La Grecia al voto, Tsipras: "Mi gioco la testa"

Il premier uscente arriva al seggio sorridendo, ma i sondaggi danno il suo partito poco sopra i conservatori di Nea Dimokratia

I seggi elettorali si sono aperti questa mattina alle 6 in tutta la Grecia per il terzo appuntamento elettorale di quest’anno, dopo le elezioni politiche di gennaio e il referendum di luglio. I greci sono chiamati ad eleggere un nuovo governo dopo le dimissioni di Alexis Tsipras alla metà di agosto. Gli ultimi sondaggi fotografano un testa a testa tra Syriza e i moderati di Nuova Democrazia di Evangelos Meimarakis, con un lieve vantaggio, stimato intorno al 3 per cento, a favore del partito dell’ex premier Tsipras.
Le urne si chiuderanno alle 18, mentre i primi risultati affidabili sono attesi per le 20 di questa sera. "I greci vogliono liberarsi delle bugie e chiedono un futuro migliore", ha affermato il leader di Nuova Democrazia Evangelos Meimarakis che stamattina ha votato nel suo seggio di Maroussi, alla periferia nordorientale di Atene.

Il leader di Syriza, Alexis Tsipras, ha votato questa mattina nel suo seggio di Kypseli, ad Atene. "I greci non consentiranno ad altri di decidere per loro. Affideranno un mandato per la
continuità, per un governo forte per 4 anni, che lotterà in Grecia e all’estero per procedere con le necessarie riforme e spezzare il vecchio regime. Oggi in Grecia, stiamo decidendo il nostro futuro. Oggi il popolo greco sceglierà come vuole vivere", ha dichiarato l’ex premier. Ileader del neonato partito greco Unità popolare, Panagiotis Lafazanis, che ha votato nel comune Il Pireo vicino ad Atene, ha chiesto ai greci di pronunciare di nuovo un sonoro no, come hanno fatto nel referendum di luglio sul programma di salvataggio. "Chiediamo di dire un grande no, no all'astensionismo, no alla logica secondo cui tutti sono uguali, e chiediamo un nuovo grande no ai programmi di salvataggio e all'austerità", ha affermato.

Commenti
Ritratto di ...MissPiggott.

...MissPiggott.

Dom, 20/09/2015 - 11:33

VIVA (la) TRIPPAS

i-taglianibravagente

Dom, 20/09/2015 - 11:36

L'unica cosa che ti puoi giocare tu...è uno stipendio.

piertrim

Dom, 20/09/2015 - 11:42

Che modi di dire alquanto strani: "Mi gioco tutto." Vada al Casinò e non al Governo!

beale

Dom, 20/09/2015 - 11:43

la testa!!!! il cxxo no, quello è sempre parato.

Ritratto di abraxasso

abraxasso

Dom, 20/09/2015 - 11:59

Dopo quelli di Prometeo, Tantalo, e Sisifo, un nuovo terribile supplizio si è abbattuto sull'intero popolo greco: votare in eterno!

Ritratto di Rik1954

Rik1954

Dom, 20/09/2015 - 12:40

beh,almeno loro votano,noi manco più quello...

emmea

Dom, 20/09/2015 - 12:47

Se i greci fossero un popolo serio lo caccerebbero a calci in cxlo. Dopo averlo eletto perché evitasse ulteriori e mortificanti sacrifici alla povera gente già stremata dall'arroganza tedesca, ha preteso una ulteriore investitura referendaria che i greci gli hanno puntualmente in massa attribuito. Ma non ostante ciò questo impostore ha tradito il suo popolo consegnandoli alla troika mani e piedi legati in cambio di una boccata di ossigeno che presto risulterà velenoso. Oggi se ne esce che si gioca tutto. E pensare che in molti anche e soprattutto fuori dalla Grecia riponevano in lui la speranza per un cambiamento di questa UE. Questo politicante parolaio tutto fumo e niente arrosto meriterebbe l'ostracismo greco d'altri tempi altro che premierato.

entropy

Dom, 20/09/2015 - 13:16

Non hai più niente. Chetigiochi?

routier

Dom, 20/09/2015 - 16:56

Visto che non ha mantenuto una che una delle varie promesse preelettorali, non vedo per quale ragione i greci dovrebbero votarlo ancora.

Ritratto di ...MissPiggott.

...MissPiggott.

Dom, 20/09/2015 - 17:23

Elettori! Inquilini! Coinquilini! Casiliani! Quando sarete chiamati alle urne, per compiere il vostro dovere, ricordatevi un nome solo: alexis LA TRIPPAS. greco! Vota Alexis LA TRIPPAS! greco! Vota LA TRIPPAS

exbiondo

Dom, 20/09/2015 - 18:14

e vincerà ancora perché quelli di sinistra sono ebeti tali e quali a quelli italiani. Anche da noi voterebbero ancora il Cetto Laqualunque toscano, e senza la promessa di più pilu per tutti, quella la tiene come asso nella manica quando comincia ad andar male