Hong Kong, arrestato l'attivista pro democrazia Joshua Wong

Appena rientrato da un viaggio a Taiwan, il ragazzo è stato arrestato con l'accusa di "violazione delle condizioni per la libertà su cauzione"

Joshua Wong è stato arrestato questa mattina all'aeroporto di Hong Kong.

Appena rientrato da un viaggio a Taiwan, l'attivista pro democrazia e leader del Movimento degli ombrelli nel 2014, è stato prelevato dalla polizia all'aeroporto di Hong Kong con l'accusa di violazione delle condizioni per la libertà su cauzione.

Il ragazzo era infatti stato arrestato lo scorso agosto per aver incitato i cittadini a partecipare a un'assemblea non autorizzata. Fu rilasciato su cauzione, ma gli era stato imposto ll'obbligo di dimora dalle 23 alle 7.

Joshua Wong, più volte arrestato nella sua giovanissima carriera di attivista, era volato a Taiwan per incontrare i politici locali in merito alle proteste di Hong Kong. Appena messo piede nella sua città ha trovato ad attenderlo alcuni poliziotti.

I motivi dell'arresto

Sono stato arrestato dalla polizia per aver violato le condizioni della cauzione – spiega una dichiarazione diffusa dal ragazzo al suo partito Demosisto – e attualmente sono tenuto in custodia”.

Secondo la difesa del ragazzo si tratterebbe di un errore perché la Corte aveva approvato i suoi viaggi all'estero. Probabilmente Joshua Wong verrà rilasciato già nella giornata di domani e per questo motivo, su Twitter, l'attivista ha voluto rassicurare amici e parenti.

Nel frattempo a Hong Kong va in scena il quattordicesimo weekend di proteste. Nonostante il ritiro definitivo della legge sull'estradizione della governatrice locale Carrie Lam, migliaia di manifestanti hanno marciato verso il consolato americani della città per chiedere aiuto all'amministrazione Trump.

Commenti

alox

Dom, 08/09/2019 - 20:09

Se non sei un attivista Comunista...o sei un ladro o una spia. Il nuovo che avanza come la Russia!