Grecia, via al referendum

È il giorno della verità. Non solo per la Grecia, ma anche per l'Europa. Quasi dieci milioni di persone chiamate a votare. Tsipras: "Oggi celebriamo la democrazia"

È il giorno della verità. Non solo per la Grecia, ma anche per l'Europa. I greci hanno iniziato a votare alle 7 locali (le 6 in Italia), nel referendum sulla volontà di accettare o respingere le misure proposte dai creditori internazionali. Indetto dal primo ministro Alexis Tsipras, il referendum potrebbe non produrre un risultato significativo perché secondo i sondaggi i cittadini sono divisi sulla decisione, con un lieve vantaggio del sì. Mentre Tsipras ha parlato di una "umiliazione" ad Atene se accetterà i termini richiesti, investitori e decisori europei ritengono che un no potrebbe portare la Grecia fuori dall'euro.

Le urne chiuderanno alle 19 locali, le 18 italiane. Il quesito al quale i cittadini sono chiamati a rispondere è il seguente: "Dovrebbe essere accettato il piano di accordo che la Commissione Ue, la Banca centrale europea e il Fondo monetario internazionale hanno presentato all'incontro dell'Eurogruppo il 25 giugno, che è costituita da due parti che formano la proposta?". La prima parte è intitolata "Riforme per il completamento dell'attuale programma e oltre" e la seconda parte si intitola "Analisi preliminare sulla sostenibilità del debito".

Perché il referendum sia valido è necessario che vada a votare almeno il 40% dei 9.855.029 elettori registrati. Il referendum costerà 20 milioni di euro. Nessun sondaggio sui risultati, né su alcun altro tema sociale, politico o economico, può essere pubblicato dal giorno prima del voto, cioè ieri, fino alla chiusura dei seggi. E lo stesso vale per gli exit poll. Le prime proiezioni dei risultati saranno disponibili probabilmente intorno alle 21 ora locale (le 20 in Italia).

"Oggi è un giorno di celebrazione perché la democrazia è in se stessa una celebrazione. Quando la democrazia vince la paura, vince la volontà del popolo. È un messaggio di dignità: il popolo finalmente ha scelto", così il premier greco Alexis Tsipras davanti alla folla di giornalisti dopo aver votato nel seggio del suo quartiere.

Commenti

swiller

Dom, 05/07/2015 - 08:44

Speriamo per i no.

Ritratto di Azo

Azo

Dom, 05/07/2015 - 09:07

Per il bene dell Èuropa, c`è da augurarsi che votino il "NO". Questo è il risultato, di una una politica Europea, cominciata con elementi MAFIOSI ed ARROGANTI, che ASSECONDANO le BANCHE, DISINTERESSANDOSI delle condizzioni in cui vive la popolazione. Tra la massa dirigente Europea, c`è troppa AVIDITÀ, ARROGANZA e CORRUZZIONE.

@ollel63

Dom, 05/07/2015 - 09:10

votare per RESTARE o USCIRE dall'europa è la FINE della stessa: una catastrofica demenziale costruzione scaturita dai cervelli, colmi di materiale digerito e maleodorante, di farneticanti politici nullafacenti in cerca di un sontuoso stipendio a vita da vivere come lestofanti sempre a carico di tutti gli altri cittadini, una mandria di vacche da mungere e infine da spolpare, disossare, macinare, bollire e chiudere in scattolette per ridarla in pasto al restante imbelle popolo di vacche ... Come ti sei ridotto popolo sinistrato!

portuense

Dom, 05/07/2015 - 09:21

speriamo che vinca il no, per dare uno schiaffo a burocrati, banche, e politici inutili superpagati per farci dire il calibro dei piselli o di fare il formaggiocon il latte in polvere.

xgerico

Dom, 05/07/2015 - 09:23

@Azo- Ma come? Berlusconi dici che è deleterio (oggi) uscire dall'Euro, e lei rema contro il suo stesso partito?!

franco-a-trier-D

Dom, 05/07/2015 - 09:29

FLESSIBILITà FINO A CHE PUNTO? SE LA MIA BANCA MI FA UN PRESTITO PRIMA O POI DEVO RESTITUIRLO O NO?

franco-a-trier-D

Dom, 05/07/2015 - 09:32

CON UN NO POTREBBE SIGNIFICARE UNA 3ZA GUERRA MONDIALE RUSSIA E USA LO SANNO BENISSIMO.AZO MEGLIO AVIDITà E ARROGANZA CHE UNA GUERRA INTERNAZIONALE...COME LA FU NEL 1915

Ritratto di scandalo

scandalo

Dom, 05/07/2015 - 09:41

classica situazione che può essere assimilata al OTTIMO PARETIANO !! non si può migliorare la condizione di un soggetto (GRECIA) senza peggiorare la condizione di un altro (UE) o viceversa of course !!

pinopalazzi

Dom, 05/07/2015 - 09:54

Gerico attento al sole, resta in casa tua con l'aria condizionata il tuo ultimo neurone corre seri pericoli. Buona domenica

xgerico

Dom, 05/07/2015 - 09:59

@@@Azo- Ma come? Berlusconi dice che è deleterio (oggi) uscire dall'Euro, e lei rema contro il suo stesso partito?!

Ritratto di ...renzie2..

...renzie2..

Dom, 05/07/2015 - 10:00

i greci possono decidere il loro futuro gli ITAGLIONI NO

vince50_19

Dom, 05/07/2015 - 10:23

Secondo me, bando a campanilismi politici (si/no nell'area euro)che servono a affossare ancor più una situazione incancrenita, ci si dovrebbe chiedere in questa diatriba fra il governo greco e le istituzioni europee: conta di più la rispettabilità e l’onorabilità di uno stato che deve pagare un debito contratto con altri stati-soggetti privati o l’interesse della popolo di quello stato debitore, che vede messe a rischio con la restituzione del debito le sue prerogative essenziali di vita? Quale interesse prevale? Bisognerebbe conciliare e per far questo occorre dare più tempo al governo greco, altrimenti è meglio lasciarlo "andare" (art. 50 trattato di Lisbona). Ma la paura che Russia-Cina abbiano uno sbocco nel Mare Egeo, mette pepe in c@@o a questa Troika spudorata ed arrogante, affiliata alla più becera massoneria reazionaria per cercare di tenersi comunque la Grecia.

Ritratto di Memphis35

Memphis35

Dom, 05/07/2015 - 10:58

Dignità impone di non morire in ginocchio.

tormalinaner

Dom, 05/07/2015 - 11:00

Speriamo vinca il no perchè in caso contrario si rafforza il quarto reick Merkel Shauble e tutti soffriremo sotto i nuovi nazisti.

Ritratto di ANGELO POLI

ANGELO POLI

Dom, 05/07/2015 - 11:09

La mia impressione, vedendo come si stanno svolgendo da tempo gli avvenimenti riguardanti la Grecia, è che il governo di Tsipras sia composto da imbonitori. Lo sono stati quando hanno promesso mari e monti per farsi votare, durante i colloqui a livello europeo e ancora adesso quando affermano contemporaneamente che se vincesse il sì si dimetterebbero immediatamente e contemporaneamente promettendo che, subito dopo l'esito del referendum, si presenteranno all'Europa pronti a firmare l'accordo in 48 ore e otterranno sconti soprattutto se vincerà il no. Ma tutto questo su quali basi oggettive?

regale

Dom, 05/07/2015 - 11:11

Dare la guida di un paese a una accozzaglia di decelebrati simile, e' gia' segno di fallimento totale. La tiritela di personaggi italiani che si affannano a tifare per il no dimostra solamente che la mamma dei cretini e' fertilissima in ogni parte del mondo.Se non fosse un disastro per tutti ci sarebbe da sperare vincesse Tsipras così si rovinano completamente, come meritano.

Ritratto di scandalo

scandalo

Dom, 05/07/2015 - 11:24

SPERIAMO CHE VINCA IL MIGLIORE !! MA PURTROPPO NON C'E' !!

Ritratto di pasquale.esposito

pasquale.esposito

Dom, 05/07/2015 - 11:26

Che, in questo Referendum vinca il no oppure il si questo non é rilevante, perche i debiti che la Grecia ha rimangono quelli che sono. É, il futuro della Grecia é stato deciso quando i passati Governi invece di fare una politica saggia in favore del Popolo é del Paese, Hanno deciso di fare una politica basata su debiti é parassitismo Statale, é infatti il Governo Greco non fá pagare le Tasse agli Armatori Greci che Hanno accumulato decine di Miliardi di euro, é decide di aumentare il Budget militare che é il secondo al Mondo dopo gli USA,, é questo mentre il comune Cittadino deve aver paura di non aver soldi per vivere!; É QUESTA É LA BELLA POLITICA DEI COMUNISTI DI TSIPRAS É VAROUFAKIS!.

cameo44

Dom, 05/07/2015 - 11:40

Una cosa è certa sul risultato di questo referendum pesa molto l'arro ganza della UE che ha fatto di tutto per far vincere i SI ha intimori to il popolo facendo previsioni catastrofiche in caso di vittoria del NO speriamo che il popolo Greco abbia più dignità di quello Italiano e si opponga a questo strapotere della Germania la quale ad oggi ha la supremazia in tutte le decisioni veniamno trattati tutti come sudditi con l'avvallo dei nostri governanti incapaci di opporsi ed interessa ti solo a mantenere le loro poltrone del popolo chi se ne fotte?

Ritratto di unpaesemigliore

unpaesemigliore

Dom, 05/07/2015 - 11:53

Su questo referendum sento puzza di imbroglio, il popolo greco (furbo e scroccone) non accetterebbe mai di pagare i debiti dovuti, allora come è possibile che i media nelle ultime ore stanno rafforzando l'ipotesi contraria???? vedremo .... personalmente credo che la Merkel abbia tessuto le sue solite oscure trame ai danni del popolo Greco, ricordate accadde in passato con il golpe Italico ai danni di Berlusconi, l'oscuro embargo ai danni della Russia di Putin non è da meno. L'Europa non ha imparato nulla dal secolo precedente, mai dare pieno potere ai crukki, l'oscurità avvolge l'intera Europa quando questo popolo impone il suo dominio.

mnemone44

Dom, 05/07/2015 - 12:06

carta vince...carta perde...:dov'è l'asso?L'illusionista di turno cerca di ribaltare sulla volontà popolare le responsabilità derivanti da una gestione politica e amministrativa furbescamente spregiudicata.Un altro SALVATORE sinistro che salverà solo se stesso!!!Rileggiamo Pinocchio:le millanterie del gatto&volpe non portano mai ad un lieto fine.

Ritratto di AlleXpert

AlleXpert

Dom, 05/07/2015 - 12:21

Vediamo fino a che punto va il coraggio dei greci, spero che sono consapevoli di votare "NO" il si sarebbe la sconfitta nella partita a scacchi!!

Ritratto di Jaspar44

Jaspar44

Dom, 05/07/2015 - 12:21

Se vince il NO ci sarà una ribellione popolare in tutta Europa contro l'egemonia del feldmaresciallo MerKel.

Italiasalva

Dom, 05/07/2015 - 12:43

Ribadisco come il referendum ė una farsa http://www.italiasalva.it/2015/06/referendum-grecia.html

abocca55

Dom, 05/07/2015 - 12:52

tsipras è solo un bugiardo. Comunque voi italioti ed europeoti, se ci state a pagare più tasse per mantenere il popolo greco, fate pure. Quelli che tifano per il nO sono quelli che più di altri non sono disponibile a dare parte dei loro averi per mantenere i privilegi della Gracia. In una comunità, in questo caso l'Unione Europea, ognuno deve fare la sua parte. Niente furberie!

Ritratto di scandalo

scandalo

Dom, 05/07/2015 - 15:27

pasquale.esposito....completamente d'accordo !!

titina

Dom, 05/07/2015 - 15:45

sarebbe più utile pubblicare le proposte.

Dordolio

Dom, 05/07/2015 - 16:21

Voglio un sacco di bene ai Greci, di cui ricordo qualche slendido collega universitario. Ma temo che pasquale.esposito abbia ragione. Detto questo, l'Europa è quella delle banche, non dei popoli. E prima ci si allontana da essa (come è oggi) meglio è.

alox

Dom, 05/07/2015 - 16:23

Che vinca il si' o il no, con un COMUNISTA al governo non fa' differenza: poverta', miseria e frustrazione e' il futuro della gente Greca...Ma Tsipras accusa il mondo e MAI un minimo dubbio sulla propria IDEOLOGIA MARXISTA!

Ritratto di Opera13

Opera13

Dom, 05/07/2015 - 16:51

@pasquale.esposito - 1000% d'accordo con lei.

piermac

Dom, 05/07/2015 - 17:26

...... Il quesito referendario greco? Come dice Bagnai " intrinsecamente menzognero e sostanzialmente inutile, dato il mandato esplicito ricevuto e il consenso di cui gode: “Volete l’austerità?” (e l’intellighenzia “de sinistra” plaude partecipe)" Tsipras dice...Oggi la democrazia batte la paura.. Quanta demagogia e populismo... Rispondere no ha implicito il mandato di rimanere nell'euro negoziando le condizioni... Significa riprendere le discussioni ripartendo da dove si erano abbandonate... Spesi inutilmente 50 milioni di euro per il referendum...

flip

Dom, 05/07/2015 - 19:45

mi auguro che vincano i no. la Grecia resti nell' Europa e sul risultato referendario negativo si aggancinoo altri Stati, L'Europa per continuare a vivere, deve assolutamente cambiare passo. La Germania e la subalterna Francia devono drasticamente modificare il loro comportamento "autoritario" o si fanno un' Europa per conto loro .

franco-a-trier-D

Lun, 06/07/2015 - 19:08

minkia con un -4% della Borsa italiana siete contenti? che kamikaze che siete..