Hugh Grosvenor è il nuovo duca di Westminster: ha 25 anni e un patrimonio da 11 miliardi di euro

Il giovane Hugh Grosvenor ha ereditato titolo e patrimonio del padre, deceduto recentemente. Trai suoi possedimenti, 121 ettari nel cuore di Londra, tra palazzi e terreni. Nel portafoglio, un patrimonio (stimato da Forbes) di 11 miliardi di euro

Causa la prematura dipartita del padre (Gerald Grosvenor è morto lo scorso 9 agosto di un malore improvviso), il giovane Hugh Grosvenor si è trovato ad ereditare il suo titolo - Sua Grazia, il duca di Westminster - e i suoi (ingenti) possedimenti. Hugh - classe 1991 e amante di party e belle ragazze - è adesso l'uomo più ricco della Gran Bretagna (e il 68esimo del mondo), con un patrimonio (stimato da Forbes) di 11 miliardi di euro. Tra le società ereditate, anche la "Grosvenor Group", che amministra una delle più grandi proprietà terriere del mondo: 121 ettari nel centro di Londra, compresa l'area attorno a Buckingham Palace, tra palazzi e terreni. E in più altre tenute nella campagna inglese, possedimenti in Scozia, in America e in Asia.

I Grosvenor sono - infatti - la più potente e la più ricca casata dell'aristocrazia inglese, molto vicini - e amici - alla famiglia reale: Gerald Grosvenor è stato padrino di battesimo del principe William, mentre il giovane Hugh lo è del principe George. Del resto, Hugh e William sono grandi amici - dal momento che sono praticamente cresciuti assieme.

"Spero che impari la disciplina e che non si limiti alla bisboccia", disse Gerald Grosvenor alla festa del 21esimo compleanno del figlio (party da 5 milioni di sterline nella prestigiosa tenuta di famiglia a Heaton Hall, nella campagna del Cheshire). Senza dubbio non saranno tempi facili per il giovane, che dovrà assumere un profilo basso ed "essere mentalmente robusto" - come gli raccomandò il padre a suo tempo.

Commenti
Ritratto di mbferno

mbferno

Gio, 11/08/2016 - 19:01

Certa gente nasce proprio con la camicia....anzi un armadio pieno di camicie.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di LANZI MAURIZIO BENITO

LANZI MAURIZIO ...

Gio, 11/08/2016 - 19:38

BEATO LUI, CHISSA' SE E' CONTENTO DELLA BREXIT.

Anonimo (non verificato)

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Gio, 11/08/2016 - 21:00

Io amplifico il finale dell'articolo. Non vorrei 'per tutto l'oro del mondo' essere nei suoi panni. Schiavo di notai, commercialisti, avvocati, direttori di amministrazione. Non ne parliamo. Comunque, lamento non sia stata data notizia dell'età del defunto e del suo regime di vita. -r.r.- 21,00 - 11.8.2016

ziobeppe1951

Gio, 11/08/2016 - 21:15

Nel XXI secolo la nobiltà non dovrebbe più esistere

Ritratto di Dario Maggiulli

Dario Maggiulli

Gio, 11/08/2016 - 22:05

Io amplifico il finale dell'articolo. Non vorrei 'per tutto l'oro del mondo' essere nei suoi panni. Schiavo di notai, commercialisti, avvocati, direttori di amministrazione. Non ne parliamo. Comunque, lamento non sia stata data notizia dell'età del defunto e del suo regime di vita. -r.r.- 21 - 11.8.2016

Anonimo (non verificato)

giovauriem

Ven, 12/08/2016 - 11:01

lui e il 68° più ricco del mondo , io mi accontenterei di essere 680° , sono un tipo parco spartano e frugale .