono spesso.

emulmen

Mar, 19/01/2016 - 15:46

in tutto l'oriente la svastica è un simbolo solare di buon auspicio e questo da migliaia di anni. Forse son stati la Boldrini o Fiano che ne hanno visto una e inorriditi pensano, nella loro immensa cultura. che i giapponesi son nazisti!!!

little hawks

Mar, 19/01/2016 - 16:23

La svastica in Europa ha una storia antichissima, e solo pochissimi anni fa è stata usata nel contesto nazista. Con la mancanza di cultura che ci contraddistingue, con le mode importate dai barbari USA del politically correct, è diventato ormai un simbolo da eliminare. I popoli che non hanno radici culturali sono più facilmente soggiogabili.

Ritratto di franco-a-trier_DE

franco-a-trier_DE

Mar, 19/01/2016 - 16:44

EMULMEN PERCHE NELLA ULTIMA GUERRA NON ESISTEVA IL TRIUMVIRATO O ALLEANZA ROMA-BERLINO-TOKIO? PENSA CHI SI CHIAMA RO-BER-TO

gneo58

Mar, 19/01/2016 - 17:05

se non ricordo male, in uno dei tanti libri che ho letto, a parte le varie correlazioni religiose ecc ecc risulterebbe essere in tempi molto piu' antichi, la rappresentazione di una galassia e relativo senso di rotazione circolare, il simbolo poi fu usato con i "bracci" al contrario dai nazisti. Va da se' che l'ignoranza di certa gente fa' si che anche qualcosa che malvagio non e' possa apparire tale e quindi soppresso. La storia del mondo e' piena di imbecilli che hanno distutto fior fiore di reperti archeologici ed altro perche' contrari al loro miope punto di vista.

emulmen

Mar, 19/01/2016 - 19:39

@franco-a-trier_DE - la svastica (rovesciata) era stata adottata solo dal nazismo...l'Italia aveva come simbolo il fascio littorio della Roma Imperiale di 2000 anni fa e nessuno ha mai osato contestarlo (speriamo che Fiano non legga un libro di storia gnurant com'è...), mentre il Giappone non aveva un simbolo dato che per loro bastava l'imperatore, l'impersonificazione di Dio in terra (come crede di essere Renzi)...ma la svastica propriamente detto è un simbolo comune a tutte le civiltà dal medio-oriente al Giappone

entropy

Mer, 20/01/2016 - 07:22

I turisti sono capre ? Non è lo stesso simbolo, è girato. E anche fosse stato il medesimo rinunciare alla propria cultura per l'ignoranza altrui non è segno di ospitalità, come qui in europa molti politici stentano a comprendere. Poi magari una dicitura "temple" sottostante se trattasi di indicazione stradale per turisti potrebbe anche starci.