Greta viaggia con Pierre Casiraghi, azionista di Monacair

Greta Thunberg si fa accompagnare in barca da Pierre Casiraghi ma il principino è azionista di Monacair, la prima società di trasporti in elicottero monegasca

È iniziata mercoledì scorso la traversata atlantica di Greta Thunberg, la giovane attivista svedese fondatrice del movimento Fridays for Future ed icona dell'ecologismo progressista. Da Plymouth è iniziato il viaggio verso gli Usa con l'obiettivo di partecipare al vertice sul clima delle Nazioni Unite, la Cop25 in programma a New York il 23 settembre ma anche alle proteste contro i cambiamenti climatici che si svolgeranno il 20 e il 27 settembre. L'ispiratrice del movimento dei Fridays for Future ha preferito Malizia II, lo yacht da regata capitanato dal marinaio tedesco Boris Herrmann e Pierre Casiraghi di Monaco, a un più rapido e comodo viaggio in aereo. Decisione presa perché, ha spiegato la sedicenne, i voli emettono troppa CO2. L'imbarcazione scelta, invece, è "zero emissionì": solo energia da fonti rinnovabili, garantita da pannelli solari e turbine sottomarine. Sul Malizia II non ci sono le docce né i servizi igienici: le persone a bordo devono usare un secchio. Mangeranno pasti liofilizzati e confezionati sottovuoto, mentre per Greta sono a disposizione i kit vegani.

Insomma, un vero quadretto eco-chic, su cui però pesano incogruenze e contraddizioni, come rileva anche il Codacons in una nota: "Il viaggio dell'attivista svedese Greta Thunberg per il summit sul Clima di New York è stato presentato come '100% ecosostenibile, a zero emissioni di carboniò. Eppure, l'imbarcazione Malizia II, precedentemente utilizzata per regate, tra costruzione precedente e modifiche successive ha raggiunto un costo di produzione di 3,7 milioni di sterline, ovvero 4 milioni di euro. Un costo che non certo un cittadino comune, ma solo una danarosa élite come quella di Pierre Casiraghi, sponsor e membro dell'impresa, potrebbe permettersi. Eppure, il rampollo del principato potrebbe rappresentare uno degli esponenti che Greta Thunberg accusava il 14 dicembre 2018 - parlando ai leader mondiali: 'La biosfera è sacrificata perché alcuni possano vivere in maniera lussuosa. La sofferenza di molte persone paga il lusso di pochì".

A questo si aggiunge il fatto che i Casiraghi, che sostengono Greta nella scelta di evitare l'aereo per non inquinare, figurano tra i proprietari della compagnia Monacair - Monaco Helicopter Charter Company. Monacair è stata fondata nel 1988 da Stefano Casiraghi, e tra gli azionisti figurano proprio Pierre e Andrea Casiraghi. Gli elicotteri della compagnia monegasca decollano ogni 15 minuti da Nizza o da Monaco, per un totale di 50 voli al giorno durante tutto l'anno, con buona pace delle emissioni di CO2 e con costi che i normali cittadini non si possono permettere. Da una parte, insomma, difendono l'ambiente dai voli aerei e sostengono la battaglia di Greta, dall'altra fanno business in tutt'altro modo. E le contraddizioni sul viaggio "zero emissioni" non si fermano certo qui. L'obiettivo di ridurre i voli aerei, infatti, è stato raggiunto soltanto in parte. L'aereo è stato sostituito sì con l'imbarcazione ma due dei marinai che accompagnano Greta potranno tornare a casa volando. Allo stesso modo, è stato annunciato che due membri del Team Malizia II potranno raggiungere New York - sempre per via aerea - con lo scopo di riportare indietro la barca a vela utilizzata per raggiungere il summit newyorchese.

L’imbarcazione dovrebbe raggiungere New York in 12-13 giorni. A bordo, oltre all'ispiratrice del movimento "Fridays For Future" Greta Thunberg e agli skipper Boris Herrmann e Pierre Casiraghi, il padre della giovane, Svante, e un regista che gira un documentario. E anche in mezzo all'Atlantico, Greta Thunberg non rinuncia allo sciopero per il clima che l'ha resa celebre, non curante delle contraddizioni che la accompagnano in questo viaggio eco-chic. L’attivista svedese ha postato su Instagram una sua foto con l'ormai famoso cartello "Skolstrejk for Klimatet" ("Sciopero per il clima" in svedese), che dall'anno scorso espone ogni venerdì. "Potrei sentire un po’ di mal di mare e non sarà un viaggio comodo, ma posso farcela" ha raccontato l'attivista alla Bbc. "Se diventerà davvero difficile, penserò che è solo per due settimane" ha raccontato.

La traversata in barca è l'ultimo tassello di una "favola green" costruita ad arte. Il tutto nasce da un'accurata operazione di marketing promossa da Ingmar Rentzhog, esperto di pubblicità, proprietario della startup We Do not Have Time. Il 24 novembre 2018, Ingmar ha inserito la stessa Greta nel board della società. Solo 3 giorni dopo, We Do not Have Time (che è anche lo slogan di Greta) ha lanciato una campagna di crowfunding che ha raccolto 2,8 milioni di euro. Rentzhog, inoltre, è stato assunto come presidente del think tank Global Utmaning nel maggio del 2018. Fondatrice di questo centro studi è Kristina Persson, ex ministro socialdemocratico svedese dello sviluppo. "È frustrante essere accusati di usare il nome di Greta Thunberg.Non l'abbiamo usata, l'abbiamo aiutata" ha dichiariato Rentzhog in un'intervista di qualche settimana fa, confermando la sua collaborazione con Greta.

Commenti

Cheyenne

Dom, 18/08/2019 - 12:47

greta tornatene a scuola

agosvac

Dom, 18/08/2019 - 13:08

Forse non tutti sanno in cosa consiste la respirazione umana: l'uomo immette ossigeno nei polmoni ed emette CO2. In pratica è l'uomo quello che inquina di più perché se non respira muore ma se respira emette CO2. Attualmente siamo 6 miliardi, in forte crescita. Se fossimo di meno ci sarebbe meno inquinamento. Che facciamo? Uccidiamo metà dell'umanità per evitare l'inquinamento? A proposito, la piccola Greta respira? Perché se respira inquina. Spero qualcuno capisca che sono considerazioni provocatorie. L'inquinamento atmosferico c'è, ma basterebbe piantare più alberi per favorire la produzione di ossigeno e l'assorbimento della CO2 perché gli alberi fanno il contrario dell'uomo: assorbono CO2 ed emettono ossigeno. Ma questo la povera piccola Greta forse non lo sa: troppo occupata a dire minchiate per studiare.

Ritratto di Fabious76

Fabious76

Dom, 18/08/2019 - 13:39

E allora che dire di tutti quegli italiani che continuano a comprare auto diesel al posto di quelle a benzina, gas o i ibride? E poi fanno gli ecologisti facendo minuziosamente la raccolta differenziata? Guardiamo noi stessi prima di giudicare gli altri!

Ritratto di Koerentia

Koerentia

Dom, 18/08/2019 - 13:58

Ad ogni modo se solo la gente non criticasse ma iniziasse a pensare realmente a come si sta rovinando il mondo (anche con le critiche non costruttive) e si impegnassero a fare dei sacrifici per aiutare a salvarlo sarebbe un gran passo. La situazione ambientale si puo' salvare anche partendo dal basso conscenziosamente.

dredd

Dom, 18/08/2019 - 13:58

Buffoni

Ritratto di moshe

moshe

Dom, 18/08/2019 - 14:31

..... il festival dell'ipocrisia e della vigliaccheria !!!!

eroncelli

Dom, 18/08/2019 - 15:18

x Fabious76: il motore diesel produce circa il 20% in meno di CO2/km rispetto ad un motore a benzina e, con 1 litro, permette di percorrere circa il 20% di km in più. Sulle auto elettriche, bisogna fare i conti con l'inquinamento prodotto dalle batterie. Molti pseudo-ecologisti tacciono di proposito su questi argomenti. Sul costo energetico totale di una barca a vela andrebbe fatto un discorso serio: per andare basta il vento ma per costruirla ci vuole molta "energia" e molto inquinamento generale. E poi, la vostra Greta fa i "bisognini" in mare senza passare da un depuratore: cioè inquina, punto.

Slataper

Dom, 18/08/2019 - 15:24

E tutta questa patetica cialtroneria con l'incoraggiamento delle "élite" mondiali, tra cui Gorgoglio, il Papa laico

marinaio

Dom, 18/08/2019 - 15:56

Greta, guarda che l aereo che non hai preso, è partito lo stesso.

Ritratto di tomari

tomari

Dom, 18/08/2019 - 16:12

E se vi dicessi, che a me personalmente, del CO2 non me ne frega niente. Comunque, nel mio paese dove abito, facciamo da anni la differenziata e siamo arrivati al 75%. L'unica energia che non produce CO2 è l'energia NUCLEARE! Ma tutti i pecoroni a votare no e ora si lamentano.

Ritratto di Walhall

Walhall

Dom, 18/08/2019 - 16:14

Quindi dove sta lo scoop? Si sa che questo è un affare d'oro. Che Casiraghi abbia quote di partecipazione in Monacair è noto da sempre, basta che a Montecarlo si frequenti o si attracchi in yatch e si conosca un po l'ambiente. Malizia II, prima di passare al team tedesco di Gerhard Senft, quindi il proprietario non è Casiraghi, in precedenza si chiamava Gitana 16 cui fondatore del team Gitana è Benjamin Rothschild, non tanto amico dell'ambiente, come dell'uomo. Questo forse non lo sapevate. Come lo so? Malizia II è immatricolata ad Amburgo, dove ho pure io il mio yatch.

bernardone

Dom, 18/08/2019 - 16:41

Povera Gretina costretta a navigare col miliardario che non può permettersi manco un cesso in una nave da milioni. E di grazia dove finisce il regal prodotto? Non mi direte che, per non inquinare, farete come il Manzoni di anni fa, in scatola e poi venduto ai fanatici green, vero?

cgf

Dom, 18/08/2019 - 17:01

Ma Greta ha compilato l'ESTA o ha ricevuto il VISA? Pensa un poco se dovesse tornare indietro CON LO STESSO MEZZO CON CUI È ARRIVATA

Ritratto di OdioITedeschi

OdioITedeschi

Dom, 18/08/2019 - 17:05

Bravi, vigliacchi e faziosi di giornalisti italiani: censurate sempre chi denigra Greta e pubblicate invece pure i commenti maleducati di altri lettori nei confronti di una ragazza la cui unica "colpa" è quella di volere semplicemente un mondo migliore in cui vivere, possibilmente senza inquinamento (e io aggiungerei pure senza scie chimiche e senza l'influenza di quella organizzazione criminale chiamata Governo Ombra Mondiale che oltre a innescare guerre sotto false flags, povertà, malattie e distruzione è pure responsabile di aver boicottato scoperte e invenzioni fantastiche che ci avrebbero permesso di fare a meno del petrolio gia decine di anni fa, come la fusione fredda o il motore magnetico che qualche troll deficiente si diverte ancora a spacciare come bufale).

timoty martin

Dom, 18/08/2019 - 17:10

Se non l'avevato ancora capito ora la cosa è ovvia: quanto dice e fa la ragazzina -convinta di essere un genio!- è frutto di un progetto molto più grande di lei, un progetto politico, pieno di soldi, un progetto che inquina.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Dom, 18/08/2019 - 17:17

Sono i sinistri al Momclair, riscaldamento a manetta e via in paizza a protestare per le emissioni. Dei loro mezzi di trasporto? Stendiamo un velo pietoso.

sparviero51

Dom, 18/08/2019 - 17:36

FATELE SAPERE ANCHE LA CONSISTENZA DEL PARCO MOTORISTICO DEL "PRINCIPINO " TRA AUTO , MOTO E BARCHE . BUFFONI RADICAL-CHIC ,ANDATE A LAVORARE . AMMESSO CHE NE SIATE CAPACI !!!!!!!!!!!!!!!!!

Ritratto di Fabious76

Fabious76

Dom, 18/08/2019 - 17:50

x Eroncelli: è vero che il motore diesel emette,di CO2/Km,circa il 10-15% in meno di un motore a benzina. Tuttavia,questo tipo di motore è anche noto per generare,rispetto agli altri propulsori,una maggiore quantità di ossidi di azoto (NOx) e soprattutto di polveri sottili,che possono essere fino a 1000 volte maggiori rispetto a quelle liberate nell’atmosfera da un motore a benzina. Per questo sono molto più pericolosi per la salute umana! Le batterie delle auto possono già essere riciclate nella quasi totalità dei materiali, da quelli nobili agli acidi, se pur con procedure particolari! Per costruire un qualsiasi oggetto ci vuole energia, bisogna vedere però da che fonte viene generata! Pure le balene fanno i bisognini in mare e molto più grosse delle nostre, dovremmo ammazzarle tutte?

killkoms

Dom, 18/08/2019 - 18:17

ipocrisia verdolina!

killkoms

Dom, 18/08/2019 - 18:21

@bernardone,forse gte Ta è convinta di scaricare plancton!

Zizzigo

Dom, 18/08/2019 - 18:33

L'ecologia dà alla testa, più di una damigiana di whisky.

cir

Dom, 18/08/2019 - 18:58

eroncelli .. verissimo sul fatto che il diesel inquina di meno. Ma per produttre una barca simile l' energia usata e' ridottissima . poiche' i materiali usati sono dei termoindurenti e non termoplstici.. ma sul fatto che la gretinetta viaggi su una barca ecologica e' tutto da scoprire ancora. E' Una barca da regata delle ultime generazioni, alberi e velature spaventose in pochissima immersione . UN bulbo ridicolo nelle dimensioni se paragonato a 20 anni fa'.Anche se bascullante per guadagnare contrasto sul " momento antagonista " e' piccolo .. generalmente e' in URANIO impoverito , barche ( esausto , speriamo ) Il piombo su queste barche e' penalizzante , troppo leggero..

Mr Blonde

Dom, 18/08/2019 - 19:16

potrà anche inquinare, potrà anche essere una montata, ma é innegabile che ci stiamo mangiando il mondo, mari foreste città inizia a fare tutto schifo, e paghiamo in danni molto più di quanto costerebbe la prevenzione, se non in vite umane; ha senso salvare questo modo di produrre prodotti inutili a costi sempre più bassi tanto paga l'ambiente?

Korgek

Dom, 18/08/2019 - 21:12

La gretina intanto da quando è diventata (purtroppo) famosa di co2 in voli aerei ne ha già prodotta tanta. Anche l'industria alimentare vegan produce co2. E quindi? Dai, parliamo di cose più serie.

Ritratto di bonoitalianoma

bonoitalianoma

Dom, 18/08/2019 - 22:11

Fa più inquinamento un moscerino o una macchina ecologica?

adal46

Dom, 18/08/2019 - 22:26

PRESA PER I FONDELLI MONDIALE: dai che un pò alla volta il torbido viene fuori; ma tant'è. Sono ciechi anche molti, moltissimi che hanno gli occhi aperti, ma non vedono.

casela

Dom, 18/08/2019 - 22:41

Qui dalle mie parti un venditore di frottole viene definito in dialetto:{magna merda)

killkoms

Dom, 18/08/2019 - 23:11

gre ta lascerà plancton per strada!

mariolino50

Dom, 18/08/2019 - 23:12

Fabious76 Studia, il motore con il rendimento più alto è il diesel, quello che emette meno CO2, emette invece più polveri,ma non molte, per il clima non contano niente, sono peggio le perdite di metano, anche dalle mucche e da noi, tipo le puzzette.

Alfa2020

Lun, 19/08/2019 - 09:02

Casiraghi no era qullo che faceva gare con motoscafo va bene lui usava acqua salata non inquinava

Ritratto di Azo

Azo

Lun, 19/08/2019 - 10:57

Finche avremo tante diversità di pecore in Italia, i "CIARLATANI DELLA POLITICA" E DEL "CLERO, AVRANNO IL "POTERE DI TRASCINARLE E PORTARLE AL MACELLO. """RELIGIONI E POLITICA, SONO RESPONSABILI DEL BENE DEL PAESE, TUTTO STA NELL`INTELLIGENZA E NELL`ONESTÀ DELLA POPOLAZIONE CHE ADERISCE LORO SCEGLIENDO I LORO CAPI!!! LE RELIGIONI INVECE, SONO COMPOSTE DA PARASSITI, CHE CERCANO DI INFONDERE I LORO VOLERI, IMPAURENDO LE GENTI CON DEMONI INFERNALI!!! POI, CHI PORTA PIÙ FEDELI, LO PROMMUOVONO CAPO SPIRITUALE"""!!!

cir

Lun, 19/08/2019 - 12:13

Alfa2020 ; si gare di altura com motori da 2000 cavalli...500 litri all' ora di consumo !

cir

Lun, 19/08/2019 - 18:03

Mr Blonde Dom, 18/08/2019 - 19:16 leggi qui.. https://www.sicurauto.it/news/superati-200-mila-voli-al-giorno-quanto-consuma-e-inquina-un-aereo/?refresh_ce-cp

buonaparte

Mar, 20/08/2019 - 17:31

mi dispiace molto per questa ragazza che viene utilizzata per questa propaganda verde che in realtà nasconde un tentativo di intercettare dei giovani e sottrarli alla destra in un momento di crisi delle sinistre europee. credo che la giustizia svedese deve sottrarla ai genitori per dargli le cure necessarie ed una vita serena invece di servire per fare soldi. perchè di soldi si parla sfruttando la malattia della ragazza e della ecologia.LIBERATE QUESTA RAGAZZA . L'INQUINAMENTO NEI PAESI OCCIDENTALI è SCESO TANTISSIMO NEGLI ULTIMI ANNI ORA CHE STANNO DISTRUGGENDO IL MONDO SONO I PAESI EMERGENTI CON IN TESTA CINA E INDIA . LA CADUTA DEL MURO DI BERLINO è STATA LA CATASTROFE DEL MONDO POLITICO E ECONOMICO ED ECOLOGICO . MEDITATE