India, un 22enne ucciso durante le nozze dai genitori di lei

In India un ragazzo è stato sgozzato dai genitori di lei mentre si stava celebrando il loro matrimonio

Era fuggito con la sua fidanzata per coronare il sogno d’amore con il matrimonio. Ma i familiari di lei lo hanno ucciso proprio mentre si stavano svolgendo le nozze. È quel che è successo in India, nel tempio indù di Thimmapur al 22enne Mahankali Anil.

È stato prima sgozzato e, poi, la sua testa è stata schiacciata con un masso. Il tutto è avvenuto alla presenza della promessa sposa, la 18enne Hastapuram Mounika che frequentava la vittima ormai da qualche anno anche la loro relazione era stata sempre ostacolata dai suoi genitori. Questi ultimi avevano, infatti, cercato di allontanarla da Mahankali rivolgendosi alla polizia e avvertendo i sacerdoti che la loro figlia era minorenne. Quando i due giovani hanno tentato una prima fuga, i genitori di lei hanno accusato il ragazzo di rapimento e poi hanno spedito la figlia a studiare fuori città. Lei, una volta ritornata a casa, ha riscoperto l’amore col giovane Mahankali e i due sono fuggiti per sposarsi ma stavolta hanno chiesto la protezione della polizia che, però, non è arrivata. Nel momento in cui stavano per unirsi in matrimonio, la famiglia di Hastapuram ha disintegrato il loro sogno e, solo a quel punto, come riferisce The Times of India, i poliziotti hanno arrestato dieci persone.

Commenti

lorenzovan

Dom, 23/10/2016 - 19:52

PERO' HANNO LA BOMBA ATOMICA E SONO LA PIU' "GRANDE DEMOCRAZIA" DEL MONDO... alla faccia.....

Martinico

Dom, 23/10/2016 - 21:59

Che bella emancipazione. Questa gente ancora esegue disegni rupestri nella pietra.

Ritratto di Leonida55

Leonida55

Lun, 24/10/2016 - 00:31

Dobbiamo integrarci? Di indiani ne abbiamo diversi sul territorio. Anche tanti che fanno "l' indiano".