Il gran rifiuto di Carlo d'Inghilterra: non regnerà da Buckingham Palace

L'erede al Trono non vuole abitare in una residenza da 77mila quadri che risale a tre secoli fa e già medita di trasferire la corte nella ben più modesta Clarence House

Se la notizia dovesse essere confermata, la monarchia britannica non sarebbe più la stessa. Carlo d'Inghilterra, principe di Galles, non regnerà più da Buckingham Palace. La storica residenza ufficiale della famiglia regnante è infatti stabilita nel settecentesco edificio neoclassico in pieno centro a Londra sin dal regno della Regina Vittori, che vi trasferì la corte nel 1837.

Da allora vi hanno dormito centinaia - forse migliaia - di teste coronate, il meglio dell'aristocrazia europea di tre secoli. Eppure con l'avvento di Carlo sul trono che ora è di Elisabetta II il mito di Buckingham Palace potrebbe tramontare. Troppo antiquata e fastosa quella residenza d'altri tempi, troppo grande per un Re che vuole regnare in stile low profile come Carlo.

In effetti i 77mila metri quadri e le 775 stanze incuterebbero un po' di timore a chiunque, anche in considerazione del fatto che la manutenzione del palazzo non è proprio quella che si definirebbe ordinaria amministrazione. Va detto, ad onor del vero, che nonostante la residenza della Regina sia proprietà dello Stato, le riparazioni vengono addebitate alla Corona. E a chi replicasse che per varare l'ultimo restauro da 369 milioni di sterline il governo ha aumentato l'appannaggio di Sua Maestà bisognerebbe ricordare che le proprietà della Corona sono gestite dal governo, che a sua volta ne versa alla Sovrana appena il 15%.

Costi a parte, è facile intuire che dietro alla scelta dell'erede al Trono vi sia soprattutto un motivo d'immagine: secondo il Times, il principe potrebbe semplicemente scegliere di restare a Clarence House, la modesta residenza vicina al parco di St James. L'attuale reggia verrebbe riconvertita in parte a museo e in parte verrà adibita ad uffici. Con tanti saluti per gli amanti della favola della monarchia.

Commenti

ORCHIDEABLU

Lun, 18/09/2017 - 10:52

BEN FATTO FAREBBE BENISSIMO DATO CHE LE SPESE SONO A CARICO DELLA FAMIGLIA REGNANTE,QUINDI CHIUSE LE STANZE, CHIUSI I COSTI.PERO' IL VERO RE DOVREBBE RESTARE WILLIAM IL FIGLIO.

Ritratto di Gianfranco Robert Porelli

Gianfranco Robe...

Lun, 18/09/2017 - 10:54

Mi sembra una mossa ininfluente, piuttosto se Carlo vuole passare alla Storia dovrebbe comporre lo scisma anglicano con la Chiesa di Roma.

Albius50

Lun, 18/09/2017 - 11:02

Una SPARATA pazzesca; il palazzo comunque pur con tutti i suoi costi è un simbolo x i cittadini INGLESI e del Commonwealth e potrebbe essere un segnale di addio alla corona.

FaroAlogeno

Lun, 18/09/2017 - 11:24

per restare nella storia, i mediocri distruggono

Malkolinge1603

Lun, 18/09/2017 - 11:42

Non c'è problema, tanto proprio lui non regnerà MAI! God save the Queen!

cgf

Lun, 18/09/2017 - 12:04

DOPO questa sparata la Regina non avrà più dubbi, abdicherà in favore del nipote.

Marcello.508

Lun, 18/09/2017 - 13:54

Certo, certo ... E poi ti farai l'amante! Buffonate di un povero diavolo.

Fjr

Lun, 18/09/2017 - 14:14

Ed io che sono Carletto l'ho fatta nel letto l'ho fatta nel letto l'ho fatta per fare dispetto per fare dispetto a mamma e papà , Corrado aveva già previsto tutto ,lol lol lol

Ritratto di sepen

sepen

Lun, 18/09/2017 - 15:00

Avesse un minimo di decenza abdicherebbe subito in favore del figlio.

Ritratto di saròfranco

saròfranco

Lun, 18/09/2017 - 15:16

Ma Carletto è così sicuro di diventare re?

heidiforking

Lun, 18/09/2017 - 17:02

ehhh tra un po' la sua residenza sarà l'ospizio; la regina, che è donna intelligente, se avesse pensato di lasciare il regno al figlio non si sarebbe già ritirata ? Ricordiamoci che ha 91 anni